PROVATE PER VOI

DS 4 Crossback: originalità e... pigrizia

Prova pubblicata su alVolante di
aprile 2016
  • Prezzo (al momento del test)

    € 29.250
  • Consumo medio rilevato

    17,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    103 grammi/km
  • Euro

    6
DS 4 Crossback
DS 4 Crossback 1.6 BlueHDi 120 CV Sport Chic
L'AUTO IN SINTESI

Poche vetture a cinque porte hanno una linea così personale come la DS 4 Crossback: parafanghi muscolosi, porte posteriori con le maniglie mimetizzate nella cornice di finestrini e, in questa versione, piccoli dettagli (come gli inserti in plastica attorno alle ruote e l’assetto rialzato di 3 cm) ispirati alle suv. La DS 4 Crossback non è fatta per passare inosservati. Le forme da coupé però limitano la visibilità posteriore, a cui rimediano in parte i sensori di distanza posteriori, di serie per la Sport Chic. Il 1.6 turbodiesel da 120 cavalli ha un buon brio in accelerazione, ma è abbinato a un cambio dai rapporti lunghi: la ripresa ne risente.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
1
Average: 1 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Non costa poco, ma è generosa

A fronte di un prezzo non dei più bassi, questa originale DS 4 Crossback offre finiture molto curate e una dotazione di tutto rispetto: di serie ha fari con tecnologia xeno/led, interni in pelle e tessuto, vetri posteriori scuri, cerchi in lega di 18” e parabrezza panoramico oltre ai sensori di distanza posteriori (indispensabili, vista la scarsa visibilità). Le barre sul tetto, che contribuiscono a dare un’aria da suv, insieme agli inserti in plastica nei passaruota e nei paraurti e all’assetto rialzato di 3 centimetri, distinguono la versione Crossback dalle altre DS 4. Lo spoiler sopra il lunotto aggiunge un tocco di sportività e, in effetti, la guida tra le curve è piacevole e il 1.6 turbodiesel da 120 cavalli ha un discreto brio. Non nelle marce alte, però: la ripresa è lenta e nei nostri testi non abbiamo potuto realizzare la consuete prove nella penultima marcia da 40 km/h, tanto è basso il numero di giri (le abbiamo dovute fare in quarta). Potente la frenata e buona la tenuta di strada, con l’Esp pronto a intervenire. La dotazione di sicurezza include pure sei airbag, mentre non sono previsti gli allarmi contro il colpo di sonno o i tamponamenti, né tanto meno la frenata automatica di emergenza. Comunque, nei crash test del 2011 (quando aveva ancora il logo Citroën sul cofano) la versione pre-restyling aveva ottenuto le cinque stelle Euro NCAP.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
È chic ma non così spaziosa

Plancia e comandi
I pochi tasti e il freno a mano elettronico danno la sensazione di un’auto moderna. Di serie sulla DS 4 Crossback lo schermo di 7” a sfioramento del sistema multimediale, che ordinando il pacchetto Nav Dab fa anche da navigatore. La grafica però è un po’ datata. Gradevole, invece, la qualità dei materiali.

Abitabilità
Le porte si possono aprire anche tenendo in tasca, ma quelle posteriori sono piccole e il soffitto che scende costringe ad abbassare parecchio la testa. L’abitacolo è assai ben rifinito, ma non dei più ariosi, soprattutto dietro (davanti invece l’agio non manca):  colpa del tetto che si abbassa verso la coda. I rivestimenti neri e i vetri scuri non aiutano a dare una sensazione di spazio. E chi siede dietro non può neppure abbassare i finestrini: sono fissi, come in una coupé. Originali alcuni elementi, come i poggiatesta che ricordano i guantoni di un pugile. 

Bagagliaio
La capacità di carico (385 litri a divano su, 1021 reclinandolo) è solo discreta per un’auto lunga 428 centimetri. Inoltre tra la soglia di carico (che è a ben 78 centimetri da terra) e il fondo del baule c’è uno scalino di 24 centimetri. Abbattendo il divano non si ottiene un piano, visto che si forma un altro gradino, di 8 centimeti. 

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Beve poco, ma la ripresa…

In città
Nelle prime tre marce il 1.6 della DS 4 Crossback risponde bene all’acceleratore, mentre inserendo la quarta il brio si smorza parecchio. Lo Stop&Start (aiuta a ridurre i consumi a 17 km/litro) è rapido nel riavviare il motore. Non male il comfort sulle buche; pessima, invece, la visibilità posteriore, benché in manovra i sensori di distanza (di serie) diano una mano.

