PROVATE PER VOI

Abarth 500: emozioni a suon di euro

Prova pubblicata su alVolante di
aprile 2009
  • Prezzo (al momento del test)

    € 18.500
  • Consumo medio rilevato

    13,0 km/l
  • Emissioni di CO2

    155 grammi/km
  • Euro

    4
Abarth 500
Abarth 500 1.4 16V T-jet
L'AUTO IN SINTESI

Piace per la grinta che emana anche solo guardandola da ferma. Pesa poco più di 1000 kg ma ha un motore e un assetto “cattivi”. Il divertimento, però, si paga caro: il prezzo è davvero alto.

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
2
Average: 2 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
2
Average: 2 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
5
Average: 5 (1 vote)
Tenuta di strada
5
Average: 5 (1 vote)
Dotazione
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Linea aggressiva e motore “cattivo”

Non poteva mancare una versione della 500 Abarth, proprio come avvenne a suo tempo per l’illustre antenata. E si sono fatte le cose per bene, “incattivendo” motore e assetto nel modo giusto e senza eccessi. Il risultato è una “piccola bomba” davvero divertente e sicura, personalizzabile a piacere, piuttosto comoda anche per quattro adulti e con prestazioni di prim’ordine, con la quale ci si possono togliere grandi soddisfazioni nella guida (superato lo “shock” del prezzo di listino…)

Continua inarrestabile la saga della 500, riedizione in chiave moderna del modello del 1957. Dopo la “classica”, l’automatica e la turbodiesel, è ora la volta della versione Abarth, revival delle 595 e 695 degli Anni 50 e 60. Ma non è finita: sta per arrivare anche la Cabrio con il tetto in tela e già si parla di una 500 Giardiniera…

Originale e “grintosa”, oltre a essere personalizzabile a piacere (come optional c’è persino un grande adesivo con lo scorpione: il segno zodiacale del preparatore Carlo Abarth) ha soluzioni che “mettono in mostra i muscoli”: la grande presa d’aria sotto la targa, i paraurti sporgenti (è più lunga di 11 cm rispetto alla 500 “normale”) e lo spoiler sopra il lunotto la rendono inconfondibile.

Ma la Abarth 500 non è solo apparenza: rispetto al modello originale Fiat ha un assetto più basso, sospensioni e un motore con ben 135 CV. Con il “passo” (la distanza fra i centri ruota) corto, è maneggevole quanto un go-kart. Inoltre, quando si vuole guidare con più grinta, basta premere il tasto “sport” per dare ancora più “pepe” al suo 1.4 turbocompresso e rendere ben più diretto lo sterzo: anche in questo caso le reazioni sono sempre sincere (e l’ESP è di serie).

Quello che inizialmente può lasciare stupiti è il prezzo, se si pensa che già con il solo allestimento standard (che, comunque, include spoiler sopra il lunotto, paraurti sportivi e sedili di tipo avvolgente rivestiti in tessuto) si spendono 600 euro in più rispetto alla più grossa Abarth Grande Punto. E se ci si mette a “pescare” nel lungo elenco degli optional si superano facilmente i 20.000 euro.

VITA A BORDO
2
Average: 2 (1 vote)
Si respira “aria di corse”

La “filosofia” delle Abarth di ieri si ritrova negli interni di questa 500 moderna, che paradossalmente quasi pecca di… troppa ricercatezza. Volante sportivo rivestito in pelle come i sedili con poggiatesta integrato, quadro strumenti con manometro del turbo e pedaliera “racing” in alluminio sono “segni” inconfondibili. Abbastanza comoda per quattro (a patto che chi siede dietro non sia troppo alto) ha, però, un bagagliaio appena sufficiente. Curate le finiture e notevole la dotazione di sicurezza.

