PROVATE PER VOI

Dacia Sandero: il gran risparmio si paga guidando

Prova pubblicata su alVolante di
novembre 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 9.550
  • Consumo medio rilevato

    15,4 km/l
  • Emissioni di CO2

    117 grammi/km
  • Euro

    6
Dacia Sandero
Dacia Sandero 1.0 SCe Laureate
L'AUTO IN SINTESI

Spaziosa utilitaria low cost, la Dacia Sandero punta molto sul prezzo: anche questa Lauréate, che ha di serie anche il “clima” e il navigatore, costa molto meno di 10.000 euro. Gli aggiornamenti del 2016 hanno reso più gradevole l’estetica e gli interni, che sono realizzati con sufficiente cura e hanno comandi più comodi. Inoltre, è arrivato il nuovo tre cilindri 1.0 a benzina dell’auto del test: non consuma molto, ma vibra in ripresa. Stabilità e frenata sono discreti, mentre il resto del comportamento stradale è meno soddisfacente: lo sterzo è impreciso, il cambio duro e le sospensioni “saltellanti”. 

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
2
Average: 2 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
2
Average: 2 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Eppure, non è “povera” 

Low cost per eccellenza, la Dacia Sandero è una spaziosa utilitaria a cinque porte dal prezzo imbattibile. Per portare a casa questa Lauréate, che pure è la versione meglio equipaggiata, bastano meno di 10.000 euro; nel prezzo sono inclusi il “clima” manuale, i retrovisori a regolazione e sbrinamento elettrici e persino il navigatore. Alla fine del 2016, la Sandero è stata aggiornata; quanto all’estetica, sono bastate delle luci e dei paraurti diversi per rendere più moderne e gradevoli le sue semplici forme. E anche gli interni, discretamente rifiniti, sono stati migliorati. Al contempo, il quattro cilindri 1.2 a benzina è stato sostituito da un nuovo tre cilindri 1.0, di pari potenza: 73 CV. I nostri test confermano quanto afferma la casa: il motore più piccolo è meno assetato (non male il consumo medio di 15,4 km/litro) e, se lo si tiene su di giri, lo scatto è nella media. Come per tutte le Dacia, la meccanica è fornita dalla capogruppo Renault, ma alcuni componenti sono di qualche generazione fa, e la messa a punto è meno raffinata. Lo si nota dalle evidenti vibrazioni trasmesse dal 1.0 nell’abitacolo ai bassi regimi, dallo sterzo (ancora con servoassistenza idraulica invece che elettrica) impreciso e pesante da azionare, dalla manovrabilità del cambio appena sufficiente e dall’evidente rollio in curva. Comunque, stabilità e spazi d’arresto non sono male. Per spendere ancora meno (1.000 euro abbondanti) c’è la Ambiance, che ha già la chiusura centralizzata, gli alzavetro anteriori elettrici e la radio con Bluetooth; optional il “clima”. La Dacia Sandero è stata sottoposta ai test EuroNCAP nel 2013, meritando quattro stelle su cinque. Niente male, ma oggi, con il progresso tecnico e l’inseverimento delle valutazioni, il risultato sarebbe meno positivo. Del resto, questa utilitaria non ha gli airbag per chi sta seduto dietro e nessun aiuto elettronico alla guida. 

VITA A BORDO
3
Average: 3 (1 vote)
Lo spazio abbonda e i dettagli sono migliorati

Plancia e comandi
Dato il prezzo, non ci si aspetta molto dagli interni della Dacia Sandero. In realtà, l’impatto è positivo: i grandi vetri aiutano la visibilità e fanno entrare molta luce, e le finiture sono dignitose. Certo, non mancano le plastiche sottili e l’allestimento è semplice, ma in generale non si ricava un’impressione di fragilità. La plancia, massiccia e non proprio moderna, ha un profilo “a onda” e include una gradevole strumentazione illuminata di rosso, con le cornici satinate; l’aggiornamento ha portato un volante a quattro razze (erano tre) e gradevoli inserti nella consolle e nelle porte che ripetono il disegno della fibra di carbonio. Inoltre, i tasti degli alzavetro elettrici posteriori (optional) sono sulle porte invece che sul tunnel: ben più comodi. Sono rimasti, però, l’antiquato ricircolo dell’aria azionato da una levetta e le economiche bocchette dell’aria rotonde. Il navigatore con schermo di 7” è facile da usare; peccato che sia troppo in basso (come pure il “clima” e i tasti nella consolle). I portaoggetti sono numerosi, e il cassetto nella plancia è illuminato.

Abitabilità
Lo spazio è notevole in tutte le direzioni, anche dietro; i sedili e il divano, molto morbidi ma poco avvolgenti, possono bastare per cinque persone, ciascuna delle quali dispone di un appoggiatesta regolabile. Discreta la posizione di guida: il volante non si regola in altezza, ma il sedile del guidatore e le cinture di sicurezza sì; scomoda ma precisa la registrazione dello schienale, con manopola nella zona centrale. 

