PROVATE PER VOI

Fiat 500: è "sfiziosetta" e beve poco

Prova pubblicata su alVolante di
aprile 2008
  • Prezzo (al momento del test)

    € 14.950
  • Consumo medio rilevato

    17,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    111 grammi/km
  • Euro

    4
Fiat 500
Fiat 500 1.3 16V Multijet 75 CV by Diesel

L'AUTO IN SINTESI

<p>Piace ai giovani e alle signore grazie al suo look &ldquo;trendy&rdquo;. Col motore turbodiesel, oltre a essere agilissima e divertente, la citycar italiana consuma davvero poco persino in citt&agrave;: il suo habitat ideale.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
5
Average: 5 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Linea retrò e motore “pulito”

Riedizione delle mitica 500: è originale, moderna (pur essendo un classico) e può essere personalizzata con infiniti optional.

Ha avuto un grande successo commerciale la riedizione in chiave moderna della gloriosa Fiat 500. Originale, azzeccata, un po’ classica e un po’ moderna nel design, può essere personalizzata a piacere.

Guizzante e perfettamente a suo agio nel traffico cittadino, offre una buona abitabilità per quattro, ma se chi siede dietro è di alta statura non c’è molto spazio per la testa e per le gambe. Anche il baule non è fatto per i grandi carichi; del resto, in 355 cm di lunghezza non si possono fare miracoli…

Costa un paio di migliaia di euro in più rispetto alla 1.2 a benzina, però, si ripaga coi consumi sempre contenuti del suo 1.3 turbodiesel a iniezione diretta common-rail. Oltretutto, essendo dotato di serie di filtro antismog, consente di circolare nei grandi centri urbani anche con i blocchi del traffico.

Molto sicura (tutte le versioni hanno ben sette airbag di serie) e dotata di un’ottima tenuta di strada (che la rende divertente sui percorsi misti), nell’allestimento Lounge ha persino un intrigante tetto in vetro. Allo stesso prezzo si può avere la Sport, con cristalli posteriori scuri e uno spoiler sul portellone. La Pop costa meno, ma fa pagare come optional i cerchi in lega e il climatizzatore.

VITA A BORDO

2
Average: 2 (1 vote)
Un salto indietro nel tempo

Il design della plancia si ispira alla 500 dei bei tempi andati, con plastiche chiare che aumentano la luminosità degli interni, e anche la strumentazione, completa e moderna, ha un look rétro. Materiali e finiture sono di primo piano. Ben profilati i sedili: lo spazio è buono davanti, e sufficiente anche per i due passeggeri posteriori (purché non troppo alti). Poco capiente, invece, il bagagliaio, per quanto sia ampliabile reclinando lo schienale posteriore.

Plancia e comandi
La plastica in colore chiaro della plancia è un evidente richiamo a quella in metallo della 500 di mezzo secolo fa, e lo è anche la strumentazione circolare (che adesso all’interno del tachimetro ingloba il contagiri). Le finiture, curatissime, del nuovo modello non sono, però, nemmeno paragonabili a quelle del vecchio modello, come pure la qualità dei materiali, la (razionale) disposizione dei vari comandi e la posizione (molto comoda) della leva del cambio.

Abitabilità
I sedili anteriori (quello del guidatore è regolabile anche in altezza) sono ben sagomati e trattengono correttamente il corpo nei percorsi tortuosi. Dietro, se i sedili anteriori non sono troppo arretrati, trovano posto due adulti, ma per star comodi devono essere di statura inferiore a 180 centimetri.

Bagagliaio
Lo spazio è quello che è, e con gli schienali posteriori alzati si possono stivare soltanto delle piccole borse, anche se lo spazio in altezza sotto la cappelliera non è male. L’apertura del vano di carico ha una forma regolare, ma il divano non è di tipo scorrevole e, quando lo si reclina, ci si trova con un fastidioso “scalino” di 13 cm sul pavimento che impedisce di far scorrere i bagagli.

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
Non è solo un auto cittadina

La città è il suo habitat elettivo, grazie alla buona visibilità e allo sterzo leggero (lo diventa ancor di più premendo il pulsante “City”), anche se le sospensioni sono un po’ “secche” sulle buche. La brillantezza del motore Multijet rende la 500 molto gradevole sul misto, assieme a uno sterzo ben calibrato e a freni potenti, ma il cambio è migliorabile. In autostrada disturbano più i fruscii aerodinamici che il rumore del motore. Bassi i consumi.

