PROVATE PER VOI

Mazda MX-5: molto piacere al giusto prezzo

Prova pubblicata su alVolante di
giugno 2016

Listino prezzi Mazda MX-5 non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 27.700
  • Consumo medio rilevato

    14,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    139 grammi/km
  • Euro

    6
Mazda MX-5
Mazda MX-5 1.5 Exceed
L'AUTO IN SINTESI

La Mazda MX-5 è una due posti con tetto in tela tutta da guidare. Lo schema delle sospensioni è raffinato: a quadrilateri davanti e a cinque bracci al posteriore. Complice il volano leggero, che oppone poca inerzia, il quattro cilindri “prende” velocemente i giri; il meglio lo dà, però, fra i 5000 e i 7500 (e mettere mano al suo cambio manuale è un piacere). Per la prima volta in una MX-5, poi, il motore ha pure una bella “voce” (anche con lo scarico di serie). Finché si guida in maniera dolce, i limiti sono alti. Se, invece, si è più irruenti, la coda “scappa via” presto e l’Esp non interviene subito: piacerà agli smaliziati della guida… A dispetto del prezzo, la dotazione è ricca (fari a led e radio Dab di serie): a deludere sono l’insonorizzazione e la mancanza di regolazione in profondità del volante, oltre che di vani capienti nell’abitacolo: pure trovare posto per il cellulare è un problema.

Posizione di guida
2
Average: 2 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
2
Average: 2 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
5
Average: 5 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
CAPOTE E CAMBIO PROMOSSI CON LODE

È la quarta generazione della Mazda MX-5 con 392 cm da un paraurti all’altro, è persino più corta del primo modello (del 1989) e ha linee moderne e personali. Elastico e tutt’altro che pigro, il 1.5 spinge bene già ai bassi regimi, ma preferisce “girare alto” richiedendo al guidatore di scalare spesso. Il cambio a sei marce è uno dei manuali migliori: difficile trovarne di altrettanto precisi negli innesti e dalla corsa così breve. I pedali sono perfettamente posizionati: il “punta-tacco” (frenare forte mentre si fa la “doppietta”, per evitare il bloccaggio delle ruote dietro) è un gioco. Vivaci le prestazioni: nei nostri rilevamenti, questa 1.5 è andata come la 2.0 da 160 CV della precedente generazione (la prova è su alVolante 5/2007). E la bella “voce”del motore aggiunge piacere. La vettura si apprezza fra le curve: merito delle raffinate sospensioni e della trazione posteriore. Ma a capote chiusa, l’insonorizzazione è scarsa. L’auto è leggera e gli spazi d’arresto non preoccupano: tuttavia, ci sono tranquille vetture da famiglia che si fermano prima... Ben modulabile, in compenso, il pedale. Aprire la capote è semplice e rapido: restando seduti, sbloccato un fermo la si “lancia” all’indietro. Per chiuderla, è facile afferrarla ed estenderla con un solo movimento del braccio. Tutte le versioni hanno i fari bi-led e il navigatore con schermo di 7’’; anche l’Evolve, che fa risparmiare molto ma ha il “clima” solo manuale ed è priva di luci e tergicristallo automatici, sensori di distanza e avviso di uscita involontaria di corsia. In alternativa c’è anche la 2.0 (circa 1.000 euro in più), che ha 160 CV e ha un altro “carattere“: allunga meno ma spinge meglio ai medi regimi. Ha pure ammortizzatori più raffinati, cerchi di 17’’ e il differenziale autobloccante meccanico.

VITA A BORDO
3
Average: 3 (1 vote)
SPAZIO PER LE PERSONE, NON PER I PICCOLI OGGETTI

Plancia e comandi
Gradevole la parte alta dei pannelli delle porte, verniciati nella stessa tinta della carrozzeria. La plancia della Mazda MX-5 è bassa e orizzontale, con tre bocchette d’aria rotonde e una, rettangolare, ben “mimetizzata” sotto lo schermo centrale. Le plastiche sono lavorate con cura ma tutte rigide, anche dove l’occhio direbbe il contrario. La praticità non è granché: manca il cassetto portaoggetti e gli altri vani sono piccoli e scomodi (le porte, poi, ne sono del tutto prive). Sotto il poggiagomiti centrale c’è un vano: è a portata di mano, ma così stretto da poter contenere al massimo il telecomando di un cancello, non un cellulare o il portafogli. Una sportiva doc, inoltre, meriterebbe anche la regolazione in profondità del volante: sulla MX-5 c’è solo quella in altezza.

