PROVATE PER VOI

Alfa Romeo Giulia: una berlina scatenata

Prova pubblicata su alVolante di
agosto 2016
  • Prezzo (al momento del test)

    € 79.000
  • Consumo medio rilevato

    9,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    198 grammi/km
  • Euro

    6
Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia 2.9T V6 Quadrifoglio
L'AUTO IN SINTESI

Forte dei 510 cavalli (e 600 Nm di coppia massima) sprigionati dal poderoso 2.9 V6 biturbo, l'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio è un’autentica gran turismo con quattro porte: velocissima, appagante nella guida (bello il rombo del motore), ma anche con il comfort di una berlina, questa è l’Alfa di serie più potente mai costruita. Completa la dotazione di serie; nemmeno come optional, però, sono disponibili alcuni accessori che ci si aspetterebbe da un’auto di questo rango (un esempio su tutti, i fari full led).

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
5
Average: 5 (1 vote)
Tenuta di strada
5
Average: 5 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
BUON DIVERTIMENTO

Senza pretendere dall’automobilista un impegno eccessivo (a meno che non si vogliano saggiare gli elevati limiti della vettura), l'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio diverte nella guida e offre prestazioni mozzafiato (lo scatto brutale, di 3,9 secondi nello “0-100”, è quello di una GT, e il V6 allunga fino a 7000 giri). Si tratta di un’auto molto equilibrata nella distribuzione dei pesi e non troppo pesante (1580 kg), che risponde fulminea (ma con sincerità) ai comandi. Per quanto sportiva, è pur sempre una berlina: le sospensioni, a controllo elettronico, “salvano” la schiena e il comfort non è male. A bordo si può stare al massimo in quattro (l’omologazione per cinque è allo studio). Fra le esclusive di questa versione, il differenziale posteriore a controllo elettronico con due frizioni (trasmettono più coppia alla ruota con maggiore aderenza). Il sistema Dna varia non su tre, come nelle altre Alfa, ma su quattro impostazioni le risposte dell’auto; la modalità in più è la Race (per esperti), che inibisce quasi del tutto i controlli elettronici e offre pure il launch control (per scattare da fermo come al via di un GP). In questa versione l’aerodinamica è particolarmente raffinata: uno spoiler in fibra di carbonio, sotto il paraurti, si abbassa automaticamente fra i 110 e i 230 km/h, generando una maggior deportanza (la forza dell’aria che spinge verso il suolo la vettura) per aumentare l’aderenza dell’avantreno alle alte velocità.

Dal punto di vista estetico l'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio si distingue per le aperture nel cofano e per le prese d’aria aggiuntive negli angoli del paraurti e dietro i parafanghi anteriori. Nella parte posteriore spiccano lo spoiler in fibra di carbonio e i quattro terminali di scarico (le altre versioni ne hanno due) ai lati dell’estrattore dell’aria (che migliora l’aerodinamica). Più spazioso di quanto le forme della carrozzeria farebbero supporre, l’abitacolo è accogliente e rifinito con attenzione: la plancia “a onda” e la larga consolle sono gradevoli e poco incombenti. La Quadrifoglio ha dettagli corsaioli, come il tasto di avviamento del motore (sul volante) rosso anziché nero, gli elementi in fibra di carbonio nella plancia e nella consolle, oltre ai pedali con rivestimento in alluminio e inserti antiscivolo in gomma. Le tasche nelle porte, prive di rivestimento morbido, sono economiche e poco pratiche. L’impianto d’infotainment, intuitivo, ha uno schermo di 8,8” di facile lettura. La buona acustica enfatizza la qualità della radio Dab. Poche le app: analizzano i consumi e mostrano il libretto d’uso e manutenzione. Niente accesso a internet, e al minimo l’integrazione con gli smartphone. La ricca dotazione di serie include l’allarme di uscita involontaria dalla corsia di marcia, il navigatore, il sistema di frenata automatica d’emergenza e le sospensioni “intelligenti”. Mancano, però, accessori come i fari full led (quelli di serie sono bixeno) e un impianto multimediale più sofisticato. Da “cinque stelle”, ovvero il massimo del punteggio, la valutazione dell’Euro NCAP nei crash test eseguiti nel 2016. 

