PRIMO CONTATTO

Suzuki S-Cross: lo sprint c’è, il rumore no

La Suzuki S-Cross si rifà il trucco per mostrare un’immagine da vera suv. Pronto e silenzioso il tre cilindri 1.0 turbo da 111 CV; scarsa, però, la visibilità posteriore.

21 luglio 2016
  • Prezzo (al momento del test)

    € 21.490
  • Consumo medio

    20 km/l
  • Emissioni di CO2

    113 grammi/km
  • Euro

    6
Suzuki S-Cross
Suzuki S-Cross 1.0 Boosterjet Cool 2WD
Più “importante”

A tre anni dal lancio, la Suzuki S-Cross si rinnova nel look e nei contenuti tecnologici: per conferirle un’immagine che la caratterizzi maggiormente come autentica suv, i designer giapponesi ne hanno ridefinito il frontale, ora dominato da una grossa mascherina cromata (fin troppo vistosa), con fari più affusolati (luci full led per le versione Cool e Top) e un inedito cofano solcato da due grandi nervature. L’insieme, quindi, ora è più massiccio e imponente. Nuovi anche i cerchi in lega di 17”, a cinque doppie razze; dietro ci sono fanali a led. Anche gli interni hanno ricevuto qualche ritocco: il rivestimento in plastica morbida della plancia migliora la qualità delle finiture, un punto debole della precedente versione. Invariato il baule, ampio e sfruttabile.

Può frenare da sola

La Suzuki S-Cross può ora contare anche su una dotazione di sicurezza più ampia. Il cruise control adattativo con funzione di frenata (ACC con RBS, Radar Brake Support, di serie solo per la Top), tramite un radar a onde millimetriche aiuta a prevenire possibili collisioni (o a ridurne i danni) a bassa velocità. Quando si guida nel traffico, questo dispositivo controlla il veicolo che precede e, se rileva la possibilità di una collisione, avverte il conducente con un segnale acustico e un messaggio sul display multi-funzione di 7” sulla plancia; il passaggio successivo è l’attivazione del freno, che accresce la decelerazione dell’auto durante l’emergenza, fino a fermarla. Novità anche sul fronte dell’infotainment, con le mappe in 3D del navigatore e la possibilità di collegare gli smartphone (con Apple CarPlay e Mirrorlink).

Tre cilindri vispi

La novità più importante della rinnovata Suzuki S-Cross, però, è sotto il cofano. Mandato in pensione il vecchio 1.6 aspirato a benzina da 120 CV, infatti, ora la suv giapponese è disponibile solo con motori turbo: il 1.0 a tre cilindri dell’auto provata, il 1.4 da 140 CV (entrambi a iniezione diretta), già visto sulla Vitara, e il 1.6 DDiS da 120 a gasolio. Il 1.0 Boosterjet S&S, che ha una turbina a bassa inerzia per ridurre il fastidioso “ritardo di risposta” che in passato era comune ai motori sovralimentati) è ben sfruttabile fin dai bassi giri. Lo scatto ci è sembrato pronto e, insistendo sul pedale dell’acceleratore, anche la progressione non delude: non si sente assolutamente la mancanza di cavalli, vista anche la natura tranquilla della vettura, che non ambisce a prestazioni sportive (se si vuole più sprint si può scegliere il 1.4 da 140 CV, che ha davvero una bella verve, specie abbinato al cambio automatico a sei marce). Sempre sotto controllo le vibrazioni (anche da fermo) e la rumorosità, contenuta. Sul piano dei consumi, la Suzuki S-Cross 1.0 Boosterjet 2WD S&S promette buone percorrenze: alla fine del nostro test il computer di bordo riportava una media di 15 km/l (con lunghi tratti di saliscendi e un breve tratto sterrato). 

Nel traffico è ok

A suo agio nelle strette vie dei centri urbani (ma attenzione in retromarcia, la visibilità posteriore non è delle migliori), la Suzuki S-Cross 1.0 Boosterjet 2WD S&S è comoda, anche su strade accidentate, grazie alla capacità delle sospensioni di assorbire le sconnessioni senza farle sentire troppo nell’abitacolo. L’aderenza in curva è buona, anche se il coricamento laterale si fa sentire e lo sterzo non appare precisissimo. Tutto bene pure in autostrada, anche se la quinta lunga pesa un po’ sulla ripresa, costringendo a passare alle marce inferiori se si ha fretta. 

Con 3.800 euro di sconto

La Suzuki S-Cross è già in vendita (sabato 24 e domenica 25 settembre il fine settimana di “porte aperte”), con prezzi a partire dai 18.990 euro della 1.0 Boosterjet 2WD S&S Easy: fino al 30 settembre, però, viene offerta in promozione, con uno sconto di ben 3.800 euro, a 15.190 euro. Tre gli allestimenti: Easy, Cool (che può essere arricchito col cambio automatico) e Top. Interessanti i servizi offerti: oltre alla garanzia di 3 anni/100.000 km, che comprende l’assistenza stradale e i controlli gratuiti, la casa offre anche un corso di guida sicura gratuito per chi ha in famiglia un neopatentato. 

Secondo noi

PREGI

> Baule. È capiente e facile da sfruttare. Furbi il doppio fondo e lo schienale del divano regolabile.
> Comfort. Le sospensioni smorzano bene le sconnessioni della strada e l’abitacolo è ampio e insonorizzato a dovere.
> Motore. Il tre cilindri 1.0 turbo da 111 CV è regolare, fa poco rumore e non vibra eccessivamente.

