PRIMO CONTATTO

Toyota Verso: sprintosa no, ma silenziosa sì

La Toyota Verso riceve il 1.6 diesel da 111 CV di derivazione BMW: non è un campione in ripresa, ma si è rivelato meglio insonorizzato del precedente 2.0.
Listino prezzi Toyota Verso non disponibile
Pubblicato 07 febbraio 2014
  • Prezzo (al momento del test)

    € 26.500
  • Consumo medio (dichiarato)

    22,2 km/l
  • Emissioni di CO2 (dichiarate)

    119 grammi/km
  • Euro

    5
Toyota Verso
Toyota Verso 1.6 D-4D Active
Meno cavalli
 
Aggiornata un anno fa la Toyota Verso a sette posti è una monovolume di medie dimensioni ora disponibile anche con il 1.6 turbodiesel di origine BMW (è il primo risultato della nuova collaborazione tecnica fra i due costruttori). Il nuovo motore sostituisce le altre unità a gasolio che equipaggiavano la Toyota Verso (il 2.0 da 124  CV e il 2.2 da 150) e, per cilindrata e potenza (111 cavalli), dovrebbe risultare ancor più gradito al pubblico italiano. Stupisce, però, che (pur trattandosi di un progetto di nuovo conio) il motore sia ancora Euro 5 e non Euro 6 (certificazione obbligatoria per i nuovi modelli omologati da settembre 2014). Restano a listino le due unità a benzina: il 1.6 con 132 CV e il 1.8 da 147, con cambio a variazione continua di rapporto. 
 
Nuova e scontata
 
Già in vendita, la Toyota Verso 1.6 D-4D ha prezzi compresi fra i 24.800 euro della versione “base” (offre di serie sette airbag, climatizzatore, radio, fendinebbia e sette posti) e i 28.500 della più ricca Style Pack (nel prezzo include anche i cerchi in lega di 17”, i fari bixeno e il tetto panoramico). Fra le due, s’inserisce la Active del test (con cerchi in lega di 16”, climatizzatore automatico bizona, retrovisori ripiegabili elettricamente): costa 26.500 euro ma, con l’offerta lancio, è proposta a 20.900 (sconti sostanziosi sono disponibili anche per le altre versioni).
 
Dettagli rinnovati
 
Fra le poche novità nel pratico abitacolo (molti i portaoggetti) della Toyota Verso, spicca il sistema multimediale, migliorato e dotato di uno schermo (non piccolo, di 6,1”) a sfioramento nella consolle. Modificato anche il navigatore (circa 700 euro), dotato pure della visualizzazione Google Street View. Infine, sono cambiati i tessuti per i sedili (gradevole quello color panna della vettura del test) e il pomello del cambio. All’interno della Toyota Verso restano la plancia, lineare e poco invadente, con il cruscotto nel mezzo (si legge bene), e le finiture non di basso livello. I comandi sono ordinati, fatta eccezione per la presa Usb collocata troppo in basso, sul fianco destro della consolle (può facilmente essere urtata dal passeggero anteriore). Le prime due file di sedili garantiscono parecchio spazio (il divano, diviso in tre parti, scorre di 22 cm); la terza fila (fuoriesce dal baule) va bene per persone alte non più di 170 cm. A proposito di bagagliaio, è capiente e facilmente sfruttabile (la soglia è a soli 68 cm da suolo).
 
Si fa sentire meno
 
Nella nuova versione 1.6 D-4D, la Toyota Verso conserva i pregi delle altre varianti. Nella guida è intuitiva e la taratura non troppo morbida degli ammortizzatori favorisce la maneggevolezza; anche se non dei più precisi, lo sterzo ha una buona consistenza mentre il cambio (con la leva rialzata nella consolle) ha innesti in po’ duri, ma si manovra senza difficoltà. Il motore risulta meglio insonorizzato del 2.0, il che però rende più evidenti i fruscii aerodinamici a velocità autostradali. Pur con soli 111 CV, il 1.6 è pronto ai bassi regimi e in accelerazione non delude (verosimili sia i 12,7 secondi dichiarati per lo “0-100”, sia la velocità massima di 185 km/h). Dove il quattro cilindri ha il fiato un po’ corto, è in ripresa: i rapporti del cambio, che privilegiano i consumi, e il peso di 1520 chilogrammi dell’auto, non lo aiutano. Non male, invece, i consumi calcolati dal computer di bordo: la media nel test è stata di 15 km/l.
 
