PROVATE PER VOI

Ford EcoSport: compatta e spaziosa con brio

Prova pubblicata su alVolante di
aprile 2018
Pubblicato 20 febbraio 2019
  • Prezzo (al momento del test)

    € 20.750
  • Consumo medio rilevato

    17,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    107 grammi/km
  • Euro

    6
Ford EcoSport
Ford EcoSport 1.5 TDCi 100 CV Plus
L'AUTO IN SINTESI

La Ford EcoSport è una crossover poco più lunga di un’utilitaria, che offre interni spaziosi e, in rapporto al prezzo, ben rifiniti; inoltre, ha un baule ben sfruttabile (seppure non amplissimo, e accessibile da un poco pratico portellone incernierato lateralmente). A suo agio in città, non crea problemi neppure fra le curve. Il 1.5 diesel da 100 CV, abbinato a un cambio manuale a 6 marce dalla buona manovrabilità, ha prestazioni equilibrate, consuma poco ed è silenzioso; in autostrada, però, il fruscio dell’aria si sente distintamente. La Plus in prova è la versione “base” e ha una dotazione di serie che include solo l’indispensabile (come il “clima” manuale), anche se non rinuncia alla chiave programmabile MyKey (permette di limitare, per esempio, la velocità massima se si affida la vettura a guidatori inesperti). Non previsti gli ausili alla guida più avanzati, come la frenata automatica d’emergenza. 

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÈ COMPRARLA
Una “base” che ha di serie quel che serve

Con l’aggiornamento del 2018, questa compatta crossover (lunga 410 cm, come un’utilitaria) ha guadagnato un frontale più elegante e aggressivo, che ben si sposa con le protezioni in plastica della parte inferiore della carrozzeria e con i cerchi in lega bruniti di 16”: questi ultimi sono optional (nel pacchetto Design assieme ai vetri posteriori scuri) per la Ford EcoSport nell’allestimento “base” Plus che abbiamo provato, assieme al “clima” manuale e agli alzavetro elettrici posteriori. Per avere di serie i citati dispositivi occorre rivolgersi alle più ricche e costose Business, Titanium e ST-Line, che oltre al climatizzatore automatico offrono il navigatore e il cruise control. Migliorate anche le finiture dell’abitacolo, che è accogliente per quattro adulti e ben sfruttabile, sebbene non ai vertici della categoria per capienza, il bagagliaio. Tuttavia, il portellone incernierato lateralmente è poco pratico, e l’eventuale ruota di scorta (optional, perché di serie c’è solo il kit “gonfia e ripara”) va fissata all’esterno.

Rispetto al predecessore da 90 CV, il nuovo turbodiesel 1.5 TDCi da 100 CV ha reso la vettura più rapida in accelerazione e in velocità massima (aumentata di 10 km/h), oltre che più parca; provvisto di Stop&Start, è abbinato a un cambio manuale a sei marce ben manovrabile, ma dai rapporti piuttosto lunghi che penalizzano le riprese. In alternativa, si può scegliere fra il 1.5 TDCi da 125 CV e il 1.0 Ecoboost a benzina da 125 o 140 CV. Di discreto livello le caratteristiche dinamiche: la Ford EcoSport è a suo agio in città (dove, però, conviene avere i sensori di distanza posteriori, che sono optional) ma se la cava anche fra le curve, a patto di non forzare troppo l’andatura. Buono pure il comfort, sebbene in autostrada disturbino i fruscii aerodinamici e il rumore di rotolamento delle gomme. Standard per tutta la gamma l’airbag per le ginocchia del guidatore e l’esclusiva chiave programmabile MyKey, che permette di limitare alcuni parametri (per esempio la velocità massima e il volume della radio) e di impedire la disattivazione dei sistemi di sicurezza attiva: si gestisce dallo schermo nel cruscotto, ed è utile quando si affida la vettura a guidatori poco esperti.

