PROVATE PER VOI

Land Rover Discovery: grande, comoda e poco “frenata”

Prova pubblicata su alVolante di
luglio 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 67.800
  • Consumo medio rilevato

    12,1 km/l
  • Emissioni di CO2

    171 grammi/km
  • Euro

    6
Land Rover Discovery
Land Rover Discovery 2.0 SD4 HSE
L'AUTO IN SINTESI

Per quanto imponente, la Land Rover Discovery è una suv elegante. Ma è anche facile confonderla con la più piccola ed economica Discovery Sport. Particolarità estetica ripresa dal modello precedente è la targa posteriore spostata verso sinistra; tuttavia, se prima era una scelta giustificata dalla presenza della ruota di scorta esterna, ora è un vezzo estetico discutibile. La Land Rover Discovery ha un’insonorizzazione curata: fruscii e rumore di gomme restano fuori, mentre il 2.0 si sente (e poco) solo nelle accelerazioni più decise. I passaggi di rapporto del cambio automatico a otto marce sono fluidi e veloci; marcata, però, la tendenza a scalate repentine, per supplire allo scarso tiro ai bassi giri, anche quando si guida tranquilli. L’assorbimento dello sconnesso da parte delle sospensioni pneumatiche (optional) è buono, nonostante i cerchi di 20’’. L’impianto frenante ha una discreta resistenza alla fatica, ma le gomme “quattro stagioni” non fanno molta presa sull’asfalto: gli spazi d’arresto sono lunghi.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
5
Average: 5 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
2
Average: 2 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Ottima nei viaggi come sui terreni difficili

La quinta generazione della Land Rover Discovery abbandona le forme squadrate per linee più levigate, e simili a quelle di modelli come la Discovery Sport. Il look ingentilito, però, non tragga in inganno: in fuori strada la Land Rover Discovery offre prestazioni eccezionali, perfino migliori di prima. Altri punti di forza sono l’abitabilità (anche i due posti aggiuntivi optional estraibili dal bagagliaio sono adatti a degli adulti) e il comfort: quasi assenti i rumori, mentre le molle ad aria optional valgono la spesa. Il 2.0 diesel da 240 CV garantisce una spinta adeguata, ma solo dai 2000 giri in poi; il dolce cambio automatico sopperisce allo scarso vigore ai bassi regimi con scalate piuttosto frequenti. Si potrebbe valutare l’acquisto di una 3.0 TD6, che costa poco di più e ha 100 Nm di coppia motrice extra, oltre alle sospensioni ad aria e alle ridotte di serie. E il V6 ha una “rotondità” di funzionamento sconosciuta al quattro cilindri dell’auto del test. In ogni caso, qualunque sia il motore, la pesante Land Rover Discovery è un’auto da guidare tranquilli: anche a causa delle gomme “quattro stagioni” (di serie, su cerchi di 20’’) le frenate sono lunghe e, in curva, le ruote anteriori tendono ad allargare presto la traiettoria. Adeguato al tipo di vettura è lo sterzo: piuttosto demoltiplicato, leggero in manovra e con una precisione maggiore rispetto a quella della precedente generazione. Stabile anche nelle manovre d’emergenza, l’auto ha sempre reazioni prevedibili (quando si esagera un po’, l’Esp interviene tempestivamente). La HSE della prova ha una dotazione ricca, con interni in pelle e fari full led; la SE ne è priva, ma fa risparmiare molto. Quanto alla sicurezza, la Discovery ha ottenuto le cinque stelle da parte dell’ente di valutazione EuroNCAP; abbastanza buoni i risultati anche nella simulazione dell’investimento di un pedone.

VITA A BORDO
5
Average: 5 (1 vote)
Spazio in abbondanza e qualche comando mal disposto

Plancia e comandi
L’abitacolo della Land Rover Discovery è molto arioso e funzionale, con finiture curate e materiali di buona qualità; semplice ed elegante la plancia, come pure il cruscotto, che ha al centro uno schermo multifunzione a colori che fornisce anche le indicazioni del navigatore. Grandi e semplici da individuare e usare i comandi, compresi quelli nelle razze del volante; fanno eccezione i tasti del cruise control, lontani da quelli del limitatore di velocità, e gli alzavetro alla base dei finestrini, scomodi da raggiungere. Peccato anche per le cinture di sicurezza anteriori, non regolabili in altezza. Alla praticità contribuiscono i tanti portaoggetti (sono 21, e totalizzano 45 litri di capienza). Due, profondi, si trovano fra i sedili: uno, refrigerato, si paga a parte, mentre l’altro è sotto il portabibita (con serranda). Nessuno, però, dispone di una serratura. Dietro i comandi del “clima” c’è un poi profondo portaoggetti con rivestimento antirumore: è in parte occupato dal lettore cd.

