PROVATE PER VOI

Ford Fiesta: scatto e bassi consumi

Prova pubblicata su alVolante di
settembre 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 20.250
  • Consumo medio rilevato

    20 km/l
  • Emissioni di CO2

    89 grammi/km
  • Euro

    6
Ford Fiesta
Ford Fiesta 1.5 TDCi 120 CV Titanium 5 porte
L'AUTO IN SINTESI

Ha perso un pizzico di personalità, ma questa nuova edizione della Ford Fiesta è una piccola elegante e grintosa. Netto il passo avanti nell’abitacolo, che è rifinito con cura, ben studiato e reso più moderno dal grande display a sbalzo dell’impianto multimediale; non eccezionale, però, lo spazio per chi siede dietro. La guida di questa potente (120 cavalli) versione turbodiesel è piacevole e quasi sportiva; l’auto è molto maneggevole (con sterzo piuttosto “consistente”) e scatta rapida, pur riuscendo a percorrere in media 20 km con un litro di gasolio. Tra le utilitarie, la Fiesta è una delle più ricche di aiuti elettronici alla guida: di serie ha il sistema di mantenimento in corsia, e optional c’è molto altro.

Posizione di guida
5
Average: 5 (1 vote)
Cruscotto
5
Average: 5 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
5
Average: 5 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Con la sicurezza di una “grande”

Rivista da cima a fondo, la Ford Fiesta è una piccola a cinque porte (o a tre, per 750 euro in meno) che nelle linee grintose ricorda il vecchio modello. Ma è più lunga di 7 cm e più elegante, anche se un po’ meno personale (soprattutto dietro, dove le luci orizzontali sostituiscono quelle sui lati del lunotto). Ben fatto e moderno l’abitacolo, adatto per quattro (il divano non è molto largo). La scocca è stata irrigidita e la meccanica rivista; piacevole e quasi sportiva la guida, per via della notevole precisione di cambio e sterzo (ma il volante è piuttosto duro da girare) e della rapidità con cui si può cambiare traiettoria. Meritano buoni voti pure il 1.5 (che in questa versione da 120 cavalli garantisce notevoli prestazioni bevendo poco gasolio) e l’insonorizzazione, mentre le buche vengono assorbite con discreta facilità. La Titanium ha di serie i cerchi in lega di 16 pollici, i fendinebbia e il sistema multimediale con Bluetooth e display centrale di 6,5”; optional il “clima” automatico (invece che manuale) e il navigatore con schermo di 8”. I tanti gli aiuti elettronici alla guida, come il sistema di mantenimento in corsia (di serie), la frenata automatica di emergenza e i sensori dell’angolo cieco dei retrovisori (optional quest’ultimo che consigliamo, perché gli specchietti esterni sono piccoli) contribuiscono all’ottimo risultato dei test EuroNCAP: cinque stelle. 

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Ben rifinita e ricca, ma non così ampia

Plancia e comandi
La plancia ha inserti lucidi e la parte alta in plastica morbida. In generale, la Ford Fiesta è un’utilitaria ben rifinita; lo si nota anche da particolari come le bocchette del “clima” e i vari pulsanti, o da finezze quali i portalattina illuminati. Molto valido anche il cruscotto, con strumenti retroilluminati (ad auto spenta si vedono solo le lancette) e computer di bordo a colori ricco di informazioni. Tra la strumentazione e il display centrale a sbalzo c’è il tasto che avvia e spegne il 1.5 (pacchetto Keyless, optional) mentre sotto l’efficiente “clima” automatico c’è un profondo pozzetto, adatto per uno smartphone e corredato di presa Usb; piuttosto capienti anche gli altri vani portaoggetti, compreso il cassetto, che è illuminato ha l’apertura frenata e ospita il lettore cd (optional) e l’interruttore che disattiva l’airbag frontale, per poter montare un seggiolino per i bimbi contromarcia anche davanti. Fra i pochi difetti citiamo i tasti nel tunnel, di fianco alla leva del freno a mano: obbligano ad abbassare lo sguardo per trovare quello giusto, e capita di premerli senza volerlo.

