PROVATE PER VOI

Fiat Panda 4x4: agilissima, però rumorosa

Prova pubblicata su alVolante di
febbraio 2013
Pubblicato 30 giugno 2013
  • Prezzo (al momento del test)

    € 17.650
  • Consumo medio rilevato

    16,4 km/l
  • Emissioni di CO2

    125 grammi/km
  • Euro

    5
Fiat Panda 4x4
Fiat Panda 4x4 1.3 16V Multijet

L'AUTO IN SINTESI

La Fiat Panda 4x4 a trazione integrale non costa poco (e richiede qualche accessorio a pagamento), ma è anche vero che nessun altra piccola diesel è altrettanto agile in città e versatile fuori dall’asfalto: rialzata da terra e provvista pure del sistema elettronico che simula il blocco dei differenziali, arriva quasi ovunque. Il 1.3 Multijet consuma poco gasolio, ma ha solo cinque marce e a velocità autostradale è abbastanza rumoroso.

 

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Utilitaria pronta a tutto
Con la carrozzeria rialzata e la trazione integrale con differenziali bloccabili elettronicamente, la Fiat Panda 4x4 è pronta per affrontare qualsiasi terreno, ma senza perdere nulla della sua maneggevolezza in città. Il peso in più rispetto alle sorelle a due ruote motrici si fa sentire un po’ fra le curve, ma i consumi restano bassi. Peccato per l’insonorizzazione, che ad andatura autostradale lascia a desiderare, e per qualche accessorio che visto il prezzo sarebbe potuto essere standard e non a pagamento.
 
 
Ha la carrozzeria delle altre Panda, ma sono stati aggiunti appariscenti paracolpi in plastica sulle fiancate e piastre protettive color alluminio nella parte bassa dei paraurti: la grinta è da piccola suv. Inoltre, per agevolare la marcia su terreni accidentati (evitando il rischio di “spanciate”), l’assetto di questa Fiat Panda 4x4 è rialzato di 5 cm, così da portare la distanza minima da terra a 16 cm.
 
Il sofisticato sistema di trazione della Fiat Panda 4x4 decide automaticamente la ripartizione della coppia fra l’asse anteriore (privilegiato in condizioni di aderenza normali) e quello posteriore; inoltre, dispone dell’ELD (Electronic Lock Differential): un sistema elettronico (inseribile con un pulsante) che simula l’azione di un differenziale autobloccante frenando una ruota che slitta e trasferendo la coppia a quella sul lato opposto.
 
La novantina di chilogrammi di massa in più rispetto alle sorelle a due ruote motrici si sente in termini di agilità fra le curve e in accelerazione, ma le prestazioni del 1.3 a gasolio (75 CV) restano adeguate al tipo di vettura, e i consumi sono molto bassi. Rimane invariata la maneggevolezza nel traffico, e con 369 cm di lunghezza parcheggiare la Fiat Panda 4x4 non è mai un problema. Tuttavia, la rumorosità del motore ai regimi superiori rende affaticanti i lunghi viaggi in autostrada.
 
La dotazione include l’Esp, ma dato il prezzo meglio sarebbe stato offrire di serie anche gli airbag laterali anziché relegarli fra gli optional assieme al “clima” automatico (di serie c’è quello manuale) e alle prese Aux e Usb (permettono di collegare lettori di musica digitale all’impianto audio). Le gomme di primo equipaggiamento della Fiat Panda 4x4 sono M+S (Mud and Snow, le più adatte a fango e neve), ma a richiesta, e senza sovrapprezzo, si possono avere quelle normali.

VITA A BORDO

3
Average: 3 (1 vote)
Dentro è piacevole e ben curata
Rispetto alle altre Panda cambiano i sedili, con rivestimento bicolore da abbinare alla tinta della carrozzeria, e c’è in più il pulsante Eld, ma gli interni rimangono quelli noti: piacevoli, ben rifiniti e pratici anche per quanto riguarda la collocazione dei comandi. Lo spazio è sufficiente per quattro persone, mentre per avere il quinto posto si deve sborsare un extra; fra gli optional, anche il divano scorrevole e alcuni portaoggetti aggiuntivi. Buona in rapporto alle dimensioni la capacità di carico, considerato che si può aggiungere pure la poltrona anteriore richiudibile; le finiture del baule, però, lasciano a desiderare.
 