Abitabilità
Anche i più alti hanno spazio, ma il passeggero deve fare i conti con il rigonfiamento del catalizzatore (che scalda) davanti al sedile, vicino al tunnel. I sedili sono avvolgenti, ma confortevoli; pratica l’asola sul sedile che “guida” la cintura di sicurezza. Con una rotella alla base della seduta si può variare l’altezza della sua parte anteriore.

Bagagliaio
Il “coperchio” è largo, ma l’apertura è piccola e poco regolare. Dalla soglia al fondo (“tormentato”) del baule ci sono ben 40 cm. Solo ricorrendo a trolley compatti è possibile stivarne un paio, affiancati in verticale; meglio usare borse morbide. Rispetto a quello del modello precedente, il baule offre 20 litri in meno, e il kit  gonfia e ripara gomme “ruba” altro spazio. Dietro i sedili ci sono tre vani aggiuntivi: non sono piccoli, ma raggiungerli è tutt’altro che facile. Inoltre, l’unico dotato di chiave è quello centrale.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
DIVERTE MOLTO E BEVE POCO

In città
Le sospensioni e le gomme dal fianco poco ribassato della Mazda MX-5 non “spezzano la schiena”, sterzo e frizione sono leggeri. In manovra occorre “fare l’occhio” al cofano, lungo e basso, e affidarsi ai sensori di distanza posteriori (di serie). Nel traffico l’auto si muove fluida, sfruttando la discreta spinta ai bassi giri. Niente male i 12,7 km /l rilevati dai nostri strumenti. 

Fuori città
In curva, la carrozzeria s’inclina un po’ di lato: è una scelta voluta dai tecnici per permettere di “sentire” meglio l’avvicinarsi dei limiti di tenuta. Lo sterzo è leggero e diretto: per curvare basta sfiorare il volante (che, però, per essere quello di un’auto sportiva, non è molto omogeneo nella risposta). Ogni accelerazione è sottolineata dal “ringhio” dell’aspirazione, amplificato dal sistema ISE: un condotto cavo, chiuso da un diaframma, che collega il collettore che porta l’aria all’aspirazione con la zona sotto il parabrezza. L’aria in movimento dentro il cassoncino di aspirazione trasmette le sue vibrazioni al diaframma, che a sua volta le trasforma in suono; è di serie per tutte le MX-5, Evolve esclusa. I 17,9 km/l rilevati dimostrano l’efficienza del motore.

In autostrada
A 130 km/h, in sesta marcia, il 1.5 è sui 3400 giri e la sete di carburante non è preoccupante (13,9 km/l). L’aria sulla carrozzeria e il rumore delle gomme sono, però, evidenti già prima del limite di velocità. In rettilineo, poi, basta un minimo movimento del volante per modificare la traiettoria: e il relax ne risente.

PERCHÉ SÌ

CAMBIO
Tra i migliori: ha innesti precisi e “risponde” anche solo piegando il polso.

GUIDA
In curva appaga chi viaggia tranquillo come i fan della “sbandata controllata”.

MOVIMENTO DELLA CAPOTE
È così semplice e rapido da non far desiderare un dispositivo elettrico. 

MOTORE
Il 1.5 non è un “ripiego”: spinge bene ai bassi, ha un bel rumore metallico e un allungo che nessun turbo (poche supercar escluse) può offrire.

PERCHÉ NO

BAULE
Persino più piccolo di quello della precedente MX-5: due trolley, ed è pieno.

INSONORIZZAZIONE
La capote isola poco: in velocità, fruscii e rumore delle gomme arrivano distinti.

PRATICITÀ
Pochi, e piccoli, i vani nell’abitacolo: manca persino il cassetto di fronte al passeggero.

REGOLAZIONI VOLANTE
La mancanza della registrazione anche in profondità si fa sentire, specie se si è di statura più alta o più bassa della media.