Bagagliaio
L’alta soglia di carico (76 cm da terra) rende più faticose le operazioni di stivaggio dei bagagli pesanti, e ci sono zone del vano non rivestite. In compenso, il baule è ampio: 320/1200 litri. C’è una plafoniera sul lato sinistro, lo schienale del divano è in due parti reclinabili (abbassandole, si forma un gradino) e sotto il tappeto c’è spazio per il ruotino di scorta (optional). 

COME VA
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio duro, consumi non male

In città
La posizione di guida rialzata e gli ampi vetri contribuiscono a tenere sotto controllo il traffico e a prendere le misure nei parcheggi (optional si possono avere i sensori di distanza e la telecamera posteriori). Ma la guida della Dacia Sandero non si può dire rilassante: il 1.0 vibra nelle riprese (e non beve poco: 12,5 km/litro) e il cambio ha innesti duri. Pure il volante richiede un certo sforzo, e a volte richiede di essere raddrizzato all’uscita dalle curve.

Fuori città
Affrontando queste strade a ritmi tranquilli, la Sandero è economa: nel nostro tragitto di prova abbiamo percorso 19,6 km con un litro di benzina. Inoltre, si notano meno la manovrabilità “recalcitrante” del cambio, la risposta approssimativa dello sterzo e il rollio in curva, che vengono a galla nella guida briosa. Nei sorpassi e in salita, per ottenere un po’ di brio a volte conviene sfruttare tutti i 6500 giri messi a disposizione dal 1.0.
 
In autostrada
Non è l’auto ideale per i lunghi viaggi a velocità elevata. A 130 orari in quinta marcia il tre cilindri è a 4400 giri: un regime elevato, che causa una certa rumorosità ma non basta a garantire riprese vivaci. I consumi, comunque, restano apprezzabili: abbiamo misurato 13,9 km/litro. Lo sterzo che si alleggerisce e le sospensioni “rimbalzanti” non aiutano a tenere traiettorie precise, soprattutto lungo i curvoni.

PERCHÉ SÌ

Abitabilità
Lo spazio per i passeggeri è sopra la media della categoria: in quattro si sta comodi, e viaggiare in cinque non è un problema.

Capienza del bagagliaio
Il vano è capiente e, in proporzione, a divano reclinato va ancora meglio.  

Prezzo/dotazione
La Sandero costa poco, eppure non si può dire spartana: ha di serie “clima” e navigatore. 

Visibilità
I vetri sono grandi, l’auto compatta: si vede bene in tutte le direzioni. 

PERCHÉ NO

Cambio
La leva ha una manovrabilità poco agevole, con innesti piuttosto duri. 

Ripresa
La velocità sale con flemma, e fino ai 2000 giri, sotto sforzo, ci sono fastidiose vibrazioni.

Soglia di carico
Il portellone si apre a 76 centimetri da terra, e a 20 dal piano interno: scomodo. 

Sterzo
Ha una risposta “vaga” e un ritorno incerto. A bassa velocità dovrebbe essere più leggero.

SCHEDA TECNICA
Carburante benzina
Cilindrata cm3 998
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 54 (73)/6300
Coppia max Nm/giri 97/3500
Emissione di CO2 grammi/km 117
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 406/173/152
Passo cm 259
Peso in ordine di marcia kg 969
Capacità bagagliaio litri 320/1200
Pneumatici (di serie) 185/65 R15
Serbatoio litri 50


Dati dichiarati. Auto in prova equipaggiata con gomme Goodyear DuraGrip.

