PROVATE PER VOI

Lancia Ypsilon: brontola, ma corre e non ha sete

Prova pubblicata su alVolante di
ottobre 2011
  • Prezzo (al momento del test)

    € 15.100
  • Consumo medio rilevato

    15,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    99 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Lancia Ypsilon
Lancia Ypsilon 0.9 Black&Red
L'AUTO IN SINTESI

Sfiziosa e relativamente generosa di spazio, questa piccola cinque porte non è regalata e richiede pure qualche aggiunta nella dotazione. Si guida con piacere. Valide qualità stradali e bicilindrico turbo di carattere: non molto silenzioso ma brioso e piuttosto parco nei consumi.

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
2
Average: 2 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
2
Average: 2 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Pratica e sfiziosa, ma cara

La carrozzeria a cinque porte contribuisce alla praticità di questa originale citycar, abbastanza spaziosa per quattro adulti nonostante la lunghezza di quasi una spanna inferiore ai quattro metri. Molto agile nel traffico, è valida anche fuori dai centri urbani: sterzo e sospensioni favoriscono la precisione di guida, e il bicilindrico turbo – invero un po’ rumoroso in accelerazione – abbina un buon brio ai bassi consumi. Da migliorare alcune finiture e la dotazione, tanto più che il prezzo non è fra i più bassi della categoria.

Questa “cittadina” ha una linea originale, con le porte posteriori (una novità: nel vecchio modello non c’erano) che si notano poco grazie alle maniglie nascoste nel montante. A dispetto delle dimensioni contenute l’abitabilità è discreta anche dietro, dato che il divano accoglie senza sacrifici una coppia di adulti; peccato che, a differenza del vecchio modello, non si possa avere quello scorrevole, che avrebbe permesso di sfruttare meglio il baule (regolare, ma non grande).

Grazie, anche, alla tecnologia MultiAir (fa a meno della farfalla nei condotti d’aspirazione, affidando il “dosaggio” dell’aria che entra nei cilindri direttamente alle valvole), il bicilindrico 900 turbo a benzina (da 86 CV) ha prestazioni vivaci e non consuma troppo, soprattutto se si rinuncia a un po’ di brio premendo il tasto Eco nella plancia. Per contro è un po’ pigro ai bassi regimi e se si tirano le marce alza troppo la voce.

Con i suoi 384 cm di lunghezza, questa Lancia ingombra meno della maggior parte delle rivali: un vantaggio in città, soprattutto quando si deve trovare parcheggio (volendo, si possono anche aggiungere i sensori, o il sistema Magic parking che valuta lo spazio disponibile e aziona automaticamente lo sterzo). Ma ha l’assetto giusto e lo sterzo abbastanza preciso per farsi valere anche fuori dai centri abitati, sebbene l’impianto frenante sia migliorabile per potenza e modulabilità.

La Gold, versione intermedia, è più cara della “base” Silver (che, però, non offre di serie né l’Esp e neppure il “clima”) ma tutt’altro che completa: d’accordo sul fatto che i cerchi in lega non siano compresi nel prezzo, ma fanno parte della lista degli optional anche il quinto posto (e relativa omologazione) e i poggiatesta posteriori, gli airbag laterali e i fendinebbia. E il conto lievita ulteriormente se ci si lascia tentare dal cambio robotizzato a cinque marce DFN.

 

 

VITA A BORDO
3
Average: 3 (1 vote)
Si può far meglio nei dettagli

Ai morbidi rivestimenti della plancia, d’effetto come la finitura in nero lucido della consolle e la classica strumentazione in posizione centrale, si contrappongono dettagli da migliorare, quali le plastiche utilizzate nella parte bassa. È criticabile anche l’assenza della regolazione in profondità del volante e l’avarizia di ripostigli, mentre non manca lo spazio per i passeggeri, nemmeno dietro. Il bagagliaio non è grande e ha la soglia distante dal piano di carico, ma si sfrutta bene grazie alla forma regolare.

