PROVATE PER VOI

Ford Edge: adatta ai lunghi viaggi

Prova pubblicata su alVolante di
luglio 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 53.750
  • Consumo medio rilevato

    12,8 km/l
  • Emissioni di CO2

    152 grammi/km
  • Euro

    6
Ford Edge
Ford Edge 2.0 TDCi 210 CV Sport AWD Powershift
L'AUTO IN SINTESI

La Ford Edge (lunga 481 cm) è adatta alle esigenze di una famiglia: l’abitacolo è spazioso, il baule ampio, l’elevato comfort di marcia consente di affrontare anche lunghe trasferte a pieno carico senza eccessiva fatica. Imponente nel frontale, l’auto ha uno stile dall’impronta dinamica, accentuata dalle linee scolpite della fiancata e dalla pronunciata inclinazione di parabrezza e lunotto. Potente il 2.0 turbodiesel da 209 CV e ben tarate le sospensioni. Il prezzo, però, non è dei più bassi, e non comprende il limitatore di velocità in discesa, utile in una suv.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
È BEN INSONORIZZATA

Questa imponente suv dalla linea sportiva (progettata nel centro design della Ford in Usa e prodotta in Canada), è spaziosa e confortevole: di serie ha il sistema Active noise cancellation che migliora l’insonorizzazione dell’abitacolo attraverso l’eliminazione attiva del rumore. Pur senza essere sportiva, la Ford Edge si guida bene: il potente 2.0 biturbodiesel da 209 CV è adeguato alla massa dell’auto, le sospensioni sono ben calibrate e lo sterzo è piuttosto diretto. Dolce, anche se non fulmineo, il cambio a doppia frizione. Convincono pure la tenuta di strada e l’efficacia della trazione 4x4 sui fondi a scarsa aderenza. Invece, è risultato poco resistente alla fatica l’impianto frenante. Oltre ai sette airbag e al sistema che mantiene la vettura in corsia, la Sport ha di serie i cerchi in lega di 20” e il portellone ad azionamento elettrico. Il prezzo, però, è alto: e non include il controllo della velocità in discesa, che aiuta chi è poco esperto ad affrontare in sicurezza forti pendenze con fondo scivoloso.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
SPAZIO E LUCE IN ABBONDANZA

Plancia e comandi
L’abitacolo della Ford Edge, rifinito con cura (i materiali, di qualità, sono piacevoli al tatto), colpisce per la sua ampiezza e luminosità (grazie anche all’esteso tetto elettrico in vetro, 1.500 euro). La plancia, dalle forme semplici ed eleganti, è dominata al centro dallo schermo ad alta risoluzione di 8” (di serie), che visualizza i pratici comandi a sfioramento del sistema multimediale e del navigatore. Il display risponde rapidamente, ha un grafica scarna, ma chiara, e può mostrare in contemporanea informazioni sull’audio, il telefono e il navigatore. Di serie ci sono la radio digitale Dab, Android Auto e Apple CarPlay. Potente il suono dei 12 altoparlanti e del subwoofer. Hanno dimensioni troppo ridotte i tasti del “clima” (difficili da memorizzare), e non ci ha convinto neppure quello dell’hazard, poco visibile. Il cruscotto (chiaro, ma complesso nella grafica) è ben protetto dai riflessi. Ampi e numerosi i portaoggetti (ce n’è anche uno con sportello, nella parte superiore della plancia), col fondo in gomma antiscivolo.

Abitabilità
Negli interni c’è molto spazio per tutti i passeggeri, sia in larghezza sia in altezza. I sedili sportivi (riscaldabili di serie) sono accoglienti, con la seduta e lo schienale ampi e non troppo rigidi. Per 1.500 euro, è possibile avere i rivestimenti in pelle parziale assieme alle regolazioni elettriche dei sedili. Il divano è largo, ma un po’ rigido al centro; il pavimento è quasi piatto, ma il mobiletto dà un po’ di fastidio a chi sta in mezzo. Per le spalle c’è molto agio (153 cm da una porta all’altra). Pratiche le bocchette per l’aria e le prese da 12 o 230 V nel mobiletto, a cui si può collegare anche un computer.

Bagagliaio
Il vano, rifinito come si deve, è profondo, e col divano abbassato non forma alcun gradino. La forma regolare e l’ampiezza dell’apertura facilitano le operazioni di carico. Pratici i ganci ai lati per le borse. Sotto il piano c’è un ruotino di 17”. Sebbene l’altezza sotto il tendalino sia di appena 41 cm, nel baule si possono caricare valigie sufficienti per una vacanza con tutta la famiglia.

COME VA
3
Average: 3 (1 vote)
DA GUIDARE SENZA TROPPA FRETTA

In città
Non è certo una vettura a misura di traffico la Ford Edge, e lo si percepisce immediatamente nella guida o quando si cerca parcheggio. Tuttavia, il motore pronto fin dai bassi giri, lo sterzo leggero e il cambio automatico la rendono poco faticosa nei continui “stop and go” tra un semaforo e l’altro. Il consumo medio rilevato è di 11,8 km/l.

Fuori città
L’auto è sicura e stabile e appare a suo agio anche su strade ricche di curve: le sospensioni, pur studiate per privilegiare il comfort, non sono cedevoli e, assieme allo sterzo preciso e al motore potente, invitano a una guida allegra. Comunque, la Edge resta una macchina pesante, non fatta per la guida sportiva: anche l’efficacia dei freni, alla lunga, diminuisce. Nella media il consumo registrato, di 14,7 km/l.

In autostrada
Le poltrone della Ford Edge sono comode e le sospensioni filtrano al meglio le giunzioni dei viadotti e le asperità del manto stradale. Sotto controllo il rumore, grazie alla buona insonorizzazione dell’abitacolo e al motore poco invadente, che a 130 km/h lavora a 2250 giri in sesta. Brillante la ripresa dopo i rallentamenti. Il consumo medio è di 11,5 km/l.

