PROVATE PER VOI

Fiat Bravo: "Cuore" piccolo ma generoso

Prova pubblicata su alVolante di
giugno 2008
Listino prezzi Fiat Bravo non disponibile
  • Prezzo (al momento del test)

    € 21.300
  • Consumo medio rilevato

    14,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    129 grammi/km
  • Euro

    4
Fiat Bravo
Fiat Bravo 1.6 Multijet 16V 105 CV Emotion

L'AUTO IN SINTESI

Il suo moderno turbodiesel 1.6 da 105 CV è davvero vigoroso per la cilindrata e non “alza mai la voce”. Inoltre, ha freni da primato e una linea sportiva che non penalizza lo spazio nell’abitacolo.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
2
Average: 2 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
5
Average: 5 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Un “millesei” che non delude

Ha una linea che piace ai giovani perchè sportiva. Il motore 1.6 spinge bene ed è meno rumoroso del 1.9 Multijet che sostituisce. Strano che il filtro antiparticolato si paghi a parte.

Ha una linea quasi da coupé a cinque porte, con un frontale aggressivo, lunghi fari a goccia e maniglie piuttosto basse. Un’impronta sportiva che si ritrova anche all’interno in particolari come il quadro strumenti. Può ospitare bene quattro persone, ma offre una scarsa visibilità posteriore.

Il motore, per quanto non potentissimo, risponde bene all’acceleratore anche ai bassi regimi e fa meno rumore del 1.9 (anche quando è “freddo”, e questo è un pregio in più). Il notevole dinamismo comunicato dalla forma filante della carrozzeria, alla prova dei fatti trova riscontro nel piacere di guida, nella maneggevolezza e nell’eccellenza di freni e sterzo.

Rassicurante la dotazione di serie: ESP, cerchi in lega di 17” e sei airbag (il settimo, che protegge le ginocchia del guidatore, è disponibile come optional). Per chi vuole risparmiare ci sono anche le versioni Dynamic (con “clima” manuale) e Active (senza airbag per la testa).

Nel caso che si intenda usare la Fiat Bravo 1.6 Multijet frequentemente in città, è bene ordinarla con il filtro antiparticolato (che figura anch’esso, stranamente, tra gli optional) in modo da non avere problemi per circolare (lo monta di serie soltanto la versione con il motore più potente, da 120 cavalli).

VITA A BORDO

3
Average: 3 (1 vote)
Bene, ma non benissimo

L’aspetto degli interni è quasi sportivo e i materiali sono di buona qualità. Disturbano solo i portaoggetti troppo piccoli e qualche caduta di stile su alcune finiture (per esempio i bordi taglienti delle tasche negli sportelli). I sedili anteriori sono ben conformati ed elegantemente rivestiti, oltre che provvisti di poggiatesta attivi; il divano è comodo per due: l’eventuale terzo ha poco spazio per le gambe. Il vano bagagli pecca nell’altezza della soglia, ma per capacità vince sulla concorrenza.

Plancia e comandi
Per il cruscotto sono stati utilizzati materiali di un certo pregio: si apprezza la morbidezza della fascia orizzontale realizzata con una plastica di colore grigio che ricorda la pregiata fibra di carbonio. Persino i (numerosi, ma piccoli) vani portaoggetti sono realizzati con cura, mentre sono ben disposti tutti i comandi principali. Peccato che le portiere abbiano delle tasche dai bordi quasi taglienti, che la plastica del tunnel sia rigida e che le alette parasole manchino dell’utile luce di cortesia. Il cruscotto è piacevolmente sportivo, con gli strumenti principali (di facile lettura) contenuti in due montatura cilindriche tagliate a “fetta di salame”.

Abitabilità
I sedili anteriori, rivestiti come il resto con tessuti di qualità, sono comodi (quello del guidatore offre ampie possibilità di regolazione) e grazie ai bordi ben sagomati trattengono bene il corpo nelle curve; tuttavia, i poggiatesta “attivi” (proteggono il capo dalle conseguenze dei tamponamenti) sono optional. Il divano è comodo per chi siede ai lati, ma lo è molto meno per chi sta al centro, che deve fare i conti con un’imbottitura del sedile più rigida e con uno scarso spazio per le gambe. Ovviamente tutto migliora se si è soltanto in quattro.