Plancia e comandi
Qualitativamente corretta ma poco sportiva la plastica lucida utilizzata per la plancia. Al cruscotto circolare della 500 “normale” è stato aggiunto il manometro del turbo, sulla sinistra (che, però, risulta poco visibile dal posto di guida), e c’è pure una piccola freccia che suggerisce quando salire o scendere di rapporto per consumare meno. “Grintoso” e pratico da azionare il pomello del cambio in pelle nera con cuciture rosse, mentre nella plancia c’è il tasto “TTC”: un dispositivo che migliora la trazione in curva.

Abitabilità
I sedili anteriori, con poggiatesta di tipo integrato, sono sagomati come si deve e trattengono bene il corpo nei percorsi tortuosi. Quello del guidatore è regolabile anche in altezza, mentre se li si vogliono rivestiti in pelle nera, bisogna spendere altri soldi. Dietro, se i sedili anteriori non sono troppo arretrati, trovano posto due adulti, a patto, però, che siano di statura inferiore a 180 centimetri. Un po’ duri i poggiatesta rivestiti in gomma.

Bagagliaio
Lo spazio è quello che è, e a schienale alzato si possono stivare valigie e borse piccole, anche se i centimetri a disposizione in altezza non sono pochi. L’apertura del vano di carico ha una forma regolare, ma la carrozzeria (con la parte superiore della coda molto inclinata) fa sì che con lo schienale reclinato non resti molto spazio a disposizione. La soglia di carico è a 70 cm da terra, mentre lo “scalino” tra punto di battuta del portellone e fondo del vano è di 16 centimetri.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Un vero e proprio go-kart

Nel traffico urbano sa farsi largo con decisione (grazie alla notevole agilità del suo potente motore) e parcheggiare non è mai un problema se si considera che la lunghezza è di appena 366 cm, anche se la brusca risposta delle sospensioni  peggiora il comfort. Ma è fuori città che questa piccola sportiva dà il meglio di sé: premendo il tasto TTC consente di “mettere a terra” tutti i cavalli in maniera molto redditizia, con un assetto che “incolla” l’auto all’asfalto. Quanto all’ESP, interviene puntualmente e solo quando serve. Peccato che sulle autostrade si soffra un po’: spesso il rumore del motore e le sospensioni rigide fanno arrivare a destinazione… rintontiti

In città
Maneggevole e con un motore potente, nel traffico è davvero a suo agio. Al semaforo si può “bruciare” qualsiasi rivale e le dimensioni contenute agevolano le manovre di parcheggio (volendo, i sensori di distanza li monta la concessionaria). Lo sterzo è diretto ma il diametro di svolta è più ampio rispetto a quello delle 500 “normali”. Su buche e pavé, però, il comfort è limitato a causa delle sospensioni rigide.

Fuori città
Le curve sono il “pane” della Abarth 500: è letteralmente incollata all’asfalto, e scarica a terra tutti i cavalli (soprattutto attivando il dispositivo “TTC”, sigla che sta per “controllo del trasferimento di coppia”) in maniera redditizia e soprattutto senza fastidiosi slittamenti delle ruote. Si tratta di una vettura stabile e precisa (con l’ESP montato di serie) e dotata di freni che sopportano bene anche gli sforzi prolungati. Premendo il tasto “Sport”, lo sterzo diventa ancora più diretto e la risposta alle sollecitazioni sull’acceleratore si fa ancora più pronta.

In autostrada
Il motore a 130 km/h “lavora” sui 3500 giri, ed è quanto basta per fargli invadere l’abitacolo con il suo rombo, il che, in combinazione con la rigidità delle sospensioni, fa sì che alla fine di un lungo viaggio si arrivi tutt’altro che riposati. In compenso le frenate sono sicure anche da alta velocità. Va ricordato che la brillantezza delle prestazioni e la disinvoltura con la quale si raggiungono andature elevate può portare a esagerare, mettendo chi guida a rischio… Autovelox.
 

QUANTO È SICURA
5
Average: 5 (1 vote)
Un “guscio” piccolo ma protettivo

Questa piccola sportiva non è stata ancora sottoposta ai crash test dell’EuroNcap, per cui prendiamo come riferimento quelli della Fiat 500 “normale” che ha riportato cinque stelle nella protezione di guidatore e passeggeri, tre per quanto riguarda i bambini fissati sugli appositi seggiolini, e due per la tutela dei pedoni in caso di investimento. Di ottimo livello la dotazione di accessori per la sicurezza: di serie ha ben sette airbag oltre ai controlli di trazione e di stabilità.

