PROVATE PER VOI

DR 5: strizza l'occhio al portafogli

Prova pubblicata su alVolante di
luglio 2008
  • Prezzo (al momento del test)

    € 16.830
  • Consumo medio rilevato

    10,0 km/l
  • Emissioni di CO2

    195 grammi/km
  • Euro

    4
DR 5
DR 5 1.6 Ecopower
L'AUTO IN SINTESI

Costa poco, ma non è una Suv vera e propria: ha la trazione solo sulle ruote anteriori e sotto l’aspetto qualitativo si presta a svariate critiche. Il suo motore a benzina consuma parecchio ed è rumoroso.

Posizione di guida
2
Average: 2 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
2
Average: 2 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
2
Average: 2 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
2
Average: 2 (1 vote)
Tenuta di strada
2
Average: 2 (1 vote)
Dotazione
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
2
Average: 2 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Sembra un affare, però...

Non ha rivali nel prezzo ma la qualità è piuttosto carente: lo sterzo non è preciso, in curva non è stabilissima e il rollio è piuttosto accentuato. Non è una vera e propria Suv: ha solo la trazione anteriore. Non è possibile avere l'Esp nemmeno a pagamento.

Il prezzo allettante, in rapporto alla dotazione (e alle rivali: solo la Suzuki SX4, più corta e con meno spazio interno, ha un allestimento che costa meno) si spiega con il fatto che gran parte della vettura (telaio, carrozzeria e motore) viene costruita in Cina, mentre in Molise la DR provvede a “ultimarla” assemblando parte degli interni, cofano, paraurti e altri componenti minori.

Ispirata esteticamente alla vecchia Toyota Rav4, è una “quasi-Suv” compatta e piuttosto comoda, ma non è particolarmente efficace nella guida risultando carente nella precisione dello sterzo e nella stabilità in curva, infirmata dal rollìo accentuato.

Il motore 1.6 a benzina da 109 CV è della cinese Chery e non ha nella brillantezza ai bassi regimi e nel rendimento le sue migliori qualità. La DR lo propone anche con alimentazione a Gpl o a metano.

La dotazione di serie è completa: il prezzo di listino comprende i cerchi in lega, gli interni in pelle, i  mancorrenti sul tetto, il tetto apribile, la radio con lettore di cd e la vernice metallizzata. Ma l’ESP non è neppure previsto (e ce ne sarebbe davvero bisogno).

VITA A BORDO
3
Average: 3 (1 vote)
Non è tutto oro quel che luccica

All’interno fa molta scena, ha anche i sedili anteriori in pelle di serie, ma in fatto di qualità delle plastiche e delle finiture lascia a desiderare. C’è spazio per cinque (ma dietro manca il poggiatesta centrale) e le poltrone sono abbastanza comode; peccato che trattengano poco in curva e che il loro rivestimento impedisca una corretta traspirazione. Il bagagliaio è abbastanza ampio e facilmente accessibile, e il divano posteriore scorrevole ne accresce la versatilità.

Plancia e comandi
Al primo impatto l’abitacolo ha un aspetto sontuoso, ma approfondendo l’esame emergono le magagne. Alcuni particolari in plastica hanno delle sbavature e presentano spigoli pericolosamente affilati, l’imponente plancia è rivestita con plastiche rigide e i montaggi sono imprecisi. Nella strumentazione si vedono bene gli indicatori a lancetta e c’è anche il termometro dell’acqua, che ormai è presente su ben poche auto. In certe condizioni di luce alcune spie si leggono a fatica.

Abitabilità
Chi siede davanti sta comodo ed è “gratificato” dal rivestimento in pelle dei sedili; lo spazio non manca, però i rivestimenti formano “pieghe” sgradevoli, fanno sudare e trattengono male il corpo nei percorsi tortuosi. In compenso, le regolazioni sono facili e si trova subito la posizione di guida corretta. Dietro, tre persone trovano posto comodamente anche in altezza, ma chi siede al centro non dispone del poggiatesta. In compenso il divano scorre, è diviso in due parti e pure lo schienale è regolabile.

Bagagliaio
Incernierato sul lato destro, il portellone è un po’ pesante e può ostacolare le operazioni di carico e scarico, ma l’apertura è di dimensioni notevoli e solo in alto si restringe di qualche centimetro. Il vano di carico ha una forma regolare e ben sfruttabile, col vantaggio del divano che, oltre ad essere diviso in due parti, può scorrere di 16 centimetri in senso longitudinale aumentando il volume utile a seconda delle necessità. Inoltre, il divano si può facilmente rimuovere per caricare oggetti lunghi fino a 161 cm. Peccato che i passaruota “rubino” 28 cm trasversalmente. Lodevole la soglia di carico bassa (ad appena 57 cm da terra).

