PROVATE PER VOI

Audi Q3: ti seduce e ti bastona

Prova pubblicata su alVolante di
marzo 2012
Pubblicato 22 gennaio 2013
  • Prezzo (al momento del test)

    € 38.220
  • Consumo medio rilevato

    13,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    156 grammi/km
  • Euro

    5
Audi Q3
Audi Q3 2.0 TDI 177 CV quattro S tronic
L'AUTO IN SINTESI

Elegante ma non molto originale nell’estetica, la più piccola delle suv Audi convince con le ottime finiture e con qualità di guida quasi da sportiva, cui dà il contributo pure il vivace 2.0 turbodiesel con cambio robotizzato. Peccato che costi cara e che, ciononostante, la dotazione vada integrata con qualche optional.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
5
Average: 5 (1 vote)
Visibilità
2
Average: 2 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
5
Average: 5 (1 vote)
Cambio
5
Average: 5 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
5
Average: 5 (1 vote)
Dotazione
2
Average: 2 (1 vote)
Qualità/prezzo
2
Average: 2 (1 vote)
PERCHÈ COMPRARLA
Suv per sport
Imponente quasi quanto la sorella maggiore Q5, la Audi Q3 ha dimensioni più contenute, che la avvantaggiano in città. Con la trazione integrale si muove bene anche sui fondi scivolosi, ma la carrozzeria poco rialzata la rende inadatta agli sterrati impegnativi: dà il meglio sull’asfalto, dove mette in campo l’ottima tenuta di strada e l’efficacia del cambio robotizzato a doppia frizione che “serve” il brillante 2.0 a gasolio. Tutte qualità che, comunque, si pagano: il prezzo di listino è salato e non comprende accessori che una vettura di questo livello dovrebbe offrire di serie. 
 
 
Con i suoi 439 cm di lunghezza, la Audi Q3 è una suv con cui ci si può spostare senza problemi anche in città, ma l’imponenza non le manca: il frontale è dominato dall’ampia mascherina con listelli cromati (come i terminali di scarico delle versioni più potenti), e le proporzioni ricordano quelle della più generosa Q5. Per avere le cornici dei passaruota e i profili sottoporta in tinta con la carrozzeria (anziché in plastica scura non verniciata) si deve sborsare un extra.
 
Sugli sterrati è meglio non esagerare, perché l’altezza minima da terra è piuttosto limitata, ma la trazione integrale permette di affrontare in sicurezza i fondi scivolosi ed esalta la tenuta di strada, soprattutto sul bagnato. Fra le curve si apprezza pure il limitato rollio, soprattutto se l’auto è dotata di sospensioni “intelligenti” la cui risposta può essere modificata, assieme a quella del motore e dello sterzo, tramite l’Audi Drive Select (sono tutti extra).
 
Questa versione equipaggiata con il 2.0 turbodiesel da 177 CV è anche piuttosto brillante, complice l’efficiente e veloce cambio robotizzato a doppia frizione S tronic con 7 marce. Relativamente bassi i consumi, ambito nel quale – almeno nella guida in città – si beneficia della presenza dello Start&Stop di serie. Di buon livello anche il comfort: le sospensioni non fanno sentire troppo le buche e l’abitacolo è correttamente insonorizzato.
 
D’accordo che i sedili con rivestimento speciale facciano parte della lista degli optional. Ma considerato il prezzo della vettura, è inaccettabile dover pagare a parte i sensori di parcheggio (necessari, data la scarsa visibilità posteriore), il cruise control, il “clima” automatico bizona (di serie c’è quello manuale) o i comandi della radio ripetuti nelle razze del volante (di serie anche in molte utilitarie).

 

VITA A BORDO
3
Average: 3 (1 vote)
Accogliente, ma il baule…
Il ben rifinito abitacolo ospita adeguatamente quattro persone, mentre un eventuale quinto viaggia sacrificato. Sufficiente la quantità di portaoggetti e ben collocati i comandi, a eccezione di quelli del “clima”, che si trovano troppo in basso; lo schermo a colori del cruscotto è fra gli optional, come pure il navigatore a scomparsa. Il bagagliaio non è piccolo, ma in quanto a praticità alcune rivali offrono di meglio.
 