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
SPORTIVA SÌ, MA NON SCOMODA

Plancia e comandi
Il cruscotto, a binocolo, ricorda quello delle Alfa di ieri. Ricca e chiara la strumentazione dell'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: gli indicatori del carburante e della temperatura dell’olio sono a led. Per selezionare le quattro modalità di guida e la taratura degli ammortizzatori c’è una comoda manopola fra i sedili, accanto ad altre due che comandano i servizi di bordo e il volume della radio. Sulla sinistra della plancia (nascosti dal volante) sono raggruppati i comandi delle luci, quelli per disattivare i sensori di distanza e lo Stop&Start. La posizione di guida, bassa e distesa, è sportiva. I sedili “racing” (3.500 euro, avvolgenti ma senza eccessi) hanno il guscio esterno in fibra di carbonio e sono rivestiti in Alcantara e pelle. La registrazione in altezza è elettrica; tutte le altre sono manuali. 

Abitabilità
Nelle ampie poltrone anteriori si viaggia comodi e anche sul divano si sta bene: i due posti ai suoi lati sono comodi, con una seduta un po’ infossata (ma ben sagomata) che trattiene adeguatamente il bacino. Pur non abbondante, lo spazio per un quinto passeggero ci sarebbe...

Bagagliaio
La capienza dell’ampio baule della Giulia è in linea con quello della maggior parte delle rivali. Tra la soglia e il fondo ci sono 13 cm, il vano è profondo 93 e largo 119 centimetri. La forma della carrozzeria limita l’altezza della bocca di carico: è comunque possibile stivare anche una valigiona rigida. Il divano ripiegabile sarà disponibile entro poco tempo.

COME VA
5
Average: 5 (1 vote)
ENTUSIASMA COME POCHE

In città
Lo sterzo dell'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio è leggero (con il Dna in Natural) e il cambio ben manovrabile, anche se un po’ duro; la frizione, invece, è pesante. La disattivazione automatica di tre cilindri per ridurre i consumi (comunque elevati: 7,8 km/l) è impercettibile. Dietro non si vede granché, ma la telecamera posteriore è di serie.

Fuori città
L’auto è agile e garantisce una notevole tenuta di strada; possenti i freni carboceramici (7.500 euro). Lo sterzo, diretto e sensibile, permette di pennellare le traiettorie; il cambio (che fa pure la doppietta da solo) è preciso. E il motore risponde ai comandi con irruenza. Non esagerate le richieste di benzina: 12,2 km/l. 

In autostrada
Il comfort è buono, ma il cruise control adattativo arriverà solo nei prossimi mesi. La voce del V6 (che in sesta, a 130 km/h, è a 2850 giri, un regime abbastanza elevato ma che non impedisce di percorrere 10,1 km con un litro di benzina) è poco evidente, a differenza del rotolamento delle gomme sull’asfalto. Dopo i rallentamenti, si riguadagna presto velocità. 

PERCHÉ SÌ

Assetto 
Ben bilanciata e con efficaci sospensioni a controllo elettronico, la vettura è reattiva e sicura nel rispondere ai comandi. 

Freni 
L’impianto, con dischi carboceramici e pinze più grandi, non è regalato, ma molto efficace.

Motore 
È esuberante, ma non intrattabile, ha una bella “voce” e consumi non stratosferici.

Sterzo 
Leggero quando serve, ma preciso e diretto, risponde con prontezza ai comandi.

PERCHÉ NO

Accessori 
Mancano dispositivi irrinunciabili, come i fari full led e il cruise control adattativo. Le regolazioni elettriche dei sedili arriveranno solamente fra qualche mese.

Posti dietro 
Da una berlina, anche se sportiva, ci si aspettano cinque posti, non soltanto quattro.

Tasche 
Per evitare che il contenuto faccia rumore, quelle nelle porte dovrebbero essere rivestite.

