PROVATE PER VOI

Honda CR-V: lo scatto c’è, il rumore pure

Prova pubblicata su alVolante di
gennaio 2019
Pubblicato 15 luglio 2019
  • Prezzo (al momento del test)

    € 43.200
  • Consumo medio rilevato

    11,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    162 grammi/km
  • Euro

    6 d-TEMP
Honda CR-V
Honda CR-V 1.5 T Executive Navi CVT AWD

L'AUTO IN SINTESI

Tutta nuova, la Honda CR-V 1.5T è una suv personale, che a fronte di ingombri non esagerati (è lunga 460 cm, come una wagon media) garantisce tanto spazio per le persone e per i bagagli. Gli interni sono moderni (il cruscotto è digitale), pratici e montati con attenzione. Si nota, però, qualche economia nei materiali, e l’impianto multimediale non è dei più raffinati e facili da usare. Per essere una suv, la guida è abbastanza precisa, con buona maneggevolezza e frenata di alto livello; le quattro ruote motrici garantiscono una buona trazione sui fondi viscidi, anche se questa suv non è delle più attrezzate per il fuori strada. Sull’asfalto, il 1.5 turbo a benzina si dimostra energico e pronto, ma se messo alla frusta romba un po’ troppo; accettabili, ma nulla più, i consumi, mentre il cambio CVT a variazione continua di rapporto è molto fluido, ma poco adatto alla guida grintosa. La Honda CR-V 1.5T Executive Navi AWD CVT costa parecchio, ma ha una dotazione davvero molto buona; per spendere meno, basta scegliere un allestimento meno ricco (tutti sono comunque piuttosto generosi).

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Aiuti alla guida
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Spaziosa e ricca

Tutta nuova e più slanciata, la Honda CR-V 1.5T mantiene due doti del vecchio modello: l’abitabilità, ulteriormente accresciuta, e lo spazio per i bagagli (ora il baule è da 561 litri, che sono sempre tanti, ma 28 meno di prima). Gli interni sono più moderni (il cruscotto è digitale) e curati, ma si notano ancora delle economie nella scelta delle plastiche, mentre la scocca irrigidita del 25% e lo sterzo più diretto e “corposo” rendono la guida precisa e rassicurante; certo, in curva il rollio si fa notare, ma la stabilità è a tutta prova, le quattro ruote motrici (fino al 60% della spinta può andare al retrotreno) migliorano molto la trazione sui fondi viscidi e la frenata è ottima. Non ci sono più versioni diesel: ora le ibride HEV affiancano le 1.5 turbo a benzina, che, in abbinamento al cambio CVT (come nell’auto della prova) hanno ben 193 cavalli. Il quattro cilindri è energico, garantisce riprese rapide e ha consumi non certo bassi, ma accettabili. Trattandosi di una suv da famiglia, Il suo rombo è fin troppo evidente in ripresa, anche perché il cambio a variazione continua lo tiene su di giri; in genere, la trasmissione è fluida ma poco adatta alla guida sportiva (anche usando le leve al volante per inserire le marce). La Honda CR-V Executive Navi costa parecchio, ma è la meglio equipaggiata della gamma. La dotazione, molto ricca, spazia dal tetto apribile in vetro al portellone elettrico, ai sedili (divano incluso) riscaldabili. Già la meno costosa Lifestyle Navi, comunque, ha gli interni in pelle, il cruise control adattativo, la frenata automatica e il mantenimento in corsia. E, aggiungendo € 1.700, c’è pure a 7 posti. Quanto alla sicurezza, le prove dell’Euro NCAP del 2019 hanno certificato la notevole sicurezza della Honda CR-V: cinque stelle in totale, con buoni punteggi in tutte le prove (in particolare, nella protezione degli adulti in caso di crash e negli aiuti alla guida). 

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)
Fatta per viaggiare

Plancia e comandi
I grandi finestrini, il tetto apribile in cristallo che si estende fin sopra il divano e i tanti centimetri a disposizione vanno a creare un ambiente arioso e ospitale. La consolle è rialzata come nel vecchio modello, ma lo stile della plancia della Honda CR-V è più moderno e “mosso”. Particolare la strumentazione, con il contagiri ad arco (troppo piccola la sua “lancetta”), l’indicazione digitale della velocità e un’ampia zona dello schermo che fa da computer di bordo, mentre l’impianto multimediale include Apple CarPlay, Android Auto e il navigatore, ma ha un’interfaccia lenta e poco intuitiva, e un suono non proprio cristallino. Gli assemblaggi dei vari elementi sono accurati, ma ci sono parecchi pannelli rigidi e “leggerini”, e gli inserti che simulano il legno e le plastiche con finte cuciture sono un po’ pretenziosi. Bene la praticità: ci sono parecchi e ampi portaoggetti, e piccole comodità come il retrovisore supplementare per tenere d’occhio il divano: ottimo coi bimbi. Ma le bocchette centrali del “clima” non hanno una rotella per la chiusura. 

