PROVATE PER VOI

Audi A1: il conto è salato, il pieno... “dolce”

Prova pubblicata su alVolante di
novembre 2015

Listino prezzi Audi A1 non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 21.350
  • Consumo medio rilevato

    16,4 km/l
  • Emissioni di CO2

    102 grammi/km
  • Euro

    6
Audi A1
Audi A1 1.0 TFSI ultra 95 CV Design S tronic
L'AUTO IN SINTESI

L'Audi A1 a tre porte è inconfondibilmente Audi: a partire dal frontale, con la grande mascherina a trapezio e i fari “accigliati” (a richiesta, bixeno). Ma anche negli interni, ben rifiniti, e nella (scarsa) dotazione di serie questa tre porte ha molto delle sue “sorelle” maggiori. Ricercati gli archi del tetto in contrasto (optional), mentre dietro si notano il portellone incavato al centro e il finto estrattore d’aria nel paraurti. Alla guida è piacevole e il suo 1.0 a tre cilindri ha un bel brio e vibra poco. Azzeccato l’abbinamento col rapido cambio a doppia frizione S tronic (ma con quello manuale si risparmiano quasi 2.000 euro).

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
2
Average: 2 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
2
Average: 2 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
SGUSCIA BENE TRA LE CURVE

Linea grintosa, abitacolo curato, guida piacevole. Sono queste le frecce all’arco dell’Audi A1, anche con questo tre cilindri turbo da 95 cavalli. Gli archi del tetto di colore diverso dal resto della carrozzeria aggiungono un bel tocco di originalità (si pagano, mentre per la versione Design sono di serie i gusci degli specchietti e lo spoiler in tinta a contrasto). A proposito di montanti, quelli anteriori limitano la visuale nelle curve (il parabrezza è anche poco esteso in altezza, lo si nota quando ci si trova sotto un semaforo sospeso). Piccolo anche il lunotto, e i sensori di distanza posteriori ovviamente si pagano... A richiesta sono pure i fendinebbia  e la connessione Bluetooth. La dotazione di sicurezza include sei airbag (quelli a tendina proteggono anche chi siede sul divano): nel 2010 (prima quindi del restyling), nei crash test Euro NCAP (con criteri meno severi rispetto a oggi) l’auto aveva meritato cinque stelle che premiavano anche la presenza dell’Esp, ormai obbligatorio. Esp che nella guida interviene solo quando serve, e in modo molto mirato. Nel misto, lo sterzo preciso e le dimensioni compatte esaltano l’agilità, e la taratura delle sospensioni risulta azzeccata (per chi le vuole più rigide, c’è l’allestimento Sport). A suo agio anche il “mille” turbo a iniezione diretta di benzina, che si distingue per la vivacità e il basso livello di vibrazioni. Riuscito pure il sodalizio con il cambio a doppia frizione S tronic: abbina passaggi di marcia rapidi con un ottimo comfort. Inoltre, grazie alle sette marce riduce i consumi di carburante: 16,4 km/litro la media rilevata.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
PECCATO PER QUELLO SCHERMO

Plancia e comandi
La plancia dell'Audi A1 ha forme sobrie, ma non spartane. Non mancano dettagli curati come i comandi satinati del sistema multimediale e del “clima”, che di serie è manuale (quello automatico, bizona, si ritrova nella lunga lista degli optional). La Design ha anche sfiziose bocchette dell’aria con cornici verniciate, ma la chiusura manuale dello schermo del navigatore costituisce una caduta di tono. 

Abitabilità
Gli interni sono tutt’altro che ariosi: lo spazio sopra la testa e per le gambe di chi siede dietro è scarso. Inoltre, il tetto piuttosto basso non facilita l’accesso, soprattutto al divano, omologato per due persone e con le sedute piuttosto infossate. Le poltrone anteriori invece hanno un disegno sportivo e la regolazione lombare di serie.

Bagagliaio
Il baule è decisamente piccolo (270 litri la capacità minima dichiarata), anche confrontato con quello di vetture di pari dimensioni. La distanza tra il fondo e la cappelliera è di 36 centimetri: due valigie sovrapposte non ci stanno. Inoltre, nella parte superiore la profondità del vano (che in basso è di 62 cm) si riduce di 24 cm. In compenso, reclinando il divano non si formano fastidiosi scalini. Tra i (pochi) portaoggetti, nessuno è davvero ampio; quello della plancia non è rinfrescato dall’aria del “clima”.

COME VA
5
Average: 5 (1 vote)
VIVACE, MA ANCHE RILASSANTE

In città
Il brio non manca a questa Audi A1 e l’assenza del pedale della frizione riduce lo “stress da traffico”. Fermandosi in coda o al semaforo, lo Stop&Start spegne il tre cilindri (per ridurre i consumi, che in città sono risultati di 13,7 km/litro). Basse le vibrazioni, anche nel riavvio, e leggero lo sterzo in manovra.

