PROVATE PER VOI

Jeep Renegade: vivace il 1.3, pigro il cambio

Prova pubblicata su alVolante di
ottobre 2018
Pubblicato 30 maggio 2019
  • Prezzo (al momento del test)

    € 28.500
  • Consumo medio rilevato

    11,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    144 grammi/km
  • Euro

    6
Jeep Renegade
Jeep Renegade 1.3 T4 150 CV Limited DDCT

L'AUTO IN SINTESI

Il nuovo 1.3 turbo a benzina da 150 CV muove con vivacità la Jeep Renegade, ma il rapido cambio robotizzato a sei marce spesso è in ritardo nell’inserire la marcia corretta. Arioso e ben rifinito l’abitacolo, dove trova posto anche un ricco sistema multimediale, ma il baule è piccolo (specie con la ruota di scorta optional) e i fruscii in velocità non mancano.

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
5
Average: 5 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Aiuti alla guida
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Quel vivace 1.3 merita un cambio più “deciso”

Con l’aggiornamento di fine 2018 (nuovi fari e paraurti, mentre gli interni erano cambiati all’inizio dell’anno) la piccola suv Jeep Renegade ha guadagnato due motori turbo a benzina: il 1.0 T3 a tre cilindri da 120 CV (qui la prova) e il 1.3 T4, con un pistone in più, da 150 o, se abbinato alla trazione integrale, 179 CV. Entrambi i 1.3 T4 sono disponibili solo con l’automatico: il meno potente (montato sull’auto provata) è abbinato a un cambio robotizzato a doppia frizione a sei marce mentre il secondo a una trasmissione con convertitore di coppia a nove rapporti. Pregevoli la silenziosità e la regolarità di erogazione del motore, che ha anche un buon allungo. Ma i consumi non sono da record: abbiamo provato auto simili che, in media, hanno percorso più di 14,5 km/l.

Luci e ombre anche per il cambio robotizzato della Jeep Renegade: comodo nel traffico, ha passaggi di rapporto rapidissimi, ma spesso è lento nel decidere quale marcia inserire. E, quando si accelera di colpo da fermi (come facciamo per rilevare lo “0-100”) il cambio esita: l’auto potrebbe fare meglio. In compenso, una volta che la trasmissione ha scalato rapporto da sé, le riprese sono vivaci. Questa Renegade, inoltre, conserva i pregi delle “sorelle”: sospensioni ben tarate (benché i cerchi di 19’’ peggiorino l’assorbimento dello sconnesso), un abitacolo curato e arioso e un sistema multimediale completo e intuitivo. Invariati anche i difetti, che sono la scarsa capienza del baule (e con la ruota di scorta si perde anche il piano di carico ad altezza variabile) e gli evidenti fruscii causati dalla carrozzeria squadrata e dai grandi specchi laterali. Secondo i criteri del 2014 (anno in cui sono stati effettuati i crash-test Euro NCAP), l’auto è sicura: si era meritata cinque stelle.

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)


Plancia e comandi
Dentro dominano le tinte scure, ma dettagli color alluminio ravvivano un po’ l’ambiente; materiali e montaggi sono di buon livello, inclusi i morbidi inserti in vinile nei pannelli porta specifici per la Jeep Renegade Limited, e ci sono tanti richiami alla storia della Jeep, come le cornici degli altoparlanti che riprendono la forma della classica mascherina. Le tasche nelle porte sono poco capienti, ma il numero dei vani portaoggetti è abbondante e il cassetto è abbastanza ampio e si può chiudere a chiave; non è, però, refrigerabile. I comandi, quasi tutti grandi, sono facili da trovare e da azionare. Lo schermo centrale potrebbe essere un po’ più in alto, ma il nuovo sistema multimediale è ricco e intuitivo: ha di serie la radio Dab, Android Auto e Apple CarPlay. Nel pacchetto Infotainment ci sono poi il monitor di 8,4’’ anziché 7, e il navigatore. Riuscito anche il cruscotto, dalla grafica chiara e giovanile: tra i due elementi a lancetta c’è uno schermo di ben 7’’ chiaro e configurabile. 

Abitabilità
Persino col tetto apribile in cristallo (un optional che riduce lo spazio verticale) l’agio sopra la testa rimane generoso: in quattro si viaggia bene, e in cinque non si sta scomodi. Ben profilati i sedili: si sta seduti in alto e ci sono ampie regolazioni (cinture di sicurezza incluse); optional, quelle elettriche delle poltrone.

Bagagliaio
Il vano della Jeep Renegade è piccolo, dispone di poco spazio sotto la cappelliera e la situazione peggiora con la ruota di scorta (optional), che elimina la possibilità di posizionare il fondo 13 cm più in basso. Solo reclinando lo schienale e caricando fino al soffitto, grazie alla forma squadrata della carrozzeria, diventa tra i più capienti della categoria.

