PROVATE PER VOI

Abarth 124 Spider: emozioni da scoprire

Prova pubblicata su alVolante di
febbraio 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 40.000
  • Consumo medio rilevato

    13,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    148 grammi/km
  • Euro

    6
Abarth 124 Spider
Abarth 124 Spider 1.4 Turbo MultiAir
L'AUTO IN SINTESI

Realizzata sulla base della Mazda MX-5, l’Abarth 124 Spider è ispirata nello stile all’omonimo modello di 40 anni fa: dal frontale alla coda, senza trascurare i cofani di colore nero (ma volendo si possono avere in tinta col resto della carrozzeria). A differenza della spider giapponese con cui viene prodotta, la scoperta dello Scorpione monta (anziché un motore aspirato) un pepato 1.4 turbo, fluido nell’impiego di tutti i giorni, ma rabbioso quando si può dar sfogo ai suoi 170 cavalli. Personale e coinvolgente il rombo, mentre il differenziale autobloccante meccanico migliora la trazione delle ruote posteriori in uscita di curva. A dare un elevato piacere di guida contribuisce il peso ridotto dell’auto (solo 1060 kg), tra l’altro distribuito in modo ottimale sui due assi. Ben rifinito l’abitacolo; tuttavia, il navigatore è un extra, a sua volta vincolato all’acquisto di un costoso pacchetto. Peccato anche per il volante non regolabile in profondità.

Posizione di guida
2
Average: 2 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
2
Average: 2 (1 vote)
Comfort
2
Average: 2 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
2
Average: 2 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
HA UN BEL CARATTERINO

Non è solo per i 30 cavalli in più rispetto alla Fiat 124 Spider che questa Abarth 124 Spider conquista. È il carattere che è diverso: questa variante con logo dello Scorpione è più “pungente” in termini di prestazioni, di sonorità (inebriante il rombo emesso dallo scarico a quattro uscite Record Monza), di assetto (più rigido) e di freni (quelli anteriori hanno le pinze della Brembo). E anche gli interni, dove spicca un largo uso di Alcantara sono da vera Abarth. L’auto viene prodotta in Giappone, insieme alla Mazda MX-5, con la quale oltre al telaio, condivide il differenziale autobloccante e i dischi dei freni anteriori di 280 mm (nella spider nipponica impiegati per la versione con motore 2.0). Specifici per la due posti dello Scorpione gli ammortizzatori e le molle. Inoltre alcune lavorazioni vengono realizzate a Torino dalle Officine Abarth di Mirafiori: la verniciatura nera dei cofani e la personalizzazione degli interni con i rivestimenti in pelle e Alcantara. Leggera, agile e ben bilanciata, l’Abarth 124 Spider ha inserimenti in curva precisi, mentre il differenziale posteriore autobloccante garantisce la miglior trazione anche quando (in pista, disinserito l’Esp) ci si cimenta in spettacolari sbandate. In Sport il 1.4 turbo (prodotto dal gruppo FCA) dà il meglio di sé dai 2000 ai 6500 giri, poco prima che il limitatore intervenga; in Normal, invece, le prestazioni (e i consumi) sono persino inferiori a quelle della spider marchiata Fiat. Piacevole l’utilizzo del cambio, dalla leva corta e dagli innesti precisi, leggermente contrastati. Ma per i più “pigri” si può scegliere pure l’automatico, sempre a sei marce. Tra gli optional, anche gli indispensabili sensori di distanza (a vettura chiusa, la visibilità posteriore è scarsa): sono però in un costoso pacchetto (chiamato Visibility), con i fari e le luci diurne a led. In un altro pacchetto (Sound Plus) ci sono il “clima” automatico, il sistema multimediale con schermo di 7”, la radio Dab e l’hi-fi Bose da 231 watt.

VITA A BORDO
3
Average: 3 (1 vote)
ABITACOLO BEN RIFINITO, MA POCO PRATICO

Plancia e comandi
La sportività traspira da ogni dettaglio dell'Abarth 124 Spider: dal volante in pelle con cuciture rosse e con un inserto nello stesso colore per segnalare la posizione a ruote dritte, ai rivestimenti in Alcantara per la parte inferiore della plancia, oltre che per le cuffie del cambio e del freno a mano e per il bracciolo tra i sedili. “Racing” pure il contagiri con sfondo rosso e la pedaliera in alluminio con l’acceleratore incernierato in basso. Tutti i comandi, incluso il Drive Mood Selector (che varia la risposta del motore), sono vicini al guidatore, ma il volante non si regola in profondità: non tutti troveranno la propria posizione di guida ideale. 

