PROVATE PER VOI

Jeep Renegade: la vivacità non fa scordare i fruscii

Prova pubblicata su alVolante di
marzo 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 26.100
  • Consumo medio rilevato

    13,3 km/l
  • Emissioni di CO2

    137 grammi/km
  • Euro

    6
Jeep Renegade
Jeep Renegade 1.4 MultiAir 140 CV Limited DDCT
L'AUTO IN SINTESI

Muscolosa e squadrata (anche nei passaruota), questa Jeep Renegade a trazione anteriore ha un frontale alto e “in piedi”. Il 1.4 turbo a benzina è vivace, il cambio automatico (optional, a 1.800 euro, di tipo robotizzato a doppia frizione) è dolce nei passaggi di marcia. Ok il comfort, sebbene in velocità ci siano sibili fastidiosi. Ben fatta, ha un sistema multimediale con navigatore costoso e con uno schermo poco reattivo.

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
5
Average: 5 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
PIÙ VIVACE CHE PARCA

Inconfondibile per le forme squadrate, la Jeep Renegade è una suv pratica anche in città grazie alla lunghezza contenuta (423 cm). La forma della carrozzeria è alla base della sua notevole abitabilità, ma anche di sibili fastidiosi in velocità. Non male la visibilità: i montanti anteriori sono spessi ma poco inclinati, e i retrovisori ampi. Il lunotto sia piccolo, ma i sensori di distanza sono di serie (come i fendinebbia), anche davanti. Questa versione, a trazione anteriore, è mossa da un pimpante 1.4 turbo a benzina da 140 CV, che spinge fin dai bassi giri ben coadiuvato dal cambio automatico DDCT (optional). Quest’ultimo (l’unico disponibile per la variante 4x4, che ha 170 CV) è un robotizzato a doppia frizione con sei marce, rapido e dolce nei passaggi di rapporto. La sete non è  eccessiva, ma una moderna piccola suv 4x2 dovrebbe fare meglio dei 13,3 km/l rilevati in media. L’auto ha un comportamento sincero (discreta la tenuta di strada), ma dà il meglio se guidata con dolcezza. Corretti, ma niente di più, gli spazi d’arresto e buona la resistenza alla fatica dell’impianto frenante. Lo sterzo è preciso quanto serve e ha un peso corretto; ampio però il diametro di sterzata. La ricca Limited della prova ha di serie pure la frenata automatica d’emergenza; ne è priva la Longitude, dotata comunque di cruise control, fendinebbia e sensori di distanza posteriori, ma col “clima” manuale anziché bizona. 

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
SPAZIO PER PERSONE, NON PER BAGAGLI

Plancia e comandi
L’abitacolo della Jeep Renegade è ben fatto e ricco di richiami alla storia della casa (come il disegno della mascherina della prima Jeep che decora la consolle, i profili degli altoparlanti e il supporto dello specchietto). Il rivestimento della plancia è morbido. Le plastiche sono ben montate e (tranne quelle che imitano il metallo) di qualità. Ampi e razionali i comandi: peccato che quelli del “clima” (come pure lo schermo centrale) siano montati piuttosto in basso. Con 1.150 euro, il display fa pure da navigatore, ma è piccolo (solo 6,5’’) e poco reattivo al tocco; spendendone 400 in più, il pacchetto Infotainment aggiunge un hi-fi a nove altoparlanti, dal suono potente e abbastanza fedele. Ampio, ricco e personalizzabile lo schermo a colori (di serie) fra i due elementi a lancetta del cruscotto; su quello di sinistra, l'originale “macchia di fango” indica la zona rossa del contagiri.

Abitabilità
Lo spazio abbonda anche sopra le teste, per merito del tetto alto e piatto. In quattro si viaggia con un certo agio, ma in cinque non si sta scomodi. Il sedile di guida ha di serie il supporto lombare registrabile elettricamente. Troppo piccolo il poggiapiede sinistro: in marcia, il piede rimane ruotato.

Bagagliaio
Quasi tutte le rivali sono più lunghe di qualche centimetro, ma offrono anche un baule più generoso; in compenso, il vano ha una forma regolare. Pratico il fondo, che si può abbassare di 13 cm, ma a divano giù il piano presenta un gradino.

COME VA
3
Average: 3 (1 vote)
NON AMA L’AUTOSTRADA

In città
La posizione di guida rialzata della Jeep Renegade, le misure compatte, la spinta decisa dai bassi regimi e la dolcezza del cambio automatico aiutano nel traffico. A volte, lo Stop&Start riavvia il motore con un po’ di ritardo. Utili i sensori di distanza (di serie pure davanti) e la telecamera (nel pacchetto Parking). Non eccezionali i 12,1 km/l rilevati.

Fuori città
Lo sterzo è preciso, per essere quello di una piccola suv, e l’auto offre reazioni sincere anche nelle manovre brusche: forzando l’andatura, però, l’avantreno allarga presto la traiettoria. Buona la modulabilità dei freni. Il cambio sceglie correttamente le marce: superfluo usarlo manualmente. Nella media i 16,7 km/l registrati.