COME VA
2
Average: 2 (1 vote)
Tanto rumore per nulla

Buona visibilità, frizione e sterzo leggeri: tutto bene in città, a patto di ricordarsi, in manovra, dell’ingombro della ruota di scorta montata a sbalzo sul portellone. Il motore non è un mostro di potenza e fuori dai centri urbani è meglio prendersela comoda, anche perché lo sterzo è lento e poco preciso e il rollìo in curva molto evidente. Seppure “coccolati” dalle sospensioni soffici, in autostrada si è disturbati dal rumore: fruscii, rotolamento dei pneumatici e soprattutto la voce del motore sono una presenza costante; e i consumi di carburante (per quanto il Gpl costi poco alla pompa) sono sensibili.

In città
Le dimensioni contenute (è lunga 4 metri e 29 cm) agevolano la guida nel traffico urbano, ove il guidatore dispone di preziosi alleati nella frizione e nello sterzo: sono leggeri e non stancano. La visibilità è buona, tuttavia, nelle manovre è bene ricordarsi dell’ingombro supplementare posteriore costituito dalla ruota di scorta esterna (e non sono previsti i sensori di parcheggio).

Fuori città
La DR5 non è fatta per le “tirate di collo” sui percorsi misti. Per questo è sempre bene non esagerare: possono creare problemi lo sterzo impreciso e “tardivo” nelle risposte, l’accentuato coricamento laterale e i sedili in pelle che per la loro forma portano il corpo a “scivolare” lateralmente.

In autostrada
Lo spazio a disposizione nell’abitacolo, assieme alle sospensioni e ai sedili confortevoli fa sperare in viaggi tranquilli e riposanti, ma si devono fare i conti con il motore rumoroso a 130 km/h, coi fruscii aerodinamici e persino con le gomme, anch’esse fonte di un certo rumore.

QUANTO È SICURA
2
Average: 2 (1 vote)
Mancano molte cose

Non è stata ancora sottoposta alle “analisi” dell’EuroNcap, per cui non ci si può pronunciare sulla resistenza della scocca. In ogni modo l’equipaggiamento di sicurezza è ridotto ai minimi termini: gli airbag sono solo due, e di più non si può avere neppure a richiesta. Non è disponibile neanche l’ESP, che per una vettura dall’assetto “dondolante” qual è la DR5 sarebbe davvero consigliabile.

Ci sono soltanto gli airbag frontali, mentre quelli laterali, per la testa e per il torace, purtroppo, non si possono avere neppure come optional. E lo stesso vale per l’ESP e per il controllo di trazione. Oltretutto, il controllo di stabilità sarebbe molto importante per un’auto che ha così tanto rollìo in curva a causa della morbidezza delle sospensioni. Si tratta di lacune gravi, anche in rapporto a quanto offre la concorrenza. Per quanto riguarda la verifica della resistenza strutturale della DR5, purtroppo mancano i risultati dei crash test EuroNcap.

NE VALE LA PENA?
1
Average: 1 (1 vote)
La forma più della sostanza

Fuori è molto simile alla vecchia Toyota Rav4 da cui deriva, ma costa molto meno. Con la sola trazione anteriore non si può sperare in un comportamento da fuoristrada.

È pensata per chi vuole una “quasi-Suv” con la sola trazione anteriore, che possa percorrere sterrati “facili”. Ma soprattutto per chi cerca una vettura che costi poco, che non costringa a troppe rinunce sul fronte dell’equipaggiamento e che abbia una linea simile a quella delle Suv più blasonate.

PERCHÉ SÌ

 

Abitabilità 
Può ospitare cinque persone senza problemi e il divano scorrevole è un utile “plus”.

Freni
 
Gli spazi di arresto sono buoni, tenuto conto che si tratta di una (quasi) Suv. I suoi quattro freni a disco, insieme alle gomme larghe, sono nelle condizioni di fare al meglio il loro lavoro.

Prezzo 
È l’argomento più convincente, soprattutto in rapporto alla dotazione di serie e allo spazio che offre per persone e bagagli. A patto di chiudere un occhio sui dispositivi di sicurezza…

Vani
 
Per sistemare gli oggetti che di solito si tengono a portata di mano nell’abitacolo lo spazio non manca; però, la qualità costruttiva e i materiali utilizzati (come le plastiche, rigide e taglienti), deludono.

PERCHÉ NO

 

Apertura baule
Il vano è grande e non c’è da fare “sollevamento pesi” per caricare i bagagli. Ma il portellone, incernierato sul lato destro, è pesante e la sua apertura richiede spazio.