 
Plancia e comandi
Lo stile è classico, e il livello di materiali e finiture inappuntabile. Ampio e ben leggibile il cruscotto ma per avere lo schermo centrale a colori si deve sborsare un sovrapprezzo. Optional pure lo scenografico navigatore con schermo di 7 pollici (a scomparsa nella plancia): fra le sue funzioni, quella di interfaccia per variare le caratteristiche di guida dell’auto tramite l’Audi Drive Select. Generalmente ben disposti i comandi (il freno a mano elettrico è nel tunnel), a eccezione di quelli del “clima” bizona, che essendo troppo in basso costringono a distogliere lo sguardo dalla strada.
 
Abitabilità
Davanti si sta comodi anche se si aggiungono le poltrone sportive (extra, volendo con regolazione elettrica e rivestimenti in pelle e Alcantara); il divano accoglie decorosamente soltanto una coppia di adulti (ma senza abbondare in termini di spazio per le gambe), mentre un eventuale terzo è disturbato dal tunnel, dal mobiletto che sbuca fra i sedili davanti e dall’imbottitura rigida di seduta e schienale. Sufficiente la disponibilità di vani (fra i quali le capienti tasche nelle porte) e portabibite, piccolo (ma climatizzato e completo di serratura a chiave) il cassetto di fronte al passeggero.
 
Bagagliaio
Altezza da terra (77 cm) a parte, a disturbare le operazioni di carico c’è il gradino di 7 cm fra la soglia (con protezione metallica) e il pavimento, e la cappelliera che non si solleva se non per la piccola parte solidale al portellone. La capienza è adeguata alle esigenze della famiglia, ma si riduce qualora la vettura sia provvista dell’impianto audio Bose offerto come optional: il relativo subwoofer impegna 19 cm sotto il piano di carico. Rinunciando ai posti dietro la capacità sale da 460 a 1365 litri, ma infastidisce il fatto che gli schienali restino leggermente inclinati.
COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Pensata soprattutto per l’asfalto
Non è una suv a disagio in città, la Q3, e può pure contare sulla comodità del cambio robotizzato a doppia frizione, dolcissimo in modalità automatica. Fra le curve, invece, è pronta a tirare fuori gli artigli: il motore è brillante, la tenuta di strada da sportiva; migliorabile, però, il feeling dello sterzo. Correttamente insonorizzata, non fa mancare il comfort, sebbene in autostrada qualche fruscio aerodinamico si avverta. La trazione integrale aiuta anche quando si abbandona l’asfalto, ma la luce a terra è insufficiente per affrontare senza pensieri i fondi accidentati. 
 
 
In città
Poco più lunga di una A3, l'Audi Q3 si districa bene anche nel traffico, complice la posizione di guida rialzata che favorisce la visuale, almeno davanti e di lato; dietro, invece, il piccolo lunotto “spinge” all’acquisto dei sensori di distanza. Ottima la risposta del cambio automatico, dolce e rapido nei passaggi di marcia; lo sterzo, invece, non è particolarmente leggero e se ne risente in manovra.
Accettabili gli 11,6 km/l che si percorrono mediamente con un litro di gasolio (lo Stop&Start aiuta parecchio, spegnendo il motore nelle brevi soste).
 
Fuori città
L’equilibrata taratura delle sospensioni, che fanno avvertire soltanto le sconnessioni più secche, favorisce la maneggevolezza: fra le curve il rollio è limitato e la Q3 si lascia condurre quasi fosse una berlina sportiva. La trazione integrale aiuta a sfruttare la “birra” del turbodiesel, e quando si esagera c’è l’Esp che interviene in modo puntuale e poco invasivo. Potenti e resistenti a sufficienza i freni (chiamati a rallentare una massa che sfiora i 1600 kg), mentre lo sterzo è abbastanza diretto ma migliorabile nel feeling (reso poco naturale dalla servoassistenza elettrica).
 
