PROVATE PER VOI

Mazda 3: ok, il motore è giusto

Prova pubblicata su alVolante di
agosto 2016
  • Prezzo (al momento del test)

    € 24.850
  • Consumo medio rilevato

    19,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    99 grammi/km
  • Euro

    6
Mazda 3
Mazda 3 1.5 Skyactiv-D Exceed
L'AUTO IN SINTESI

Moderna e gradevole da guidare (cambio e sterzo sono precisi), questa Mazda 3 è spinta da un 1.5 a gasolio vivace, poco assetato (si superano in media i 19 km/l) e neppure rumoroso. Molti i sistemi di sicurezza di serie, compresa la frenata automatica d’emergenza e l’head-up display, ma i freni hanno una scarsa resistenza alla fatica. I sensori di distanza e la telecamera di retromarcia (di serie) permettono di fare manovra in sicurezza. Non male lo spazio per le persone, ma il baule è piccolo e “poco attrezzato”: manca un doppiofondo. È in arrivo un leggero restyling.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Motore e sicurezza ok, freni meno

Questa Mazda 3 è una media a cinque porte dallo stile aggressivo, agile e abbastanza comoda (ma il baule è piccolo). Il 1.5 a gasolio ha brio, consuma poco e all’acquisto fa risparmiare quasi duemila euro rispetto all’altro diesel disponibile: il 2.2 da 150 CV. Il quattro cilindri non è rumoroso (neppure a freddo: si sente solo in piena accelerazione ) e non ha lo sgradevole timbro martellante di altri diesel; inoltre, spinge bene dai bassi giri (scarso il ritardo di risposta) fino a oltre 4000. Buona la precisione di cambio e sterzo, ma i freni si affaticano se molto sollecitati. Tutte le 1.5 D offrono fari bixeno, fendinebbia, cruise control e frenata automatica a bassa velocità, mentre i sistemi di sicurezza più avanzati (fari che seguono la strada, mantenimento della corsia e cruise control adattativo) sono nel costoso pacchetto i-Activesense Technology, insieme ai sedili in pelle. La Mazda 3 Exceed del test è la più ricca: rispetto alla Evolve ha i cerchi di 18’’ anziché di 16”, i sensori di distanza anche davanti, la telecamera di retromarcia, la chiave “intelligente”, l’hi-fi della Bose e i sedili riscaldabili. Lo spazioso abitacolo ha un’impronta moderna e razionale. Le plastiche convincono, anche quelle rigide e in simil-metallo. Nel 2013 l’auto si era meritata il massimo dei voti nei crash-test Euro NCAP, ben figurando con un 93 punti su 100 nella protezione degli occupanti.

VITA A BORDO
3
Average: 3 (1 vote)
Spaziosa, ma non nel baule

Plancia e comandi
La plancia della Mazda 3 ha forme semplici e rigorose, “alla tedesca”: facili da trovare i comandi. Al cruscotto di aspetto motociclistico, con la velocità espressa in caratteri digitali, si affianca l’head-up display, che mostra alla base del parabrezza anche le indicazioni del navigatore (di serie). L’impianto multimediale è semplice da usare, cliccando su una rotella fra i sedili o, da fermi, toccando lo schermo (montato a sbalzo sulla consolle centrale); non offre però un’efficace integrazione con gli smartphone. Non tutti i montaggi sono realizzati a regola d’arte: per esempio, si notano disallineamenti sul tunnel centrale e nelle coperture delle cinture di sicurezza sui montanti.

Abitabilità
Lo spazio per i posti anteriori non manca affatto, e anche il divano è abbastanza largo. Ma al centro la seduta è rigida e il tunnel nel pavimento ingombrante. La poltrona di guida è comoda, sostiene dove serve e si può regolare nel supporto lombare; optional le registrazioni elettriche.

Bagagliaio
Col divano in posizione d’uso il baule non è dei più generosi, e mancano il doppiofondo e dei ganci fermaborse. Non bassa la soglia di carico a 71 cm da terra.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Stabile, precisa, non molto insonorizzata

In città
Lo Stop&Start della Mazda 3 è lesto nel riavviare (senza sussulti) il motore. Il 1.5 spinge da subito, e i comandi leggeri non affaticano. La frenata automatica d’emergenza infonde sicurezza nel traffico, mentre in manovra bisogna affidarsi ai sensori di parcheggio e alla telecamera (tutti di serie): in retromarcia si vede poco. Ottimi i consumi: 18,2 chilometri con un litro di gasolio.

Fuori città
Fra le curve l’auto non delude: riuscito il compromesso fra comfort e maneggevolezza. Buona la stabilità e preciso (e diretto) quanto serve lo sterzo; non contrastati gli innesti del cambio manuale. Forzando il ritmo, i freni si affaticano presto. Interessanti i 20,4 km/l rilevati.

In autostrada
A 130 km/h in sesta si fanno i 17,2 km/l, con il quattro cilindri che lavora a 2400 giri: si sente poco, al contrario del rumore di rotolamento dei pneumatici quando l’asfalto non è liscio. Valido il cruise control adattativo (nel pacchetto i-Activesense Technology) e buona la ripresa, anche se a volte, per riprendere con una certa verve, può essere utile scalare.

PERCHÉ SÌ

DOTAZIONE
Di serie offre parecchio: persino la frenata automatica a bassa velocità e l’utile head-up display

GUIDA
Sterzo e cambio convincono, e l’assetto sposa precisione in curva con un buon assorbimento delle asperità: è un’auto agile, sicura e confortevole.