 
Plancia e comandi
A eccezione del tasto per attivare l’Eld (che migliora la trazione sui fondi difficili), il ponte di comando della Fiat Panda 4x4 è quello delle altre Panda, dominato dal motivo quadrangolare che distingue molti elementi: dal cuscino del volante al cruscotto (ben leggibile e completo di un display digitale fra i due strumenti analogici), per finire ai pratici comandi nella consolle. Fra i portaoggetti spicca il caratteristico “tascone” di fronte al passeggero anteriore, ampio ma poco funzionale perché privo di sportello (quest’ultimo è previsto per il sottostante cassettino, ma non è frenato e quando lo si apre tende a “cadere” sulle ginocchia). 
 
Abitabilità
I sedili bicolore (che come la plancia sono offerti in varie tinte a scelta in base al colore della carrozzeria) sono avvolgenti e non ampi, ma comodi; dal lato guida è presente la regolazione in altezza. Niente male anche il divano, la cui seduta – dal profilo piatto – è sufficientemente distante dagli schienali davanti; di serie c’è quello a due posti, a pagamento quello omologato per tre; con il pacchetto Flex (optional) lo si può avere scorrevole di 16 cm. Extra, per la Fiat Panda 4x4, anche le maniglie posteriori (nel soffitto) e vari portaoggetti, fra cui quello multiuso applicato dietro il sedile di guida.
 
Bagagliaio
Se nella Fiat Panda 4x4 è presente il divano scorrevole, la capienza varia fra i 225 e i 260 litri: per trovare di meglio ci si deve rivolgere a delle 4x4 più grandi. Comoda anche l’ampia e squadrata imboccatura, ma con le valigie pesanti dà fastidio il gradino di 14 cm che si crea fra soglia e pavimento; un altro dislivello (ben 24 cm) si forma abbattendo gli schienali, nel qual caso il volume utile raggiunge gli 870 litri. Con la poltrona anteriore destra richiudibile (disponibile come optional singolo o nel pacchetto Flex), inoltre, è possibile stivare oggetti lunghi fino a 205 cm. Peccato, però, che la cappelliera non sia collegata al portellone (mancano i “cordini” delle altre Panda), e che gli schienali metallici, verniciati e non rivestiti, siano soggetti a graffiarsi facilmente.

COME VA

3
Average: 3 (1 vote)
A suo agio su strada e fuori
In città la Fiat Panda 4x4 risponde dolcemente ai comandi ed è “duttile” come qualsiasi altra Panda; l’assetto rialzato migliora ulteriormente la visuale. Fra le curve paga un po’ l’aggravio di peso dovuto al sistema 4x4: sprint e agilità non sono da sportiva, come pure i freni. Del tutto soddisfacente la tenuta di strada, come d’altronde lo è la stabilità, che non peggiora ad andatura sostenuta. In autostrada, però, il motore si fa sentire troppo e salgono i consumi (piuttosto bassi nelle altre condizioni). La guida è intuitiva anche fuori dall’asfalto: la trazione integrale è efficace e il differenziale Eld viene in soccorso nelle situazioni critiche.
 
 
In città
Guidando un po’ più rialzati rispetto a quanto accade nelle altre Panda si gode di una visuale ancora migliore, e la maneggevolezza è la stessa: la guida nel traffico richiede poco impegno, e premendo il tasto “City” lo sterzo diventa leggerissimo da ruotare (come pure è poco affaticante la frizione). La lunghezza della carrozzeria (369 cm) non li rende indispensabili, ma fra gli optional ci sono pure i sensori di distanza posteriori. Anche grazie allo Stop&Start (che in verità al riavvio del motore causa qualche vibrazione di troppo) i consumi della Fiat Panda 4x4 sono davvero bassi.
 