Motore 
Rappresenta uno degli aspetti più criticabili di questa auto: “beve” come quelli di veicoli ben più potenti e pesanti, delude sul piano delle prestazioni e fa parecchio baccano, soprattutto quando “gira” in alto.

Qualità
Viene da pensare che ci sia “molto fumo e poco arrosto”, nel senso che le plastiche usate per gli interni e la pelle dei sedili lasciano a desiderare. Un po’ imprecisi anche i montaggi.

Sicurezza
Offre il fianco a svariate critiche: la DR5 non ha gli airbag laterali e per la testa e il torace, e neppure l’ESP.

SCHEDA TECNICA





VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 4a a 6300 giri   172,9 km/h 160 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 13,9   13,5 secondi
0-400 metri 19,6 119,4 km/h non dichiarata
0-1000 metri 35,0 149,0 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 39,6 134,3 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 38,6 119,6 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 28,5   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   8,8 km/litro 9,4 km/litro
Fuori città   11,1 km/litro 14,9 km/litro
In autostrada   9,7 km/litro non dichiarato
Massimo   5,1 km/litro non dichiarato
Medio   10,0 km/litro 12,2 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   40,4 metri non dichiarata
da 130 km/h   64,9 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   142 km/h  
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,1 metri non dichiarata
Cilindrata cm3 1579
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 80 (109)/6100
Coppia max Nm/giri 137/4200
Emissione di CO2 grammi/km 195
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 429/177/170
Passo cm 251
Peso in ordine di marcia kg 1315
Capacità bagagliaio litri 315/1275
Pneumatici (di serie) 215/65 R 16


I NOSTRI RILEVAMENTI





VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 4a a 6300 giri   172,9 km/h 160 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 13,9   13,5 secondi
0-400 metri 19,6 119,4 km/h non dichiarata
0-1000 metri 35,0 149,0 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 39,6 134,3 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 38,6 119,6 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 28,5   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   8,8 km/litro 9,4 km/litro
Fuori città   11,1 km/litro 14,9 km/litro
In autostrada   9,7 km/litro non dichiarato
Massimo   5,1 km/litro non dichiarato
Medio   10,0 km/litro 12,2 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   40,4 metri non dichiarata
da 130 km/h   64,9 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   142 km/h  
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,1 metri non dichiarata
Cilindrata cm3 1579
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 80 (109)/6100
Coppia max Nm/giri 137/4200
Emissione di CO2 grammi/km 195
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 429/177/170
Passo cm 251
Peso in ordine di marcia kg 1315
Capacità bagagliaio litri 315/1275
Pneumatici (di serie) 215/65 R 16