In città
Maneggevole e con un motore piacevolmente brillante, nel traffico è decisamente a suo agio. Lo sterzo è leggero e premendo il tasto “City” diventa ancor più dolce alle basse andature. Le sospensioni, un po’ rigide, a volte si fanno sentire sulle buche, mentre i paraurti cromati sono vulnerabili ai “graffi”.

Fuori città
Le sospensioni, un po’ rigide, non penalizzano più di tanto il comfort, per cui sui percorsi “misti” la Fiat 500 è divertente da guidare grazie alla vivacità del motore (che non è un “mostro” di potenza ma è adeguato al peso della vettura). La vettura si rivela stabile (consigliabile comunque l’ESP, optional), lo sterzo è piacevolmente diretto e i freni “lavorano” bene.

In autostrada
Il motore a 130 km/h “beve” davvero poco e non fa neppure troppo baccano (“lavora” sui 3000 giri); infastidiscono, invece, i fruscii aerodinamici, dovuti soprattutto agli specchietti di generose dimensioni. La riserva di potenza dopo i rallentamenti non è esuberante, per cui è sempre meglio sfruttare il cambio (anche se, a volte, gli innesti sono un po’ duri) e scalare marcia.

QUANTO È SICURA

5
Average: 5 (1 vote)
Protegge molto bene

Una citycar attenta alla sicurezza, che ha ottenuto il massimo punteggio EuroNcap per la protezione dei passeggeri e che di serie offre la bellezza di sette airbag (sono protette anche le ginocchia del guidatore). Peccato che per avere i controlli elettronici della stabilità e della trazione sia necessario pagare un sovrapprezzo.

Peccato che siano, invece, optional i controlli di stabilità e di trazione. Ma la sicurezza della citycar italiana non risiede solo nell’abbondanza di palloni salvavita: nei crash test dell’Euro NCAP ha ottenuto ben cinque stelle nella protezione di guidatore e passeggeri, tre per quanto riguarda i bambini sugli appositi seggiolini, e due per la protezione dei pedoni.

NE VALE LA PENA?

4
Average: 4 (1 vote)
Per moda, per divertimento o… per nostalgia

Consuma poco ed è sicura. In più permette anche viaggi di media lunghezza senza affaticarsi troppo. La personalizzazione di ogni dettaglio ne ha decretato il successo.

Difficile resistere al richiamo di una linea fatta su misura per i giovani, ma anche per quelli meno giovani che hanno guidato la 500 di ieri. Oltretutto, quella di oggi è enormemente più sicura, ha prestazioni ben diverse e consente anche viaggi di un certo impegno consumando poco gasolio. Senza contare che, chi ama distinguersi, può personalizzarla come meglio crede.

PERCHÈ SÌ

Airbag 
Di serie ne ha ben sette: due frontali, due laterali, due per la testa e uno per le ginocchia del guidatore. Nei crash test dell’EuroNcap ha ottenuto risultati ai vertici fra le citycar.

Assetto
Con le gomme ribassate e le sospensioni piuttosto rigide la tenuta di strada è buona e il rollìo in curva è piuttosto contenuto. La precisione dello sterzo permette di affrontare le curve col massimo gusto e divertimento.

Freni 
L’impianto è di tipo “misto” (dischi davanti e tamburi dietro) ma garantisce comunque spazi di arresto ridotti; inoltre, resiste bene anche nel caso dell’impiego più duro. 

Motore 
Non ha molti cavalli ma è vivace quanto basta e soprattutto ha il grande pregio di consumare poco. Con il filtro antismog di serie consente di circolare senza problemi nelle grandi città… inquinate.

PERCHÈ NO

Bagagliaio
Non è molto regolare (a volte occorre “incastrare” gli oggetti di misura) e, inoltre, l’inclinazione del portellone ne limita la capienza. Si sente, inoltre, la mancanza del divano scorrevole.

Cruscotto
Sebbene lo strumento sia uno solo (ma davvero originale), dà ugualmente molte informazioni. Peccato che la luce esterna, a volte, provochi fastidiosi riflessi sullo schermo centrale.

Paraurti
Le eleganti “lame” cromate sono una evidente citazione alla 500 del passato (a richiesta ci sono anche i “tubi di decorazione” come quelli della “Lusso” del 1968), ma risultano troppo esposte a graffi e piccoli urti.