Bagagliaio
È più capiente, con gli schienali posteriori alzati, di quelli della maggioranza delle concorrenti: contiene due valigie rigide e due borse “da vacanza”. L’apertura del portellone è ampia e non ci sono problemi neppure quando si devono stivare oggetti “di grossa taglia”. Prima di abbassare gli schienali va ribaltata in avanti la seduta, ma a operazione conclusa il pavimento non risulta perfettamente piatto: si forma, infatti, un fastidioso gradino. Peccato che la soglia, a ben 79 cm da terra, accentui la fatica nelle operazioni di carico/scarico.

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
Parsimoniosa in città, sportiva quando si vuole

In manovra si vede poco dietro e i sensori di distanza (di serie) sono preziosi; a parte ciò, in città la Bravo è a suo agio, complice la dolcezza dei comandi. Nei percorsi misti si è positivamente impressionati dalla potenza dei freni, che assieme alla precisione dello sterzo e al solido appoggio fornito dalle larghe gomme (i cerchi di 17” sono di serie) rendono la Bravo quasi sportiva. Il motore, d’altronde, spinge con brio e ha una riserva di potenza che lo mette a suo agio anche in autostrada, dove si viaggia nel silenzio (a parte qualche fruscio procurato dagli specchi retrovisori).

In città
La risposta pronta del motore, il volante leggero e il pedale della frizione che non richiede un grande sforzo favoriscono la guida più rilassata e disinvolta nell’intenso traffico urbano. L’unico problema si incontra in manovra, a causa della larghezza dei montanti posteriori, ma provvidenzialmente i sensori di distanza sono inclusi nell’equipaggiamento di serie.

Fuori città
Le sospensioni ben tarate esercitano un buon controllo sul rollìo, evitando che l’auto si inclini troppo su un fianco nelle curve. Se a questo si aggiungono l’efficacia dell’impianto frenante, la precisione dello sterzo, le gomme larghe, il brìo del motore assieme all’efficienza e alla puntualità dell’ESP, si comprende come alla guida della Fiat Bravo 1.6 Multijet ci si possano togliere delle belle soddisfazioni.

In autostrada
Ai 130 km/h “da Codice” in sesta il motore “lavora” ad appena 2250 giri, “ronzando” con discrezione, per cui si può conversare anche a bassa voce: l’unico fastidio proviene dal fruscìo aerodinamico provocato dai grandi specchi retrovisori. In quattro si possono affrontare con piacere i lunghi viaggi. Lo sterzo si mantiene preciso e diretto, mentre la frenata è resistente anche all’impiego più pesante.

QUANTO È SICURA

5
Average: 5 (1 vote)
Una solida media

I poggiatesta attivi (che riducono il rischio di infortunio in caso di tamponamento) sono optional come l’airbag per le ginocchi; tuttavia, di serie ci sono sei “cuscini salvavita”, ESP e ASR. Al resto pensano sospensioni equilibrate e un assetto preciso su ruote di 17” con gommatura sportiva. Eccellenti i risultati conseguiti nei crash-test EuroNcap: la media Fiat è un’auto moderna e sicura

L’accurata e moderna progettazione del telaio della Fiat Bravo è confermata dai risultati nei crash test dell’EuroNcap, ove ha ottenuto cinque stelle (il massimo) per quanto riguarda la protezione di guidatore e passeggeri, tre stelle per la tutela dei bambini fissati agli appositi seggiolini e due per la protezione dei pedoni in caso di investimento. La dotazione di serie comprende sei airbag (più un eventuale settimo, a richiesta, per le ginocchia del guidatore), l’ABS e i controlli di stabilità e di trazione; i poggiatesta “attivi” (che preservano dal pericoloso “colpo di frusta”) rientrano tra gli optional.

NE VALE LA PENA?

3
Average: 3 (1 vote)
Per famiglie giovani e "sportive"

È pensata per coloro che cercano una vettura dall'immagine "dinamica" che consenta anche una certa economia di esercizio.

Un’auto dall’immagine (ma anche dalla sostanza) “dinamica”, che pure essendo adatta ai viaggi (ospita comodamente quattro persone e i relativi bagagli), sa divertire con una guidabilità di alto livello e un motore non strapotente, ma pronto e corposo in ripresa nonostante la sesta marcia lunga.

PERCHÈ SÌ

titolo

Linea
Ha una personalità composta da una sapiente “miscela” di grinta ed eleganza. Piace ai giovani, ma anche a chi si sente tale nello spirito e con “famiglia al seguito”.

Motore
Risponde molto bene anche “in basso”, da dove l’ago del contagiri sale rapidamente, e ha il grande pregio di non trasmettere vibrazioni fastidiose e di non fare troppo rumore (salvo che nelle piene accelerazioni).