DR 5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
40
18
22
32
54
VOTO MEDIO
2,7
2.74699
166
Aggiungi un commento
Ritratto di jiocap
30 settembre 2009 - 19:37
Sarebbe interessante allargare la prova per quanto riguarda i consumi ed il rumore del motore alle versioni:2.0 Bi-Fuel Metano e GPL INTEGRALE e 1.9 EcoJet Free a Gasolio Grazie Giovanni Capparella
Ritratto di VatyKo88
11 ottobre 2009 - 20:31
non ci sono dubbi....questa macchina fa letteralmente ridere.....
Ritratto di palmall100s
5 febbraio 2010 - 23:40
anche se la rivista e i commenti dei lettori nn ne sono favorevoli, io ce l'ho da tre mesi, versione gpl......per me è favolosa a livello estetico e nn ha pecche a livello meccanico, ovvio per chi come me nn la sfrutta come un vero fuoristrada.....ne ha l'estetica, ma nn lo è!!!!!!!!!!
Ritratto di Karmy70
27 maggio 2010 - 11:04
Un saluto a tutti... Sono Carmine, ho acquistato, il 07/07/2009, la dr 5, 1.6 Ecopawer 16v Bi-Fuel, Benzina-GPL... L'ho acquistata presso una concessionaria multimarche e quindi con officina autorizzata, dove ho effettuato i tagliandi dei 5000km, 20000km, 35000km, 50000km, 75000km e 90000km Oggi, dopo 324 giorni dall'acquisto la macchina ha 92.500Km ed è in condizioni perfette, ossia non ho nessun problema da dover puntualizzare... Le piccole pecche che ho riscontrato nell'autovettura, riguardano l'autoradio ch'è sfornita di RDS e le spie delle luci sul cruscotto che risultano poco visibili di giorno... Per quanto riguarda le prestazioni e la velocità massima raggiunta ho toccato i 180km/h anche a GPL e non mi sembra ne lenta ne rumorosa...anzi, viaggiando di continuo posso garantire sulla comodità... Per quanto riguarda i consumi, a serbatoio del GPL vuoto, carico max 42 litri e percorro tra i 430 e 455 km (dati min e max che ho riscontrato)...Non sono sicuramente prestazioni di un'auto da corsa ma penso che siano più che accettabili per il tipo di vettura e motorizzazione... In conclusione, sono davvero entusiasta dell'acquisto fatto...
Ritratto di Karmy70
18 ottobre 2010 - 14:55
Sono Carmine e sono stato possessore di una dr 5, 1.6 Ecopawer 16v Bi-Fuel, Benzina-GPL…, dal 07/07/2009 al 09/08/2010...per poi passare al SsangYong New Kyron 2.0 XVT Comfort 4WD... Con la dr 5, in 13 mesi, ho percorso poco meno di 110.000 km in quanto, per motivi di lavoro, viaggiavo settimanalmente dalla provincia di Pordenone alla provincia di Latina facendo talvolta qualche puntatina a Napoli, in Calabria, in Lombardia ed in Trentino e devo dirti che mi sono trovato davvero benissimo... Per quanto riguarda le prestazioni e velocità massime raggiunte quelle da me riscontrate sono le seguenti: 175 km/h con GPL e 190 km/h con benzina... Per quanto riguarda i consumi, a serbatoio del GPL vuoto, caricavo max 42 litri e percorrevo tra i 430 e 455 km (dati min e max che ho riscontrato)... L'auto l'ho utilizzata prevalentemente su strade asfaltate ma ammetto di aver fatto dei viaggi apocalittici come la notte del 21 Dicembre 2009 in cui ho attraversato 6 regioni tutte innevate (Friuli, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Lazio) percorrendo la statale Romea e la statale E45 fino a Orte e quindi proseguendo in autostrada.. Paesaggi stupendi, ma condizioni stradali e climatiche davvero pietose eppure la dr 5 si è comportata in maniera davvero egregia... Per quanto riguarda i tagliandi, effettuati regolarmente il primo a 5000 km ed i successivi ogni 15.000 km, quello più esoso è stato agli 80.000 km che prevedeva: 1) Smontaggio e rimontaggio cinghia di distribuzione, dei servizi e relativi cuscinetti; 2) Controllo freni; 3) Sostituzione olio motore e tutti i filtri; 4) Sostituzione Candele; 5) Ricarica impianto climatizzazione. La spesa è stata di 994,25 euro...una bella batosta ch'è andata oltre ogni mia previsione... Ma l'auto non mi ha mai dato problemi... Quindi, davvero nulla da dire su quest'auto almeno fino al 04/08/2010, quando alle ore 08.30 circa, parto da casa per recarmi all'officina in quanto avevo prenotato il tagliando dei 110.000 km, prenotato con circa 1.000 km di anticipo, visto che per la notte di Venerdì 06/08/2010 avevo programmato la partenza per la villeggiatura... Durante il tragitto, ma già dalla partenza da casa, sentivo qualcosa di strano nel comportamento dell'auto... Percorrendo i 18 km di autostrada, per raggiungere l'officina, improvvisamente, l'auto si spegne... Fortunatamente riesco ad accastorare sulla corsia d'emergenza, provo a riaccendere l'auto ed anche sembrando tutto normale, girando le chiavi per l'accensione, sento uno strano rumore ma non accade nulla... Chiamo telefonicamente l'officina e parlando col meccanico resto daccordo di chiamare il numero verde che si trova sul retro della carta ACI rinnovatami dalla DR MOTOR COMPANY SPA l'11/07/2010 e valida fino al 10/07/2011... Così, a bordo del carrattrezzi, raggiungo l'officina...qui ricevo, come sempre, un'accoglienza cordialissima con l'auto di cortesia già