DIFETTI
 
> Ripresa. La quinta lunga è penalizzante: per guadagnare velocità in fretta si deve scalare.
> Sterzo. In velocità lo avremmo preferito un po’ più preciso.
> Visibilità posteriore. Dietro si vede poco, a causa del lunotto piccolo e dei larghi montanti del tetto.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 998
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 82 (111)/5500 giri
Coppia max Nm/giri 170/2000-3500
Emissione di CO2 grammi/km 113
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Le prestazioni dichiarate  
Velocità massima (km/h) 180
Accelerazione 0-100 km/h (s) n.d.
Consumo medio (km/l) 20,0
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 430/179/158
Passo cm 260
Peso in ordine di marcia kg 1090
Capacità bagagliaio litri 430/1269
Pneumatici (di serie) 215/60 R16
Suzuki S-Cross
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
70
82
58
45
54
VOTO MEDIO
3,2
3.2233
309
Aggiungi un commento
Ritratto di Mecnippon
14 settembre 2016 - 10:52
Allora mettiamola così...se non si considerano gli aspetti secondari legati ai motori diesel con filtro antiparticolato...bisogna cmq dire una cosa..ha ragione supermax63 quando dice che con la giusta manutenzione e il rispetto di alcune procedure il motore diesel è un motore robusto affidabile e dai bassi consumi...e in particolare tutti i motori fiat multijet hanno fama di motori molto azzeccati...il 1.3..il 2.0 e l ultimo nato il 1.6...meglio di wv per esempio..infatti non a caso è il motore scelto da suzuki...il 1.6 multijet fiat ha 120 cv e raggiunge i 175 kmh...e se rispettato farà una valanga di km in totale affidabilità...il concetto che volevo proporre io era legato alle diverse tipologie di autisti e di utilizzo dell auto...e anche ammettere anche gli aspetti meno simpatici e reali legati al diesel...ribadisco che se non si considerano alcuni aspetti che il motore 1.6 diesel che adotta suzuki è meccanicamente ottimo e affidabile e questo è fuori discussione.
Ritratto di supermax63
14 settembre 2016 - 13:41
Il motore Fiat diesel 1600120 CV esiste da anni ed è considerato un ottimo motore scelto non a caso anche da altre case automobilistiche
Ritratto di anthomino
14 settembre 2016 - 15:47
175km/h??? ma dalle prove de Al Volante diceva 190! non ci parlo più con voi, date solo brutte notizie.
Ritratto di supermax63
15 settembre 2016 - 02:52
Ma non è una Porsche, se cerca la velocità deve orientarsi su altro tipo di vetture ed in ogni caso dove vuole guidare a 175 Km/h quando il limite è nettamente inferiore.Se vuole andare in circuito deve scegliere una tipologia diversa di vettura
Ritratto di anthomino
17 settembre 2016 - 18:20
Ma allora al volante racconta frottole? Nella prova su strada 190 km e 19kmlitro. Accelerazione in 10 netti. Sono stato a vedere ateca: molto più bella e spaziosa cruscotto bellissimo ... col 116 benzina da 200nm viene 22000 incluso navigatore. Pesa 100 kg in più di scross. Che ne pensate ?
Ritratto di ebs
17 settembre 2016 - 16:44
2
Che frontale brutto!
Ritratto di anthomino
29 settembre 2016 - 14:06
provata la 1000 cool per 5-6 km. devo dire non male. dentro non ha affatto l'effetto auto povera, anzi. semmai sembra minimalista, senza effetti speciali. ottima tenuta con scarso rollio e sospensioni efficaci. motorino che sembra debole perché non si sente proprio ed anche salendo di giri le prestazioni sembrano inalterate. però premendo a fondo è ben scattata in una salita. mi piace e convinto. l'approccio dei concessionari della Campania ... molto meno. anche per questo non ne venderanno. vogliono, tra una cosa e l'altra, quasi 20.000 ( navigatore e sensori ant/post = 1.000). ma con 22000 prendo ateca benzina superaccessoriata che è un'altra cosa a dire il vero. o addirittura una quasuai.
Ritratto di anthomino
29 settembre 2016 - 20:44
ed allora? nessuno commenta i miei commenti?
Ritratto di supermax63
30 settembre 2016 - 10:48
Eccoti accontentato, ho letto con piacere ma per me non è una sorpresa che la S-Cross è un'otttima vettura concreta che personalmente acquisterei solo con motore diesel. Ovvio che se l'assegno da staccare dovesse diventare eccessivo sarebbe lapalissiano orientarsi verso alternativa. Restando in casa Suzuki potrei valutare Vitara
Ritratto di anthomino
3 ottobre 2016 - 12:24
Mecnippon cortesemente perché non mi "illumini" prima che stacco un assegno da 19000€ se non 21500€ ? mi piacerebbe un tuo feedback su: - spazio interno e comodità per passeggeri - tenuta di strada - cruscotto acceso di notte (non ha effetti speciali, certo, ma non capisco se è grazioso o brutto, mentre capisco che è scomodo cambiare funzioni piccolo computerino di bordo)? - infortainement (c'è un filo di collegamento veloce con smartphone)? - climatizzatore - ho sempre dubbio se prendere benzina o diesel (4x4 no, è sprecato) se vuoi ti lascio la mail. coì se decido poi ci sentiamo per confronti. grazieeeeeeeeeeeeeeee
Pagine