PROVATE PER VOI

Fiat Tipo Station Wagon: a tutto gas con poca spesa

Prova pubblicata su alVolante di
febbraio 2018
Pubblicato 24 settembre 2018
  • Prezzo (al momento del test)

    € 22.000
  • Consumo medio rilevato

    9,6 km/l
  • Emissioni di CO2

    135 grammi/km
  • Euro

    6
Fiat Tipo Station Wagon
Fiat Tipo Station Wagon 1.4 T-Jet GPL Lounge

L'AUTO IN SINTESI

È una pratica famigliare proposta a un prezzo interessante e dai costi di esercizio contenuti (merito del vantaggioso prezzo del gas). L’impianto a Gpl, installato direttamente in fabbrica, è ben integrato con l’auto; il 1.4 turbo, forte di 120 CV, garantisce prestazioni brillanti. Accogliente e gradevole nella guida come le altre Fiat Tipo Station Wagon, questa versione ha, però, un baule leggermente più piccolo. 

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Il prezzo è allettante

Per chi è attento al portafogli, questa Fiat Tipo Station Wagon (lunga 457 cm) con alimentazione a benzina e a Gpl offre un buon rapporto dotazione/prezzo e, viaggiando a gas, fa spendere molto meno rispetto alla versione a benzina. Tutto senza rinunciare allo sprint. Tuttavia, si perdono 20 litri di capienza nel baule (per via della bombola sotto il fondo) e, a parità di allestimento, si spendono 800 euro in più per l’acquisto. Una differenza che, in base ai prezzi dei carburanti al momento del test, si recupera in circa 15.000 chilometri. Anche se i briosi 120 cavalli del 1.4 turbo consumano di più se alimentati a Gpl anziché a benzina, grazie al prezzo conveniente del gas, il risparmio è comunque intorno ai 500 euro ogni 10.000 km. Buona l’autonomia: riempita la bombola (42 litri) si percorrono circa 400 km e, se proprio dovessero mancare i distributori di gas, se ne possono aggiungere altri 610 a benzina. Il motore si avvia con quest’ultimo carburante e, poco dopo, passa al Gpl (lo segnala una spia). Ovviamente, si può sempre cambiare manualmente tipo di alimentazione, premento un tasto nella consolle.

Per il resto, la Fiat Tipo Station Wagon a gas conserva l’aspetto sobrio e gradevole delle altre versioni. Identico anche l’abitacolo: è spazioso, poco appariscente e, nel complesso, ben fatto. Le plastiche dei pannelli porta sono dure, ma si riscattano grazie al gradevole inserto morbido in finta pelle. Di pelle vera, invece, è il rivestimento dei sedili della vettura in prova: è nel pacchetto Comfort Plus e impreziosisce l’ambiente. Bene la praticità dei tanti portaoggetti, però nessuno è refrigerato. Passando alla guida, è piacevole e intuitiva come per le altre Fiat Tipo Station Wagon e passando da un carburante all’altro le prestazioni sono quasi equivalenti. Quanto alla dotazione di serie, la Lounge ha il “clima” automatico e i cerchi in lega. Aggiungendo una cifra più che ragionevole, 350 euro, c’è il pacchetto Safety, con la frenata automatica d’emergenza (attiva a tutte le velocità). Gli ultimi due accessori non sono previsti per la Pop che, dotata di climatizzatore manuale, costa 20.100 euro. Proprio il Safety pack incide sulle valutazione nei crash test effettuati dall’ente europeo Euro NCAP: la Fiat Tipo dotata di questo optional ha ottenuto un punteggio di quattro stelle (su un massimo di cinque); senza si è fermata a tre.

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)
Col sedile optional è meglio

Plancia e comandi
La strumentazione della Fiat Tipo Station Wagon è chiara e completa. Le informazioni relative al funzionamento a gas sono ben integrate nel cruscotto: l’indicatore e la spia della riserva per il serbatoio del Gpl sono al posto del termometro del liquido refrigerante del motore (“trasferito” nel monitor centrale). L’impianto multimediale (di serie per la Lounge) offre un definito e ampio schermo di 7” al centro della plancia, oltre alle funzionalità Android Auto e Apple CarPlay. Con il pacchetto Tech può essere integrato del navigatore e della radio Dab. Peccato, però, che manchi il lettore di cd.

Abitabilità
Davanti c’è tutto l’agio che serve. Dietro, anche i più alti non sfiorano il soffitto con la testa e la seduta piatta del divano è comoda anche per tre. Ben studiata la posizione di guida: il sedile non troppo avvolgente è confortevole e può essere dotato di regolazione lombare elettrica. 

Bagagliaio
La soglia di carico a 63 cm dal suolo e l’ampia apertura del portellone garantiscono un facile accesso al baule. Anche se leggermente inferiore a quella delle altre Fiat Tipo Station Wagon, la capienza di 530 litri è buona. Inoltre, il vano è ben sfruttabile e, accanto alle pareti, ci sono due piccoli scomparti, le cui paratie sono asportabili per sfruttare tutta la larghezza del baule.