Plancia e comandi
La plancia è in materiale morbido come i pannelli delle porte: complici la classica strumentazione collocata in un supporto centrale “a sbalzo” e la consolle rifinita in nero lucido, l’insieme è d’effetto. Le parti in plastica impiegate inferiormente, però, non trasmettono altrettanta impressione di qualità, neppure a livello di assemblaggio. Comodi da raggiungere la leva del cambio rialzata e i vari comandi, ma è un peccato che per avere il lettore di mp3 con ingressi Usb e Aux nella radio si debba acquistare il sistema Blue&Me, che include pure il vivavoce Bluetooth: molte rivali offrono questi dispositivi inclusi nel prezzo.

Abitabilità
Rivestite in tessuto robusto e piacevole al tatto, le poltrone anteriori hanno un’imbottitura solida ma non scomoda; non soddisfa del tutto la regolazione a scatti dello schienale, meno precisa di quella a rotella, e il volante che si registra soltanto in profondità dello sterzo ma non in altezza. Lo spazio comunque non manca, e anche dietro due adulti viaggiano decorosamente, per quanto la seduta del divano sia poco profonda e lo spazio sopra la testa scarso per chi supera i 180 cm di statura. La Ypsilon, però, è avara di portaoggetti: a parte un pozzetto alla base della consolle, resta il cassetto di fronte al passeggero, ampio e non rivestito internamente.

Bagagliaio
Pur non potendo competere con le rivali più lunghe in termini di capacità di carico, questa piccola Lancia offre un bagagliaio regolare e ben sfruttabile, nel quale con un po’ di attenzione si può stivare l’occorrente per un weekend in quattro. L’accessibilità è favorita dall’ampio portellone, ma lo scalino di 16 cm che separa la soglia dal pavimento è fastidioso, e altrettanto vale per il dislivello di 11 cm che si forma quando si reclinano gli schienali (che, per giunta, restano leggermente sollevati).

 

 

COME VA
3
Average: 3 (1 vote)
Non la spaventa nemmeno l’autostrada

Sterzo e frizione richiedono poco sforzo e, date le dimensioni, in città la Ypsilon è nel suo regno. Tuttavia, la scarsa visibilità posteriore rende impegnativi i parcheggi in “retro”, e se si preme il tasto Eco, assieme ai consumi si “taglia” anche la vivacità del motore. Quest’ultimo, comunque, ha brio da vendere: basta tenerlo sopra i 2500 giri per muoversi speditamente, e senza che i consumi ne risentano troppo. Precisa fra le curve grazie alle sospensioni solide, quest’utilitaria permette di affrontare in tutta sicurezza anche l’autostrada, ma ad andatura sostenuta la voce del bicilindrico è troppo presente.

In città
La maneggevolezza – grazie pure alle dimensioni contenute – è ottimale, e lo sforzo richiesto per ruotare il volante è modesto e può essere ulteriormente diminuito premendo il tasto City, come pure non affaticano né il pedale della frizione, né la leva del cambio (che ha l’escursione lunga). Lo stesso tasto City attiva anche la modalità Eco, che permette di migliorare i consumi (comunque buoni: abbiamo sfiorato i 14 km/l), ma smorza parecchio il brio poiché varia la mappatura della centralina riducendo potenza e coppia. La visibilità è ottimale davanti e di lato, ma non dietro: nonostante si tratti di un’auto corta, i sensori (optional) sono utili.

Fuori città
Sempre sicura e prevedibile nelle reazioni, fra le curve la Lancia Ypsilon si muove con naturalezza: lo sterzo preciso (seppure non troppo “sincero” in fase di riallineamento) e le sospensioni rigide favoriscono agilità e tenuta di strada. Migliorabile la frenata: anche se proporzionato alle prestazioni, l’impianto non è un mostro né di potenza né di modulabilità; inoltre, nelle decelerazioni intense la coda tende ad alleggerirsi, facendo intervenire l’Esp (di serie per questa versione). Quasi sportivo il piccolo bicilindrico turbo, che vibra un po’ al di sotto dei 2000-2500 giri ma superata quella soglia progredisce con vigore. Decisamente favorevoli i consumi: abbiamo rilevato 17,9 km/l.