Abitabilità
Davanti stanno bene anche i più alti, ed è facile ritagliarsi su misura la posizione di guida: sportiva o rialzata. Discretamente avvolgenti, i comodi sedili possono arretrare parecchio; il sinistro si regola pure in altezza (con una leva) e nel supporto lombare (con un comodo e preciso pomello, come anche lo schienale). Non manca il bracciolo centrale, che ospita un vano con una presa Usb. Dietro è buono lo spazio per gambe e testa, ma, pur avendo tre poggiatesta ed essendo tutto morbidamente imbottito, il divano è piuttosto stretto: comodo solo per due. Sul soffitto ci sono un gancio appendigiacca  per ogni lato, ma non le maniglie di appiglio.

Bagagliaio
Il portellone, abbastanza ampio ma più stretto nella parte bassa, si apre su un vano di discrete dimensioni, curato nel rivestimento e con due utili ganci portaborse sui lati. La soglia di carico è abbastanza vicina a terra (67 cm) ma le operazioni di carico non sono comunque comode perché il piano è 20 centimetri più in basso, e a schienale giù si crea una gradino di 10 cm. L’altezza sotto il copribagagli è apprezzabile: i 53 cm bastano per sovrapporre due valigie. C’è da tenere conto che, scegliendo l’hi-fi B&O optional, il vano di 14 litri sotto il baule viene occupato dal subwoofer (l’altoparlante per le basse frequenze); altrimenti, c’è solo il kit ripara&gonfia.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Quasi sportiva

In città
Lo scatto della Ford Fiesta è vivace, il cambio preciso e lo sterzo diretto (anche se il volante non è dei più leggeri); bene anche il comfort, nonostante lievi vibrazioni dovute al motore filtrino nell’abitacolo ai bassi regimi. Optional elettronici quali il monitoraggio degli angoli ciechi (utile, perché gli specchi sono piccoli) e il sistema di parcheggio semiautomatico funzionano bene, e i 18,2 km/litro rilevati lungo il nostro percorso di prova sono un buon risultato.

Fuori città
La Ford Fiesta è un’auto gradevole fra le curve. L’aderenza non è eccezionale, ma lo sterzo è preciso, rapido, e le traiettorie si gestiscono anche modulando l’acceleratore: uno spasso, per chi ama guidare. Il cambio a sei rapporti, docilissimo, si usa con piacere. Ma in molti casi si possono tenere le marce alte: si riprende comunque in fretta. Giudizio positivo per i 21,7 km percorsi con un litro di gasolio.
 
In autostrada
Si viaggia in sicurezza, mantenendo stress e fatica sotto controllo: la stabilità è ottima, e a 130 orari in sesta il motore lavora tranquillo a 2300 giri, consumando poco (17 km/litro). I fruscii e il rombo del 1.5 e delle gomme che rotolano sull’asfalto formano un sottofondo poco fastidioso; peccato per le brusche reazioni delle sospensioni quando si passa sui giunti dei viadotti.

PERCHÉ SÌ

Cambio
Manovrare la leva è un piacere: gli innesti sono definiti con precisione e morbidi.

Dotazione di sicurezza
Di serie o a richiesta, cii sono molti aiuti elettronici alla guida: frenata automatica d’emergenza, mantenimento in corsia, parcheggio semiautomatico...

Finiture
La cura realizzativa è notevole per un’utilitaria: difficile trovare elementi realizzati in economia, dentro e fuori.

Maneggevolezza
L’auto è lesta nei cambi di traiettoria: piacevole per gli sportivi.

PERCHÉ NO

Divano
Dietro, c’è poco spazio in larghezza: in due non ci sono problemi, ma in tre si sta molto stretti.

Particolari interni
Mancano le maniglie di appiglio sul soffitto, e i tasti sul tunnel non sono pratici.

Sforzo al volante
Il volante richiede una certa forza per curvare, e si riallinea deciso: in un’utilitaria, preferiremmo un comando un po’ più “docile”.  

Specchietti
Quelli esterni sono stretti: non aiutano a capire cosa succede alle spalle. 