Peccato, però, che per avere il monitoraggio dell’angolo cieco dei retrovisori si debba passare agli allestimenti più costosi, e che gli ausili alla guida più avanzati - come la frenata automatica d’emergenza - non siano disponibili nemmeno a pagamento. L’Euro NCAP ha assegnato alla Ford EcoSport (pre-aggiornamento) quattro stelle su cinque, con punteggi elevati soprattutto per quanto riguarda la protezione di guidatore, passeggeri e dei bambini assicurati a seggiolini Isofix. I test, però, sono stati effettuati nel 2013; da allora, i metodi di rilevazione sono diventati molto più severi.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Finiture curate e spazio abbondante

Plancia e comandi 
Le tinte chiare dei montanti e del soffitto contrastano efficacemente con le tonalità scure della plancia, che presenta rivestimenti morbidi; piacevoli pure gli inserti verniciati (che si prolungano nelle porte, anche dietro) e il volante rivestito in pelle, elementi rari nelle versioni “base”. Meno raffinate, invece, le plastiche rigide e lucide che rivestono le zone inferiori. Ben leggibile il classico cruscotto, con analogici e schermo digitale multifunzione, e ben dimensionati i comandi nella consolle: fra questi, ci sono i tasti che escludono lo Stop&Start e il controllo di trazione (oltre a due prese Usb). Lo schermo di 6,5” nella plancia (optional) prevede anche Android Auto e Apple CarPlay: una soluzione che consente di usare il Gps degli smartphone, dato che il navigatore non c’è (e nemmeno la radio Dab).

Abitabilità  
Le seduta delle poltrone è ampia e poco sagomata, ma a trattenere in curva provvedono i fianchetti degli schienali; valido il sostegno, nonostante l’assenza della regolazione del supporto lombare. Lo spazio abbonda anche dietro, almeno in lunghezza e in altezza: il divano, infatti, ha la seduta piatta anche al centro ma non è larghissimo; accanto, sulla destra, c’è una presa a 12 V (assente, invece, dal lato opposto, dove la relativa sede è vuota. Ok i portaoggetti: al cassetto (non refrigerato) di fronte al passeggero e alle tasche nelle porte, che sono capienti, si aggiungono utili vani fra le poltrone e un portaocchiali nel soffitto.

Bagagliaio 
Accessibile da una bocca ampia e squadrata, e con soglia non troppo lontana da terra (66 cm), il vano ha un profilo interno regolare, con due nicchie laterali provviste di fermacarico. La capacità (356 litri) è inferiore a quella della maggior parte delle rivali, e passa a 1238 litri (un valore nella media) con lo schienale reclinato, che non forma dislivelli. Notevole, però, la sfruttabilità in altezza: con il pavimento in orizzontale ci sono 63 cm fino al tendalino (54 cm se lo si fissa in posizione obliqua per eliminare il gradino della soglia). Poco pratico il portellone incernierato di lato: per essere aperto completamente richiede un metro di spazio libero dietro la vettura, ed è faticoso da chiudere (si deve vincere la resistenza di un ammortizzatore).

COME VA
3
Average: 3 (1 vote)
Piace soprattutto per motore e cambio

In città 
Gli ingombri della Ford EcoSport sono contenuti, e la posizione di guida rialzata favorisce la visibilità, almeno davanti e di lato: nel traffico ci si destreggia senza fatica. Promosso anche il motore, che è silenzioso, non vibra e - grazie pure allo Stop&Start - si accontenta di poco gasolio (18,2 km/l). Non ottimali, invece, la risposta delle sospensioni (che trasmettono qualche sobbalzo su tombini e rotaie) e la visuale posteriore, condizionata dal lunotto piccolo (e i sensori di distanza sono optional). 

Fuori città 
Piuttosto demoltiplicato e non leggero, fra le curve lo sterzo si fa apprezzare per la risposta omogenea; adeguate alla tipologia di vettura pure la stabilità e la tenuta di strada (quando ci si avvicina al limite, l’allargamento della traiettoria non è troppo brusco). Se non si guida con piglio sportivo il rollio è contenuto, e il 1.5 a gasolio dà il meglio: è omogeneo nell’erogazione, poco rumoroso e abbastanza parco (20,8 km/l). Bene anche il cambio, preciso e manovrabile con facilità.