Abitabilità
Da una suv medio-grande ci si aspetta parecchio spazio, e la Honda CR-V non delude affatto. Anzi, ha probabilmente l’abitacolo più ampio della categoria: cinque adulti stanno comodi, grazie anche al pavimento piatto nella zona posteriore, e l’accessibilità è facilitata dalle porte posteriori che si aprono quasi ad angolo retto. Belli e comodi i sedili anteriori, rivestiti in pelle e con quello del guidatore provvisto di tutte le regolazioni elettriche, incluse quelle in altezza, per il basculamento della seduta e per il supporto lombare; non manca un bracciolo centrale, largo abbastanza per due e al posto giusto. Oltre ai centimetri in abbondanza, chi siede sul divano gode dello schienale reclinabile all’indietro (l’ideale per schiacciare un pisolino) e di un’imbottitura abbastanza soffice anche al centro. Non mancano poi due bocchette del “clima” e due prese Usb, per la ricarica dei dispositivi elettronici come i cellulari.

Bagagliaio
L’apertura è molto alta, e abbastanza larga; comodo il portellone che si apre e si chiude in automatico, anche solo spingendo un piede sotto il paraurti. Il vano, molto grande, prevede due leve per sbloccare gli schienali e ha il pianale posizionabile su due livelli: notevoli i 58 cm di altezza massima. Ci sono poi una presa a 12 V e 4 ganci sul fondo. Solo discrete, però, le finiture: la plastica delle pareti si riga facilmente. Il sottofondo, rivestito con dell’ovatta per insonorizzare, ospita il ruotino  di scorta e il cric; resta un po’ di spazio per dei piccoli oggetti. 

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
Spinge forte, beve un po’

In città
Prese le misure (comunque gli ingombri non sono esagerati) la Honda CR-V non dà problemi. Scatta fluida e rapida, lo sterzo è pronto e leggero e non mancano gli utili aiuti elettronici: c’è anche l’allarme di traffico in arrivo in fase di “retro”. Abbiamo registrato un consumo di 9,7 km/l: un valore che risente dell’assenza dello Stop&Start (non previsto in questa versione col pur comodo cambio CVT).

Fuori città
Non la si può definire una suv sportiva: guidando con decisione su un percorso tortuoso il rollio diventa evidente, e la risposta non sempre pronta e prevedibile del cambio automatico fa perdere il “ritmo”. Ma mantenere una buona andatura è facile: il 1.5 spinge con entusiasmo, l’aderenza in curva è buona e lo sterzo diretto. E se poi si va tranquilli, non serve troppa benzina. Nel nostro percorso di prova, abbiamo registrato 13,5 km/l.

In autostrada
È stabile e precisa nel seguire le traiettorie, ha sospensioni che assorbono bene le giunzioni nei viadotti e dispone dell’utile cruise control adattativo: dà molta sicurezza. Abbastanza buona l’insonorizzazione, se non in ripresa (quando il 1.5 turbo si fa sentire). A 130 km/h, col motore a 2800 giri, il consumo non è basso: 10,3 km/litro.

Nel fuori strada
La capacità di muoversi su neve e fango dipende molto dalle gomme: servono delle M+S. Ciò detto, la Honda CR-V se la cava discretamente, e meglio del vecchio modello: la luce a terra passa da 16,5 a 20,1 cm e la trazione 4x4 è più pronta nel distribuire la coppia. Manca, però, il controllo di velocità in discesa.

PERCHÈ SÌ

Abitabilità
Lo spazio è sempre stato un pregio delle Honda CR-V, e in questa nuova versione è cresciuto ulteriormente: ci sono cinque posti davvero comodi.

Baule
Il vano è più ampio di quello delle concorrenti, e c’è il portellone che si apre senza mani.

Dotazione
L’unico optional è la verniciatura metallizzata. Logico: di serie c’è davvero tanto.

Prestazioni
Non si ha mai la sensazione di un’auto lenta. Anzi: i 193 cavalli si sentono tutti.

PERCHÈ NO

Cambio
Fra quelli a variazione continua, è uno dei migliori. Ma quanto a piacere di guida resta lontano dagli automatici tradizionali.

Dettagli di finitura
Alcune plastiche interne paiono economiche. E altre sono pretenziose.

Impianto multimediale
Non è molto rapido né intuitivo, e il suono non è dei più fedeli.

Rumorosità in accelerazione
Il rombo sportivo del 1.5 penetra nettamente nell’abitacolo.