Visibilità 
All’indietro, non è certo delle migliori.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 2891
No cilindri e disposizione 6 a V di 90°
Potenza massima kW (CV)/giri 375 (510)/6500
Coppia max Nm/giri 600/2500
Emissione di CO2 grammi/km 198
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 464/186/143
Passo cm 282
Peso in ordine di marcia kg 1580
Capacità bagagliaio litri 480/n.d.
Pneumatici (di serie) ant. 245/35 R19 post. 285/30 R19
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 6600 giri   303,9 km/h 307 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 3,9   3,9 secondi
0-400 metri 12,0 193,2 km/h non dichiarata
0-1000 metri 21,6 249,5 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 27,4 228,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 26,4 214,2 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 6,2   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 6,1   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   7,8 km/litro 7,8 km/litro
Fuori città   12,2 km/litro 16,4 km/litro
In autostrada   10,1 km/litro non dichiarato
Medio   9,9 km/litro 11,8 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   33,2 metri non dichiarata
da 130 km/h   56,5 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   131 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,6 metri non dichiarato
Alfa Romeo Giulia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
1059
176
65
43
85
VOTO MEDIO
4,5
4.457285
1428
Aggiungi un commento
Ritratto di Fdet_
16 febbraio 2017 - 16:47
e se le tue considerazioni sono queste dopo avrele "guidate", deduco che ti sia divertito parecchio a giocare su real racing.. Va là
Ritratto di luperk
16 febbraio 2017 - 19:59
Ah quindi non potendole guidare di PERSONA, ti sei rivolto alla xbox? Impressioni a caldo? Ridicolo
Ritratto di nicktwo
15 febbraio 2017 - 20:21
straordinaria su strada ma, devo essere onesto, preferisco l'estetica delle versioni meno esasperate... secondo me la beatitudine massima per chi (nei mercati in cui cio' non rappresentera' un salasso) se lo potra' permettere sara' la annunciata 2.0 tbi da 350cv (verosimilmente con estetica similare alla veloce)... saluti
Ritratto di Gabry790
16 febbraio 2017 - 20:58
Scialbe aventador ahahaha......
Ritratto di JapanCulture
15 febbraio 2017 - 21:07
Stupenda. Unica. Una vera Alfa. Chapeau!!
Ritratto di napolmen4
16 febbraio 2017 - 00:32
Magnifica!!...ed e' annunciata la GTA da 600cv..
Ritratto di PongoII
16 febbraio 2017 - 08:27
7
Berlina sportiva e con una notevole classe. L'immaginario collettivo dello stile Alfa Romeo rivive in questa Giulia. Poi, l'indole italiana di FCA si vede nei particolari... qualche accessorio che non c'è, i 4 posti anziché 5 come concorrenza a "modello base"... In ogni caso resta un sogno per i più, me compreso.
Ritratto di Mattia Bertero
16 febbraio 2017 - 09:26
3
GIULIA. Di per se rasenta il capolavoro con la sua guida da vera Alfa ed una meccanica molto raffinata e ricercata, però in un mondo fatto d'apparenze c'è gente che non la comprerebbe solamente per l'assenza dei fari full led...Bah, secondo me quest'auto, specialmente in questa versione Quadrifoglio, dovrebbe essere considerata solamente per la sua guida spettacolare e niente di più.
Ritratto di Fr4ncesco
16 febbraio 2017 - 12:59
Davvero ottimo trattamento quello della tua concessionaria. Complimenti al personale. Hai perfettamente ragione, anni fa ricevemmo una pessima accoglienza da una concessionaria Opel-Chevrolet, tanto che lasciammo stare proprio il modello che ci interessava, una Aveo, per valutare altri marchi.
Ritratto di Racing 89
16 febbraio 2017 - 09:29
Che ne parliamo a fare... bentornata Alfa Romeo.
Pagine
Annunci

alfa-romeo giulia usate

Prezzo minimoPrezzo medio
alfa-romeo giulia usate 201621.85027.79059 annunci
alfa-romeo giulia usate 201722.44034.99049 annunci
alfa-romeo giulia usate 201825.30034.55012 annunci

alfa-romeo giulia km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
alfa-romeo giulia km 0 201626.79026.7901 annuncio
alfa-romeo giulia km 0 201727.00034.47085 annunci
alfa-romeo giulia km 0 201826.50034.590103 annunci