PROVATE PER VOI

Mazda 2: non “dorme” e beve poco

Prova pubblicata su alVolante di
maggio 2016
  • Prezzo (al momento del test)

    € 17.300
  • Consumo medio rilevato

    20,4 km/l
  • Emissioni di CO2

    89 grammi/km
  • Euro

    6
Mazda 2
Mazda 2 1.5 D Evolve
L'AUTO IN SINTESI

La Mazda 2 con il 1.5 a gasolio da 105 CV, alle forme personali e dinamiche aggiunge i bassi consumi alle apprezzate caratteristiche di guida delle versioni a benzina. Ben coadiuvato dall’efficiente sistema Stop&Start (che la casa chiama i-Stop), in città il nuovo quattro cilindri ha permesso ai nostri collaudatori di superare in media i 20 km/l. Consumi a parte, è un motore che spinge con vigore a tutti i regimi, offre un buon allungo e non si fa sentire troppo (tranne che in accelerazione). Moderno e ricercato, l’abitacolo è gradevole, ma non offre molto spazio per chi siede dietro. Modesta anche la capacità del baule. Di serie la Evolve ha sei airbag, lo sterzo ad assistenza variabile e il cruise control. La Exceed (2.650 euro in più) aggiunge, tra le altre cose, i fari full led, la frenata automatica in città e l’avviso del cambio involontario di corsia.

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
2
Average: 2 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Complimenti per look e cambio, ma i freni…

Le linee sinuose e il frontale basso danno personalità e grinta alla Mazda 2 che, nei percorsi urbani, è agile e poco affaticante (ben manovrabile il cambio). Fuori città, la vettura si fa apprezzare per l’elevata tenuta di strada, per il brio in accelerazione e per le sospensioni consistenti, che limitano il rollio in curva. Poco potenti e resistenti, invece, i freni. Abbastanza spazioso nella parte anteriore, l’abitacolo è accogliente e ben rifinito: le plastiche sono rigide, ma hanno un aspetto gradevole, specie nella colorazione rossa e bianca della versione in prova (Fashion Pack). Meno ariosi (anche a causa dei finestrini piccoli) i posti dietro, privi inoltre di maniglie al soffitto e di tasche nelle porte. Il sistema multimediale MZD Connect (1.500 euro nel pacchetto Evolve), con il navigatore e lo schermo a colori di 7”, fa da interfaccia con lo smartphone, ha l’accesso a internet e può essere comandato con la rotella tra i sedili anteriori o a voce. La posizione di guida è comoda; la poltrona, come il volante, ha ampie possibilità di regolazione. Imprecisa, però, la registrazione a scatti dello schienale. Nelle prove d’urto effettuate nel 2015 dell’Euro NCAP (l’ente europeo che valuta la sicurezza delle automobili) la Mazda 2 ha spuntato un buon punteggio: quattro stelle, su un massimo di cinque.

VITA A BORDO
3
Average: 3 (1 vote)
Servirebbe più spazio

Plancia e comandi
I comandi principali della Mazda 2 sono al posto giusto; ben visibili e facili da azionare anche quelli al volante. Sportivo il cruscotto, con il grande tachimetro centrale e due strumenti digitali ai lati (che, però, non sono granché leggibili).

Abitabilità
L’abitacolo è abbastanza comodo per quattro adulti, ma non altrettanto per cinque: sul divano non c’è molto spazio per le gambe e neppure in larghezza. 

Bagagliaio
Non si può definire dei più capienti e, oltretutto, il vano e la bocca di accesso non hanno una forma regolare (a divano ripiegato si crea un gradino). Non male, invece, le finiture.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Un “bell’andare”

In città
Si apprezzano l’agilità della Mazda 2, la buona manovrabilità del cambio, la leggerezza di sterzo e frizione. E le sospensioni “tutelano” a sufficienza la schiena dei passeggeri. In retromarcia, la visibilità non è male, ma è meglio servirsi dei sensori di distanza posteriori (550 euro, nel pacchetto Fashion).

Fuori città
Sulle strade tortuose (specie se affrontate con decisione) l’auto mette sul piatto il buon equilibrio generale: s’inserisce in curva con un moderato sottosterzo, sempre facile da gestire in sicurezza. E, se non si esagera con l’acceleratore, i bassi consumi consentono un’autonomia elevata.

In autostrada
Ad andatura costante  è comoda e poco rumorosa: a 130 km/h, in sesta, il 1.5 non supera i 2200 giri, e si avverte solo il rotolamento delle gomme. Pratico ed efficiente il cruise control con limitatore di velocità. Dovendo riprendere in fretta, però, la quinta e la sesta lunghe impongono di scalare marcia.

PERCHÉ SÌ

Consumi
La percorrenza media rilevata pone quest’auto tra le migliori mai provate. Spicca, in particolare, il risultato in città.