Secondo noi
 
Pregi
> Facilità di guida. Questa Toyota dà subito confidenza.
> Praticità. I comandi sono ben disposti, il baule è agevolmente accessibile, il divano scorre e i sette posti sono di serie.
> Spazio. Abbondante in rapporto alle dimensioni della carrozzeria.
 
Difetti
> Motore. Visto che è nuovo, ce lo saremmo aspettato già Euro 6.
> Presa Usb. È scomoda da raggiungere.
> Ripresa. I 111 cavalli fanno del loro meglio,ma…

SCHEDA TECNICA

Cilindrata cm3 1598
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 82 (111)/4000 giri
Coppia max Nm/giri 270/1750-2250
Emissione di CO2 grammi/km 119
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 446/179/1620
Passo cm 278
Peso in ordine di marcia kg 1520-1620
Capacità bagagliaio litri 155/982
Pneumatici (di serie) -

 

Toyota Verso
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
33
26
43
17
19
VOTO MEDIO
3,3
3.268115
138
Aggiungi un commento
Ritratto di grandedanny
7 febbraio 2014 - 17:20
Allora tante case stanno già provvedendo agli euro 6, dire che i motori sono euro 5 è di una inutilità assurda in quanto tutte le macchine nuove vendute sono euro 5!!! Gli interni saranno anche molto curati, ma esteticamente a guardarli sono penosi... e dire penosi è un complimento... Sull'affidabilità giapponese nulla da dire: per me toyota e honda sono le migliori sotto quest'aspetto (peccato per i motori bmw che avranno le solite noie...)!
Ritratto di grandedanny
7 febbraio 2014 - 17:20
Allora tante case stanno già provvedendo agli euro 6, dire che i motori sono euro 5 è di una inutilità assurda in quanto tutte le macchine nuove vendute sono euro 5!!! Gli interni saranno anche molto curati, ma esteticamente a guardarli sono penosi... e dire penosi è un complimento... Sull'affidabilità giapponese nulla da dire: per me toyota e honda sono le migliori sotto quest'aspetto (peccato per i motori bmw che avranno le solite noie...)!
Ritratto di grandedanny
7 febbraio 2014 - 17:20
Allora tante case stanno già provvedendo agli euro 6, dire che i motori sono euro 5 è di una inutilità assurda in quanto tutte le macchine nuove vendute sono euro 5!!! Gli interni saranno anche molto curati, ma esteticamente a guardarli sono penosi... e dire penosi è un complimento... Sull'affidabilità giapponese nulla da dire: per me toyota e honda sono le migliori sotto quest'aspetto (peccato per i motori bmw che avranno le solite noie...)!
Ritratto di 208drive
7 febbraio 2014 - 17:27
Hai postato 8 stessi commenti di fila.Bastava una volta sola. Senza offesa
Ritratto di PariTheBest93
7 febbraio 2014 - 18:48
3
Non credo gli abbia postati volontariamente, visto che hanno tutti lo stesso orario (17:20), sicuramente è stato un errore del suo PC o smartphone... A volte capita, ciao!
Ritratto di Moreno1999
8 febbraio 2014 - 21:38
4
E stranamente anche Fiat!
Ritratto di PariTheBest93
9 febbraio 2014 - 17:16
3
Si ma i Fiat sono tutti a benzina e poi tutte le case presto dovranno rispettare questa normativa...
Ritratto di Moreno1999
9 febbraio 2014 - 17:29
4
Ma fino ad ora pochi si sono fatti avanti. Tra i quali anche Fiat.
Ritratto di Andrea Ford
7 febbraio 2014 - 23:16
Il restyling le ha giovato tantissimo donandole una grinta niente male, la precedente non mi piaceva.
Ritratto di Peppe
7 febbraio 2014 - 15:49
Questo motore andrebbe benissimo sullaAuris, ma per una monovolume a 7 posti di queste dimensioni 112 CV sono pochi; servirebbe il 2.0, sempre tedesco, da 143 CV, che probabilmente arriverà in seguito. Oltretutto, il prezzo mi sembra eccessivo per un auto che non è più nuovissima e per un motore "riciclato", in commercio già da circa 5 anni (sulle Mini e BMW) e che, infatti, man mano sarà sostituito dal nuovissimo 1.5 3 cilindri
Pagine