In autostrada
Stabile e precisa anche quando si entra nei curvoni a velocità sostenuta, questa citycar è a suo agio persino in autostrada: il motore non ha certo il fiato corto, e a 130 km/h (che in quinta marcia vengono raggiunti a 3550 giri) conserva comunque una considerevole riserva di potenza. Inoltre, si fa apprezzare per le vibrazioni contenute, mentre non altrettanto si può dire della silenziosità: il suo inconfondibile rombo rimane avvertibile anche a velocità costante, il che finisce per essere penalizzante per il comfort.

 

 

QUANTO È SICURA
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione da integrare

L’equipaggiamento di serie della Gold include l’Esp e gli airbag per la testa estesi ai posti dietro, ma non quelli laterali, che vanno aggiunti a pagamento; sono disponibili con sovrapprezzo anche il regolatore elettronico di velocità e i fendinebbia. L’Euro NCAP non ha ancora esaminato questa più recente generazione della Lancia Ypsilon, per cui i risultati dei crash test non sono disponibili.

 

Al momento non è possibile dare un giudizio sul comportamento della scocca della nuova Ypsilon in caso di impatto e sulle effettive capacità di protezione degli occupanti: l’Euro NCAP non ha ancora esaminato questa Lancia. Quanto all’equipaggiamento, è solo sufficiente e va integrato: diversamente dalla Silver, la Gold offre di serie i controlli elettronici di trazione e stabilità, ma fa pagare a parte i fendinebbia (di serie nella più ricca Platinum), e lo stesso vale per il cruise control e per gli airbag laterali. Invece quelli a tendina (assieme, ovviamente, ai due frontali) sono di serie, e si estendono a riparare anche la testa dei passeggeri posteriori. A proposito della sicurezza di questi ultimi (soprattutto in caso di tamponamento) è opportuno aggiungere pure i poggiatesta del divano, anch’essi fra i tanti accessori disponibili con sovrapprezzo.

 

NE VALE LA PENA?
4
Average: 4 (1 vote)
Con gli optional, il prezzo “vola”

La Ypsilon ha i numeri per sedurre chi cerca una piccola auto raffinata nella linea e negli interni, oltre che contraddistinta da un buon grado di praticità. Dato il prezzo, però, finiture e dotazione di serie sono inferiori alle aspettative. In compenso le qualità stradali non deludono nemmeno fuori dai centri urbani, e il “novecento” turbo a due cilindri è brillante e chiede poca benzina.

 

La Ypsilon è un’utilitaria dalle buone qualità stradali, godibile anche fuori città grazie allo sterzo preciso, alle sospensioni solide e, in questa versione 0.9 TwinAir, al brio del vivace e parco bicilindrico (che, però, dovrebbe essere meglio silenziato). Esteticamente accattivante e molto personale, è spaziosa in rapporto alle dimensioni e non delude nemmeno in fatto di bagagliaio, se non fosse che l’abitacolo – pur ricercato – presenta diversi dettagli al di sotto delle aspettative. Considerato quel che costa questa Lancia, comunque, l’immagine chic e i contenuti tecnici non sono regalati, anche perché sul preventivo pesa l’aggiunta di accessori ormai irrinunciabili: per quanto riguarda comfort e funzionalità, basti pensare ai comandi della radio ripetuti nelle razze del volante o al vivavoce Bluetooth, mentre a proposito di sicurezza valgono d’esempio gli airbag laterali, i poggiatesta posteriori e i fendinebbia. E se ci si lascia tentare da piccoli lussi come i cerchi in lega, il “clima” automatico, il tetto apribile o la vernice bicolore, il confronto con le rivali si fa davvero difficile. 

 

 

PERCHÉ SÌ
 

 

 

Abitabilità
Nonostante la lunghezza ben al di sotto dei quattro metri e il divano che non scorre, questa piccola cinque porte è piuttosto comoda davanti e offre una discreta ospitalità anche a due adulti seduti dietro.

