PROVATE PER VOI

Mazda CX-30: poca sete e buona vivacità

Prova pubblicata su alVolante di
dicembre 2020
Pubblicato 11 gennaio 2021
  • Prezzo (al momento del test)

    € 32.250
  • Consumo medio rilevato

    18,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    116 grammi/km
  • Euro

    6d-temp
Mazda CX-30
Mazda CX-30 1.8 Skyactiv-D 116 CV Exclusive

L'AUTO IN SINTESI

La Mazda CX-30 è una crossover di medie dimensioni dall’aspetto personale e con un abitacolo accogliente, oltre che ben rifinito. Meno convincente il bagagliaio, che non brilla per capienza in rapporto alle rivali. La variante a trazione anteriore con il 1.8 diesel consuma poco e, pur con soli 116 CV, ha lo sprint che serve per muoversi con disinvoltura. Ben manovrabile il cambio a sei rapporti.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
5
Average: 5 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Aiuti alla guida
5
Average: 5 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Si muove fluida

Lunga 440 cm, la crossover Mazda CX-30 ha forme slanciate. Il frontale ha eleganza e l’originalità della cornice lucida che unisce la grande mascherina ai fari, mentre la parte posteriore aggiunge un tocco di sportività con il lunotto assai inclinato (non il massimo per la visibilità) e gli inserti che simulano due tubi di scarico. Di lato, invece, si fanno notare gli spessi profili in plastica nera a protezione della zona inferiore della carrozzeria (archi dei passaruota compresi). Il 1.8 da 116 CV è il solo motore a gasolio (in alternativa ci sono i 2.0 ibridi “leggeri” a benzina da 122, 150 o 179 CV): consuma poco e garantisce una certa vivacità di marcia, che ben si sposa con le buone doti di maneggevolezza e di tenuta di strada. Da segnalare anche l’ottima la manovrabilità del cambio a sei marce; optional, comunque, c’è un automatico con lo stesso numero di rapporti.

L’abitacolo della Mazda CX-30 è grande e, pur con qualche economia nelle plastiche della zona inferiore, ben fatto. Eleganti i rivestimenti con due tonalità di marrone e l’andamento sinuoso della plancia, morbida al tatto nella parte superiore. I portaoggetti non mancano (grande quello vicino al cambio), ma nessuno è refrigerato. Dei quattro allestimenti, l’Exclusive è il più costoso e ricco. Fra i tanti accessori di serie, il valido impianto audio con 12 altoparlanti, la telecamera a 360°, le ruote di 18” e la dotazione di sistemi di sicurezza del pacchetto i-Activesense. Ne fanno parte il cruise control adattativo, la frenata automatica d’emergenza (può rilevare anche i pedoni) e il mantenimento in corsia. Dispositivi che, per il loro funzionamento, si basano, tra l’altro, sulle immagini riprese dalla telecamera montata nella parte alta del parabrezza. Il pacchetto include anche l’allarme contro il colpo di sonno e il monitoraggio dell’angolo cieco dei retrovisori (controlla pure il traffico in arrivo quando si fa retromarcia e, nel caso, attiva i freni). Fra gli optional, la trazione integrale.

Nei crash test effettuati dall’ente europeo Euro NCAP nel 2019, la Mazda CX-30 ha ottenuto il massimo punteggio di cinque stelle, evidenziando una particolare efficacia nella protezione dei passeggeri sia anteriori sia posteriori negli impatti laterali.

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)
Abitacolo spazioso e multimediale passabile 

Plancia e comandi
La strumentazione della Mazda CX-30 ha un aspetto tradizionale, è chiara ma non dà molte informazioni. La parte centrale del cruscotto è digitale e può mostrare le funzioni del cruise control adattativo o il classico tachimetro rotondo. Quest’ultimo segnala in rosso il limite di velocità letto dalla telecamera frontale (e l’informazione è ripetuta nell’utile head-up display). Non dei più raffinati l’impianto multimediale, che prevede uno schermo di 8” sopra la plancia. Dotato di Apple CarPlay e Android Auto, si comanda (per alcune funzioni in maniera un po’ macchinosa) tramite il pomello fra i sedili; assenti le funzioni online e le informazioni nel cruscotto: ci sono solo le indicazioni del navigatore nell’head-up display. Nulla da ridire sugli altri comandi, che sono disposti in modo ordinato. Pratici quelli del climatizzatore, che però ha i diffusori dell’aria privi della rotella per regolarne la portata: inoltre, le due bocchette ricavate intorno al cruscotto indirizzano il flusso verso le mani che stringono il volante (può essere fastidioso).