Il risultato lusinghiero ottenuto dalla Fiat 500 “normale” nei crash test dell’EuroNcap (l’Abarth 500 non è stata ancora sottoposta a questo severo esame) è decisamente rassicurante: cinque stelle per la protezione di guidatore e passeggeri, tre per i bambini nei seggiolini con attacchi Isofix e due per la tutela dei pedoni in caso di investimento. La “versione dello scorpione” ha la stessa struttura e una dotazione di serie per la sicurezza attiva e passiva ancora più completa. Oltre a ben sette airbag (c’è persino quello che protegge le ginocchia del guidatore) fanno parte dell’equipaggiamento standard anche i controlli elettronici di trazione e di stabilità.

NE VALE LA PENA?
4
Average: 4 (1 vote)
Ci si diverte e non si passa inosservati

Per la piccola "bomba" che è, non ha consumi elevatissimi. Ma il divertimento si paga. Solo la Mini Cooper costa di più. Ha una lunghissima lista degli optional: senza accorgersene il prezzo può salire a dismisura.

La nuova Abarth ha ancora più fascino delle 500 elaborate di ieri e, ovviamente, è molto più performante e sicura. Una piccola “bomba”, divertentissima sul misto, che scatta come un felino in città e ha un rombo inconfondibile. Ma tutto questo ha un prezzo (anche se i consumi di benzina non sono alti): infatti, costa più cara di tutte le rivali (a esclusione della Mini Cooper) e se si attinge al ricco catalogo di optional la spesa può salire alle stelle. Ma quando si passa per strada, la gente si volta a guardarla: è ancora più affascinante della 500 “normale”.
 

PERCHÉ SÌ
 
 

Guida
Appena cominciano le curve si dà il via al divertimento: agile e con una notevole tenuta di strada, l’Abarth 500 se le “sgranocchia” come fossero panini. Il controllo di trazione TTC “lavora” molto bene.

Linea 
La 500 “normale” ha già un suo fascino, che viene incentivato da vari particolari ricchi di grinta (prese d’aria, spoiler ecc.). La ciliegina sulla torta sono i cerchi di 17” a 10 razze (optional, con gomme ribassate 205/40).

Motore
Ha parecchi cavalli e sa sfruttarli al meglio in tutte le situazioni. Oltretutto, ha il pregio che se si guida con intelligenza (e si cambia seguendo le indicazioni del computer di bordo) non “beve” molto.

Sicurezza 
La dotazione standard è di quelle che rassicurano: sette airbag (c’è anche quello che protegge le ginocchia del guidatore) e i controlli di stabilità e di trazione.

PERCHÉ NO
 
 

Diametro di sterzata
Stupisce, per un’auto così piccola, scoprire che per un’inversione a “U” ha bisogno di mezzo metro in più rispetto alla ben più grande Fiat Croma. La stessa 500 “normale” fa meglio…

Prezzo
Va bene che il divertimento si paga, ma qui forse si è un po’ esagerato, visto che la stessa Abarth Grande Punto costa di meno. E tra le rivali, soltanto la Mini Cooper finisce per avere un prezzo di listino più elevato.

Posizione di guida
Per essere un’auto di impostazione sportiva, si sta un po’ troppo in alto, anche abbassando al massimo il sedile di guida. Forse si è optato per una soluzione di compromesso.

Strumenti
Aver voluto far rivivere il “monostrumento” della 500 di ieri, ha dato vita a un cruscotto… sin troppo farcito. E per giunta il manometro del turbo si legge a fatica.