MOTORE
Il 1.5 beve poco, è vivace e non è rumoroso neanche a freddo; si fa sentire un po’ solo in accelerazione (ma non “ticchetta” come altri diesel).

PERCHÉ NO

BAULE
Lo spazio per i bagagli non abbonda e la soglia di carico è alta da terra. Poco robusto il rivestimento e mancano il doppiofondo e persino dei semplici gancetti fermaborsa.  

MONTAGGI
I materiali non deludono, ma alcuni assemblaggi non sono il massimo dell’accuratezza.

RESISTENZA dei FRENI
Nell’impiego intenso (come in una strada di montagna presa “allegramente”) gli spazi d’arresto si allungano alla svelta.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1499
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 77 (105)/4000
Coppia max Nm/giri 270/1600-2500
Emissione di CO2 grammi/km 99
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 447/180/145
Passo cm 270
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 1300
Capacità bagagliaio litri 364/1263
Pneumatici (di serie) 215/45 R18
Serbatoio litri 51

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 3500 giri   187,1 km/h 185 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 11   11 secondi
0-400 metri 17,7 124,8 km/h non dichiarata
0-1000 metri 32,8 157 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 37,7 151,8 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 35,1 145,5 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 12,1   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 14,1   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   18,2 km/litro 23,3 km/litro
Fuori città   20,4 km/litro 28,6 km/litro
In autostrada   17,2 km/litro non dichiarato
Medio   19,2 km/litro 26,3 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,8 metri non dichiarata
da 130 km/h   64 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   131 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,7 metri 11,4

 

Mazda 3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
257
154
71
25
40
VOTO MEDIO
4,0
4.02925
547
Aggiungi un commento
Ritratto di nicktwo
24 gennaio 2017 - 15:34
quando ci sono in ballo le japponesi oramai è diventato un classico... i riferimenti tecnici testati e i numeri potenzialmente chiarissimi e reali finiscono sempre per diventare confusi, per cui di colpo sembra potrebbe iniziare a valere tutto e (soprattutto) il contrario di tutto relativamente al mondo conosciuto (tipo gli oramai leggendari scooter t-max cvt che umilierebbero prestazionalmente le moto sportive stradali)... la golf diesel base non farà nemmeno 22 mila euro... se ci si confonde su queste informazioni basilari, ihmo, poi e' facile rischiare di fraintendere perche' tutti continuano a comprare golf invece che mazda 3... saluti
Ritratto di ziobell0
24 gennaio 2017 - 16:03
ahhh, ora mi è tutto più chiaro.....
Ritratto di Toyota il Meglio
24 gennaio 2017 - 16:49
Bellissima roccia giapponese. L'unica cosa triste è che in italia venderà meno di fiat tipo e dell'alfa topo. un vero peccato.
Ritratto di lucios
25 gennaio 2017 - 09:16
4
La più bella compatta in vendita oggi. Peccato che costicchi un po' e non facciano una versione entry level. Segno che mazda si accinge ad entrare nel settore premium. Per ora con questa sta sui livelli della Golf. FORZA MAZDA.
Ritratto di ELAN
25 gennaio 2017 - 12:30
1
Compatta mica tanto! Però ci si abitua. ;- )
Ritratto di lucios
25 gennaio 2017 - 15:32
4
Hai ragione, sul fatto che ormai il segmento C abbia raggiunto i 450 cm. Ma meno di 230 cm trovi poco o niente in questo segmento. La Mazda3 però, con le sue ottime linee, non di mostra queste dimensioni.
Ritratto di ELAN
25 gennaio 2017 - 12:18
1
Ce l'ho, 2.2d 150cv, e per me il "motore giusto" è senza dubbio il 2.2 ...nonchè lo sconosciuto 2.0 benzina. Anzi, il best seller mondiale è col 2.5 benzina da 185cv ...e mi sarebbe piaciuta col mio 2.2 e l'upgrade di centralina a 175cv, come ritroviamo su 6 e CX-5. La guida non è assolutamente sportiva come scrivono, secondo me, dato che l'assetto è morbido e non poco (pure coi 18) ed il cambio ha innesti morbidi (talvolta contrastati) e lontano dai cambi sportivi. Intendiamoci: il telaio e le sospensioni sono ottimi, lo sterzo è consistente, il motore spinge bene ed il cambio, per essere una non sportiva, è ottimo.... ma è proprio per questo che si sente ancor più la mancanza di una versione che tranquillamente potrebbe insidiare le cosiddette premium da 180-190cv con assetti ad hoc. Peccato veramente.. anche se in parte si può rimediare "ufficiosamente".
Ritratto di ELAN
25 gennaio 2017 - 12:31
1
Qualcuno sa se esiste un supporto targa alternativo? Per me è diventato un tarlo: vorrei spostarla più in basso :- ((
Ritratto di slvrkt
25 gennaio 2017 - 21:05
2
vivo in USA e difatti qui la montano sempre sulla presa d'aria sotto, non sulla calandra; io stesso ho una CX-3 e la targa li' in basso. E' assolutamente inguardabile la targa nella calandra.
Ritratto di ELAN
26 gennaio 2017 - 09:42
1
E' il solo (IMHO) difetto estetico dell'auto... però in Italy non si trovano kit.
Pagine