Abitabilità
Per quattro adulti, anche di corporatura robusta, la Mazda CX-30 garantisce tutto lo spazio che serve. La posizione di guida è alta, ma senza eccessi, col confortevole sedile imbottito a dovere; il ricercato rivestimento in pelle bicolore e le regolazioni elettriche sono di serie. Il divano ha la seduta quasi piatta; non è molto largo, ma risulta abbastanza comodo anche per tre. Tuttavia, il tunnel alto 15 cm nel pavimento riduce l’agio per chi siede al centro. Due le bocchette del climatizzatore nel mobiletto fra i sedili, altrettanti i portabibita nel bracciolo a scomparsa.

Bagagliaio
Con 422 litri, che crescono a 1598 ripiegando il divano, non si può certo dire che la capienza della Mazda CX-30 sia scarsa, ma da una crossover lunga 440 cm è lecito aspettarsi qualcosa di più. Al bagagliaio, regolare e ben sfruttabile, si accede facilmente dall’estesa apertura del portellone; fra la soglia e il fondo, però, c’è un gradino di 13 cm. Per fermare il carico ci sono due cinghie nel fondo e quattro ganci nelle pareti. Sotto la cappelliera possano trovare posto due grandi valigie rigide sovrapposte e c’è ancora spazio per un paio di borse.

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
Una guida gradevole

In città
La risposta fluida e abbastanza pronta del 1.8 aiuta, e il cambio manuale, morbido e preciso negli innesti, si manovra con piacere. Le sconnessioni dell’asfalto, però, non sempre sono filtrate a dovere dalle sospensioni, e i retrovisori esterni arretrati possono togliere visuale in curva. Basso il consumo: abbiamo misurato 18,5 km/l.

Fuori città
Il rollio contenuto infonde sicurezza, la tenuta di strada è buona e lo sterzo è leggero ma preciso. Bene pure i freni potenti e l’agilità, favorita dal sistema Gvc-Plus: agisce automaticamente sull’erogazione del motore e sui quattro dischi, migliorando la stabilità nei cambi di traiettoria ed evitando scossoni e perdite di aderenza. Il 1.8 è vivace, ma in accelerazione alza un po’ la “voce”. Sempre contenuto il consumo, pari a 22,2 km/l.

In autostrada
Sistemi come il regolatore adattativo della velocità di crociera e l’head-up display (che mostra sul parabrezza l’andatura a cui si procede) sono d’aiuto. A 130 km/h, il 1.8 lavora a 2500 giri in sesta marcia e non si fa sentire: l’auto è insonorizzata con una certa cura. Brillante la ripresa dopo i rallentamenti. Il consumo? Ragionevole: 14,9 km/l.

PERCHÈ SÌ

CAMBIO
Ottima la manovrabilità: la leva ha una corsa breve e ben guidata.

FRENI
Oltre reggere bene anche l’uso più gravoso, non richiedono troppi metri per arrestare l’auto.

MOTORE
È riuscito: secondo i rilevamenti del nostro centro prove, garantisce consumi più bassi e prestazioni migliori rispetto a quelli di molte rivali.

SICUREZZA
Tanti gli aiuti alla guida di serie, fra cui il monitoraggio dell’angolo cieco dei retrovisori.

PERCHÈ NO

BAGAGLIAIO
Non che sia piccolo in assoluto, ma la sua capienza è inferiore a quella di altre crossover di dimensioni simili.

BOCCHETTE DEL "CLIMA"
Non prevedono la regolazione della portata dell’aria, e quelle intorno al cruscotto soffiano sulle mani del guidatore.

RUMORE
In accelerazione, il motore si fa sentire.

SISTEMA MULTIMEDIALE
Va bene il pomello, ma in molte situazioni sarebbe più pratico uno schermo tattile.

SCHEDA TECNICA

Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1759
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 85 (116)/4000
Coppia max Nm/giri 270/1600-2600
Emissione di CO2 grammi/km 116
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 440/180/154
Passo cm 267
Peso in ordine di marcia kg 1344
Capacità bagagliaio litri 422/1398
Pneumatici (di serie) 2015/55 R18

 

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 4500 giri   192,1 km/h 183 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,9   10,3 secondi
0-400 metri 17,6 126,0 km/h non dichiarata
0-1000 metri 32,4 160,5 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 36,1 155,4 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 34,1 149,1 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 10,2   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 13,4   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   18,5 km/litro 19,6 km/litro
Fuori città   22,2 km/litro 24,4 km/litro
In autostrada   14,9 km/litro non dichiarato
Medio   18,2 km/litro 19,6 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,6 metri non dichiarata
da 130 km/h   60,7 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,2 metri 11,4 metri

 

Mazda CX-30
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
98
67
32
26
33
VOTO MEDIO
3,7
3.66797
256