In autostrada
La settima marcia lunga fa viaggiare a 130 orari con il motore che lavora a meno di 2300 giri, favorendo la silenziosità di marcia (che, però, è inficiata da qualche fruscio) e l’economia di carburante; a quest’ultimo proposito, aiuta pure l’Audi drive select impostato in modalità “efficiency”: mette automaticamente il cambio in folle quando si rilascia l’acceleratore (consentendo, così, di sfruttare l’abbrivio), per poi reinnestare la marcia appena si frena o si dà di nuovo gas. Sempre inappuntabile la stabilità, ma nei veloci curvoni il servosterzo elettrico dà risposte un po’ “artificiali”.
 
Nel fuori strada
Con soli 17 cm di luce a terra è bene evitare i percorsi più accidentati, tanto più che le protezioni sotto i paraurti sono in plastica e non in metallo; inoltre, la carrozzeria priva di ripari rischia di essere “segnata” dal pietrisco proiettato dalle ruote. Che la Q3 sia una “integrale” destinata più alle strade innevate o fangose che agli sterrati impegnativi lo confermano non solo l’assenza delle marce ridotte, ma anche di dispositivi elettronici specifici quali il limitatore di velocità in discesa. In ogni caso, la prima corta e il freno a mano elettrico con funzione Auto hold (impedisce che l’auto arretri finché non si comincia a dare gas) danno una mano nelle ripartenze in salita.
QUANTO È SICURA
5
Average: 5 (1 vote)
Richiede qualche integrazione
I crash test Euro NCAP sono stati superati con un punteggio di cinque stelle, ossia il massimo. Tuttavia la dotazione di serie va integrata: include l’Esp e sei airbag, ma per avere quelli laterali anche dietro si deve pagare un sovrapprezzo; sono fra gli optional anche il regolatore elettronico di velocità e i fari bixeno.
 
 
La Audi Q3 è un’auto sicura, anche grazie alla trazione integrale permanente che favorisce la tenuta di strada sui fondi viscidi. Eppure, per quanto riguarda la dotazione richiede qualche aggiunta: oltre all’Esp e ai fendinebbia, di serie ci sono gli airbag frontali, quelli laterali e quelli per la testa estesi ai posti dietro. Gli airbag laterali posteriori, invece, sono nella lista degli optional, come pure il cruise control (un dispositivo di serie anche in vetture molto meno costose), i fari bixeno (abbinati alle luci posteriori a led) e i sensori luce/pioggia (che “automatizzano” l’accensione delle luci e l’avvio dei tergicristallo). A supportare le cinque stelle (il massimo) assegnate dall’Euro NCAP a seguito dei crash test, ci sono punteggi parziali del 94% per quanto riguarda la protezione degli occupanti adulti, dell’85% per i bambini e del 52% per la tutela dei pedoni in caso di investimento, mentre ai sistemi di assistenza sono stati attribuiti 86 punti percentuali.
NE VALE LA PENA?
4
Average: 4 (1 vote)
Va bene, ma è avara 
Chi vuole una suv elegante e che non dia troppo nell’occhio, nella Q3 può trovare la scelta giusta: veloce e comoda, è sicura anche sui fondi viscidi per quanto non sia particolarmente versata all’impiego su sterrato. Il suo brillante turbodiesel nemmeno consuma troppo, ma questo non ne fa un’auto economica, anzi: oltre al prezzo di listino “pesante”, si deve sopportare la spesa per gli accessori, alcuni dei quali irrinunciabili.
 
 
Fra le suv compatte è una delle più ricche di classe, ma anche fra le meno originali. Comunque, la Audi Q3 è ben costruita, e propone finiture all’altezza del marchio e del prezzo. In quanto ad abitabilità è adatta pure alla famiglia (in quattro si sta comodi) ma il bagagliaio – anche se non certo piccolo – scivola su dettagli che ne penalizzano la praticità. Chi desidera la massima mobilità su sterrato resterà deluso dalla limitata luce a terra, nonché dall’assenza di adeguate protezioni della carrozzeria e di quei dispositivi ausiliari (come il limitatore di velocità in discesa) che alcune rivali offrono per compensare l’assenza delle marce ridotte. Su asfalto, invece, questa Audi va alla grande: ha un motore brillante abbinato all’ottimo cambio robotizzato S tronic, e in termini di tenuta di strada e di agilità sa soddisfare anche i palati più sportivi. Il tutto, senza chiedere in cambio troppo gasolio. Peccato, però, che sia avara nella dotazione: fa pagare a parte accessori come il “clima” automatico, il cruise control o i comandi della radio ripetuti al volante, ormai di serie anche in vetture che costano la metà.
PERCHÈ SÌ

Cambio
Le sette marce sono ben spaziate, con la prima corta per favorire lo spunto e la settima lunga a vantaggio dell’economia di carburante e del comfort. Gli innesti avvengono velocemente e senza strappi.