COME VA

3
Average: 3 (1 vote)
Cambiate dolci ma non sempre puntuali

In città
Le cambiate inavvertibili, il non dover azionare la frizione e le sospensioni confortevoli (ma i cerchi di 19’’, che si pagano a parte, non le aiutano a lavorare al meglio) riducono lo stress da traffico. Corretto il “peso” del volante in manovra, dove si può contare sui sensori anteriori e posteriori e sulla retrocamera (optional). Non dei migliori i consumi rilevati: 10,2 km/l.

Fuori città
Lo sterzo della Jeep Renegade è valido e il limite di aderenza in curva facile da percepire; inoltre, i freni sono resistenti e il motore non disdegna di allungare con brio. Solo il cambio stona: non sempre è rapido nell’inserire la marcia giusta e, mancando i comandi al volante, si può usarlo manualmente solo agendo sulla leva. Lungo il nostro percorso di prova, abbiamo percorso 13,7 km/l: non un granché.

In autostrada
A 130 km/h il 1.3 è a 2750 giri e, pur non potendo definirsi economo, il consumo è inferiore a quello della Jeep Renegade 1.0 (10,8 km/l rilevati contro 9,8). Ma le ruote di 19’’ causano rumori di rotolamento, che si sommano ai fruscii. E, nei viaggi, si vorrebbe un poggiapiede sinistro più ampio. Vivace la ripresa dopo i rallentamenti.

PERCHÈ SÌ

Abitabilità
Nell’abitacolo c’è molto spazio, grazie anche alle forme squadrate e al tetto che rimane orizzontale.

Ripresa
Dopo una certa inerzia iniziale, nelle riprese da media velocità l’ago del tachimetro sale in fretta.

Silenziosità
Curata l’insonorizzazione: il quattro cilindri fa sentire il suo rombo, peraltro gradevole, solo quando lo si sfrutta a fondo. Ed è anche lineare nell’erogazione.

Sistema multimediale
È rapido, semplice da usare, ricco di funzioni (Android Auto e Apple CarPlay sono di serie) e quello con schermo di 8,4’’ e navigatore vale quello che costa

PERCHÈ NO

Baule
È avaro di centimetri e, se si sceglie la ruota di scorta, si perde anche la possibilità di abbassare il piano di carico.

Fruscii
L’aerodinamica “ da autoblindo” è quella che è: sopra i 100 km/h l’aria che scorre sul parabrezza quasi verticale e sui grandi specchi si nota parecchio.

Reattività del cambio
Il robotizzato a doppia frizione (senza “palette” al volante) è l’unica trasmissione disponibile ed è spesso “indecisa” su quale marcia inserire, oltre che lenta a scalare quando si preme a fondo il pedale destro.

Ruote di 19’
Le sconsigliamo: riducono il comfort e causano un evidente rumore di rotolamento ad alta velocità, senza migliorare sensibilmente né la tenuta di strada né la frenata.

SCHEDA TECNICA

Carburante benzina
Cilindrata cm3 1332
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 110 (150)/5500
Coppia max Nm/giri 270/1850
Emissione di CO2 grammi/km 144
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio rotizz. doppia friz. 6 marce + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 424/181/167
Passo cm 257
Peso in ordine di marcia kg n.d.
Capacità bagagliaio litri 351/1297
Pneumatici della vett. in prova 235/45 R19