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 5250 giri   156,3 km/h 158 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 14,6   14,2 secondi
0-400 metri 19,4 112,7 km/h 19,5 secondi
0-1000 metri 36,2 140,1 km/h 36 secondi
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 38,1 135,0 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 37,6 125,5 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 9,6   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 23,2   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   12,5 km/litro 15,4 km/litro
Fuori città   19,6 km/litro 22,2 km/litro
In autostrada   13,9 km/litro non dichiarato
Medio   15,4 km/litro 19,2 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,7 metri non dichiarata
da 130 km/h   67,4 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   135 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,8 metri 10,7 metri
Dacia Sandero
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
52
55
69
53
70
VOTO MEDIO
2,9
2.88629
299
Aggiungi un commento
Ritratto di otttoz
24 aprile 2018 - 09:14
chissà quanto gli costerebbe adottare uno sterzo ed un cambio validi come quelli della casa madre renault...
Ritratto di Mucho
24 aprile 2018 - 10:46
Io ho la prima serie con il 1.4 75cv a GPL. Non è l'auto più veloce che ho posseduto ma mi ha portato in sicurezza ovunque. Ho cambiato in 105.000km due lampadine dei fari e solita manutenzione. Sicuro non acchiappi davanti ai locali alla moda ma è spaziosa ed affidabile e la reputo un ottima auto da famiglia. Sicuramente questo motore va di più del mio quindi lo preferirei o al massimo al diesel e la ricomprerei
Ritratto di manuel1975
24 aprile 2018 - 12:32
motore fiacco e ridicolo
Ritratto di Emanuele.80
24 aprile 2018 - 14:37
Questa costa di LISTINO 9.550€, una Punto 1.2 Street 14.340€, non ha il navigatore ed ha il motore del medioevo rispetto al moderno 3 cilindri Renault. Come si fa a dire che è meglio una Punto?!?!?
Ritratto di carmelo.sc
19 maggio 2018 - 09:56
La punto scontata viene 9000€, il 1.2 fire anche se più vecchio ha un rendimento nettamente superiore a questa. La dacia non applica praticamente sconti quindi il prezzo è lo stesso.
Ritratto di SSS94
24 aprile 2018 - 19:15
la preferisco alla quasi totalità del seg.b attuale, un'auto semplice,economica e pratica come dovrebbe essere un'utilitaria. per quel che riguarda sterzo e cambio secondo me sono buoni (ho avuto occasione di guidarla piu di una volta), sicuramente lo sterzo è migliore dii quello della Punto, il cambio è circa uguale...poi l'estetica è personale, ma la reputo nella media della categoria.
Ritratto di asus
27 aprile 2018 - 13:13
VORREI ELOGIARE DACIA Dacia, piano piano, si sta evolvendo soprattutto nel ramo della qualità- prezzo..... appartenente al segmento B, la Sandero è una ottima auto, con un buon motore Renault ed a un prezzo veramente basso.... personalmente la ordinerei Diesel, con il 1.5 dci. devo dire veramente che il gruppo renault mi sta veramente incuriosendo
Ritratto di S7evin_Kelevra
11 agosto 2018 - 01:01
Salve a tutti, ho da poco acquistato il modello Laureate 1.0 Sce 75cv e con sommo rammarico vi posso dire che non ci siamo affatto: in autostrada col clima acceso avverto leggeri contraccolpi dovuti al funzionamento del compressore che interviene ad intervalli regolari per erogare l’aria. Dall’officina mi hanno detto che “la vettura è conforme”. Io ho parecchie perplessità in merito: ci sta che con una motorizzazione del genere le prestazioni ne risentano con componenti col clima in funzione, ma da quì all’avvertire questo compressore che interviene ogni tot secondi non garantendo un andamento scorrevole della vettura non mi sembra del tutto conforme per una vettura appena venduta. Chiedo un riscontro a chi possiede questo modello se avverte lo stesso problema. Grazie a tutti.
Ritratto di Ulderico77
18 ottobre 2018 - 07:45
salve a tutti ho provato quest'auto questo fine settimana per 3 giorni , premetto che mi hanno dato una versione base con navigatore e aria condizionata, posso dire che il baule è più capiente a confronto alle sue similari peccato che è scomodo il salto elevato al fondo del baule, gli spazzi all'interno sono molto generosi ma hanno dimenticato di applicare una regolazione in altezza del sedile conducente ed essendo 185 cm toccavo quasi sotto al tetto, navigatore intuitivo ma con grafica e funzioni basica ma fa il suo lavoro, avevo solo i comandi al volante posteriori e trovati scomodi perchè non si vedono, se avete esigenza di trasportare un ovetto e non avete l'attacco isofix iniziano i problemi, la cintura del sedile posteriore è corta e bisogna fare le magie per legarlo, motore adatto per percorsi in discesa e se accendete l'aria condizionata con 3 occupanti in auto e una leggera salita di qualche grado si fa prima ad andare a piedi, consumi? ho cercato delle perdite, impressionante i consumi sono folli, con lo sterzo ho fatto palestra, naturalmente per quello che costa cosa si pretende, l'estetica carina ma niente di chè. dopo tutto è stata una esperienza che ti fa tornare indietro di circa 10 anni.
Pagine
Annunci

Dacia Sandero usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Dacia Sandero usate 20124.5005.6304 annunci
Dacia Sandero usate 20136.8008.1006 annunci
Dacia Sandero usate 20145.2008.0608 annunci
Dacia Sandero usate 20156.7908.68016 annunci
Dacia Sandero usate 20167.5009.5608 annunci
Dacia Sandero usate 20178.90011.10012 annunci
Dacia Sandero usate 20182299.44062 annunci

Dacia Sandero km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Dacia Sandero km 0 201713.18313.5402 annunci
Dacia Sandero km 0 20186.40011.62024 annunci