Fuori città
Un po’ per via del peso aggiuntivo (90 kg) e un po’ per le gomme M+S, l’inserimento in curva è meno pronto di quello delle sorelle a trazione anteriore, ma la tenuta di strada non delude e l’Esp (di serie) vigila sulla stabilità intervenendo in maniera decisa nelle manovre brusche o se si esagera con l’acceleratore; inoltre, lo sterzo non perde consistenza quando l’andatura aumenta. Migliorabile la risposta dell’impianto frenante, che ha poco mordente e si affatica presto. Notevole il rendimento del turbodiesel: abbiamo rilevato oltre 19 km/l.
 
In autostrada
Le sospensioni della Fiat Panda 4x4 rispondono bene anche su giunzioni e rattoppi, e la precisione rimane buona nei curvoni affrontati in velocità. Ma nella marcia autostradale il turbodiesel mostra qualche limite: con 75 CV non si può pretendere vigore in ripresa (dopo un rallentamento, meglio scalare), e l’assenza della sesta marcia pesa negativamente sull’insonorizzazione (in quinta, a 130 orari si viaggia con il contagiri a quota 3100 e il rombo del motore si aggiunge a qualche fruscio aerodinamico). Inoltre, salgono sensibilmente i consumi (12,4 km/l).
 
In fuori strada
La trazione integrale è veloce nell’adeguare la ripartizione della coppia fra i due assi, l’altezza minima da terra (16 cm) sufficiente per una vettura così compatta, e il peso è inferiore a quello della maggior parte delle 4x4 (1122 kg): sono fattori che rendono questa Panda efficace anche fuori dall’asfalto. A differenza dei modelli specialistici non ha le marce ridotte, ma il differenziale elettronico Eld (che si inserisce con un tasto e si disattiva automaticamente oltre i 50 km/h) aiuta nelle condizioni di aderenza più difficili, incluso il caso in cui una ruota rimanga sollevata da terra; inoltre, l’Esp con antiarretramento facilita la partenza in salita. Opportunamente, il motore è protetto da una piastra metallica (ma quelle sotto i paraurti sono in plastica).

QUANTO È SICURA

4
Average: 4 (1 vote)
Quattro su cinque
A differenza della versione sottoposta ai crash test Euro NCAP – promossa con quattro stelle su cinque – la Panda 4x4 include nella dotazione di serie anche l’Esp e i fendinebbia. Peccato, però, che anche in questo versione “speciale” (e più cara delle altre) gli airbag inclusi nel prezzo siano soltanto quattro, e che quelli laterali anteriori siano optional.
 
 
La Fiat Panda ha superato i crash test Euro NCAP mancando per un pelo il punteggio massimo (ha ottenuto quattro stelle su cinque): un giudizio condizionato non da manchevolezze nella capacità di proteggere i passeggeri adulti (82% il punteggio specifico) o i bambini trasportati su seggiolini Isofix (63%), ma piuttosto dai giudizi relativi alla salvaguardia dei pedoni in caso di malaugurato investimento (49%) e ai sistemi di assistenza alla guida (43%). A proposito di quest’ultimo ambito va, però, specificato che l’esemplare preso in esame dall’ente indipendente europeo era privo di Esp, dispositivo optional per altre versioni ma previsto di serie per la 4x4, assieme ai fendinebbia. In fatto di airbag, invece, anche la variante integrale offre soltanto quelli frontali e per la testa (estesi ai posti dietro), ma richiede un esborso extra per i “cuscini” laterali anteriori (che proteggono il torace). Diversamente da altre “piccole” (comunque prive di trazione sulle quattro ruote) il cruise control non è disponibile neanche fra gli optional.

NE VALE LA PENA?