SCHEDA TECNICA

Carburante benzina
Cilindrata cm3 1498
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 142 (193)/5600
Coppia max Nm/giri 243/2000-5000
Emissione di CO2 grammi/km 162
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio CVT + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 460/186/168
Passo cm 266
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 1523
Capacità bagagliaio litri 561/1638
Pneumatici (di serie) 235/55 R19
Serbatoio litri 57

 

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 6100 giri   202,7 km/h 200 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 9,3   10,0 secondi
0-400 metri 16,9 138,2 km/h non dichiarata
0-1000 metri 30,5 174,3 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE S Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 28 174,7 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 26,8 176,4 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,7   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 6,2   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   9,7 km/litro 11,6 km/litro
Fuori città   13,5 km/litro 16,1 km/litro
In autostrada   10,3 km/litro non dichiarato
Medio   11,3 km/litro 14,1 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,9 metri non dichiarata
da 130 km/h   61,8 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,4 metri 11
Honda CR-V
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
73
37
29
33
33
VOTO MEDIO
3,4
3.409755
205


Aggiungi un commento
Ritratto di ELAN
16 luglio 2019 - 09:37
1
Poi, se isoliamo le prestazioni del motore e lo associamo ad una trasmissione non inficiante, scopriamo che su Civic ha consumi molto buoni.
Ritratto di ELAN
17 luglio 2019 - 10:05
1
TRICILINDRICO è IL 1.0 ECOBOOST.
Ritratto di Gwent
15 luglio 2019 - 20:39
2
Lol, si è ribaltato il mondo: Honda è il riferimento mondiale tra le generaliste (insieme a Mazda e Toyota) e viene addirittura considerato un marchio senza blasone, e case che hanno vissuto 200 anni con un modello, 200 con un altro (creato da un italiano perché se doveva essere per loro hai voglia te ad aspetta') però la Honda non ha blasone...proprio commenti.da bimbimeenkia che non hanno vissuto l'era dei duelli di Prost e Senna su Mclaren-Honda, non sanno che Gordon Murray ha costruito la F1 del 1992 basandosi sul progetto della NSX (con le gambe del pilota sull'avantreno per ottenere il massimo della sensibilità), non conoscono neanche la Prelude 4WS, prima auto a 4 ruote sterzanti sul mercato uscita oltre 31 anni fa. Secondo me stanno bene coi loro tombini fuori servizio ma le auto serie è meglio non le commentino affatto. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di german-
17 luglio 2019 - 10:34
honda è spazzatura
Ritratto di ELAN
15 luglio 2019 - 18:52
1
Blueyes, le consiglio un forum di arredamento.
Ritratto di Blueyes
16 luglio 2019 - 09:31
1
Mamma mia quanti triggerati! :-D Comunque confermo che blasone nada per me e per blasone intendo premium per intenderci. Se ho 45k € da spendere non li spendo in una Honda come non li spenderei in una Fiat, Renault, VW e così via. Honda mi dispiace per vossignoria, ma è una generalista, almeno in America dove le Civic sono le nostre Punto. Mi aspettavo che il comparto tecnico fosse ineccepibile come per tutte le giapponesi, ma a leggere la recensione sembra di no.Esteticamente idem non mi piace, ma è un gusto personale.
Ritratto di ELAN
16 luglio 2019 - 09:41
1
Sa com'è blueyes, essendo un forum di auto e non di vestiti è normale trovare gente che le ride in faccia se considera le auto come capi di abbigliamento. Ma ci sta anche questo. Io tra una Honda S2000 e una TT dello stesso periodo considero 1000 volte più affascinante ed esclusiva la prima (ad esempio)... ma forse non mi intendo di moda.
Ritratto di Blueyes
16 luglio 2019 - 11:23
1
arredamento..moda...ma che stai a dì', boh. Auto come capi di abbigliamento? Te la canti e te la suoni da solo, non ho mai detto ciò. Io ho una Giulietta e una Barchetta e anche per me la cabrio due posti con motore aspirato è infinitamente più affascinante della Giulietta, sebbene sia un'auto ben più vecchia.
Ritratto di ELAN
17 luglio 2019 - 09:45
1
"Blasone intendo premium" è bellissimo.
Ritratto di Sepp0
16 luglio 2019 - 10:42
Un SUV premium di 460 cm circa con tutti quegli optional non ti costa 43k, te ne costa 55-60 mila come niente.
Pagine
Annunci

Honda Cr v usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Honda Cr v usate 201512.50016.5107 annunci
Honda Cr v usate 201616.00018.1204 annunci
Honda Cr v usate 201714.80016.1504 annunci
Honda Cr v usate 201817.90019.2002 annunci
Honda Cr v usate 201928.50029.9704 annunci
Honda Cr v usate 202029.90029.9001 annuncio
Honda Cr v usate 202133.90033.9001 annuncio

Honda Cr v km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Honda Cr v km 0 202136.90036.9001 annuncio