Consumi
Molto potente in rapporto alla cilindrata, il raffinato TwinAir ha un buon rendimento: in città si sfiorano i 14 km/l, e fuori dai centri urbani con un litro di benzina se ne coprono quasi 18; del tutto accettabile anche il consumo autostradale.

Prestazioni
Il bicilindrico ha un temperamento quasi sportivo (anche in fatto di tonalità di scarico, poco consona per un’utilitaria che punta a essere elegante…): le prestazioni sono davvero vivaci e il meglio si ottiene facendolo girare alto.

Sospensioni
Gli ammortizzatori hanno una taratura ben congegnata: sono in grado di contenere il rollio anche quando si affrontano le curve con grinta, ma al tempo stesso risultano efficaci nel filtrare buche e asperità.

 

 

PERCHÉ NO
 
 

Dettagli
In un’utilitaria che punta alla raffinatezza, stona l’assenza della regolazione in profondità del volante come pure alcuni dettagli in plastica economica, come quella impiegata per la parte inferiore dell’abitacolo.

Dotazione di serie
Troppi gli accessori ai quali non si può rinunciare, a cominciare da quelli relativi alla sicurezza, (come gli airbag laterali, i fendinebbia o i poggiatesta posteriori); e anche il quinto posto dovrebbe essere di serie.

Prezzo
Dei raffinati contenuti tecnici beneficiano prestazioni e consumi, ma il prezzo è alto, soprattutto se confrontato con quello della versione 1.2 da 69 CV (meno brillante, ma altrettanto parca e meglio insonorizzata).

Ripresa
Il motore spinge con vigore ai regimi intermedi e a quelli elevati, quando il turbo è in pressione; ma al di sotto dei 2000 giri è pigro, e la quinta marcia, lunga per ridurre i consumi di carburante, penalizza la ripresa.

 

 

SCHEDA TECNICA
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 4800 giri   175,2 km/h 176 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 12,5   11,9 secondi
0-400 metri 18,5 118,5 km/h non dichiarata
0-1000 metri 34,3 149,3 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 36,1 147,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 34,9 142,2 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 4a 9,1    
da 80 a 120 km/h in 5a 15,5   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   13,9 km/litro 20,0 km/litro
Fuori città   17,9 km/litro 26,3 km/litro
In autostrada   14,1 km/litro non dichiarato
Medio   15,9 km/litro 23,8 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   41,9 metri non dichiarata
da 130 km/h   69,7 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,0 metri 9,4
Cilindrata cm3 875
No cilindri e disposizione 2
Potenza massima kW (CV)/giri 63 (85)/5500
Coppia max Nm/giri 100/1900
Emissione di CO2 grammi/km 99
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 (manuale) + retromarcia
Trazione Anteriore
Freni anteriori Dischi autoventilanti
Freni posteriori Dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 384/167/151
Passo cm 239
Peso in ordine di marcia kg 975
Capacità bagagliaio litri 245/n.d.
Pneumatici (di serie) 185/55 R 15

 

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 4800 giri   175,2 km/h 176 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 12,5   11,9 secondi
0-400 metri 18,5 118,5 km/h non dichiarata
0-1000 metri 34,3 149,3 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 36,1 147,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 34,9 142,2 km/h non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 4a 9,1    
da 80 a 120 km/h in 5a 15,5   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   13,9 km/litro 20,0 km/litro
Fuori città   17,9 km/litro 26,3 km/litro
In autostrada   14,1 km/litro non dichiarato
Medio   15,9 km/litro 23,8 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   41,9 metri non dichiarata
da 130 km/h   69,7 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,0 metri 9,4
Cilindrata cm3 875
No cilindri e disposizione 2
Potenza massima kW (CV)/giri 63 (85)/5500
Coppia max Nm/giri 100/1900
Emissione di CO2 grammi/km 99
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 (manuale) + retromarcia
Trazione Anteriore
Freni anteriori Dischi autoventilanti
Freni posteriori Dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 384/167/151
Passo cm 239
Peso in ordine di marcia kg 975
Capacità bagagliaio litri 245/n.d.
Pneumatici (di serie) 185/55 R 15