Fuori città
Nonostante la cilindrata ridotta, l’auto diverte (e beve poco, 20,4 km/litro): merito anche del veloce cambio S tronic. Le traiettorie si disegnano con precisione e, forzando la mano, l’Esp interviene in modo mirato. Valida pure la resistenza dei freni.

In autostrada
L’Audi A1 non nasce per i lunghi viaggi (a bordo lo spazio non abbonda), ma offre un buon comfort acustico: a 130 km/h il motore (che con un litro di benzina percorre 14,9 km, in base ai nostri strumenti), in settima marcia lavora a 3000 giri. Qualche sobbalzo sulle giunzioni dei viadotti. 

PERCHÉ SÌ

Consumi 
Questo motore ha poca sete di benzina, soprattutto sul misto dove si possono sfruttare tutte le sette marce del cambio S tronic. 

Finiture 
I materiali sono di buona qualità e gli assemblaggi curati. Ben fatto anche il baule.

Motore/cambio 
Sono una coppia ben assortita: di rilievo il comfort di marcia e le prestazioni (inclusi i tempi in ripresa).

Sterzo 
È abbastanza leggero in manovra, mentre in velocità se ne apprezza la precisione. Nei percorsi tortuosi, questa tre porte risulta assai divertente.

PERCHÉ NO

Baule 
La sua capacità non è delle migliori e, mentre il piano di carico è di forma regolare, la profondità si riduce molto via via che ci si avvicina alla cappelliera. 

Optional
La tre porte tedesca non costa poco e fa pagare dispositivi che diverse rivali hanno di serie. A partire dai fendinebbia.

Posti dietro 
Non offrono tanto spazio per le gambe e sopra la testa. E il quinto posto non è previsto nemmeno come extra.

Visibilità 
I vetri non sono ampi, e neppure il parabrezza... Optional i sensori di distanza.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 999
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 70 (95)/5000-5500
Coppia max Nm/giri 160/1500-3500
Emissione di CO2 grammi/km 102
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 7 (doppia frizione) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 397/174/142
Passo cm 247
Peso in ordine di marcia kg 1065
Capacità bagagliaio litri 270/920
Pneumatici (di serie) 2015/45 R16

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 5200 giri   187,7 km/h 186 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 11,3   10,9 secondi
0-400 metri 17,9 125,6 km/h non dichiarata
0-1000 metri 33,0 157,9 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE S Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 30,3 159,9 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 29,2 159,3 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 3,4   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 8,7   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   13,7 km/litro 18,5 km/litro
Fuori città   20,4 km/litro 26,3 km/litro
In autostrada   14,9 km/litro non dichiarato
Medio   16,4 km/litro 22,7 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   38,1 metri non dichiarata
da 130 km/h   66,4 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,6 metri 10,6

 