SCHEDA TECNICA
Carburante benzina
Cilindrata cm3 1496
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 96 (131)/7000
Coppia max Nm/giri 150/4800
Emissione di CO2 grammi/km 139
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 392/174/123
Passo cm 231
Posti 2
Peso in ordine di marcia kg 975
Capacità bagagliaio litri 130
Pneumatici (di serie) 195/50 R16
Serbatoio (litri) 45

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 7000 giri   205,2 km/h 204 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 7,9   8,3 secondi
0-400 metri 15,7 141,1 km/h non dichiarata
0-1000 metri 29,1 175,8 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 34,5 159,6 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 34,4 142,6 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 7,8   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 16,0   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   12,7 km/litro 12,7 km/litro
Fuori città   17,9 km/litro 20,4 km/litro
In autostrada   13,9 km/litro non dichiarato
Medio   14,9 km/litro 16,7 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,5 metri non dichiarata
da 130 km/h   61,9 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   136 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   9,9 metri 9,9

 

Mazda MX-5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
217
61
27
15
18
VOTO MEDIO
4,3
4.31361
338
Aggiungi un commento
Ritratto di Vespa Primavera
25 ottobre 2016 - 20:46
Apri la capotte per gli oggetti ingombranti ;) Perché non fai la prova? Ce l'hai da 6 anni!
Ritratto di ForzaPisa
26 ottobre 2016 - 10:08
Ahahaha... ci provo: però credo che i vigili abbiano qualcosa da ridire se giro con una scala in piedi nell'auto :D
Ritratto di Vespa Primavera
26 ottobre 2016 - 12:01
Scherzi a parte molte mx-5 na e nb hanno un portapacchi di metallo sul baule, la nuova 124 pure lo può avere.
Ritratto di ForzaPisa
26 ottobre 2016 - 12:05
Ce l'avevo, ma non l'ho mai usato... fra baule e spazio dietro i sedili (dove si ripiega la capote) c'entra un bel po' di roba (purché non con forme strane)
Ritratto di terrem
26 ottobre 2016 - 17:54
Io ho un NA prima serie e l'ho fatto, giuro! Messo scala da imbianchino sul portapacchi e con l'auto che è rossa l'effetto era da spider dei pompieri. Bellissimo!
Ritratto di Fxx88
26 ottobre 2016 - 12:16
4
Come Tony Stark col plastico gigante sulla R8 cabrio!
Ritratto di TommyTheWho
26 ottobre 2016 - 02:17
7
Dipende dalle tue esigenze: io ho posseduto per sei anni una Fiat Barchetta e, per le esigenze che avevo, andava più che bene. Del resto eravamo solo io e la mia fidanzata di allora. Il bagagliaio bastava per andare a fare la spesa, qualche giro fuori porta e le ferie per due. Chiaro, i carichi erano quelli che erano e se si andava via in compagnia o si prendevano due auto o si faceva un'auto unica (di un altro ovviamente). In generale mi sono trovato benissimo ed anche adesso, che pur posseggo una decisamente più pratica, grande e versatile Alfa 159 SW, non schiferei la soluzione. Ma è pur vero che adesso qualche esigenza in più ce l'ho, come anche i km annuali da macinare (ed il motore diesel mi risulta quindi più pratico). Se sei da solo, massimo in due e ti spazzoli un 15.000 km/anno al massimo va più che bene e la mx-5 è sinonimo di qualità in ogni versione uscita.
Ritratto di Fxx88
25 ottobre 2016 - 17:39
4
130cv per poco meno di mille kg, aspirato, deve essere ben divertente da guidare. Non sono un'amante delle cabrio però questa è proprio carina sia come linea che come motore. Il tutto ad un prezzo non spropositato.
Ritratto di Vespa Primavera
25 ottobre 2016 - 20:47
Si si certo le famose auto da 90cv che superano i 200km/h...
Ritratto di Vespa Primavera
26 ottobre 2016 - 12:06
Io le ho guidate entrambe ed è la mx-5 ad essere la più rettiva, e i rilevamenti cronometrici non sono un'opinione ;)
Pagine