3
Average: 3 (1 vote)
Cara, ma efficace e quasi unica
Mantiene quel che promette: è una citycar, quindi a suo agio nel traffico, ma essendo “rialzata” e dotata di un riuscito sistema di trazione integrale permette di avventurarsi su neve e sterrati di un certo impegno. Il comportamento non delude nemmeno fra le curve, mentre in autostrada l’insonorizzazione lascia a desiderare. Anche se più compatta e meno costosa delle rivali, la Panda 4x4 non è comunque propriamente a buon mercato, tanto più che la dotazione di sicurezza va completata con gli airbag laterali anteriori.
 
 
Non ci sono altre 4x4 diesel così compatte e meno costose, e questo aiuta a “digerire” un prezzo di listino che – pur tenendo conto dei contenuti tecnici – proprio accessibile non è. Anche perché va ritoccato al rialzo aggiungendo qualche accessorio: gli airbag laterali, innanzitutto, ma pure il pacchetto Flex che comprende divano scorrevole e schienale anteriore destro abbattibile (quasi d’obbligo in una vetturetta che punta sulla massima versatilità). Inoltre, le piccole manchevolezze del baule (schienali non rivestiti, cappelliera da sollevare a mano) stonano con una qualità costruttiva altrimenti molto buona. Dal punto di vista dinamico, comunque, la Fiat Panda 4x4 risponde perfettamente alle aspettative: agile in città, sicura fra le curve e non proprio a suo agio in autostrada (dove risulta rumorosa), fuori dall’asfalto si fa valere grazie all’efficiente trazione integrale e al sistema Eld. Adeguato alla bisogna pure il 1.3 Multijet: non ha prestazioni da urlo ma consuma poco. L’alternativa – leggermente meno cara – della 0.9 TwinAir a benzina (85 CV) può convenire a chi non fa percorrenze annue elevate e vuole un po’ più di brio, ma non risolve il problema dell’insufficiente insonorizzazione.

PERCHÈ SÌ

Agilità
Non ci sono molte vetture 4x4 così compatte, e con il motore diesel la Panda “corre da sola”. In questo caso, chiaramente, dei vantaggi in termini di maneggevolezza non si gode soltanto in città ma anche lungo i sentieri di montagna.
 
Consumo
Non raggiunge gli eccellenti risultati della versione a due ruote motrici (oltretutto più leggera), ma è davvero parca. In città, poi, viene in aiuto anche lo Stop&Start che spegne il motore nelle fermate con il cambio in folle (per poi riavviarlo automaticamente).
 
Finiture
Considerato che si tratta di una “piccola”, la qualità dei materiali e la cura delle finiture sono davvero soddisfacenti; inoltre, la precisione degli assemblaggi è tale che non si rilevano scricchiolii nemmeno nella marcia in fuori strada.
 
Trazione 4x4
Grazie all’efficiente controllo elettronico, il sistema di trazione integrale è pronto a inviare la coppia alle ruote posteriori quando necessario; per le situazioni difficili, il guidatore può inserire l’Eld e avere i vantaggi di un differenziale autobloccante.

PERCHÈ NO

Airbag
Questa Panda costa più di tutte le altre versioni, ma offre di serie soltanto quattro airbag: meglio sarebbe stato includere nel prezzo anche quelli laterali anteriori, anziché renderli disponibili come optional.
 
Baule
L’imboccatura è ampia e anche la capacità più che buona, ma lo scalino fra soglia e pavimento è fastidioso (come, d’altronde, quello che si forma a divano reclinato); criticabili anche la cappelliera scollegata dal portellone e l’assenza di rivestimento degli schienali.
 
Frenata
D’accordo che non è una piccola sportiva, ma gli spazi d’arresto che abbiamo rilevato sono più lunghi della media: probabile che ciò dipenda anche dalle gomme M+S, che nello specifico sono meno performanti di quelle standard (ossia esclusivamente da asfalto).
 
Rumorosità
Quando si “tirano” le marce in accelerazione, il piccolo turbodiesel fa sentire troppo distintamente il suo rombo; inoltre, a 130 orari lavora a ben 3100 giri, e perciò incide negativamente sul comfort acustico nei lunghi viaggi.

