PROVATE PER VOI

Mini Mini: pepata sì, ma non così sportiva

Prova pubblicata su alVolante di
novembre 2018
Listino prezzi Mini Mini non disponibile
Pubblicato 02 maggio 2019
  • Prezzo (al momento del test)

    € 32.300
  • Consumo medio rilevato

    14,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    129 grammi/km
  • Euro

    6
Mini Mini
Mini Mini Cooper S Hype Steptronic

L'AUTO IN SINTESI

Aggiornata a metà 2018 in alcuni particolari estetici (come i fanali) e con una nuova trasmissione robotizzata a doppia frizione e sette marce (in alternativa a quella manuale), la Mini Cooper S è la più veloce tra le Mini. Il suo 2.0 turbo da 192 CV è corposo fin dai bassi giri, il nuovo cambio molto valido e lo sterzo è diretto (ma un po’ pesante). A caratterizzarne il look, la presa d’aria centrale nel cofano, l’elaborato paraurti anteriore con due prese d’aria rettangolari che servono per raffreddare i freni anteriori, e i due terminali di scarico centrali. Dentro è ben rifinita e molto personale nello stile, ma sul divano e nel bagagliaio lo spazio non è molto.

Posizione di guida
5
Average: 5 (1 vote)
Cruscotto
3
Average: 3 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
5
Average: 5 (1 vote)
Cambio
5
Average: 5 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Aiuti alla guida
2
Average: 2 (1 vote)
Qualità/prezzo
2
Average: 2 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

SCATTANTE, SENZA BERE TROPPO

Aggressiva nell’aspetto, ma senza esasperazioni, la Mini Cooper S è mossa dal 2.0 turbo a iniezione diretta di benzina da 192 CV, che risponde ai comandi con vigore garantendo un notevole sprint; solo i più sportivi potrebbero desiderare un maggiore allungo agli alti regimi. Azzeccato è l’abbinamento col nuovo (e ottimo) cambio a doppia frizione a sette marce, comandabile anche tramite le palette al volante: è molto rapido in Sport e diventa più dolce nella modalità di guida Mid.

All’indubbia validità del comparto motore-trasmissione, fa riscontro una guidabilità non eccezionale: lo sterzo della Mini Cooper S è diretto ma pesante da azionare (al punto da limitare un po’ l’agilità nella guida più decisa), e da una sportiva ci saremmo aspettati una maggiore aderenza (la guida resta prevedibile) e spazi d’arresto migliori. Con le ruote di 18” optional sulle buche si saltella un po’, ma a un livello decisamente accettabile.

La Mini Cooper S Hype ha i fari full led e i sensori di distanza posteriori, ma non la frenata automatica d’emergenza (fa parte del Driving Assistant Pack) e neppure i sistemi che avvisano se si esce dalla corsia di marcia e rilevano un probabile colpo di sonno. Nelle prove dell’ente europeo EuroNCAP effettuate nel 2014, la Mini ha ottenuto quattro stelle. Da allora, però, le valutazioni sono diventate molto più severe: il giudizio non può essere comparato con quello di modelli più recenti.

VITA A BORDO

3
Average: 3 (1 vote)
NAVIGARE È COSTOSO

Plancia e comandi
La qualità delle finiture e dei materiali della Mini Cooper S è elevata: morbide e ben lavorate le plastiche della plancia, realizzati come si deve i comandi a manopola e quelli a bilanciere. Gli stilemi sono quelli classici delle Mini, con il grande strumento tondo a centro plancia, circondato dall’anello che cambia colore secondo la modalità di guida (impostata tramite un comando nella consolle e non più ruotando la ghiera alla base della leva del cambio). La Hype ha il “clima” bizona e il bracciolo centrale anteriore con piccolo portaoggetti. Il navigatore, invece, si paga a parte: meno di mille euro con lo schermo tattile di 6,5”, quasi 3.000 per quello di 8,8”, che comprende la ricarica senza cavo per gli smartphone compatibili. È optional anche la radio Dab.

Abitabilità
Davanti c’è sufficiente agio, mentre dietro due adulti stanno stretti (la Mini Cooper S è omologata per quattro, a differenza di alcune rivali): poco lo spazio per le gambe e la testa. Le poltrone hanno una forma avvolgente e la seduta allungabile. Il divano è stretto, ma è imbottito adeguatamente e dotato di attacchi Isofix.

Bagagliaio
Ha una forma regolare ed è rifinito con cura, ma è poco capiente (la capacità minima è di 211 litri, abbattendo il divano arriva a 791).