Audi A1
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
72
66
102
103
199
VOTO MEDIO
2,5
2.4631
542
Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
16 maggio 2016 - 17:16
E' un no, deciso. La versione precedente (solo se configurata adeguatamente) era gradevole, questa nemmeno. Fanali troppo aggressivi per la vettura nana e dalle forme rotonde che è l'A1, interni troppo sciatti per l'eccessivo prezzo a cui la si propone, tecnologia troppo insignificante per il prezzo che costa nella configurazione a richiesta. Non vedo nessun elemento di superiorità o tantomeno di stile, non è più bella di un'utilitaria qualsiasi, anzi sembra molto più cinese o coreana di molte altre meno blasonate, e oltre a tutti questi fattori, costa uno sproposito. Riderò di chi la comprerà perché pensa di ottenere un Audi (per quel lato di audi che si può desiderare) e resto della mia idea che oggi è veramente brutta.
Ritratto di AMG
16 maggio 2016 - 17:21
Tutto questo senza entrare nel merito del motore, che è praticamente la ragione dell'articolo: ebbene sembra una motorizzazione più che soddisfacente, non sfigura, e lo accetto perfino (nonostante io detesti il downsizing e i tre cilindri...) perché è adeguato e proporzionato alle dimensioni della vettura (ma mai su una più grande di questa, tipo A3 per esempio, dov'è appena arrivato...) ma rientra nell'argomento: ma che prezzo? Infatti per quel prezzo non ti danno nemmeno un 4 cilindri, voglio dire.. buono il motore ma sempre folle in confronto al prezzo a cui la devi portare via
Ritratto di Avant88
16 maggio 2016 - 17:22
Resta il fatto che se una signora benestante vuole guidare Audi e con la A6 del marito non si trova ma vuole qualcoso di molto più compatto. In attesa del Q1, e qui al limite si può rinfacciare a Audi che ancora non lo producono, cosa altro può comprare?
Ritratto di Luzzo
16 maggio 2016 - 17:28
Ancora co sta signora benestante?^ La signora benestante (') si prende/ fa prendere un q3, male che vada, non una utilitaria , questa al massimo per la figlia neopatentata ( che manco la vuole però, preferisce il cinquino o la cooper)
Ritratto di Avant88
16 maggio 2016 - 17:33
Sono più che daccordo che la figlia preferisce la 500 o la mini. Però ti pregherei ti prendere in considerazione la mia statistica, quando sei in giro e incroci una purtroppo rara A1 butta l'occhio alla guidatrice, mi darai ragione. La Q3 non tutti se la sentono di gestirla nei parcheggi eccedera perché inizia a essere opulenta, seppure elegante anche lei nella linea
Ritratto di Luzzo
17 maggio 2016 - 08:58
q3 è un paio di palmi più lunga della a1 ma cosa vuoi che sia in confronto alla possibilità di buttarla su un marciapiede senza fare troppi danni?
Ritratto di torque
16 maggio 2016 - 17:43
Qual è il motivo per cui una signora benestante dovrebbe per forza voler guidare un'Audi, quando magari lei stessa ne andrebbe a criticare aspetti come gli interni? Dobbiamo supporre che tale signora sia complessata? O che abbia una convenzione economica con Audi? Perché per il resto, non esiste Audi che non abbia una rivale di pari segmento. Tale signora benestante potrebbe benissimo valutare Mini e DS3, volendo pure la 500 scendendo di dimensioni e il Maggiolino salendo, ma restando sempre nel segmento delle piccole di moda. La A1 non è certo un unicum del mercato e inizia ad avere interni vecchi e spogli. La Mini, ad esempio, non è un gradino sopra, ma un'intera scala.
Ritratto di Avant88
16 maggio 2016 - 17:59
Concordo con te sulla parte in cui dici che la 500 è troppo piccola e la maggiolone troppo ingombrante, perchè con A1 parliamo proprio di una persona alla ricerca delle dimensioni di una segmento b come Polo, Yaris,... solo che premium. Per esempio già la mini mini anche se cresciuta nella ultima generazione resta troppo una auto per 2 invece che per 4, mentre la 5 porte poteva essere una idea ma poi non è piaciuta forse perchè ha dato l'impressione di una versione poco cool. Ecco la ds3 è quella che si avvicina di più come utilizzo però ammetterai tranquillamente che l'immagine quando ti presenti in A1 o ds3 è ben differente.
Ritratto di torque
16 maggio 2016 - 19:46
In realtà reputo la domanda un po' più elastica: se da una parte la A1 è concorrente diretta di Fiesta, 208, Punto ecc. per dimensioni, dall'altra la competizione è molto più forte con le piccole chic, anche se non perfettamente allineate, perché l'acquirente le percepisce come simili (comprese 500 e Maggiolino quindi). A parte questo, naturalmente il brand Audi ha una personalità e un'immagine molto più forti di DS, contando anche il fatto che quest'ultimo è neonato e deve ancora affermarsi, quindi in termini di nudo marchio ovviamente la A1 vince, ma per il resto trovo gli interni di DS più spaziosi e personali e l'auto nel complesso più particolare, non farei vincere la A1 a mani basse. Vince a mani basse invece Mini, che in realtà è proprio la più diretta delle concorrenti, ed è meccanicamente più fine, più tecnologica, molto più curata dentro, e con un appeal ugualmente solido. Sia presso i giovani che presso le "donne benestanti", che sono poi i target primari. Occhio poi a considerare la 500 troppo piccola, perché l'abitabilità posteriore della A1 3 porte a confronto (provata di persona) non mi è sembrata molto migliore... non abbastanza da essere una discriminante nei confronti della Fiat insomma.
Ritratto di torque
16 maggio 2016 - 17:34
Non condivido tutto quanto, ma condivido invece in particolar modo il commento sugli interni: a vederli si va in depressione, e stiamo parlando di una delle segmento B più care in assoluto, forse batte anche Mini. Se poi si va sull'allestimento base, i sedili hanno un aspetto da far invidia a una sdraio.
Pagine
Annunci

audi a1 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
audi a1 usate 20127.99014.11027 annunci
audi a1 usate 201310.45016.39025 annunci
audi a1 usate 201411.90014.13037 annunci
audi a1 usate 20158.50015.72043 annunci
audi a1 usate 201613.70018.17059 annunci
audi a1 usate 201714.50018.690124 annunci
audi a1 usate 201817.90021.71051 annunci

audi a1 km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
audi a1 km 0 201717.90019.86022 annunci
audi a1 km 0 201816.99020.29067 annunci