In autostrada 
L’insonorizzazione è migliorabile, dato che il rumore di rotolamento delle gomme penetra nell’abitacolo e i fruscii aerodinamici si fanno sentire, al contrario del motore che, nel rapporto più lungo, a 130 km/h si attesta sui 2400 giri e risulta silenzioso (anche se non particolarmente parco, con 14,3 km/l rilevati). La sesta marcia di riposo, tuttavia, non favorisce le riprese: dopo un rallentamento, conviene scalare in quinta. Un piccolo appunto va anche all’assenza del cruise control, riservato agli allestimenti superiori (che lo offrono di serie).

PERCHÈ SÌ

Abitabilità 
Quattro adulti viaggiano comodi, e l’agio per la testa non manca nemmeno dietro: niente male per una vettura lunga appena 410 cm.

Cambio
Servito da una frizione poco affaticante e facilmente modulabile, è un manuale a sei marce preciso e dolce negli innesti. 

MyKey
Il dispositivo che permette di limitare alcuni parametri (fra cui la velocità), non disponibile per le rivali, qui è di serie.

PERCHÈ NO

Fruscii
Oltre i 120 km/h la rumorosità aerodinamica è fastidiosa, e peggiora il comfort nei viaggi autostradali.

Portellone
Faticoso da richiudere, essendo incernierato di lato risulta scomodo quando c’è poco spazio dietro la vettura.