In autostrada
La forma “a scatola” non favorisce l’aerodinamica: i fruscii d’aria sono evidenti già a circa 110 km/h, e i consumi non sono bassi: a 130 km/h (nonostante il motore lavori, in sesta marcia, con poco rumore e a soli 2750 giri) non si va oltre gli 11 km/l. A tutta prova, invece, la stabilità: solo sulle giunzioni dei viadotti si “balla” un po’. 

PERCHÉ SÌ

ABITABILITÀ 
L’auto è compatta ma i centimetri, specie sopra la testa, abbondano. 

CRUSCOTTO 
Grafica “fresca” e ricchezza di informazioni; ampiamente configurabile lo schermo a colori ad alta risoluzione fra contagiri e tachimetro.

FINITURE 
Convincono (con poche eccezioni) plastiche e montaggi; assenti rumorini e scricchiolii.

MOTORE 
Il 1.4 spinge gagliardo (fin dai giri più bassi, grazie pure al cambio automatico) e in silenzio.

PERCHÉ NO

BAULE 
Anche se di forma regolare, non è granché capiente. E, a divano abbassato, un fastidioso scalino penalizza il piano di carico.

CONSUMI IN AUTOSTRADA 
La carrozzeria così squadrata presenta il conto in velocità: l’auto beve.

FRUSCII 
Poco sopra i 100 km/h ha inizio un “concerto” di sibili e fruscii che, alla lunga, stanca.

NAVIGATORE 
Costa caro, e ha lo schermo piccolo e tutt’altro che reattivo (oltre che montato in basso).

SCHEDA TECNICA
Carburante benzina
Cilindrata cm3 1368
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 103 (140)/5500
Coppia max Nm/giri 230/1750
Emissione di CO2 grammi/km 137
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (automatico doppia frizione) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori 1380
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 423/180/169
Passo cm 257
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 1320
Capacità bagagliaio litri 351/1297
Pneumatici (di serie) 215/60 R17
Serbatoio litri 48

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 4700 giri   181,9 km/h 181 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,6   11,0 secondi
0-400 metri 17,6 127,3 km/h non dichiarata
0-1000 metri 32,4 158,1 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 29,9 158,6 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 28,8 159,5 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,9    
da 80 a 120 km/h 8,2   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   12,1 km/litro 13,5 km/litro
Fuori città   16,7 km/litro 20,0 km/litro
In autostrada   11,0 km/litro non dichiarato
Medio   13,3 km/litro 17,0 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   38,4 metri non dichiarata
da 130 km/h   64,7 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   137 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,6 metri 11,7

 

Jeep Renegade
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
247
136
65
44
106
VOTO MEDIO
3,6
3.62542
598
Aggiungi un commento
Ritratto di bridge
10 novembre 2017 - 13:07
1
La Rapid 1.4 TSI da 125 cv esiste ma non è importata in Italia. A differenza della tua immaginaria Tipo 1.4 multiair da 140 cv. Povero twinturbo...
Ritratto di twinturbo
10 novembre 2017 - 13:23
"ma non è importata in Italia". Ergo
Ritratto di bridge
10 novembre 2017 - 13:28
1
La Tipo 1.4 multiair da 140 cv non esiste. Ergo.
Ritratto di Mbutu
9 novembre 2017 - 19:43
Non sbagli. O meglio, in europa non è che faccia furore ma in Usa è andata molto bene. E difatti nel mio commento sono il primo ad ammettere che il suo perchè lo abbia. Semplicemente la trovo orribile. Ma non sarebbe un problema dal momento che si tratta di un gusto personale. E' il fatto che abbiano messo il nome di un'auto iconica a questo cassonetto che me la fa proprio detestare.
Ritratto di ardo
9 novembre 2017 - 17:15
e ora prendete un cassone o un'edicola... fatto? metteteci le ruote, fatooo? adesso inseriteci un motore di dieci anni fa che consuma come un turbibenzina anni 80', fatto? bene bambini, avete costruito la jeep renegade, regina del fruscio aerodinamico, della tenuta in curva precaria, dello sterzo buono per far la spesa e nulla più. soldi spesi bene. ah beh. si beh ;-)
Ritratto di Luzo
9 novembre 2017 - 17:29
Consumi alti specie in città (cfr vitara 4x4 con motore analoghi, allineati in statale con la suddetta. Resta brutta e se deve avere un senso che sia awd, sennò c'è il mondo, da 500x per restare in casa a quello che si vuole. Cmq sui fruscio pare che ne soffrano in tanti, vedere prove dell'ultimo anno su questo sito
Ritratto di Dirk
16 novembre 2017 - 15:56
Nel criticare ciò che non è FCA ed a difenderla sicuramente. Povero avvocato 'azzeccagarbugli'...
Ritratto di HaldeX
9 novembre 2017 - 17:46
1
Per come la vedo io ed il target di un modello a benzina, i consumi non mi sembrano così malaccio. Tolto in autostrada che è veramente una petroliera..Ma non è una versione "passista" questa. C'è sempre lo stacollaudato 1.4 a GPL
Ritratto di Magnificus
9 novembre 2017 - 17:59
Scusa ma uno che va spesso in autostrada non prende questa jeep...e comunque l'aria la devo tagliare mica spingere:-))
Ritratto di HaldeX
9 novembre 2017 - 18:09
1
Concordo, infatti non è un motore passista questo. Se fai tanta autostrada e vuoi questo cubetto vai di diesel.
Pagine