SCHEDA TECNICA

Cilindrata cm3 1248
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 55 (75)/4000
Coppia max Nm/giri 190/1500
Emissione di CO2 grammi/km 125
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 369/167/161
Passo cm 230
Peso in ordine di marcia kg 1122
Capacità bagagliaio litri 225-260/870
Pneumatici (di serie) 175/65 R15 M+S

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 3950 giri   154,9 km/h 159 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 15,5   14,5 secondi
0-400 metri 19,8 111,8 km/h non dichiarata
0-1000 metri 37,0 136,0 km/h 27,3 secondi
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 35,6 133,9 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 34,5 133,9 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 6,6    
da 80 a 120 km/h in 5a 16,9   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   17,0 km/litro 20,0 km/litro
Fuori città   19,2 km/litro 21,7 km/litro
In autostrada   12,4 km/litro non dichiarato
Medio   16,4 km/litro 21,3 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   40,4 metri non dichiarata
da 130 km/h   68,2 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   139 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   9,8 metri 9,7

 

 

Fiat Panda 4x4
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
143
84
58
49
55
VOTO MEDIO
3,5
3.542415
389
Aggiungi un commento
Ritratto di osservatore
24 luglio 2013 - 12:28
La versione 2011 bastonava la porsche : www.youtube.com/watch?v=wK_04TiMQlc
Ritratto di osservatore
24 luglio 2013 - 12:32
La 2011 Bastonava la porsche............Provate a cercare : youtube.com/watch?v=wK_04TiMQlc
Ritratto di miciolino
5 settembre 2013 - 15:37
e un catorcio con la trazione "integrale" che nn vale niente so meglio le panda vecchie perche so fatte a "mano" e so più veloci quindi e uno schifoo e con 17650 euro che compro una bella mercedes classe a nuova
Ritratto di Relich80
22 settembre 2013 - 21:03
3
Beato te che te la puoi permettere!! Cmq si parla sempre di listino, la panda mi risulta sia la 4x4 meno costosa del mercato se non erro. La nuova classe A è molto bella ma con meno di 20mila euro cosa compri un catorcio però hai la stella sul cofano. Io ho una tedesca ma non per questo critico le macchine italiane a priori, secondo me bisognerebbe un po ragionare su quello che un'auto può fare in base alle proprie esigenze, questo mi sembra scontato. Non voglio far polemica ma prima di dare del "catorcio" ad una vettura bisognerebbe perlomeno provarla e valutare soggettivamente l'auto. Ho provato la versione prima, non questa (è praticamente =) ha un'ottima tenuta di strada per un'auto di questo segmento, in montagna ci si diverte un casino...la classe A probabilmente si dovrà fermare a mettere le catene visto le generose gomme che monta.
Ritratto di Diego Spazzali
25 ottobre 2013 - 20:03
Ho avuto 3 panda 4x4 i modelli con la trazione integrale da inserire e sono stato sempre soddisfatto. Da luglio ho la nuova versione con motore diesel un gioiellino. Certo non costa poco ma anche le precedenti non erano a buon prezzo probabilmente perché non esiste un'auto concorrente
Ritratto di Popov
8 marzo 2014 - 18:17
Questa piccola utilitaria in questo periodo la si può portare a casa a 16000 euro compreso qualche optional, parlo del multijet a qualcosa meno il benzina. Certo è ancora caruccia ma per quello che promette di fare forse ne vale la pena.
Ritratto di Lux81
27 giugno 2014 - 00:13