Divano posteriore
La forma della carrozzeria penalizza i posti dietro: vanno bene solo per persone che non siano troppo alte di statura, altrimenti sfiorano il soffitto con la testa e hanno poco posto per le gambe.

SCHEDA TECNICA

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
    164,3 km/h 165 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 14,3   12,5 secondi
0-400 metri 19,3 114,7 km/h non dichiarata
0-1000 metri 27,6 190,4 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 37,3 139,8 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 36,3 132,6 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 18,7   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   15,6 km/litro 18,9 km/litro
Fuori città   19,6 km/litro 27,8 km/litro
In autostrada   15,2 km/litro non dichiarato
Massimo   9,7 km/litro non dichiarato
Medio   17,2 km/litro 23,8 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   39,8 metri non dichiarata
da 130 km/h   66,9 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   135 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   9,8 metri 9,2
Cilindrata cm3 1248
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 55 (75)/4000
Coppia max Nm/giri 145/1500
Emissione di CO2 grammi/km 111
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 355/163/149
Passo cm 230
Peso in ordine di marcia kg 980
Capacità bagagliaio litri 185/550
Pneumatici (di serie) 185/55 R 15

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
    164,3 km/h 165 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 14,3   12,5 secondi
0-400 metri 19,3 114,7 km/h non dichiarata
0-1000 metri 27,6 190,4 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 37,3 139,8 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 36,3 132,6 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 18,7   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   15,6 km/litro 18,9 km/litro
Fuori città   19,6 km/litro 27,8 km/litro
In autostrada   15,2 km/litro non dichiarato
Massimo   9,7 km/litro non dichiarato
Medio   17,2 km/litro 23,8 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   39,8 metri non dichiarata
da 130 km/h   66,9 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   135 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   9,8 metri 9,2
Cilindrata cm3 1248
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 55 (75)/4000
Coppia max Nm/giri 145/1500
Emissione di CO2 grammi/km 111
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 355/163/149
Passo cm 230
Peso in ordine di marcia kg 980
Capacità bagagliaio litri 185/550
Pneumatici (di serie) 185/55 R 15
Fiat 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
429
164
85
70
108
VOTO MEDIO
3,9
3.859815
856


Aggiungi un commento
Ritratto di lui61
4 settembre 2012 - 14:47
Bella e briosa, ma per quanto riguarda il filtro antiparticolato sono dolori e la concessionari de Bona di Belluno ( in particolare capo officina Savi) non sanno che pesci pigliare...In pratica, nonostante guida da rally di mia moglia e 60000 km percorsi in due anni, la machina continua a fare pulizia del filtro e dopo un tot numero di lavaggi la macchina va in protezione e si deve cambiare olio. Ciò, in media, avviene ogni 10.000 km, mentre il tagliando dovrebbe essere fatto ogni 30.000. E la copla di chi è? Ma dell'autista naturalmente! Non della macchina progettata col c...! Aggiornamenti fatti della centralina inutili. Assistenza Fiat Belluno pessima. Costo cambio olio concessionaria 120 €. Costo cambio olio officina autorizzata con rigenerazione filtro 45 €!!!!!! L'unica possibilià di uscire da queta rotta di satole e dispendio di soldi è modificare la centralina e bypassare filtro. Ma funzionerà??
Ritratto di pierpaolo bee
8 gennaio 2016 - 08:29
purtroppo ho avuto a che fare con la concess. De Bona di Belluno e capo off. Savi(grippaggio albero turbina da mancata lubrificazione su Fiat G Punto T.jet 1400 benzina) :non solo incompetenti , ma pure capaci di negare l evidenza ;ho dovuto cambiare auto non più Fiat naturalmente.
Pagine
Annunci

Fiat 500 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Fiat 500 usate 20145.7008.21070 annunci
Fiat 500 usate 20156.0009.73088 annunci
Fiat 500 usate 20167.4509.98054 annunci
Fiat 500 usate 20177.39011.780115 annunci
Fiat 500 usate 20188.20010.360147 annunci
Fiat 500 usate 20196.40010.940364 annunci
Fiat 500 usate 20209.65013.920162 annunci

Fiat 500 km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Fiat 500 km 0 201710.70012.0502 annunci
Fiat 500 km 0 20189.89012.6408 annunci
Fiat 500 km 0 201910.50012.480131 annunci
Fiat 500 km 0 20209913.2501209 annunci