SCHEDA TECNICA
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 5400 giri   202,6 km/h 205 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 8,1   7,9 secondi
0-400 metri 15,9 141,0 km/h non dichiarata
0-1000 metri 29,4 173,4 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 31,0 171,3 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 31,4 162,5 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 10,5   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,0 km/litro 11,8 km/litro
Fuori città   15,4 km/litro 18,6 km/litro
In autostrada   11,8 km/litro non dichiarato
Massimo   4,5 km/litro non dichiarato
Medio   13,0 km/litro 15,4 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,8 metri non dichiarata
da 130 km/h   67,5 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   136 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,5 metri non dichiarata
Cilindrata cm3 1368
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 99 (135)/5500
Coppia max Nm/giri 180/2500 (206/3000)
Emissione di CO2 grammi/km 155
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 366/163/149
Passo cm 230
Peso in ordine di marcia kg 1080
Capacità bagagliaio litri 185/550
Pneumatici (di serie) 195/45 R 16
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 5400 giri   202,6 km/h 205 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 8,1   7,9 secondi
0-400 metri 15,9 141,0 km/h non dichiarata
0-1000 metri 29,4 173,4 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 31,0 171,3 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 31,4 162,5 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 10,5   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,0 km/litro 11,8 km/litro
Fuori città   15,4 km/litro 18,6 km/litro
In autostrada   11,8 km/litro non dichiarato
Massimo   4,5 km/litro non dichiarato
Medio   13,0 km/litro 15,4 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,8 metri non dichiarata
da 130 km/h   67,5 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   136 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,5 metri non dichiarata
Cilindrata cm3 1368
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 99 (135)/5500
Coppia max Nm/giri 180/2500 (206/3000)
Emissione di CO2 grammi/km 155
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 366/163/149
Passo cm 230
Peso in ordine di marcia kg 1080
Capacità bagagliaio litri 185/550
Pneumatici (di serie) 195/45 R 16
Abarth 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
235
109
68
43
58
VOTO MEDIO
3,8
3.818715
513
Aggiungi un commento
Ritratto di antonioconte
28 agosto 2009 - 12:51
Commento rimosso perché l'utente ha richiesto la cancellazione del profilo. La redazione.
Ritratto di giob
10 settembre 2009 - 15:11
Commento rimosso perché l'utente ha richiesto la cancellazione del profilo. La redazione.
Ritratto di mickael scofield
5 giugno 2011 - 12:09
ma la punto ha cavalli in piu rispetto alle 500...ecco perchè ha piu ripresa...i motori abarth sono tutti ripresa,è solo questione di cavalli
Ritratto di GioviX
5 settembre 2009 - 15:03
bellissima come potenete ma costosa!!!!
Ritratto di Ghigo il figo
10 settembre 2009 - 15:23
vuoi una macchina veloce ma impacciata o una un po' meno veloce ma agilissima
Ritratto di simonetto
24 ottobre 2009 - 19:37
è un'auto scattante,bella, potente,x il suo peso,freni buoni,meglio della punto abarth,in termini di prestazioni,ma non in abitabiltà. se la benzina costasse di meno.............
Ritratto di Robmaga
29 maggio 2014 - 14:42
Eh già..in America (per farti un esempio) la benzina varia dai 40 ai 60 cent a litro :(
Ritratto di Puglio
25 ottobre 2009 - 21:47
6
Bella la linea; il motore spinge forte, ma x il resto lascia molto a desiderare. Nei posti dietro persino 2 ragazzini stanno un po' stretti, il bagagliaio è microscopico ed il prezzo, è esagerato: costa di + della Punto Abarth. È FATTA SOLO PER FARSI NOTARE!!!
Ritratto di Robmaga
29 maggio 2014 - 14:43
È fatta solo per farsi notare..non sono d'accordo ..trovami un'auto che fa 0-100 in 7 secondi a meno di 20000 €
Ritratto di sandrino91
27 novembre 2009 - 14:07
a me piace molto come motore, estetica e il volante e da corsa e a di tutto e di piu questo piccolo bolide però potevano cambiare il cruscotto e uguale alla fiat 500, però per chi vuole un auto piccola,potente.agile e sportiva la 500 abarth e la macchina giusta
Pagine