Posto di guida
Si trova rapidamente la giusta impostazione grazie alle ampie possibilità di regolazione del volante (“centrato” bene), e del sedile (ampio e comodo).

Sterzo
Alle basse velocità è una piuma, e si irrigidisce progressivamente con l’aumentare dell’andatura conseguendo grande precisione nelle traiettorie.

PERCHÈ NO

titolo

Dettagli
La qualità generale è gradevole, ma stonano alcuni particolari mal rifiniti, come i bordi “grezzi” delle tasche nelle portiere e le viti “a vista” che fissano i fanali.

Filtro antismog
Pure essendo quasi “obbligatorio” per chi vive in una grande città, non è compreso nella dotazione di serie.

Posti dietro
Se si è alti più di 175 cm si sta scomodi. E chi siede al centro è messo anche peggio, dal momento che si trova in posizione rialzata sulla parte più rigida del divano.

Visibilità
I grandi montanti posteriori, per forma e dimensioni, rappresentano un problema in retromarcia e nelle manovre. Fortunatamente i sensori di distanza posteriori sono montati di serie.

SCHEDA TECNICA

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 3350 giri   183,9 km/h 187 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 11,2   11,3 secondi
0-400 metri 17,8 124,4 km/h non dichiarata
0-1000 metri 33,1 155,3 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 37,2 152,7 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 34,8 148,5 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 12,3   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   13,9 km/litro 15,9 km/litro
Fuori città   17,5 km/litro 24,4 km/litro
In autostrada   14,3 km/litro non dichiarato
Massimo   8,1 km/litro non dichiarato
Medio   14,9 km/litro 20,4 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,5 metri non dichiarata
da 130 km/h   64,5 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   137 km/h  
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,3 metri 10,4 metri
Cilindrata cm3 1598
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 77(105)/4000
Coppia max Nm/giri 290/1500
Emissione di CO2 grammi/km 129
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 434/179/150
Passo cm 260
Peso in ordine di marcia kg 1320
Capacità bagagliaio litri 400/1175
Pneumatici (di serie) 225/45 R 17

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 3350 giri   183,9 km/h 187 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 11,2   11,3 secondi
0-400 metri 17,8 124,4 km/h non dichiarata
0-1000 metri 33,1 155,3 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 37,2 152,7 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 34,8 148,5 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 12,3   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   13,9 km/litro 15,9 km/litro
Fuori città   17,5 km/litro 24,4 km/litro
In autostrada   14,3 km/litro non dichiarato
Massimo   8,1 km/litro non dichiarato
Medio   14,9 km/litro 20,4 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,5 metri non dichiarata
da 130 km/h   64,5 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   137 km/h  
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,3 metri 10,4 metri
Cilindrata cm3 1598
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 77(105)/4000
Coppia max Nm/giri 290/1500
Emissione di CO2 grammi/km 129
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 434/179/150
Passo cm 260
Peso in ordine di marcia kg 1320
Capacità bagagliaio litri 400/1175
Pneumatici (di serie) 225/45 R 17
Fiat Bravo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
74
51
38
28
32
VOTO MEDIO
3,5
3.47982
223