Abitabilità
Nella Land Rover Discovery c’è davvero spazio da vendere. Persino nella terza fila di sedili, solo chi supera i 190 cm di statura rischia di toccare il soffitto con la testa. E anche qui ci sono vani con sportello di chiusura, prese Usb, portabibita e attacchi isofix per i seggiolini riservati ai bimbi. Pratica la possibilità di ripiegare elettricamente i sedili della seconda e terza fila con un tasto o un’app del cellulare (optional), ma il movimento è lento: ben 13 secondi. I tre sedili della seconda fila hanno lo schienale regolabile elettricamente; la seduta, invece, scorre manualmente. Il pavimento è piatto; il mobiletto con i comandi del “clima” trizona (altro optional) non ingombra molto. 

Bagagliaio
È davvero ampio, ma con i sette posti in uso resta spazio giusto per due zaini. I sedili si abbassano agendo su pratici pulsanti nel baule: così è più facile caricare. L’apertura è di forma regolare e, aprendo il portellone col tasto nella chiave, la ribaltina scende da sola: regge fino a 300 kg. Come in molte fuoristrada, lo spazio sotto il tendalino non è granché (appena 37 cm); in compenso, il vano è ben rivestito e di forma regolare. Nel doppiofondo, solo il “triangolo” e il kit di primo soccorso (che va pagato a parte). Alta da terra la soglia di carico: 81/87 cm (a seconda della posizione delle sospensioni, variabile premendo un tasto).

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Comoda e inarrestabile

In città
Le dimensioni extra-large della Land Rover Discovery si sentono, specie in manovra: i sensori di distanza e la retrocamera (tutti di serie) sono preziosi, ed è consigliato il controllo perimetrale (optional). A bassa velocità, il cambio a volte scala di colpo: la fluidità di marcia ne risente un po’. Efficaci, ma non troppo morbide, le sospensioni. Non si fanno più di 11 km con un litro di gasolio, ma ci si può accontentare.

Fuori città
Il 2.0 ha una certa grinta, il cambio è dolce nei passaggi di marcia (comandabili anche con le “palette”) e lo sterzo, pur demoltiplicato, è preciso quanto serve; nei percorsi tortuosi l’auto non “dondola”, ma l’avantreno (anche per via dei pneumatici “quattro stagioni”) tende ad allargare la traiettoria. Accettabili i 13,9 km/l rilevati.

In autostrada
Oltre i 105 km/h, le molle ad aria abbassano automaticamente l’assetto della Land Rover Discovery di 1,3 cm; così migliora l’aerodinamica, con effetto benefico sui consumi, e si abbassa il baricentro, a favore della stabilità. Ciò detto, anche se a 130 km/h il motore lavora in ottava marcia a soli 1950 giri, senza farsi sentire, non si percorrono più di 10,8 chilometri con un litro di gasolio. Quasi assenti fruscii e rumori di rotolamento delle gomme. E i sedili non affaticano, neppure dopo ore di guida.

Fuori strada
Premendo un tasto, e a patto di non superare i 50 km/h, l’altezza minima da terra arriva a ben 36 centimetri: “toccare” è quasi impossibile, anche sulle pietraie più irregolari, e si possono superare guadi alti ben 90 cm (20 in più del vecchio modello). L’elettronica evita poi i pattinamenti: l’auto si arrampica ovunque con estrema facilità. In alternativa al ruotino di serie, si può avere la ruota di scorta di dimensioni normali: una bella tranquillità per chi viaggia sui terreni difficili, ma fa spendere più di 500 euro.

PERCHÉ SÌ

ABITABILITÀ
Lo spazio abbonda: con i due sedili optional, stanno abbastanza comodi anche sette adulti. 

COMFORT
Validi il molleggio e la silenziosità: anche dopo molti chilometri non ci si sente stanchi.

FUORI STRADA
Può competere con le 4x4 più specialistiche; l’elettronica rende tutto molto facile.

PRATICITÀ
Le soluzioni “furbe” (vani, prese, ribaltina) sono parecchie e fruibili da tutti i passeggeri.

PERCHÉ NO

DETTAGLI
Alcuni tasti non sono ben collocati; le cinture non si regolano in altezza.

FRENATA
Potrebbe essere migliore. Parte della colpa, comunque, va ai pneumatici “quattro stagioni”.

LOGICA DEL CAMBIO
Pur usando un filo di gas, scala spesso. E, in genere, tiene su di giri il motore.