1- non ho mai rubato niente in vita mai 2- non sono andato con prostitute sfruttando il giro della prostituzione 3- non sono andato con prostitute minorenni,non ho molestato nessuno 4- i soldi che ho guadagnato sono frutto di sacrifici 5- cosa volete da me? quali spa hanno dei servizi interni: fiat,finmeccanica,telecom,ecc 1- so che siete migliaia di persone, vi fate prestare le macchine dai parenti,amici,prestanome le targhe non servono a niente 2- so che girate sempre,anche in Europa 3- so che c'è un po' di tutto al vs. interno: dagli zingari,ai pregiudicati,dai truzzi agli ultrà 4 bè allora cosa volete da me? le mie colpe: 1- non avere eseguito le istruzioni del mio responsabile che diceva di lasciare il computer così com'è anche se faceva schifo ed era lento 2- aver installato utility,cazzate varie e aver disattivato dei servizi inutili e fatte modifiche da registro per far andare più veloce il computer e per far piacere alla persona 3- aver fatto backup più approfonditi per fare piacere alla persona 4- essere andato troppo veloce da sembrare spia 5- non aver fatto gruppo con i miei colleghi così è bastata una volta sola per mettermela nel sedere 6- aver scritto su internet una cavolata scherzosa nel 2010,se ricordo bene solo due messaggi perchè avevo paura della sirio che mi considerasse un ladro. 7- aver seguito una mia filosofia tantrista che se non sto molto attento può degenerare ,come in passato. 8- aver scritto ,SOLO ADESSO, offese su internet cosa hanno fatto loro: qualsiasi cosa possa venire in mente A- messe cimici in casa e microtelecamere in domicilio temporaneo B- violata privacy personale,sanitaria e familiaria C- mi hanno fatto lavorare in aziende compiacenti per: 1- farmi denigare come omosessuale 2- farmi denigrare come pazzo 3- farmi denigare come maniaco ( son stati proprio loro a farmi stressare,è colpa loro ) 4- farmi dire dietro che il mio lavoro non vale niente,che non valgo niente 5- farmi dire dietro come devo spendere i miei soldi 6- farmi dire dietro che mi devo suicidare 7- farmi dire dietro cosa lavoro a fare 8- diffondere questi voci e ingigantirle 9- farmi pedinare per oltre 4 anni,da: 10-farmi aizzare e stuzzicare da truzzetti di periferia del quartiere 11- farmi provocare quando ero in auto,ridevano solo perchè non guidavo fiat a- dappertutto b- da persone diverse c- da auto diverse d- in orari diverse 12- farmi provocare quando ero in autobus 13- farmi provocare quando ero a piedi 14- inviare giovani,uomini,donne,anziani 15- sfrecciarmi veloce come se dovessero investirmi 16- sputare a distanza senza beccarmi 17- non farmi lavorare per niente tranquillo 18- provocarmi continuamente mentre lavoravo 19- criticare il mio stile di vita 20- dire come devo vivere 21- vantarsi di divertirsi e ostentarlo 22- vantarsi di avere donne e ostentarlo 23- andare all'avis e ostentarlo 24- andare a messa e ostentarlo 25- aver fatto foto,filmati su di me 26- seguirmi a piedi,in auto,in bus 27- diffondere queste voci nel mio quartiere 28- diffondere queste voci nel mio palazzo 29- farmi fare falsi colloqui 30- farmi fare falsi colloqui per prendermi in giro 31- farmi fare falsi colloqui per farmi dire delle frasi 32- diffondere queste voci ad altre aziende 33- scassinare appartamenti 34- dirmi cosa devo pensare,dirmi a cosa devo credere 35- seguirmi dappertutto,proprio dappertutto 36- farmi stuzzicare da persone che si scambiano le macchine e sono venute ad abitare 2 o tre anni fa, nel quartiere,primo indizio: sono juventini,secondo indizio: sono ultrà 37- farmi parlare di islam da musulmani 38- farmi abbordare da testimoni di geova 39- inviarmi false persone di lotta comunista 40- inviarmi finti rappresentanti del gas 41- inviarmi finti agenti immobiliari 42- fare accesso non autorizzato alle mie email 43- farmi chiamare a colloquio anche se non c'era bisogno 44- pubblicare falsi annunci di lavoro 45- spiare miei telefoni 46- inviare malware sul mio pc,spiare mio pc 47- farmi credere che dietro ci fosse la massoneria o forse c'è? 48- avermi causato ansia 49- avermi causato panico 50- avermi causato esaurimento 51- avermi causato depressione 52- avermi causato rabbia 53- avermi causato insonnia 54- avermi causato agitazione 55- avermi causato sfiducia 56- indurmi la sensazione di essere seguito anche quando non lo sono 57- perchè il datore di lavoro può sapere tutto ma proprio tutto? Conclusioni: fare tutto questo su di me è come sparare sulla croce rossa. Questi servizi sono molto molto efficienti e dovrebbero dedicarsi ad altro. 