Aggiungi un commento
Ritratto di Fix It Again Tony
11 gennaio 2021 - 19:36
Ha senso pubblicare questa prova ora che la versione 2021 non ha più il motore diesel? Tra l'altro peccato non ci sia più, questa guerra al gasolio fa vittime eccellenti.
Ritratto di ziobell0
12 gennaio 2021 - 00:01
Esteticamente non si discute. Unica pecca (per me) i fascioni di plastica sopra le ruote sono eccessivi e gli interni un po' tristi.
Ritratto di Challenger RT
12 gennaio 2021 - 00:52
Quale follia avrebbe dovuto spingere l'italiota di turno a buttare 2.000 euro in più per acquistare questa versione diesel quando la stessa versione benzina 2.0 è anche ibrida (leggera), meno inquinante ed ha 4 cv in più costando appunto 2.000 euro di meno? Fortunatamente Mazda ha tolto questo inutile diesel dal listino capendo finalmente, dopo aver sbagliato anch'essa per anni omologandosi in parte alla follia dieselista imperante in Europa, che il popolo va educato non assecondato. Riabilitazione doverosa per la creatrice di miti come la RX-7.
Ritratto di Cancello92
12 gennaio 2021 - 08:33
Basterebbe ridurre i costi del carburante e vedi come la gente diventa educata, purtroppo chiedere tasse normale è più difficile che ergersi a paladini dell'ambiente. Detto ciò l'ideale sarebbe avere una versione a gas in attesa di avere le infrastrutture per l'elettrico
Ritratto di PaulMacNelly
12 gennaio 2021 - 01:09
Assolutamente sorpreso da questa CX-30. Comodissimo il pomello al posto del touch screen che trovo assolutamente inopportuno alla guida. Bellissime le finiture.Rosso spettacolare. Se devo proprio trovare il pelo nell’uovo, avrei messo il riciclo aria automatico e il reset automatico dei tergicristalli Per il resto grande macchina
Ritratto di Neofita
12 gennaio 2021 - 09:31
"Comodissimo il pomello al posto del touch screen che trovo assolutamente inopportuno alla guida" Condivido appieno la tua analisi
Ritratto di Neofita
12 gennaio 2021 - 09:29
La guido dalla scorsa estate, in versione MHybrid 122 cv, e non posso che parlarne bene. Comoda, fluida, silenziosissima e poco assetata. Finiture da premium nell'allestimento Exclusive (quello in prova) e design molto ben riuscito, almeno un po' diverso dallo standard e più personale nelle soluzioni adottate
Ritratto di Roveredo1953
12 gennaio 2021 - 09:34
1
Fatto 14.000 km con la CX-30 con motore Skyactive X da 180cv AWD automatica. Provenivo da Infiniti 2,2 D a gasolio e prima da Audi Q5 a gasolio. Bè, rispetto alla Q5, la Madzda consuma meno e siamo pari alla Infiniti. Con il mio motore a ciclo Otto, faccio una media di 6,5 L/100. Silenziosità maggiore da entrambe, finiture quasi a livello Audi. Garanzia estesa compresa nel prezzo.
Ritratto di Leon70
12 gennaio 2021 - 11:12
1
Ne ho già parlato in altra sede, ma anche io ho provato lo SkAx su una Cx30 di in amico e, seppur provengo da un diesel con 170 cv che non è un Suv , questo motore a benzina mi ha stupito per regolarità, spinta, silenzio totale e sopratutto consumi considerando che e' un 2000 . Detto ciò, il resto dell'auto non credo si discosti molto dalla versione gasolio. La guida e' particolare, comoda divertente e anche semplicissima. Si guida che e un piacere, sia sul dritto che nei tornanti della valle'. E avendo anche provato audi e BMW, la Mazda a finiture e' davvero a ruota di questi marchi celebri. Però costa una montagna di pepite in meno!! E ti dirò di più.. In certi particolari interni forse , è pure davanti. Mi piace un bel po ,anche per tutti i suoi contenuti tecnologici.. Indubbiamente un auto notevole. León.
Ritratto di ELAN
12 gennaio 2021 - 16:13
1
Io venendo dal 2.2 Sky-D sulla 3 e non facendo quasi mai urbano non sono per nulla attratto da questo costoso Sky-X. Avrebbe dovuto avere prestazioni ben più brillanti del 2.2 e pari consumi.
Pagine
Annunci

Mazda Cx 30 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Mazda Cx 30 usate 201924.90025.9502 annunci
Mazda Cx 30 usate 202023.90026.3005 annunci
Mazda Cx 30 usate 202123.90026.8703 annunci

Mazda Cx 30 km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Mazda Cx 30 km 0 202025.50025.8502 annunci
Mazda Cx 30 km 0 202126.70027.7907 annunci