ORIGINALITÀ
Le linee sono equilibrate. Ma, si rischia di confondere questa vettura con un altro modello (meno costoso) della casa. 

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1999
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 177 (240)/4000
Coppia max Nm/giri 500/1500
Emissione di CO2 grammi/km 171
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 8 (automatico) + retromarcia
Trazione integrale
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi autoventilanti
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 497/n.d./189
Passo cm 292
Posti 7
Peso in ordine di marcia kg 2109
Capacità bagagliaio litri 258/n.d. - 1137*/2406
Pneumatici (di serie) 255/55 R20
Serbatoio litri 77


*Misurato al soffitto

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 7a a 3800 giri   206,1 km/h 207 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 8,8   8,3 secondi
0-400 metri 16,2 135,9 km/h non dichiarata
0-1000 metri 30,1 172,6 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DS Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 28,7 170,1 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 27,3 171,8 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,9   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 6,5   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,0 km/litro 12,8 km/litro
Fuori città   13,9 km/litro 17,2 km/litro
In autostrada   10,8 km/litro non dichiarato
Medio   12,1 km/litro 15,4 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   40,2 metri non dichiarata
da 130 km/h   69,9 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   12,5 metri 12,3
Land Rover Discovery
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
31
28
26
16
26
VOTO MEDIO
3,2
3.17323
127
Aggiungi un commento
Ritratto di gjgg
4 aprile 2018 - 19:57
1
Decidessero un giorno di abolire tutti i Suv tranne un paio, questa (in verità più la Sport, meno voluminosa e impegnativa) e la GrandCheeroke sarebbero le uniche da assolutamente salvare. 2 auto globali di estrema eleganza ma che all'occorrenza ti possono portare con tutta la famiglia dappertutto, ovviamente senza inutili frenesie pistaiole, e al giusto prezzo.
Ritratto di Leonal1980
5 aprile 2018 - 08:27
3
Il grancheeroke sarebbe meglio farlo nuovo, se no fa la fine della punto....
Ritratto di gjgg
5 aprile 2018 - 08:53
1
Vero, il progetto non è proprio recentissimo. Tuttavia, proprio ieri ne ho vista una da vicinissimo, esteticamente è ancora validissima (non per niente la Compass appena uscita la riprende pari pari). Inoltre penso che a livello di hardware indirizzato alle capacità di fuori strada (che ne garantisce la globalità di uso) non ci siano grandi progressi nell'arco di un lustro o decennio. Oramai tutto quello che c'è di innovativo nelle auto oggi riguarda l'elettronica e per cui la si potrebbe implementare anche sui modelli già in essere, solo che molte volte conviene cogliere la palla al balzo e presentare ufficialmente un modello nuovo che attira sicuramente la clientela in maniera maggiore.
Ritratto di Illuca
4 aprile 2018 - 20:23
Sempre al top!
Ritratto di francesco.87
4 aprile 2018 - 22:47
alla fine dei conti non costa neanche tanto, dentro stupenda fuori ovviamente o vuoi la liena sprtiva o lo spazio interno, nata per chi vuole viaggiare e ha famiglia numerosa
Ritratto di Alfiere
5 aprile 2018 - 07:36
1
500nm da un quattro in linea, questa va anche in verticale?
Ritratto di palazzello
5 aprile 2018 - 08:09
Per 67000,00 euro la vedo lontana.....non vedo giustificato il prezzo anche se è fatta veramente bene ed è spaziosissima.
Ritratto di GranNational87
5 aprile 2018 - 15:24
3
quello in prova è un "a partire da...", il modello nello specifico sarà sugli 80K
Ritratto di GranNational87
5 aprile 2018 - 08:30
3
nessuno mai la prende col 4 cilindri però lol
Ritratto di luperk
5 aprile 2018 - 09:40
Ma er piacere, LA discoveey e da prendere rigorosamente con il 6 cilindri benzina e 5 posti. Il resto è ridicolezza su 4 ruote. L assenza degli ammortizzatori regolabili e poi ingiustificabile
Pagine
Annunci

Land rover Discovery usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Land rover Discovery usate 201234.70034.7001 annuncio
Land rover Discovery usate 201321.90023.9002 annunci
Land rover Discovery usate 201434.70034.7001 annuncio
Land rover Discovery usate 201522.40024.9502 annunci
Land rover Discovery usate 201636.50038.0002 annunci
Land rover Discovery usate 201753.90061.7005 annunci
Land rover Discovery usate 201857.50059.2204 annunci

Land rover Discovery km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Land rover Discovery km 0 201857.50058.5002 annunci