PROVATE PER VOI

Honda CR-V: ha due motori, ma ama il relax

Prova pubblicata su alVolante di
ottobre 2019
Pubblicato 13 marzo 2020
  • Prezzo (al momento del test)

    € 45.250
  • Consumo medio rilevato

    15 km/l
  • Emissioni di CO2

    126 grammi/km
  • Euro

    6d-TEMP
Honda CR-V
Honda CR-V 2.0 Hev Elegance Navi AWD eCVT

L'AUTO IN SINTESI

La Honda CR-V 2.0 HEV AWD è un suv ibrida 4x4, molto spaziosa e ospitale. L’abbinamento fra il 2.0 a benzina da 145 CV a ciclo Atkinson e il motore elettrico garantisce prestazioni vivaci, una grande fluidità di risposta e quasi 20 km/litro in città; in autostrada, però, i risultati sono meno entusiasmanti. Il comfort è valido (pur con sospensioni a volte saltellanti) se non si chiede il massimo; altrimenti, il quattro cilindri si fa sentire abbastanza, e con un rumore monotono. Non male la guidabilità, e la dotazione di serie è molto ricca, anche tenendo conto del prezzo.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Aiuti alla guida
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Il brio non le manca

La Honda CR-V 2.0 HEV AWD è la versione ibrida e 4x4 della recente (e molto spaziosa) suv nipponica. Costa circa 2.000 euro in più della 1.5 turbo a benzina 4x4 da 193 CV (qui la prova) ma, grazie alle minori emissioni di anidride carbonica, non paga il malus statale sulle emissioni di € 1.100. Inoltre, in base alle nostre rilevazioni, percorre mediamente 15 km/l invece di 11,3: bastano 30.000 km per pareggiare i conti, e oltre questa percorrenza si inizia a risparmiare. L’ibrido, piuttosto particolare, alterna automaticamente due modi principali di funzionamento, alla ricerca costante dei minori consumi. Quando si marcia a velocità approssimativamente costante, fra gli 80 e i 120 km/h, è il 2.0 a benzina da 145 CV a ciclo Atkinson (più efficiente del classico ciclo Otto) a muovere direttamente l’auto. Negli altri casi, una frizione scollega dalle ruote il quattro cilindri, che provvede invece a far girare un generatore.

Quest’ultimo fornisce energia alla batteria agli ioni di litio da 1 kWh posta sotto il bagagliaio (non è prevista una ricarica dall’esterno, tramite cavo), che a sua volta alimenta il motore elettrico (184 CV) di trazione. A differenza di alcune rivali, poi, la trazione 4x4 non prevede un altro motore elettrico al retrotreno; la versione AWD della Honda CR-V ha un albero di trasmissione, che trasmette fino al 60% delle potenza alle ruote posteriori. Niente cambio: non serve. Su strada, il risultato è uno sprint più che apprezzabile e una marcia molto fluida e silenziosa (la HEV ha un’insonorizzazione più accurata). Solo accelerando a fondo, la rapida impennata nel regime del 2.0 causa una sgradevole rumorosità, “tipo scooter”. Gli svantaggi rispetto alla 1.5 turbo stanno nell’ingombro della batteria, che obbliga a rinunciare al ruotino di scorta e limita un po’ la capienza del baule (497 litri, 64 in meno) e nella capacità di traino che cala da 1500 a 750 kg.

La guida della Honda CR-V è precisa, ma il rollio limita un po’ l’agilità fra le curve. La trazione 4x4 aiuta parecchio sui fondi viscidi. L’Executive ha una lunga lista di accessori, head-up display incluso. Ma già la Elegance  Navi (molto meno costosa) propone di serie il “clima” bizona, la retrocamera, i fari full led e il cruise control adattativo. Il parere dell’Euro NCAP è positivo: cinque stelle globali, con un 96% nella protezione degli adulti in caso di crash (ci sono addirittura gli airbag per le ginocchia di chi sta davanti); e anche il 77% degli aiuti elettronici alla guida sono un buon valore.

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)
Spazio da vendere e qualche neo

Plancia e comandi
L’abitacolo della Honda CR-V è, in gran parte, quello delle versioni solo a benzina: arioso, ampio e con sedute alte. La differenza più evidente si nota nella consolle, dove al posto della leva del cambio ci sono tasti e levette (non così pratici) per scegliere se andare avanti o indietro. I rivestimenti in pelle (di colore nero o beige) innalzano il tono, mentre gli inserti in finto legno nella plancia e nelle porte sono un po’ fuori luogo; più eleganti quelli in alluminio (optional da richiedere alla concessionaria). I portaoggetti sono numerosi e gli assemblaggi precisi, ma alcune plastiche sono rigide e un po’ troppo “leggere”. Non dei facili da consultare il cruscotto digitale, mentre l’impianto multimediale ha sì il navigatore, Apple CarPlay e Android Auto, ma anche uno schermo di soli 7”, con interfaccia lenta nella risposta e menu macchinosi da usare. Sotto il bracciolo centrale trova posto un portaoggetti con quattro prese (una a 12 V, una Hdmi e due Usb).