Nel fuoristrada
Con questa macchina si riesce a disimpegnarsi piuttosto bene sugli sterrati e sulle strade innevate o fangose: merito della trazione integrale e della non trascurabile luce a terra di 20 cm. Essendo priva delle ridotte e del limitatore di velocità in discesa, però, questa pesante suv non è adatta ai percorsi impegnativi.

PERCHÉ SÌ

Baule
È grande e ha una forma regolare. Di serie l’apertura senza mani del portellone.

Comfort
Gli interni sono ampi, luminosi e ben insonorizzati (offrono perfino l’esclusivo sistema di riduzione attiva del rumore), e le sospensioni sono efficaci.

Sterzo
È leggero in manovra, diretto e progressivo.

Tenuta di strada
La trazione 4x4 permanente, i larghi pneumatici di 20”, le sospensioni e l’Esp efficienti garantiscono una notevole sicurezza attiva.

PERCHÉ NO

Comandi
Il pulsante delle doppie frecce e quelli del “clima” sono di piccole dimensioni.

Controllo della velocità in discesa
Questo sistema di sicurezza non è previsto a listino; nei tratti scivolosi in forte pendenza, sarebbe utile.

Prezzo
È elevato, in rapporto a quelli delle rivali. E, con gli accessori, si sfiorano i 60.000 euro.

Resistenza dei freni
L’impianto è potente, ma nell’uso intenso si surriscalda e perde efficacia.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1997
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 154 (209)/3750
Coppia max Nm/giri 450/2000-2250
Emissione di CO2 grammi/km 152
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (robotizz. doppia friz.) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 481/193/169
Passo cm 285
Peso in ordine di marcia kg 1874
Capacità bagagliaio litri 602/1847
Pneumatici (di serie) 225/45 R20


Dati dichiarati dalla casa. Auto in prova equipaggiata con gomme Pirelli Scorpion Verde.

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 3550 giri   206,2 km/h 211 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 9,6   9,4 secondi
0-400 metri 17,0 135,0 km/h non dichiarata
0-1000 metri 30,9 172,2 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE S Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 28,4 173,1 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 27,3 174,0 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,8   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 6,6   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,8 km/litro 15,4 km/litro
Fuori città   14,7 km/litro 18,2 km/litro
In autostrada   11,5 km/litro non dichiarato
Medio   12,8 km/litro 16,9 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,1 metri non dichiarata
da 130 km/h   60,3 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   12,1 metri 11,9
Ford Edge
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
67
48
47
25
26
VOTO MEDIO
3,5
3.49296
213
Aggiungi un commento
Ritratto di tramsi
20 marzo 2018 - 21:04
Oppure, probabilmente, ha una massa maggiore...
Ritratto di orsogol
21 marzo 2018 - 08:58
1
E' 70 Kg più leggera della GLC.
Ritratto di tramsi
21 marzo 2018 - 13:44
Mi risulta che la GLC da 204 cv a gasolio pesa 1845 kg e la Edge da 210 cv a gasolio 1949 kg.
Ritratto di orsogol
21 marzo 2018 - 21:29
1
Anche se è come dici tu, 1 quintale in più non giustifica neanche lontanamente 2 secondi di differenza. E'una questione di scarsa efficienza dell'insieme motore-trasmissione e i consumi della Edge lo confermano.
Ritratto di tramsi
22 marzo 2018 - 19:16
Intanto, assodato che pesa oltre 1 qt in più, le sue dimensioni sono quelle della GLE. Si aggiunga anche che Mercedes, avvalendosi del cambio a 9 rapporti rispetto ai 6 della Edge, li ha più ravvicinati. Quanto al motore, se vuoi giudicare quello Ford "da quattro soldi, visto che la coppia massima viene erogata su un arco di soli 250 giri!", non so come potresti giudicare il vetusto 2.2 Mercedes (che, infatti, o sta gradualmente sostituendo con il nuovo 2 litri), che eroga la coppia massima su un arco di soli 200 giri.
Ritratto di orsogol
23 marzo 2018 - 17:02
1
Pare che la risposta al perchè delle prestazioni modeste in relazione alla notevole cavalleria del due litri biturbo, stia proprio nel cambio, giudicato da un autorevole ente tedesco (ADAC) indeciso nella scelta della marcia giusta quando si schiaccia a fondo l'acceleratore e comunque generalmente lento.
20 marzo 2018 - 19:37
La Kodiaq/Tiguan ecc non sono rivali dirette in quanto derivano dalla Passat che deriva a sua volta dalla Golf, quindi segmento C long wheel base (da come si denotano le proprozioni dal montante b in poi), un'altra taratura proprio. Questa se la vede con Santa Fe e simili, il Touareg è collocato in una fascia di prezzo più alta (evidentemente sbagliata per il marchio visto il flop che è stato), con il VW Atlas a limite anche se già in zona Explorer.
Ritratto di tramsi
20 marzo 2018 - 21:09
Ciò non toglie che il prezzo, in relazione al marchio e a una base meccanica non propriamente straordinaria, sia comunque elevato, come anche sottolineato da alcune testate. A mio avviso vale anche epr alcune concorrenti, ma il mercato è anche e soprattutto marketing.
20 marzo 2018 - 21:40
Forse è dovuto anche ai dazi che almeno per le auto americane sono del 10% (non so quelli col Canada dove è fabbricata) mentre quelli con la Corea saranno massimo del 3% e il resto è prodotto in Europa. Con un 5000 euro in meno sarebbe stata più adeguata in effetti.
20 marzo 2018 - 21:41
Idem anche la Cherokee pensandoci.
Pagine