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità a parte, tutto ok

In città
Muoversi nel traffico con la Fiat Tipo Station Wagon non richiede un grande sforzo: il cambio è ben manovrabile, la frizione morbida e, premuto il tasto City nella consolle, il volante si alleggerisce ulteriormente. Bene il comfort: le sospensioni trasmettono qualche scossone solo sulle buche più profonde. Difetti? Il lunotto poco esteso non è il massimo per la visibilità e una spazzola più lunga detergerebbe meglio il vetro. Elevato, poi, il consumo di Gpl: 7,6 km/l (10,1 quello a benzina).

Fuori città
La regolarità nel funzionamento del motore si presta ad andature rilassate. Ma, all’occorrenza, il 1.4 è anche vispo e pronto abbastanza per affrontare con brio percorsi tortuosi, dove lo sterzo preciso (non è troppo leggero) e il rollio contenuto (poco cedevoli gli ammortizzatori) favoriscono l’agilità. I freni garantiscono spazi d’arresto ridotti e, nelle “inchiodate”, l’auto si mantiene stabile. Ragionevole il consumo: 11,4 km/l a Gpl e 13,9 a benzina.

In autostrada
Anche se il rumore di rotolamento delle gomme è avvertibile, il comfort rimane buono e il motore, che a 130 km/h in sesta marcia lavora a 3300 giri, non si sente. Discrete le percorrenze di 10,1 km/l a Gpl e 12,4 km/l a benzina. Sicura la stabilità della Fiat Tipo Station Wagon nei curvoni presi a forte velocità e, grazie al turbo, dopo un rallentamento la ripresa è vispa.

PERCHÈ SÌ

Aiuti alla guida
La frenata automatica d’emergenza è attiva a tutte le velocità, e viene proposta a un prezzo ragionevole.

Comfort
Non ci si può proprio lamentare: l’interno è spazioso, ha sedili accoglienti e nella maggior parte delle buche non infastidisce i passeggeri.

Impianto a Gpl
I comandi e gli indicatori del gas sono ben integrati con quelli comuni a tutte le Fiat Tipo Station Wagon.

Ripresa
È pronta ed efficace. Merito del turbo.

PERCHÈ NO

Baule
Non che sia piccolo, però la bombola del gas ne riduce la capacità di 20 litri rispetto a quelli delle altre versioni. 

Lettore di cd
In un’auto pratica e rivolta a un pubblico tradizionalista sarebbe meglio prevederlo.

Tergilunotto
Il vetro non è esteso e la spazzola ne deterge solo una parte.

Vani refrigerati
Non sono previsti nemmeno come optional.

SCHEDA TECNICA

Carburante Gpl e benzina
Cilindrata cm3 1368
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 88 (120)/5000 a Gpl e benzina
Coppia max Nm/giri 215/2500 a Gpl e benzina
Emissione di CO2 grammi/km 135 a Gpl
Emissione di CO2 grammi/km 146 a benzina
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 457/179/151
Passo cm 264
Peso in ordine di marcia kg 1320
Capacità bagagliaio litri 530/n.d.
Pneumatici (di serie) 225/45 R17

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5ª a 5750 giri   193,8 (194,6) km/h 200 (200) km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,8 (10,7)   10,3 (10,3) secondi
0-400 metri 17,6 (17,5) 128,3 (127,7) km/h non dichiarata
0-1000 metri 32,2 (32,1) 162,1 (162,5) km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5ª 34,6 (35,4) 158,3 (156,9) non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6ª 32,4 (33,0) 154,4 (152,2) non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5ª 8,4 (9,1)   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6ª 12,4 (12,5)   non dichiarata
       
CONSUMO in km/l   Rilevato Dichiarato
In città    7,6 (10,1) 8,8 (12,2)
Fuori città   11,4 (13,9) 15,4 (19,2)
In autostrada   10,1 (12,4) non dichiarato
Medio   9,6 (12,2) 12,0 (15,9)
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,1 metri non dichiarata
da 130 km/h   62,9 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,0 metri non dichiarato

 

Tra parentesi i dati riferiti alla vettura alimentata a benzina.

Fiat Tipo Station Wagon
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
130
77
48
42
66
VOTO MEDIO
3,4
3.449035
363