Fuori città
Già per affrontare un falsopiano o un sorpasso, gli ultimi rapporti (lunghi) costringono spesso a mettere mano al cambio (dalla leva ben manovrabile) per scalare. Nel misto la tenuta di strada è buona, e lo sterzo abbastanza diretto. Inoltre, i freni hanno una risposta pronta e sentono poco lo “stress”. Buona la percorrenza rilevata: 19,6 km/litro.

In autostrada
A 130 km/h il motore non si sente (in sesta lavora ad appena 2000 giri, garantendo una percorrenza di 15,2 km/l), mentre si avverte qualche fruscio dovuto all’aria che scorre lungo la carrozzeria. Il comfort offerto dalle sospensioni (che non sono affatto “mollicce”) è buono; non impeccabile, però, la precisione nei curvoni veloci. 

PERCHÉ SÌ

Consumi
È un’auto che si accontenta di poco gasolio. In città, una parte del merito va al rapido Stop&Start; fuori, alle marce lunghe.

Finiture 
Nell’abitacolo (come nel baule) la qualità dei materiali e degli assemblaggi è elevata.

Frenata 
Brevi gli spazi d’arresto rilevati nei nostri test: i freni sono potenti e l’auto non si scompone.

Tenuta di strada 
La sensazione di sicurezza in curva è notevole. E l’Esp è pronto a intervenire.

PERCHÉ NO

Baule
Non è piccolo, ma ha la soglia di carico alta da terra e il fondo scavato. Inoltre, reclinando il divano si forma uno scalino.

Porte posteriori 
Le loro dimensioni (e la forma) riducono l’accessibilità. E i finestrini sono fissi.

Ripresa 
Risente della lunghezza delle ultime marce; da 40 km/h non abbiamo potuto tenere la quinta. 

Visibilità posteriore
Il lunotto è piccolo e inclinato. Ma anche la forma dei montanti non aiuta.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1560
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 88 (120)/3500
Coppia max Nm/giri 300/1750
Emissione di CO2 grammi/km 103
Distribuzione 2 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 428/181/154
Passo cm 261
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 1290
Capacità bagagliaio litri 385/1021
Pneumatici (di serie) 245/45 R18
Serbatoio (litri) 60

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 3500 giri   185,5 km/h 189 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,9   11,2 secondi
0-400 metri 17,8 126,6 km/h 17,8 secondi
0-1000 metri 32,6 159,9 km/h 32,7 secondi
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 35,2 156,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 39,5 134 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 9,8   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 16,7   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   17 km/litro 27,8 km/litro
Fuori città   15,2 km/litro non dichiarato
In autostrada   15,2 km/litro non dichiarato
Medio   17,9 km/litro 25,6 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   34,5 metri non dichiarata
da 130 km/h   59,3 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,7 metri 11,5

 

DS 4 Crossback
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
13
16
24
15
20
VOTO MEDIO
2,9
2.852275
88
Aggiungi un commento
Ritratto di orsogol
9 novembre 2016 - 15:56
1
Come fanno in PSA a sprecare in questo modo i cavalli resta un mistero. Con 120 cv una macchinetta così dovrebbe schizzare via come una scheggia e invece siamo a livello della mia 128 Coupè 1300 SL del 1973 che di cavalli ne aveva 75 (ok, pesava meno, ma parliamo di 40 anni fa!). Che sia colpa di quelle ruotone totalmente sproporzionate su un'utilitaria da 185 Km all'ora? Il 245/45-18 è misura adatta a ben altra cavalleria, pensate che la Giulia si accontenta del 225/50-17 ! Evidentemente queste DS sono solo un'operazione di marketing, fumo negli occhi per allocchi.
Ritratto di monodrone
9 novembre 2016 - 16:40
Mah, insomma. C'È di meglio.
Ritratto di gbvalli
4 dicembre 2016 - 08:53
La trovo molto attraente esteticamente, sia fuori che dentro; ma in un'auto così ci si aspetta di trovare un cambio, dai rapporti un po' più corti della media. Invece sono un po' più lunghi, nonostante le 6 marce; mi pare un controsenso.
Ritratto di Manuel16
18 dicembre 2016 - 11:03
Piace e non piace. In definitiva non ė un'auto che piace
Ritratto di Avant88
3 marzo 2017 - 14:47
Meglio l'A2
Pagine