Finiture 
In fatto di cura costruttiva, la “piccola” (e costosa) Q3 ha poco da invidiare alla Q5 e alla Q7: l’abitacolo è realizzato con materiali di qualità ed è evidente l’attenzione agli assemblaggi e ai piccoli dettagli.
 
Frenata
Ben modulabile nella risposta e potente a sufficienza per sopportare la guida sportiva, l’impianto resiste bene sotto stress: gli spazi d’arresto sono brevi, e tendono ad allungarsi soltanto a seguito di un impiego particolarmente intenso.
 
Guida
Davvero non ci si rende conto di essere alla guida di una vettura con carrozzeria alta, nemmeno affrontando i percorsi più ricchi di curve: il rollio è ben controllato e lo sterzo davvero preciso, nonostante il feeling offerto dalla servoassistenza elettrica sia migliorabile.
 
Motore
Con i suoi 177 CV, il 2.0 turbodiesel non è certo sottodimensionato e muove senza difficoltà i quasi 1600 kg di massa della vettura. Inoltre, è correttamente insonorizzato, e alle prestazioni elevate associa consumi contenuti.
PERCHÈ NO

Baule
La sua capienza non delude, e nemmeno le finiture, ma a schienali reclinati il piano di carico non è perfettamente orizzontale, e la soglia distante da terra complica la vita con le valigie pesanti; criticabile anche la cappelliera che non si solleva assieme al portellone.

Climatizzatore
Quello di serie è manuale, come nelle utilitarie, e per averlo automatico bizona si deve pagare un extra. I comandi, inoltre, sono collocati troppo in basso e per regolare temperatura e flussi ci si deve distrarre dalla guida.
 
Linea 
Impossibile dubitare del fatto che sia un’Audi, anche perché sembra la versione in scala ridotta della Q5. Ma è proprio questo il punto: per quanto elegante, la Q3 non ha la personalità di alcune rivali, magari meno blasonate.
 
Visibilità dietro
Oltre a essere piccolo e inclinato, il lunotto ha anche un’ampia cornice nera che riduce l’estensione dell’area trasparente: per fare retromarcia in sicurezza servono i sensori che, purtroppo, sono optional.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1968
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 130 (177)/4200
Coppia max Nm/giri 380/1750-2500
Emissione di CO2 grammi/km 156
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 7 (robotizzato) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 439/183/161
Passo cm 260
Peso in ordine di marcia kg 1585
Capacità bagagliaio litri 460/1365
Pneumatici (di serie) 215/65 R 16

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 7a a 3650 giri   211,1 km/h 212 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 8,2   8,2 secondi
0-400 metri 16,1 138,8 km/h non dichiarata
0-1000 metri 29,8 173,6 km/h 27,3 secondi
       
RIPRESA IN DRIVE S Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 27,7 174,8 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 26,6 175,3 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,5    
da 80 a 120 km/h 6,1   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,6 km/litro 14,3 km/litro
Fuori città   14,9 km/litro 18,9 km/litro
In autostrada   12,3 km/litro non dichiarato
Medio   13,3 km/litro 16,9 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,1 metri non dichiarata
da 130 km/h   63,6 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   132 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,8 metri 11,8

 

 