Guida
La vettura ha un comportamento genuino: è agile, ha uno sterzo leggero e un cambio dolce.

Linea
È ben proporzionata ma con un carattere sportivo che le regala parecchia personalità.

Motore
Spinge bene, ha un’erogazione fluida e fa poco rumore. Lo Stop&Start lavora efficacemente.

PERCHÉ NO

Baule
Non è grande e ha la soglia alta. Apertura e vano risultano piuttosto irregolari.

Freni
Gli spazi d’arresto non sono certo ridotti. E, dopo alcune frenate intense, l’impianto perde efficienza.

Posti dietro
Per i passeggeri adulti, lo spazio sul divano non è granché. Inoltre, mancano le maniglie nel soffitto e i vani portaoggetti nelle porte.

Sedile di guida
Lo schienale è regolabile nell’inclinazione solo a scatti: la precisione ne risente.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1499
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 77 (105)/4000
Coppia max Nm/giri 220/1400-3200
Emissione di CO2 grammi/km 89
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 406/170/150
Passo cm 257
Peso in ordine di marcia kg 1040
Capacità bagagliaio litri 280/950
Pneumatici (di serie) 185/65 R15

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 3500 giri   181,1 km/h 178 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,4   10,1 secondi
0-400 metri 17,4 129,1 km/h non dichiarata
0-1000 metri 32,1 161,2 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 41,4 138,5 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 37,8 130,7 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 15,2   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 19   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   20,8 km/litro 26,3 km/litro
Fuori città   22,2 km/litro 31,3 km/litro
In autostrada   16,7 km/litro non dichiarato
Medio   20,4 km/litro 29,4 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   40,3 metri non dichiarata
da 130 km/h   68,2 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   135 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   9,8 metri 9,4

 

Mazda 2
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
138
83
41
17
22
VOTO MEDIO
4,0
3.990035
301
Aggiungi un commento
Ritratto di Moreno1999
17 dicembre 2016 - 07:04
4
Molto bella, però a mio parere gli inserti rossi nel paraurti e negli interni stonano. Diciamo che abolirei le personalizzazioni del pacchetto fashion (che fra le altre cose potrebbe anche risultare utile perché a 550€ da sensori di parcheggio, luce/pioggia e clima automatico.
Ritratto di Francesco110
18 dicembre 2016 - 12:53
Una frenata che parte da oltre 40 metri e che perde pure di efficacia è motivo più che sufficiente per lasciare quest'auto dal concessionario, senza se e senza ma.
Ritratto di Luigi Rubbio
18 dicembre 2016 - 22:26
Linea poco fascinosa. Muso troppo basso e posteriore anonimo. c'è di meglio...
Ritratto di AlexTurbo90
19 dicembre 2016 - 01:31
Ma perché la frenata fa così schif0? Ok, la scarsa resistenza all' affaticamento è imputabile ai tamburi posteriori... ma gli spazi d' arresto così lunghi?
Ritratto di monodrone
19 dicembre 2016 - 11:39
Bella linea e anche gli interni rossi non sono male. Peccato non sia disponibile tre porte.
Ritratto di giomelo
19 dicembre 2016 - 17:40
peccato,peccato auto carinissima, specie se confrontata con le ultime produzioni di stesso segmento di Renault e Peugeot. Ma non si può acquistare un'auto che non frena e che ha una ripresa tipo Arna (la ricordate?).
Ritratto di rck 300
19 dicembre 2016 - 17:54
Beh, la pagella di AV non mi sembra un granchè. Peccato poichè le Mazda mi garbano in generale. Ho dato 4 volanti.
Ritratto di PARRELLA GIOVANNI
19 dicembre 2016 - 22:00
Non ho mai capito perchè le auto giapponesi non riescano proprio a frenare in spazi brevi! (ormai è quasi un classico). Tempo addietro, tra i motivi principali per cui scartai una giapponese di altro marchio furono proprio gli spazi di arresto . Oggi sono più che soddisfatto dei freni della mia Renault Clio (turbo benzina), che si arresta da 100 a 0 in 35/36 metri (non ricordo bene), comunque una delle migliori nel segmento B. Anche la Clio ha i tamburi dietro, per cui ne deduco che ci si può fermare in spazi ridotti semplicemente progettando bene l'impianto. Comunque c'è sempre chi non è contento (nei forum Renault ce ne sono eccome! - a questo punto sarei curioso di fargli provare la frenata della Mazda 2).
Ritratto di lordpba
20 dicembre 2016 - 15:56
7
bianca non e' un granche', un po' cara no?
Ritratto di IloveDR
22 dicembre 2016 - 19:39
4
La linea esterna è molto deludente, nelle prime foto appena lanciata sembrava molto più affascinante e l'interno sembra quello di una 124 Spider...come è facile perdere punti
Pagine