1- facile fare i finocchi col culo degli altri 2- facile fare i generosi quando si hanno soldi,amici,fortune 3- facile fare i positivi quando si hanno soldi,amici,fortune 4- facile fare gli onesti quando si hanno soldi,amici,fortune 5- facile fare i socievoli quando si hanno soldi,amici,fortune 6- facile perdonare quando si hanno soldi,amici,fortune 7- facile avere donne quando di hanno soldi,amici,fortune 8- facile inculare me quando siete un gruppo 9- facile sentirsi forti quando fate parte di un gruppo coeso 10 facile vivere quando fate parte del gruppo 11 facile fare gli spacconi quando fare parte del gruppo 12 è bello fare parte di un gruppo così,facile vivere 13 facile sentirsi importanti e fighi quando avete tutto questo Ipotesi: 1- qualcuno dei vostri abita nel mio condominio??? 2- qualcuno dei vostri abita nel condominio affianco 3- nuove persone sono venute ad abitare nel quartiere 4- diversi dipendenti fiat e di aziende partner lavorano nel quartiere 5- un gruppo di irriducibili sentinelle fa sempre capannello nel quartiere, 7g su 7 6- qualcuno dei vostri ha abitato nel mio condominio 7- qualcuno dei vostri abita,di sicuro, da poco nel palazzo di fronte 8- gli irrudicibili la sanno lungo 9- i furbetti del bar juve scommesse la sanno lunga 10- qualcuno dei vostri seguaci abita nel quartiere (più di uno) 11- so benissimo che vedo persone "nuove" e mai viste prima nel mio palazzo (che non sono nè parenti e nè amici di quelli che ci abitano) 12 altre cose,varie ed eventuali Scenari 1- Davvero commosso da chi ha cercato di farmi lavorare facendomi capire la vita e le situazioni attraverso l'esperienza, non posso far altro che essere eternamente grato per tutto questo cercando di comportarmi da bravo bambino,andando a messa, e cercando di ricordare che non esistono solo stronzi nella vita.Prefiggendomi di poter,un giorno,ricambiare questo facendo qualcosa di positivo. Comunque questo è ancora sentimentalismo,è ipocrisia,troppo facile fare così se le cose vanno così. Troppo facile divertirsi,avere amici,avere hobby se si lavora. 2- Altrimenti non mi seguite più e non mi scocciate più,vivrò in modo molto frugale e low cost al massimo senza fare nulla (non posso fare altrimenti) 3- Di sicuro tutti i fiattari e non solo ,giovani e non, sanno come divertirsi e come vivere 1000 volte meglio di più di me e possono avere ragione pure, certo che è facile fare come fanno, basta spendere i soldi. Molte cose presunte son successo davvero,altre sembrano essere frutto della mia fantasia dopo il vostro stalking.
Pagine
Annunci

Fiat Panda 4x4 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Fiat Panda 4x4 usate 20149.9009.9001 annuncio
Fiat Panda 4x4 usate 20158.60012.46013 annunci
Fiat Panda 4x4 usate 20166.70012.65012 annunci
Fiat Panda 4x4 usate 201713.90014.9002 annunci
Fiat Panda 4x4 usate 201812.49014.0106 annunci
Fiat Panda 4x4 usate 201911.90014.33020 annunci
Fiat Panda 4x4 usate 202014.50015.7908 annunci

Fiat Panda 4x4 km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Fiat Panda 4x4 km 0 201814.70014.7001 annuncio
Fiat Panda 4x4 km 0 201913.89015.22063 annunci
Fiat Panda 4x4 km 0 202012.39915.18090 annunci