 

 

 

Lancia Ypsilon
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
108
77
72
74
132
VOTO MEDIO
2,9
2.90281
463
Aggiungi un commento
Ritratto di Bmw Xdrive
21 aprile 2012 - 12:50
il 0.9 si potrà anche guidare bene ma secondo me durerà poco. CIAO A TUTTI E BUONA DOMENICA
Ritratto di lorenzocosta92
21 aprile 2012 - 14:04
1
in base a cosa dici che durerà poco? nel giro di 2 anni probabilmente sostituirà tutti i 1.1 1.2 e 1.4 di casa fiat. Sarà il "nuovo" 1.1 fire, il nuovo motore storico fiat. Quello che non mi va giù è che spacciano i consumi per quelli di un diesel, lo vendono al prezzo di un diesel, ma continua a consumare come un normalissimo 1.2 fire.
Ritratto di Bmw Xdrive
21 aprile 2012 - 14:23
lo dico perchè 85cv su un 0.9 bicilindrico sono troppi. ci deve sempre essere un'equivalenza tra cilindrata e potenza. 85cv ce li ha un 1.4 non turbo. i due cilindri per fare la potenza di 85cv faranno una fatica e un gran baccano e molte vibrazioni (come dice alvolante) e quindi il motore durerà di meno massimo ci puoi fare 120000km. ciao ricordati la potenza non è tutto. e poi la coppia da diesel che promette questo motore la sviluppa ad un regime di giri abbastanza alti e quindi si ha molto allungo e quindi poca durata. ciao e buona domenica
Ritratto di giuseppexx
21 aprile 2012 - 16:48
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di Bmw Xdrive
21 aprile 2012 - 16:56
se lo dici tu ti credo. inoltre io non ho detto che l'auto si rompe a 20000km ma che a 150000km non ci arriva. muore prima. comunque quando tuo fratello farà 150000km (e se li farà) ne riparleremo. ciao e buona domenica
Ritratto di giuseppexx
21 aprile 2012 - 19:07
Il commento è stato rimosso perché l'utente è stato disattivato per violazione della policy del sito. La redazione.
Ritratto di impala
25 aprile 2012 - 16:20
se mi ricordo bene avvevo visto su 4ruote, che il Twinair era concepito per durare almeno 250 000 kms.
Ritratto di Bmw Xdrive
25 aprile 2012 - 17:57
certo lo stesso discordo vale anche per questi.
Ritratto di ivicaconev
6 giugno 2012 - 19:25
Allora lo stesso discorso vale anche per le TSI della VW-Audi? Ad esempio, la Touran con 1500kg, 7 posti 1.2 TSi 105 cv, e 175nm di coppia. O la Yeti della Skoda con lo stesso motore e 1450kg di peso, cerchi da 17- 225 - 50? Io non penso che gli ingenieri nella VW scerzino con la duratura del motore.
Ritratto di Bmw Xdrive
6 giugno 2012 - 19:56
non saprei comunque anche quei 1.2 su auto pesantissime sono molto pericolosi perchè durano poco e alla fine i consumi sono uguali a motori con la stessa potenza. ciao
Pagine
Annunci

Lancia Ypsilon usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Lancia Ypsilon usate 20125.3007.36052 annunci
Lancia Ypsilon usate 20135.9507.74053 annunci
Lancia Ypsilon usate 20146.3008.06048 annunci
Lancia Ypsilon usate 20157.4508.97041 annunci
Lancia Ypsilon usate 20167.9509.46057 annunci
Lancia Ypsilon usate 20178.39010.17092 annunci
Lancia Ypsilon usate 20188.49010.97031 annunci

Lancia Ypsilon km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Lancia Ypsilon km 0 201510.50011.2003 annunci
Lancia Ypsilon km 0 20169.30010.1805 annunci
Lancia Ypsilon km 0 20179.35011.74072 annunci
Lancia Ypsilon km 0 20188.29011.460434 annunci