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1499
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 88 (120)/3600
Coppia max Nm/giri 270/1750-2500
Emissione di CO2 grammi/km 89
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 404/173/148
Passo cm 249
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 1132*
Capacità bagagliaio litri 303/984
Pneumatici (di serie) 195/55 R16
Serbatoio litri 42


Dati dichiarati. *Valori per la versione a cinque porte. Auto in prova equipaggiata con gomme Michelin Primacy 3.

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 3600 giri   201,9 km/h 195 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 9,1   9,0 secondi
0-400 metri 16,6 134,4 km/h non dichiarata
0-1000 metri 30,6 168,9 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 37,7 158,9 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 34,4 153,4 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 13,4   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 12,4   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   18,2 km/litro 25,6 km/litro
Fuori città   21,7 km/litro 31,3 km/litro
In autostrada   17,0 km/litro non dichiarato
Medio   20,0 km/litro 28,6 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,8 metri non dichiarata
da 130 km/h   63,1 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,4 metri 10,1
Ford Fiesta
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
87
74
40
18
24
VOTO MEDIO
3,7
3.74897
243
Aggiungi un commento
Ritratto di Mark R
22 aprile 2018 - 00:02
Zero senso il fatto della salita ghiacciata... Si dà il caso che tutte e due sono auto, le auto sono su ruote (gomma vulcanizzata, se termiche con una percentuale più alta di silice e hanno un disegno diverso per ovvie ragioni...). Se la fisica non è un'opinione l'attrito che si crea tra gomma e ghiaccio può considerarsi zero, o se vogliamo essere precisi "tende a zero"..... Quindi se non va su la Fiesta non va su nemmeno il Renegade... Per andare su ci voglio per forza catene o gomme chiodate con qualsiasi tipo di auto. A me sia la Fiesta che il Renegade non piacciono... Ma la fisica è solo una.
Ritratto di Lorenzo_D
13 aprile 2018 - 17:30
A parità di motore (con qualche cv in meno), la scelta ottimale era la Nissan Note. Era, perché, non avendole dato l'importanza che meritava, Nissan l'ha tolta dal listino europeo. Molto più spaziosa, bagagliaio più capiente, ingombro esterno appena superiore, ma si partiva da 17.500 euro circa di listino (sui quattordicimila scontati), con veri e propri affari per chi ha trovato gli ultimi esemplari in rete vendita.
Ritratto di Thresher3253
12 aprile 2018 - 19:45
Ne vedo parecchie in giro, anche in allestimento Vignale. Con quella qualità offerta il successo era inevitabile.
Ritratto di dottorstrange
13 aprile 2018 - 14:34
Ma dove le vedi tutte ste Vignale? A parte che x distinguerle ci vuole un diploma in fordologia, non mi pare proprio di incrociarne in Emilia....
Ritratto di tramsi
13 aprile 2018 - 15:09
In sud Italia ne ho viste.
Ritratto di Ibenfeldan
13 aprile 2018 - 21:52
Mia moglie ne ha una, 1.0 100 Cv. Provincia di Bologna
Ritratto di dottorstrange
13 aprile 2018 - 22:00
Ah scusa, allora. Ce n'è una in provincia di Bologna! Mi sembrano cmq un po pochine....
Ritratto di Thresher3253
13 aprile 2018 - 22:41
Credo senza esagerare che quelle che girano da me almeno un terzo sono Vignale (mi pare siano tutte km0 immatricolate da un concessionario locale in occasione dell'esposizione di quell'allestimento in seguito all'uscita del nuovo modello). Si distinguono facilmente perché hanno i cerchi da 17 esclusivi, il badge sul lato e la griglia anteriore cromata.
Ritratto di Magnificus
12 aprile 2018 - 20:14
Che si guida bene tra le curve ma non tiene le curve come un auto da rally
Ritratto di Alfiere
13 aprile 2018 - 07:37
1
Si è scritto malissimo. Intendeva forse dire che la precisione dello sterzo è buona ma non l'aderenza? E in che misura poi? Più o meno di quanto ci si possa aspettare da una B? Incomprensibile
Pagine