Aggiungi un commento
Ritratto di Mikymouse
25 settembre 2018 - 09:58
L'importante per i tedescofili è parlare male della Fiat in qualunque caso. Se la Tipo fosse stata tedesca, sarebbe per i sopra citati un'ottima automobile, ma, essendo Fiat, fa schifo. Non dimentichiamo che il gruppo Volkswagen, dopo aver realizzato la prima serie della Golf con la base meccanica della appena uscita sul mercato della Fiat 128, ha chiesto a Fiat i Multijet, visto che in fatto di diesel sono dietro di 30 anni e hanno ancora il TDI che altro non sarebbe che il turbo diesel a iniezione diretta brevettato negli anni 80 proprio dalla Fiat e montato per la prima volta sulla Croma di quegli anni, anni in cui il mondo invidiava le automobili italiane. Tedescofili smettetela di sparlare se prima non vi documentate
Ritratto di money82
25 settembre 2018 - 10:26
1
Non sono tedescofilo ma la storia non è proprio questa. Ormai è stata spiegata più e più volte, la tecnologia common rail non è stata inventata da fiat, la stessa infatti esisteva già negli anni '40 e utilizzata per gli enormi motori delle navi e locomotive. Fiat ha il merito di averla adattata e migliorata per l' uso nei piccoli motori automobilistici in esclusiva per qualche anno, poi Bosch ha sviluppato ulteriormente il progetto e reso quello più utilizzato. Detto questo non mi ergo certo difensore, come ho già ripetuto più volte, vw mai più in vita mia, però è anche corretto non fare disinformazione.
Ritratto di palazzello
26 settembre 2018 - 09:25
Se Fiat ha il merito di averla adattata e migliorata per l'uso automobilistico e Bosch ne abbia sviluppato poi il progetto non vedo perché si debba dire che non è merito di Fiat. Il brevetto è di Fiat, mentre l'industrializzazione e/o sviluppo è di Bosch. Che poi ne abbia fatto un uso che non ha fruttato bene a se stessa quello è un altro discorso. In ogni modello di ogni marchio c'è sempre un pò di Fiat.
Ritratto di Mattia Bertero
25 settembre 2018 - 10:12
3
TIPO. Un auto onesta ma niente di più, fa bene il compito da lei richiesto senza svettare in niente ne sono il prezzo d'acquisto. Certo che se pensiamo che questa ha sostituito una bella macchina come la Bravo che aveva molti assi nella manica... Come linea preferisco la 5 porte ma anche questa ha forme ben proporzionate.
Ritratto di palazzello
25 settembre 2018 - 11:15
La Tipo è un auto onesta, di sostanza e costa relativamente poco. A me piace sinceramente e devo dire che al momento del lancio non mi aveva fatto una bella impressione. Ma poco a poco mi ha conquistato. Chi compra questa auto non la compra per lo scatto o altro e secondo me sa perfettamente cosa si può chiedere o meno a questa auto. I paragoni sullo 0/100 li trovo non pertinenti per il tipo di auto. Poi se uno compra Golf o Opel o Ford è solo una questione di gusti o anche di mentalità che giusto o sbagliato rispetto profondamente.
Ritratto di ziobell0
25 settembre 2018 - 11:17
Fino a 10 anni fa le nostre segmento C Giulietta/Bravo/Delta potevano almeno confrontarsi non dico con Bmw/Audi/Mercedes ma con le varie 308/Megane/Auris e simili... Ora, Delta è out, Giulietta poco le manca e la Bravo si è trasformata in una dimessa Tipo che se la vede con le Dacia.
Ritratto di vespa50
25 settembre 2018 - 11:40
1
non è più configurabile dal sito web perché non è ancora omologata WLTP? al pari delle altre che usavano questo motore e che mi sembrano non configurabili? un motore ibrido basato sul nuovo firefly 1300 a GPL è proprio UTOPIA per noi "poveracci"?
Ritratto di maxpelli72
25 settembre 2018 - 12:48
Possiedo una Fiat Tipo Hatchback, del Gennaio 2018 in versione 1.4T jet a GPL, e posso solo dire che ad ora con 9000 km fatti tra tangenziale, e parecchia autostrada, sono riuscito a fare con un pieno di Gpl 530 Km ad una velocità tra i 110 e 120 Km... ho detto tutto..!!! Macchina rapporto qualità prezzo fantastica...
Ritratto di vinlan
25 settembre 2018 - 13:42
Ma perchè non parlate dell'affidabilità della soluzione GPL/FCA? Avete presente la mia mito 1.4 GPL e i notissimi problemi agli iniettori? Googlate e ditemi se c'è qualcuno disposto a rischiate ma per me mai più GPL FCA Ciao
Ritratto di maxpelli72
25 settembre 2018 - 14:01
Guarda se è per questo prima della Fiat Tipo a Gpl, avevo una Volvo V40D2 ultimo modello 2016 motore PSA con 22,000 Km in un anno e mezzo con tagliandi Volvo ho sostituito due iniettori costo della spesa Euro 1400.... ( solite risposte gasolio sporco....) quando ti becchi quella no è No..
Pagine
Annunci

Fiat Tipo station wagon usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Fiat Tipo station wagon usate 201612.89012.8901 annuncio
Fiat Tipo station wagon usate 201711.99912.1502 annunci
Fiat Tipo station wagon usate 20189.49013.0605 annunci
Fiat Tipo station wagon usate 202017.90018.1002 annunci
Fiat Tipo station wagon usate 202118.30018.3001 annuncio

Fiat Tipo station wagon km 0 per anno