Audi Q3 2.0 TDI 177 CV quattro S tronic
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
3
5
9
6
24
VOTO MEDIO
2,1
2.085105
47
Aggiungi un commento
Ritratto di tetaur
23 gennaio 2013 - 23:00
Ma perché questa rivista ha tutta questa SUDDITANZA nei confornti delle auto teutoniche? Le auto si producono in tutto il mondo, e loro stessi hanno fabbriche in Brasile.......
Ritratto di Luca Torino
25 gennaio 2013 - 22:17
Mi sembra un po' goffa. Per quel prezzo, ti devono dare un'affidabilità al 101%.
Ritratto di saab91
8 febbraio 2013 - 21:52
ma è una saysong
Ritratto di bitomboli
11 febbraio 2013 - 21:22
1
la calandra sembra la griglia del mio barbecue.
Ritratto di biondo89
17 aprile 2013 - 19:32
che auto inutile....
Ritratto di Zio Miche
6 giugno 2013 - 16:51
Tutti sono liberi di esprimere il proprio parere ma qui mi sembra che il livello sia veramente basso. Sapere che un simpatico la paragona al suo barbecue e un'altro la considera una A3 obesa non interessa proprio nessuno. Sentire poi che qualche lettore si tiene la sua Fiat 16 o qualcuno la paragona alla DACIA significa solo che interviene l'invidia di chi non si può permettere di comprarla. Forse se questi numerosi soloni la possedessero o l'avessero almeno guidata scriverebbero dei commenti diversi. Mi vergogno quasi di aver perso 5 minuti di tempo per registrarmi e commentare questo blog veramente ignobile.
Ritratto di GiorgioBG68
9 luglio 2013 - 14:35
1
accessoriata come si deve finisce che costa 50k, e a sto punto spendo qualcosa in più ma mi prendo la RR Evoque (che già solo per la linea vale la differenza di prezzo, per non parlare del Terrain Response)...ma cos'è sto coso, è orribile!! Sembra una A3 vitaminizzata, come al solito Audi fa le proprie macchine tutte uguali, la fantasia al potere, e a sto prezzo per giunta!! Io finora ne ho vista solo una...sono riusciti a fare qualcosa di più orrendo della BMW X1!! Pazzesco...
Ritratto di Malus Clavellus
11 agosto 2013 - 13:43
1
Provatela e poi commentate. Io ce l'ho e me ne vanto. Rosicate pure adesso e guidatevi la vostra Panda.
Ritratto di acheo75
25 ottobre 2013 - 16:01
Quoto al 100% quanto detto da zio Miche e saluto il mio amico Malus. E' veramente indegno scrivere così di quest'auto che secondo me potete solo sognarvi come del resto bmw, RR, Mercedes e altre marche Premium. A prescindere da ciò che vi possa non aggradare da un punto di vista estetico potrei anche condividerlo (il mondo è bello perché avariato) ma perché invece di sparare str...te non provate a guidarla prima e ad apprezzarne i contenuti tecnologici che possiede, la parchezza nei consumi, la silenziosità del motore, l'appeal nella guida...ah vero dimenticavo queste sono cose per persone che apprezzano il mondo dell'auto e non per chi sa solo denigrare senza neppure rendersene conto...
Ritratto di acheo75
25 ottobre 2013 - 16:01
Quoto al 100% quanto detto da zio Miche e saluto il mio amico Malus. E' veramente indegno scrivere così di quest'auto che secondo me potete solo sognarvi come del resto bmw, RR, Mercedes e altre marche Premium. A prescindere da ciò che vi possa non aggradare da un punto di vista estetico potrei anche condividerlo (il mondo è bello perché avariato) ma perché invece di sparare str...te non provate a guidarla prima e ad apprezzarne i contenuti tecnologici che possiede, la parchezza nei consumi, la silenziosità del motore, l'appeal nella guida...ah vero dimenticavo queste sono cose per persone che apprezzano il mondo dell'auto e non per chi sa solo denigrare senza neppure rendersene conto...
Pagine
Annunci

Audi Q3 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Audi Q3 usate 201313.00017.85039 annunci
Audi Q3 usate 201414.80019.48057 annunci
Audi Q3 usate 201517.50022.44099 annunci
Audi Q3 usate 201616.90024.84080 annunci
Audi Q3 usate 201722.49927.31038 annunci
Audi Q3 usate 201822.50027.570157 annunci
Audi Q3 usate 201934.40043.74035 annunci

Audi Q3 km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Audi Q3 km 0 201730.99030.9902 annunci
Audi Q3 km 0 201821.90030.86029 annunci
Audi Q3 km 0 201922.00041.700166 annunci