Abitabilità
È un punto di forza della Honda CR-V: anche in cinque si viaggia bene. Dietro, in particolare, si apprezzano il pavimento piatto e l’abbondante spazio per testa e gambe. Molto comodi i sedili; quello sinistro ha tutte la regolazioni elettriche, e c’è un largo bracciolo centrale. Il divano ha lo schienale che si reclina di alcuni gradi all’indietro e, come anche i sedili anteriori, è riscaldabile. Non mancano, neppure qui, le bocchette del “clima” e due prese Usb (solo per la ricarica dei dispositivi elettronici).

Bagagliaio
La capienza è di 497/1638 litri. Pur se questa versione ibrida della Honda CR-V perde 6 cm in altezza, il vano resta ampio e si sfrutta con facilità: è un attimo caricare tre valigioni e un trolley. Il portellone elettrico si apre e chiude anche solo spingendo un piede sotto il paraurti. Abbassando il divano (ci sono anche due levette vicine al portellone) il piano è privo di scalini, che darebbero fastidio durante il carico dei colli più lunghi e pesanti. Tutto rivestito in moquette, il bagagliaio è illuminato da due plafoniere.

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
Scatta decisa e beve abbastanza poco

In città
Il sistema ibrido della Honda CR-V 2.0 HEV AWD garantisce prontezza e fluidità di risposta; se si preme poco l’acceleratore spesso il 2.0 resta spento, e lo si nota pure dai bassi consumi (ben 18,5 km/litro, invece dei 9,7 della 1.5 turbo). Lo sterzo è diretto ma non molto leggero, e sullo sconnesso a volte si sobbalza; utili, nelle manovre e in fase di parcheggio, i sensori di distanza e la telecamera di retromarcia.

Fuori città
Nella guida decisa il rollio non manca, ma la tenuta di strada non va in crisi; pronte e rapide le riprese, anche se, chiedendo il massimo, il rombo monotono del 2.0 può dare noia. In discesa tornano utili le palette al volante: aumentando il recupero di energia, consentono al contempo di rallentare senza usare i freni. E comunque, i consumi di questa Honda CR-V restano interessanti: 17,2 km/l.

In autostrada
Qui il vantaggio economico dell’ibrido si riduce, ma anche nel nostro test effettuato a 130 km/h il consumo è comunque discreto: 11,9 km/l, invece dei 10,3 misurati con la 1.5 turbo. Inoltre, quanto meno fino alle velocità concesse in Italia, la Honda CR-V 2.0 HEV AWD è molto silenziosa, e piuttosto stabile. Valido il supporto degli aiuti alla guida, cruise control adattativo incluso.

Nel fuori strada
La distanza da terra (19,2 cm) è nella media per una suv, e la trazione 4x4 distribuisce con rapidità la coppia motrice fra le ruote: a patto di avere delle gomme M+S, la neve e il fango si affrontano con una certa disinvoltura. Mancano, però, a differenza di altre vetture similari, delle modalità di guida specifiche per i diversi tipi di fondo e il controllo di velocità in discesa.

PERCHÈ SÌ

Abitabilità
Si distingue anche fra le suv: dietro si sta in tre senza problemi, e anche chi è di statura alta ha abbastanza spazio per distendere le gambe.

Dotazione
Sfiziosi o utili, sono davvero tanti gli accessori di serie.

Fluidità di marcia
Il motore elettrico e quello a benzina lavorano sempre con regolarità.

Silenziosità
L’abitacolo è ben isolato: nella marcia tranquilla, la rumorosità è davvero contenuta. 

PERCHÈ NO

Effetto scooter
Nelle accelerate decise, il 2.0 va a un regime elevato e costante: il rumore non è forte, ma dà noia.

Impianto multimediale
Il sistema è superato per facilità d’uso, grafica e dimensioni del display. 

Plastiche interne
Qualche pannello è realizzato con gli stessi materiali usati nelle utilitarie.

Sospensioni sullo sconnesso
Per un’auto che punta sul comfort, la risposta è un po’ “secca”.