pronta... Resto daccordo col meccanico che mi avrebbero contattato telefonicamente appena individuato il problema per aggiornarmi... Alle ore 16.30 circa, vengo contattato telefonicamente e mi viene chiesto di raggiungere la concessionaria, in quanto c'erano comunicazioni importanti... Allarmato sono corso in officina...alle ore 17.00 circa mi viene comunicato che c'è stato un cedimento strutturale di alcuni componenti interni del motore...essendo l'auto in garanzia la DR Motor COMPANY SPA se ne assume il carico per la sostituzione completa del motore e mi cedono a titolo gratuito l'auto di cortesia per l'intero periodo occorrente per la riparazione, periodo prevedibilmente di una settimana o poco più, dato anche il particolare esodo vacanziero... Cosa posso dire di tutto questo? Credo di poter avere solo parole di plauso nei confronti di questa società... Il fatto è, che anche non avendo nulla da ricriminare contro la dr 5, anzi, avendo solo parole d'elogio nei suoi confronti, covavo da un pò di tempo il pensiero di sostituirla con un'altra auto. Così, quasi per scherzo e visitando lo showroom ho notato il New Kyron della Ssangyong... Ho chiesto allora delle informazioni in merito e se c'è ne fosse qualcuno in pronta consegna... A questo punto ho chiesto una valutazione della mia... Morale della favola: Lunedì 09/08/2010 sono partito per la villeggiatura col mio nuovo Kyron 2.0 XVT Confort 4WD... A titolo di cronaca la mia dr 5 è stata valutata 10.851,00 euro... Quindi, anche uscendo oramai dalla famiglia dei dierrani resto lieto di aver fatto quest'esperienza, sicuramente positiva anche se breve... Un saluto a tutto il forum...
Ritratto di sagittario32
12 marzo 2011 - 18:03
X Karmy! Ciao! Ho letto la tua esperienza e mi è piaciuta molto, siccome sono molto incuriosito da questa nuova marca italiana anche se non lo è al 100%, sono ancora indeciso xchè in futuro non molto lontano sono intenzionato ad acquistarla, ma non vorrei andare incontro a delle inconvenienze. Siccome sono andato su diversi forum per sondare un pò il terreno, e ho scoperto che non ne parlano molto bene, mi è vevuta un pò di titubanza, xrò sono tentato e parecchio sopratutto riguarda il prezzo che costa veramente poco rispetto alle concorrenti,ed è ful - optional e sopratutto mi piace la Dr3 che uscira a giugno. Te cosa mi consigli di fare? Ti dico che ho sempre avuto FIAT e mi sono trovato benissimo, e ho un pò di paura a cambiare casa e se poi non mi soddisfa che fò?!! AIUTOOOO!!!!! Fammi sapere ciaoo a presto!
Ritratto di FIRE12
23 gennaio 2014 - 15:52
Ciao, sagittario32, io ti consiglio, visto che siamo nell anno 2014 di aspettare qualche mese, perchè ho sentito su qualche blog, che arriverà la nuova DR5, speriamo sia migliore a questa!
Ritratto di MARCO CANTUSCI
27 febbraio 2012 - 15:50
Ciao a tutti. Anche io sarei interessato all'acquisto della DR5, ma i commenti negativi in generale hanno superato quelli positivi. Sembrerebbe più affidabile la DACIA DUSTER, anche lei ben fornita di optional e con un prezzo interessante e con dei commenti decisamente più positivi. Qualcuno è in grado di fornirci ulteriori commenti e suggerimenti ? Nella prova di AlVolante, manca quella relativa alle DR alimentate a GPL e METANO, che sicuramente interessano di più il sottoscritto e penso anche il pubblico, per il basso costo dei carburanti citati. Anche in questo caso, qualcuno è in grado di fornire commenti e suggerimenti ? Grazie.
Ritratto di claudio77at
1 maggio 2013 - 10:43
e' da un po che non si sente + la pubblicità della dr5,ma come vanno ste auto? tutti i commenti sono del 2010 e sono tutti negativi,io sto vedendo per la integrale a gpl.... pero ci vado molto cauto,già mi sono preso una fregatura dalla jeep.... consigli?
Ritratto di giacomo della monica
10 settembre 2013 - 08:44
salve io ho acquistato a luglio del 2012 la dr5 1.8 gpl e devo dire che dopo 33000 km percorsi ne sono abbastanza contento. Certo non e' al pari di altri suv ben conosciuti pero' li' di sicuro si spendono almeno 10-12000 euro in piu' rispetto alla dr. come motore e' di progettazione austriaca -avl- non e' un missile in ripresa e accellerazione anche se io avendo il nuovo motore 1.8 con 132 cv ne sono abbastanza soddisfatto, anzi mi pento di non avere acquistato il 2.000 che di cv ne ha 139. i consumi sono da suv accettabili,gli assemblaggi sia interni che esterni rispetto alle prime serie del 2007-2008 sono migliori anche se ancora qualche piccolo difetto si riscontra ,ad esempio l' allineamento dei sedili posteriori sdoppiabili che non e' proprio preciso oppure il rivestimento del poggiatesta posteriore che si apriva poi sistemato,per il resto tutto nella norma. e' un suv confortevole non da corsa e come tenuta di strada a me e' sembrata buona forse anche perche' ho sotto gomme 235 50 18 quindi abbastanza larghe.insomma io mi ritengo abbastanza soddisfatto della mia dr e per quello che costa si passa su alcune piccole lacune
Pagine