Abitabilità
L’abitacolo è sportivo e raccolto, ma non angusto (neppure con la capote chiusa). Si sta seduti in basso, e solo i più alti sfiorano la pratica capote manuale con la testa. Così così le regolazioni delle poltrone: quella degli schienali è a scatti.

Bagagliaio
Tutto rivestito in feltro, il baule si carica dall’alto: l’apertura, a 80 cm da terra, non è piccola. Al centro, il fondo è scavato di 10 centimetri. Lo spazio si sfrutta meglio suddividendo i bagagli in più borse piccole: due trolley e uno zaino, giusto per una breve vacanza. Pochi i portaoggetti nell’abitacolo, tutti dietro le poltrone: quello centrale è il più ampio, nonché l’unico dotato di serratura. Dietro gli schienali ce ne sono altri due, ma è scomodo accedervi: occorre tirare avanti le poltrone.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
AFFAMATA DI CURVE

In città     
L’Abarth 124 Spider è maneggevole nel traffico, ma (a capote chiusa) crea qualche problema di visibilità. Comunque, pur avendo sospensioni sportive, non fa patire troppo pavé e tombini. E il 1.4 turbo ha una spinta fluida, non soltanto in modalità Normal. Ma è in questa modalità, ovviamente, che si ottengono le percorrenza migliori: 11,8 km/litro stando ai nostri test. Non male per una sportiva. 

Fuori città
Leggerezza, passo ridotto, sterzo pronto e assetto “piatto” favoriscono l’agilità nel misto. Ma l’Abarth 124 Spider diverte anche grazie al brio: in Sport il 1.4 turbo ha un bel tiro, oltre che un rombo coinvolgente. Bassi i fruscii a capote aperta. Potente la frenata, contrastati (ma precisi) gli innesti del cambio. E, tenendo una guida accorta, abbiamo percorso in media 16,4 km/litro.

In autostrada
Il comfort delle sospensioni non è male (anche sui giunti dei viadotti), e il cruise control riduce lo “stress da autovelox”, evitando di superare involontariamente i limiti di velocità: eventualità molto probabile, visto quanto è coinvolgente sentir allungare il motore. Anche a 130 km/h (in sesta marcia, lavora a 3350 giri ) la sua voce si avverte, ma risulta gradevole (non vale altrettanto per il rumore di rotolamento delle gomme). Nella norma i consumi: 13,3 km/litro. 

PERCHÉ SÌ

Agilità 
Grazie al peso ridotto, alle sospensioni rigide e allo sterzo pronto, l’Abarth 124 Spider sguscia via bene tra le curve.

Finiture 
Gli interni risultano curati, e sono di serie i rivestimenti in pelle e Alcantara.

Motore 
Il 1.4 turbo sa essere brillante nella guida sportiva, e fluido quando si “va a passeggio”. E, in modalità Normal, i consumi sono più bassi che nella Fiat 124 Spider.

PERCHÉ NO

Navigatore 
Questo irrinunciabile accessorio vincola all’acquisto di un costoso pacchetto. Considerato che parliamo di un’auto da 40.000 euro, sarebbe lecito pretenderlo di serie.

Portaoggetti 
Non ci sono tasche nelle porte né un uno sportello nella plancia. Scomodi i vani dietro le poltrone, minuscolo quello sotto il bracciolo. 

Regolazione volante 
Ormai anche le utilitarie e persino qualche citycar ha il volante registrabile in profondità. Grave che una sportiva come l’Abarth 124 Spider non lo preveda.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1.368
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 125 (170)/5500
Coppia max Nm/giri 250/2500-
Emissione di CO2 grammi/km 148
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione Posteriore
Freni anteriori  
Freni posteriori  
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 408/174/123
Passo cm 231
Peso in ordine di marcia kg 1060
Capacità bagagliaio litri 140//XXX
Pneumatici (di serie) 205/45 R 17
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 5700 giri   221,4 km/h 232 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 6,9   6,8 secondi
0-400 metri 14,9 149,0 km/h non dichiarata
0-1000 metri 27,4 188,2 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 31,4 183,3 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 29,8 175,4 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 7,7   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 8,3   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,8 km/litro 11,8 km/litro
Fuori città   16,4 km/litro 19,6 km/litro
In autostrada   13,3 km/litro non dichiarato
Medio   13,9 km/litro 12,0 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   35,8 metri non dichiarata
da 130 km/h   60,9 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   135 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,0 metri 9,4 metri

 