SCHEDA TECNICA

Motore a benzina  
Cilindrata cm3 1993
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 107 (145)/6200
Coppia max Nm/giri 175/4000
   
Motore elettrico  
Potenza massima kW (CV)/giri 135 (184)/n.d.
Coppia max Nm/giri 315/n.d.
Tipo batteria ioni di litio
   
Potenza massima complessiva kW (CV) 135 (184)
   
Emissione di CO2 grammi/km 126
Cambio assente
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
Capacità di traino kg 750
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 460/186/169
Passo cm 266
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 1672
Capacità bagagliaio litri 497/1638
Pneumatici (di serie) 235/60 R18
Serbatoio litri 57

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
    180,6 km/h 180 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 8,7   9,2 secondi
0-400 metri 16,6 137,3 km/h non dichiarata
0-1000 metri 30,4 168,1 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 28,2 163,7 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 27,1 166,4 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,5   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 6,1   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   18,5 km/litro 11,9 km/litro
Fuori città   17,2 km/litro 15,9 km/litro
In autostrada   11,9 km/litro non dichiarato
Medio   15,0 km/litro 13,5 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   38,6 metri non dichiarata
da 130 km/h   64,7 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   132 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,4 metri 11,0

 

Honda CR-V
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
73
37
29
33
33
VOTO MEDIO
3,4
3.409755
205


Aggiungi un commento
Ritratto di Jemba80
14 marzo 2020 - 02:04
Plastiche economiche, rollio accentuato, effetto scooter fastidioso, impianto multimediale piccolo e macchinoso da utilizzare. Il tutto a solo 45.000 euro. Affarone!
Ritratto di giordy
14 marzo 2020 - 08:52
La guido da 5 mesi, e sono gratificato dell'acquisto, spaziosa, comodissima, e consuma poco per la massa che ha. Molto tecnologica e sicurissima, l'ho presa per la famiglia e devo dire che ne sono felice è sicura e pratica. La consiglio a patto che uno si adegui ad uno stile di guida ibrido. Quando voglio divertirmi salgo sulla mia vecchia clio rs.
Ritratto di MotorG
16 marzo 2020 - 22:30
Gran bel commento, centratissimo, complimenti !
Ritratto di Giuliopedrali
14 marzo 2020 - 09:09
Non so mi risulta indigesta, il design viene dopo quello di altri orientali, su una rivista automobilistica c'è una bella pagina di pubblicità di questa CR-V e per caso nella pagina di fianco su un'articolo compare una foto di una Ferrari F8 spider, non avevo mai considerato le Ferrari così belle...
Ritratto di Giulio Menzo
14 marzo 2020 - 09:51
2
Tranne gli insetti in legno pretenziosi e l'effetto scooter del cvt è un'auto fatta bene e nel complesso di buona qualità. l baule è adeguato a un'ibrida,per il sistema multimediale c si mette una pietra sopra.Del design non mi piacciono molto le luci posteriori contornate da profili cromati e lo spesso fascino cromato che collega i fari. È massiccia ma abbastanza slanciata
Ritratto di Mbutu
14 marzo 2020 - 11:00
Approccio all'ibrido di Honda che mi ha molto incuriosito fin dalle prime notizie. I consumi sembrano ancora dare ragione a Toyota e hyundai (però questo è un 4x4 old style) ma almeno abbiamo un ibrido vero, altro che i mild. Attendo con ansia la prova della Renault per vedere se sarà all'altezza del dominio asiatico. Esteticamente fatico a digerirne il posteriore che fa un po' effetto "culone".
Ritratto di Giuliopedrali
14 marzo 2020 - 11:40
Come al solito è rivolta a mercati extraeuropei qui a causa principalmente del design
Ritratto di Raf17
14 marzo 2020 - 13:04
1
Ormai è diventata un pachiderma 1700kg. , ho guidato quella di un mio collega e mi è sembrato un enorme marshmallow, poi nei parcheggi è veramente ingombrante.
Ritratto di Andrea Zorzan
14 marzo 2020 - 13:09
Linea pesante, interni economici e dal design datato, prezzo alto, ridicola capacità di traino, motore pompato (per niente) e a benzina, e cambio Cvt (probabilmente simulato dal motore elettrico?). Risultato? Incomprabile. Peccato perché il sistema 4x4 tradizionale unito all'ibrido è molto più efficace dei sistemi del gruppo Toyota o di quello Psa.
Ritratto di Giuliopedrali
14 marzo 2020 - 19:19
Honda come Subaru ad esempio fa ottimi incrociatori ma per gli americani.
Pagine
Annunci

Honda Cr v usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Honda Cr v usate 201512.50016.9405 annunci
Honda Cr v usate 201616.40018.4703 annunci
Honda Cr v usate 201714.80016.4304 annunci
Honda Cr v usate 201817.90021.0504 annunci
Honda Cr v usate 201928.50030.1303 annunci
Honda Cr v usate 202028.90030.4002 annunci
Honda Cr v usate 202133.90033.9001 annuncio

Honda Cr v km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Honda Cr v km 0 202136.90036.9001 annuncio