PROVATE PER VOI

DS 4 Crossback: originalità e... pigrizia

Prova pubblicata su alVolante di
aprile 2016
  • Prezzo (al momento del test)

    € 29.250
  • Consumo medio rilevato

    17,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    103 grammi/km
  • Euro

    6
DS 4 Crossback
DS 4 Crossback 1.6 BlueHDi 120 CV Sport Chic
L'AUTO IN SINTESI

Poche vetture a cinque porte hanno una linea così personale come la DS 4 Crossback: parafanghi muscolosi, porte posteriori con le maniglie mimetizzate nella cornice di finestrini e, in questa versione, piccoli dettagli (come gli inserti in plastica attorno alle ruote e l’assetto rialzato di 3 cm) ispirati alle suv. La DS 4 Crossback non è fatta per passare inosservati. Le forme da coupé però limitano la visibilità posteriore, a cui rimediano in parte i sensori di distanza posteriori, di serie per la Sport Chic. Il 1.6 turbodiesel da 120 cavalli ha un buon brio in accelerazione, ma è abbinato a un cambio dai rapporti lunghi: la ripresa ne risente.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
1
Average: 1 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Non costa poco, ma è generosa

A fronte di un prezzo non dei più bassi, questa originale DS 4 Crossback offre finiture molto curate e una dotazione di tutto rispetto: di serie ha fari con tecnologia xeno/led, interni in pelle e tessuto, vetri posteriori scuri, cerchi in lega di 18” e parabrezza panoramico oltre ai sensori di distanza posteriori (indispensabili, vista la scarsa visibilità). Le barre sul tetto, che contribuiscono a dare un’aria da suv, insieme agli inserti in plastica nei passaruota e nei paraurti e all’assetto rialzato di 3 centimetri, distinguono la versione Crossback dalle altre DS 4. Lo spoiler sopra il lunotto aggiunge un tocco di sportività e, in effetti, la guida tra le curve è piacevole e il 1.6 turbodiesel da 120 cavalli ha un discreto brio. Non nelle marce alte, però: la ripresa è lenta e nei nostri testi non abbiamo potuto realizzare la consuete prove nella penultima marcia da 40 km/h, tanto è basso il numero di giri (le abbiamo dovute fare in quarta). Potente la frenata e buona la tenuta di strada, con l’Esp pronto a intervenire. La dotazione di sicurezza include pure sei airbag, mentre non sono previsti gli allarmi contro il colpo di sonno o i tamponamenti, né tanto meno la frenata automatica di emergenza. Comunque, nei crash test del 2011 (quando aveva ancora il logo Citroën sul cofano) la versione pre-restyling aveva ottenuto le cinque stelle Euro NCAP.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
È chic ma non così spaziosa

Plancia e comandi
I pochi tasti e il freno a mano elettronico danno la sensazione di un’auto moderna. Di serie sulla DS 4 Crossback lo schermo di 7” a sfioramento del sistema multimediale, che ordinando il pacchetto Nav Dab fa anche da navigatore. La grafica però è un po’ datata. Gradevole, invece, la qualità dei materiali.

Abitabilità
Le porte si possono aprire anche tenendo in tasca, ma quelle posteriori sono piccole e il soffitto che scende costringe ad abbassare parecchio la testa. L’abitacolo è assai ben rifinito, ma non dei più ariosi, soprattutto dietro (davanti invece l’agio non manca):  colpa del tetto che si abbassa verso la coda. I rivestimenti neri e i vetri scuri non aiutano a dare una sensazione di spazio. E chi siede dietro non può neppure abbassare i finestrini: sono fissi, come in una coupé. Originali alcuni elementi, come i poggiatesta che ricordano i guantoni di un pugile. 

Bagagliaio
La capacità di carico (385 litri a divano su, 1021 reclinandolo) è solo discreta per un’auto lunga 428 centimetri. Inoltre tra la soglia di carico (che è a ben 78 centimetri da terra) e il fondo del baule c’è uno scalino di 24 centimetri. Abbattendo il divano non si ottiene un piano, visto che si forma un altro gradino, di 8 centimeti. 

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Beve poco, ma la ripresa…

In città
Nelle prime tre marce il 1.6 della DS 4 Crossback risponde bene all’acceleratore, mentre inserendo la quarta il brio si smorza parecchio. Lo Stop&Start (aiuta a ridurre i consumi a 17 km/litro) è rapido nel riavviare il motore. Non male il comfort sulle buche; pessima, invece, la visibilità posteriore, benché in manovra i sensori di distanza (di serie) diano una mano.

Fuori città
Già per affrontare un falsopiano o un sorpasso, gli ultimi rapporti (lunghi) costringono spesso a mettere mano al cambio (dalla leva ben manovrabile) per scalare. Nel misto la tenuta di strada è buona, e lo sterzo abbastanza diretto. Inoltre, i freni hanno una risposta pronta e sentono poco lo “stress”. Buona la percorrenza rilevata: 19,6 km/litro.