Abarth 124 Spider
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
150
44
26
10
15
VOTO MEDIO
4,2
4.240815
245
Aggiungi un commento
Ritratto di MaurizioSbrana
11 luglio 2017 - 08:29
1
No, non sbagli... anche se il progetto prevedeva il lancio di cayenne e tuareg dalla stessa piattaforma, ma tecnicamente nasceva prima la cayenne soprattutto per il mercato americano dove porsche vole aumentare i ricavi... poi si è accodato il tuareg piu per il mercato europeo... analisi corretta...
Ritratto di aerovinci
11 luglio 2017 - 11:04
ti sbagli caro Maurizio, il vicepresidente Mazda USA ha chiaramente detto che senza una joint venture (che alla fine è avvenuta con FIAT) con un altro costruttore la nuova mx-5 non sarebbe esistita perchè Mazda non voleva/poteva sobbarcarsi da sola i costi per il progetto di un nuovo pianale. La base su cui sorgono la fiat 124 e la mazda mx-5 è il risultato di un progetto congiunto FIAT/Mazda. Quindi la 124 non è la copia di nulla ma il risultato di una Joint venture come ce ne sono tanti in giro
Ritratto di aerovinci
11 luglio 2017 - 11:09
"Era contemplato il caso in cui, senza la collaborazione con il gruppo FCA, non ci sarebbero state le condizioni necessarie per far nascere la quarta generazione di Mazda MX-5" parole dei vertici Mazda non mie
Ritratto di MaurizioSbrana
11 luglio 2017 - 13:27
1
Mi permetto di dire però che la mx-5 anche senza joint venture sarebbe arrivata lo stesso, non subito ma piu avanti come piano industriale. Questione di tempi e di opportunità... anche perché sanno bene in mazda che nel mondo comunque venderanno più mx-5 che 124... quindi è una di quelle joint venture furbe... detto ciò, comunque mazda ha sempre fatto la mx-5, la spider piu venduta nel mondo in tutte le sue generazioni... fiat ha semplicemente colto l'occasione per imparare dai maestri...
Ritratto di napolmen4
11 luglio 2017 - 13:50
Calcola la prima spider di Mazda e calcola la prima della Fiat e vedi chi sn i maestri!! Se poi vuoi metterla su questi toni che mi dici della 4C spyder?.....cioe' e' come confrontare seta (alfa) con la lana cinese (Mazda)!! Quindi stai dicendo un mucchio di id.iozie saluti
Ritratto di napolmen4
11 luglio 2017 - 13:51
Ha...la prima mista a detta dei vertici e' ispirata alla duetto...
Ritratto di Eccomi
11 luglio 2017 - 19:51
No, non sarebbe arrivata. Te lo hanno detto in tanti, citando la fonte: Mazda. Verifica pure.
Ritratto di aerovinci
11 luglio 2017 - 14:29
"Era contemplato il caso in cui, senza la collaborazione con il gruppo FCA, non ci sarebbero state le condizioni necessarie per far nascere la quarta generazione di Mazda MX-5" quale parte di "non ci sarebbero state le condizioni necessarie per fare nascere la quarta generazione" non ti è chiara? il pianale è stato progettato da tecnici fiat e mazda, con il pianale della quarta generazione non ha nulla in comune. Quindi la piattaforma non è ne mazda ne fiat ma risultato di una joint venture paritaria
Ritratto di Eccomi
11 luglio 2017 - 19:49
Se tu avessi speso almeno 1 minuto per verificare I dati di vendita, avresti evitato di fare certe affermazioni.
Ritratto di -BOSS-
10 luglio 2017 - 21:08
Indubbiamente è un'auto costosa (40k per una spiderina due posti sono parecchi), tuttavia esteticamente è cattiva e originale quanto basta; ha un bel cambio manuale a 6 marce che rende l'esperienza di guida maschia ed emozionante, assieme al differenziale autobloccante meccanico; vanta ottime prestazioni (non male 6,9 sullo 0-100 con soli 170 CV) ed un peso decisamente ridotto. L'unico neo che le se potrebbe trovare, assieme chiaramente al prezzo, è forse "la poca esclusività del motore": senza nulla togliere a questo 1.4 che oggettivamente è valido, un 1750 depotenziato sarebbe stato ancora meglio. Ma a quel punto il prezzo lievitava.... In ogni caso: brava Abarth che progressivamente migliora..
Pagine
Annunci

Abarth 124 spider usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Abarth 124 spider usate 201626.79026.7901 annuncio
Abarth 124 spider usate 201724.90029.9009 annunci
Abarth 124 spider usate 201828.99929.0001 annuncio

Abarth 124 spider km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Abarth 124 spider km 0 201732.95034.6406 annunci
Abarth 124 spider km 0 201832.50035.0005 annunci