Sistemi di sicurezza 
Anche il semplice monitoraggio dell’angolo cieco è riservato agli allestimenti superiori, e i dispositivi più avanzati non sono previsti.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1499
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 74 (100)/3750
Coppia max Nm/giri 215/1750-3000
Emissione di CO2 grammi/km 107
Distribuzione 2 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 410/177/165
Passo cm 252
Peso in ordine di marcia kg 1213
Capacità bagagliaio litri 356/1238
Pneumatici (di serie) 205/60 R16
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 3900 giri   174,9 km/h 160 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 11,8   14,0 secondi
0-400 metri 18,1 121,4 km/h non dichiarata
0-1000 metri 33,6 150,2 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 40,2 138,5 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 37,3 130,9 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 13,6   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 19,0   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   18,2 km/litro 22,2 km/litro
Fuori città   20,4 km/litro 26,3 km/litro
In autostrada   14,3 km/litro non dichiarato
Medio   17,3 km/litro 24,4 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   35,9 metri non dichiarata
da 130 km/h   62,6 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,1 metri non dichiarata
Ford EcoSport
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
81
40
78
72
155
VOTO MEDIO
2,6
2.577465
426
Aggiungi un commento
Ritratto di Jaguar8282
22 febbraio 2019 - 22:55
Peccato che chi conosco che ha un EcoSport siano al massimo 40enni quindi non sono pensionati compreso me
Ritratto di Cosworth141090
3 marzo 2019 - 18:46
Non per fare polemica, giusto per intavolare un sano scambio di opinioni. Io sono un utente di queste vetture (in famiglia abbiamo ben 2 SUV). Personalmente attingo a questa categoria solo ed esclusivamente per esigenze che non possono essere esaudite da altre auto. Dal momento che per lavoro, e spesso anche nel tempo libero, mi ritrovo su strade sterrate e/o dissestate, non riesco più a fare a meno del SUV. Chiariamoci, non vado per mulattiere o in mezzo alle dune.... semplicemente frequentato spesso strade che, con le mie precedenti auto, risultavano scomode e lesive per la meccanica (cerchi, gomme e carrozzeria). Ora, da quando ho in famiglia la Kuga 1 serie e la Captur, riesco a soddisfare sia il bisogno di un auto spaziosa, che la tranquillità di non dover rettificare i cerchi ogni cambio gomme, aver paura che la vernice si scalfisca oppure semplicemente di "grattare" su un dosso/buca più profondo. Non necessitavo di una Wrangler o di un Freelander...ma solo di qualche cm in più sotto la scocca e gomme a spalla alta. Per questo reputo che SUV e declinazioni "avventurose" delle berline (tanto per dirne una Active di Ford, oppure country di Volvo) siano ottime proposte in tal senso.... offrono una alternativa meno esasperata rispetto alle classiche fuoristrada a chi, come me, non necessita di una trazione integrale o altro di specialistico....ed il tutto senza dover per forza riversare in strada dei panzer che poi al massimo verranno utilizzati dalle mamme per lasciare il bambino a scuola (rigorosamente in 2 fila). Questo è il mio punto di vista.
Ritratto di Paride
22 febbraio 2019 - 18:10
Devo dirvi che i vari rivenditori me l'hanno sconsigliata, non perché ho acquistato la Focus anche a meno della EcoSport, ma perché esattamente mi dicevano che è una Fiesta rialzata e il confort di marcia su lunghi percorsi e nel tempo non sarebbe stato al pari di una berlina di segmento superiore, così come i consumi la tenuta ecc.... tra l'altro venivo da una 208 e volevo un'auto superiore anche se conquistato dalla EcoSport
Ritratto di WHITEFISH37
22 febbraio 2019 - 23:04
Paride, mi sembra strano che la Focus ti sia costata meno di una Ecosport. Tra quali allestimenti dei due modelli hai fatto il confronto?
Ritratto di Jaguar8282
23 febbraio 2019 - 00:20
A me costavano uguali stesso allestimento con la Focus che aveva più optional
Ritratto di tramsi
24 febbraio 2019 - 20:08
Letteralmente disgustosa, anche stando al parere di quanto scritto dai blogger qui e altrove. Mi domando come riescano a venderla.
Ritratto di marcoveneto
1 marzo 2019 - 14:07
Concordo in toto...la suv segmento B più brutta..e c'è gente che si è presa questa anzichè una bella Focus!!!
Ritratto di CR1
21 aprile 2019 - 06:56
per il portellone posteriore detto da voi esperti scomodo , io lo ritengo MOLTO COMODO . 1° mai più ci sbatterete contro la testa .2° moltissimi parcheggi dei centri commerciali e altro sono a rastr€lliera e lisca di pesc . 3° col piffero se ti parcheggiano addosso nel retro caricare e scaricare con il normale è uguale al laterale = impossibile . 4° niente minivasca è come un furgone abbastanza basso . 5° prrrrrrrrr
Ritratto di tody
1 maggio 2019 - 15:39
2
Rispetto all'esordio è migliorata in tutti i fondamentali, ma la base rimane quella di un'auto da paese emergente e i prezzi sono aumentati. Quindi, la reputo valida solo in versione 4X4, altrimenti meglio la B-Max: ha una base migliore, esteticamente più riuscita e costa anche meno.
Ritratto di ALBERTO 999
8 luglio 2019 - 22:37
Avuta in vacanza a noleggio 125 CV allestimento ST line, assegnata per caso in mancanza di altro modello non disponibile. Utilizzata per circa 1500 km con 4 persone a bordo e con bagagliaio pieno. Molto comoda in autostrada, consumi di circa 16-17 km/litro, ben accessoriata (allestimento top), non rumorosa e con buona accelerazione, mai in affanno scarso rollio e start stop molto efficiente. Peraltro ho "scoperto" la buona funzionalità del 3 cilindri che credevo più ruvido (provengo da utilizzo quotidiano di una Giulietta multiair 170 cv)
Pagine
Annunci

Ford Ecosport usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Ford Ecosport usate 201410.80012.1809 annunci
Ford Ecosport usate 20159.90012.27053 annunci
Ford Ecosport usate 201610.40012.870203 annunci
Ford Ecosport usate 201711.90013.97076 annunci
Ford Ecosport usate 201812.80016.48051 annunci
Ford Ecosport usate 201915.90017.98037 annunci

Ford Ecosport km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Ford Ecosport km 0 201818.99019.0002 annunci
Ford Ecosport km 0 201914.80018.01066 annunci