In autostrada
A 130 km/h il motore non si sente (in sesta lavora ad appena 2000 giri, garantendo una percorrenza di 15,2 km/l), mentre si avverte qualche fruscio dovuto all’aria che scorre lungo la carrozzeria. Il comfort offerto dalle sospensioni (che non sono affatto “mollicce”) è buono; non impeccabile, però, la precisione nei curvoni veloci. 

PERCHÉ SÌ

Consumi
È un’auto che si accontenta di poco gasolio. In città, una parte del merito va al rapido Stop&Start; fuori, alle marce lunghe.

Finiture 
Nell’abitacolo (come nel baule) la qualità dei materiali e degli assemblaggi è elevata.

Frenata 
Brevi gli spazi d’arresto rilevati nei nostri test: i freni sono potenti e l’auto non si scompone.

Tenuta di strada 
La sensazione di sicurezza in curva è notevole. E l’Esp è pronto a intervenire.

PERCHÉ NO

Baule
Non è piccolo, ma ha la soglia di carico alta da terra e il fondo scavato. Inoltre, reclinando il divano si forma uno scalino.

Porte posteriori 
Le loro dimensioni (e la forma) riducono l’accessibilità. E i finestrini sono fissi.

Ripresa 
Risente della lunghezza delle ultime marce; da 40 km/h non abbiamo potuto tenere la quinta. 

Visibilità posteriore
Il lunotto è piccolo e inclinato. Ma anche la forma dei montanti non aiuta.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1560
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 88 (120)/3500
Coppia max Nm/giri 300/1750
Emissione di CO2 grammi/km 103
Distribuzione 2 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 428/181/154
Passo cm 261
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 1290
Capacità bagagliaio litri 385/1021
Pneumatici (di serie) 245/45 R18
Serbatoio (litri) 60

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 3500 giri   185,5 km/h 189 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,9   11,2 secondi
0-400 metri 17,8 126,6 km/h 17,8 secondi
0-1000 metri 32,6 159,9 km/h 32,7 secondi
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 35,2 156,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 39,5 134 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 9,8   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 16,7   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   17 km/litro 27,8 km/litro
Fuori città   15,2 km/litro non dichiarato
In autostrada   15,2 km/litro non dichiarato
Medio   17,9 km/litro 25,6 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   34,5 metri non dichiarata
da 130 km/h   59,3 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,7 metri 11,5

 

DS 4 Crossback
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
13
16
24
15
20
VOTO MEDIO
2,9
2.852275
88
Aggiungi un commento
Ritratto di cicciosalciccio
8 novembre 2016 - 19:56
3
Questa è la consacrazione dell'auto del vorrei ma non posso. Giusta solo per il mercato cinese. Che cesso.
Ritratto di Mattia Bertero
8 novembre 2016 - 20:06
3
DS4. Come linea non sarebbe nemmeno male (anche se meno originale rispetto alla precedente versione pre-restyling), ma da un motore con quella cavalleria mi sarei aspettato di più in termini di prestazioni, poi i finestrini dietro fissi e mi sembra che non abbia nemmeno le bocchette del clima posteriori...che ragionamento hanno seguito alla Citroen x approvare questa scelta...
Ritratto di AMG
8 novembre 2016 - 22:15
La 3 dopo il restyling non è male, la 5 è troppo cromata... Le cromature non fanno l'auto premium.
Ritratto di Arese78
8 novembre 2016 - 21:08
1
Devono ancora lavorare molto per portare la DS nel mondo Premium... anche se ho visto da un amico la ds4 normale e non è per niente male, anche se l'ha pagata parecchio
8 novembre 2016 - 21:14
Ma quale Premium...a questo prezzo CT F-Sport bianco perlato, vetri neri e cerchi LFA design tutta la vita.
Ritratto di ADC
8 novembre 2016 - 23:05
Oppure la Q30
Ritratto di Miik
8 novembre 2016 - 21:31
Pesante e pacchiana , rovinata oltretutto con l'ultimo restyling. Consumerà' anche poco e sara' fatta bene ma secondo me non ha nessuna carta vincente da giocare. L'originalita' secondo me non è per forza un puto a favore ma puo' ritorcersi contro perlomeno se non coadiuvata da contenuti di prim'ordine(che qui non ci sono)
Ritratto di AMG
8 novembre 2016 - 22:17
Oltre a non esserci affatto punti di prim'ordine, qui l'originalità e nel senso di un'auto originale in un nuovo tipo di bruttezza.
Ritratto di Miik
9 novembre 2016 - 01:43
Non volevo dirlo ma....
Ritratto di nicktwo
8 novembre 2016 - 21:49
penso che abbiamo un po' tutti fatto la stessa pensata... metto qualche mila euro in piu' e se permettete mi prendo la giulia da 150cv, o viceversa mi risparmio quasi meta' cifra e mi prendo la tipo da 120cv... saluti
Pagine