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 4900 giri   190,1 km/h 196 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,3   9,4 secondi
0-400 metri 17,5 132,4 km/h non dichiarata
0-1000 metri 31,6 167,0 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN D Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 29,1 167,4 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 27,6 167,9 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 3,2   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 6,7   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   10,2 km/litro non dichiarato
Fuori città   13,7 km/litro non dichiarato
In autostrada   10,8 km/litro non dichiarato
Medio   11,7 km/litro 15,6 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,0 metri non dichiarata
da 130 km/h   62,8 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,6 metri non dichiarato
Jeep Renegade
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
277
154
88
69
138
VOTO MEDIO
3,5
3.5
726
Aggiungi un commento
Ritratto di Blueyes
31 maggio 2019 - 08:55
1
L'auto è ottima, ma è impensabile che questi nuovi firefly consumino così tanto, la concorrenza di pari cubatura fa decisamente meglio. Va bene che l'aerodinamica è quella che è, però insomma...Fiat è sempre stata fortissima nei motori, deve migliorare questi motori e di molto anche.
Ritratto di napolmen4
31 maggio 2019 - 12:03
ha anche un vero 4x4 a 3 differenziali .....!!! e non molto leggera visto che e' un fuoristrada!!!
Ritratto di Alfiere
1 giugno 2019 - 12:39
1
Il 4x4 sta sulla 180cv, questa in prova è 2wd
Ritratto di remor
31 maggio 2019 - 09:03
L'ho vista post restyling ed esternamente è ancora più riuscita della pre, che già di suo aveva nella linea un punto di forza. Gli interni in foto niente di innovativo -cockpit ecc.- ma alla fine soprattutto per i prezzi cui si porta via ci sta. Il motore invece come già sottolineato beve, forse se mai si fosse fatto l'imparentamento con Renault -ma come prevedibile mi sembra la cosa già sia già nel dimenticatoio- avrebbero potuto prima o poi usare il 1.3tce usato anche da Mercedes che sembra più economo
Ritratto di AyrtonTheMagic
31 maggio 2019 - 09:40
2
Non se l'evoluzione ha una costante verso il miglioramento in qualsiasi ambito. Probabilmente per il mondo dell'auto no.. questa vettura è gradevole, ma è davvero un contro senso assoluto. La gente pensa di avere una jeep, manco fosse un pregio di chissà quale portata. Macchine appena decenti vendute per premium, con tanto lavoro di immagine... A metà del 2019, dopo più di 100 anni di evoluzione ingegneristica, viene proposta una vettura con un'aerodinamica pari a un muro, condita con un motore piccolo ipervitaminizzato un po' impiccato (la richiesta coppia è legata a turbo e tanta benzina.. ) e ruote enormi. Poi si fa la conta con le normative restrittive, adottando sistemi complessi con relativo aumento di peso complessivo, a discapito della fruibilità di guida e del portafogli per chi fuori garanzia ha un problema meccanico/elettronico. Però alla gente piace... prenderla nel... vabbè. Se questa è evoluzione..
Ritratto di AyrtonTheMagic
31 maggio 2019 - 09:41
2
Errore: Non so se...
Ritratto di NITRO75
31 maggio 2019 - 09:56
Grande!!!! Hai pienamente ragione e sottoscrivo tutto quanto hai detto. Io dopo tre anni di patimenti l'ho venduta dalla disperazione e considera che mi piace ancora molto come vettura. Ma ad un certo punto bisogna ragionare con la testa e non con la pancia.
Ritratto di remor
31 maggio 2019 - 10:47
L'effetto piacevolezza estetica e conseguentemente modaiolo non va assolutamente sottovalutato, basti vedere quante Evoque sono state vendute. Altrettanto, penso, poco in linea con le capacità fuoristradistiche del marchio RangeRover, pesante, ruote enormi, non di certo parsimoniosa, aerodinamica altrettanto da wall, inoltre anche ci aggiungerei forse la meno spaziosa-abitabile del proprio segmento. Eppure vendutissima e senza suscitare particolari meravigliarsi. Praticamente lo stessa situazione pari-pari della Renegade, in verità più della diesel che tanto delle benzina penso ne venderanno una quota al limite dell'irrilevante, traslata di un 20 mila euro sopra. Probabilmente chi intravede la possibilità di accaparrarsi un simile effetto modaiolo della Evoque ma, ripeto, a ben 20 mila euro in meno ci trova pure un affare nella Renegade. Poi sul fatto delle auto razionali penso che altrimenti i suv nemmeno dovrebbero esistere in toto, ma solo utilitarie anche riportate in voga come sw per il 90% della popolazione, monovolume per chi ha veramente bisogno di caricare, fuoristrada solo per chi ha veramente ci va per le campagne o le cave. NB Probabilmente i marchi premium si estinguerebbero all'istante in tale scenario di assoluta razionalità
Ritratto di lordpba
17 luglio 2020 - 11:04
8
esatto, alla fin fine è una auto che non mi convince semplicemente perchè non mi convincono i SUV... il fuoristrada vero non ce lo fai, i consumi sono alti per cui in autostrada non è il massimo, la tenuta è quella che è vista il baricentro alto, in alcuni anche il carico non è eccezionale, in città è come andare con gli scarponi... boh, ancora non mi spiego il tanto successo dei SUV... ah dimenticavo, alcuni costano anche tanto... boh..
Ritratto di napolmen4
31 maggio 2019 - 12:04
e' un vero fuoristrada!!!
Pagine
Annunci

Jeep Renegade usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Jeep Renegade usate 201412.90014.78015 annunci
Jeep Renegade usate 201511.89915.26090 annunci
Jeep Renegade usate 201611.95016.400117 annunci
Jeep Renegade usate 201714.50017.76093 annunci
Jeep Renegade usate 201814.99019.680141 annunci
Jeep Renegade usate 201911.30020.310223 annunci
Jeep Renegade usate 202017.50021.48084 annunci

Jeep Renegade km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Jeep Renegade km 0 201515.90015.9001 annuncio
Jeep Renegade km 0 201719.99022.7706 annunci
Jeep Renegade km 0 201817.40020.97049 annunci
Jeep Renegade km 0 201914.90022.110270 annunci
Jeep Renegade km 0 202020022.600930 annunci