Aggiungi un commento
Ritratto di Michele850
2 settembre 2010 - 13:45
Ho una bravo da 2 anni ha dei proiettori ottimi fanno una luce completa e poi in curva ci sono i fendinebbia che si accendono nella direzione dove giri ottimo direi
Ritratto di davitonin
20 settembre 2011 - 09:39
1
http://blog.panorama.it/autoemoto/2010/09/11/fiat-bravo-e-alfa-romeo-giulietta-inaspettata-doppietta/110910_fiat_bravo/#foto?refresh_cens
Ritratto di ciuli
9 gennaio 2011 - 19:51
hhhhhh
Ritratto di Penta4
1 maggio 2011 - 18:43
Bah 105 cv sono un pò pochini ma a con il 120 cv ti diverti tantissimo poiche è un motore molto elastico fluido e silenzioso che sfodera la potenza senza strappi o inncertezze . buono per ogni utilizzo
Ritratto di mic74_6
13 agosto 2011 - 14:41
credo che i prodotti italiani, in questo caso automobili, non siano di certo le migliori se confrontate con le tedesche o le giapponesi ma non sono di certo inferiori a francesi o altre marche, lo dimostrano anche le classifiche di auto bild (tedesco) che posizionano il gruppo fiat davanti alle francesi in tema di affidabilità e qualità. Io da italiano mi sento di difendere il prodotto nazionale anche perchè se non lo facciamo noi italiani non possiamo pretendere che lo faccia nessuno al mondo, anzi!. E' importante difendere il patrimonio industriale e il lavoro in casa nostra. Pensa solo che i francesi e i tedeschi acquistano rispettivamente il 60% e il 70% di auto nazionali contro solamente il 30% di italiani che acquistano auto del gruppo fiat.. una vergogna...e i francesi non comprano di certo auto francesi pensando che siano le meglio al mondo....solo per campanilismo e nazionalismo...quello che a noi manca, siamo un popolo di piagnoni, disgregato, ognuno pensa solo al proprio orticello, tutti predicano bene e poi molti razzolano male...insomma siamo italiani anche in italia e non solo come ci conoscono all'estero...per quanto riguarda il ragazzino 17enne non ne capisce nulla e gli auguro di trovare lavoro quando terminerà gli studi...non glielo darà di sicuro sarkozy...
Ritratto di irriducix93
18 agosto 2011 - 00:23
questa è una risposta a tutti coloro che dicono che la fiat nn è al livello di pisciaturi come golf e simili! be io ho una fiat bravo 1.6 120 del 2009 e finora nessun motore 1.6 nuovo è riuscito a reggere il confronto con la mia e anche i vecchi 1.9 delle golf delle audi e delle altre di 120 cavalli e inferiori sono nulla rispetto alla mia (ps con la mia ho affumichito un audi a3 s line 1.6 110 cavalli)...ma questa è solo una mia considerazione.. parlano i fatti per la macchina di mio cugino!ha una fiat bravo 1.9 del 2008 sport...beh vi dico solo che ora la macchina ha 240 cavalli e 490 n/m e riesce a scaricare tutto il contakilometri in 30 secondi...lui ci ha solo messo un intercooler e l ha fatta rimappare il resto della macchina è tutto originale fiat e finora dopo 150 mila km la macchina nn ha dato nemmeno un problema! quindi prima di parlare a vanfera fate un po di esperienza e poi giudicate.... p.s.io un anno fa avevo la stessa vostra opinione ora a casa ho una fiat grande punto e una fiat bravo oltre che al mercedes di mio padre che naturalmente è di un altra categoria...mai avuto auto migliori
Ritratto di lucaclasseg
20 settembre 2011 - 00:25
io il 105 cv l'ho guidato sul Doblò... ai bassi è vuotarello ma quando entra il turbo toglie d'impaccio un mezzo sicuramente non aerodimico e pesante e lo rende, sul lungo, anche abbastanza brioso. Penso quindi che sulla Bravo sia un buon motore, silenzioso e fluido
Ritratto di zaq14
1 ottobre 2011 - 01:21
Lui scrive "Peccato che le portiere abbiano delle tasche dai bordi quasi taglienti, che la plastica del tunnel sia rigida e che le alette parasole manchino dell’utile luce di cortesia. ". Poi vai a guardare le foto e vedi che ce n'è una con l'aletta parasole e la luce di cortesia ACCESA. Che figura!
Ritratto di hyperlion
20 settembre 2012 - 10:21
DOPO 3 ANNI DI GUIDA E 1000000000 DI SODDISFAZIONI,POSSO DIRE DI ESSERE SEMPRE PIU' SODDISFATTO DEL MIO ACQUISTO EFFETTUATO A GIUGNO DEL 2009.....FERMO RESTANDO CHE HANNO SOSTITUITO QUASI TUTTE LE CONCORRENTI DELLA FIAT BRAVO DEL 2009 ,PIU' ALTRE AUTO....EVIDENTEMENTE DOPO QUASI 5 ANNI DAL LANCIO (MARZO DEL 2007),E' ANCORA OTTIMA E PIACE COSI COM'è!!!LA PRODUCONO ANCORA...QUINDI NON è INVECCHIATA POI COSI TANTO...ASPETTO LE VOSTRE RISPOSTE....I VOSTRI PARERI....!!!!
Ritratto di querelle61
14 maggio 2013 - 15:56
Li hai ottenuti rimappando la centralina oppure montando una centralina aggiuntiva tipo la TBOX-ADV? Immagino come scatterà bene! Ma non ti ha dato problemi al DPF?
Pagine
Annunci

Fiat Bravo usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Fiat Bravo usate 20155.1995.2001 annuncio

Fiat Bravo km 0 per anno