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
BENE IL 2.0 E IL CAMBIO

In città
La Mini Cooper S sguscia via senza difficoltà, col motore pronto nella risposta e il cambio che è veloce nel rispondere e passare da un rapporto all’altro. Ma le sospensioni, complici le gomme antiforatura run flat (che hanno la spalla rigida, per sostenere comunque il peso dell’auto se si sgonfiano) trasmettono tutte le irregolarità dell’asfalto. Buona la visibilità, anche nelle manovre in retromarcia. Il consumo si attesta su 11,9 km con un litro.

Fuori città
Il quattro cilindri turbo della Mini Cooper S ha grinta (soprattutto ai medi regimi) ed è ben abbinato al rapido cambio a doppia frizione. Lo sterzo è diretto, da sportiva, ma piuttosto duro, il che non aiuta a gestire con precisione le traiettorie. In curva, l’auto risulta sensibile all’acceleratore e nelle “inchiodate” il retrotreno può serpeggiare (ma l’Esp rimedia sempre). In media, lugo il nostro percorso di prova, l’auto ha percorso 17,5  km con un litro di benzina: niente male.

In autostrada
La contenuta rumorosità del 2.0 (a 130 km/h è a 2150 giri in settima) non invade l’abitacolo; tuttavia, le sospensioni rigide della Mini Cooper S fanno sentire i rattoppi dell’asfalto e oltre i 110 km/h cominciano a dare fastidio i fruscii aerodinamici. Utile il cruise control adattativo (attivo tra i 30 e i 140 km/h) che adegua la velocità, mantenendo le distanze dall’auto davanti. Il consumo rilevato è di 13,9  km/l.

PERCHÈ SÌ

Cambio automatico
Il robotizzato a doppia frizione è rapido in modalità Sport e dolce nella guida tranquilla. 

Consumo
La richiesta di benzina è contenuta, specie per un’auto di questa potenza: le percorrenze sono quasi a livello di una citycar.

Finiture
La buona qualità dei rivestimenti e l’attenzione per i dettagli sono da vettura di categoria superiore.

Motore
Il 2.0 turbo ha un bel tiro, un’erogazione lineare della potenza e un rombo grintoso.

PERCHÈ NO

Abitabilità posteriore
Lo spazio per le gambe e per la testa di due adulti è scarso (la vettura è omologata solo per quattro).

Baule
È ben studiato, ma piccolo: inadatto per un fine settimana in quattro.

Comfort
Con le sospensioni rigide, i cerchi di 18” e le gomme run flat con la spalla dura, le buche non vengono filtrate al meglio. Penalizzanti anche i fruscii aerodinamici, evidenti oltre i 110 km/h.

Frenata
La resistenza alla fatica non è male, ma gli spazi d’arresto sono piuttosto lunghi per una sportiva. E nelle inchiodate il retrotreno si alleggerisce (ma Abs ed Esp gestiscono bene la situazione).

SCHEDA TECNICA

Carburante benzina
Cilindrata cm3 1998
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 141 (192)/4700-6000
Coppia max Nm/giri 280 (300*)/1250
Emissione di CO2 grammi/km 129**
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 7 (robotizz. doppia friz.) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 385/173/141
Passo cm 250
Peso in ordine di marcia kg 1220
Capacità bagagliaio litri 211/731
Pneumatici (di serie) 195/55 R16


Dati dichiarati dalla casa. Auto in prova equipaggiata con gomme Pirelli Cinturato P7 205/40 R 18 (optional). *Con overboost; **con i cerchi di 18” dell’auto del test.

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 6000 giri   236,1 km/h 235 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 6,7   6,7 secondi
0-400 metri 14,8 155,6 km/h non dichiarata
0-1000 metri 26,7 198,3 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE S Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 25,0 199,0 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 24,0 200,0 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,0   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 4,3   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,9 km/litro 14,9 km/litro
Fuori città   17,5 km/litro 19,6 km/litro
In autostrada   13,9 km/litro non dichiarato
Medio   14,7 km/litro 17,5 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   37,0 metri non dichiarata
da 130 km/h   63,5 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   132 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,8 metri 10,8
Mini Mini
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
175
112
65
51
86
VOTO MEDIO
3,5
3.488755
489


Aggiungi un commento
Ritratto di Alfiere
2 maggio 2019 - 18:53
1
Ben altro segmento e prezzo, la 500 un impostazione decisamente city car. Questa è una serie 1 corta.
Ritratto di ForzaItalia
3 maggio 2019 - 08:54
Quei pochi cm non fanno un segmento, sopratutto in virtù della vivibilità interna, simili di prezzo competizione e cooper S anche... vabè ovviamente la mini annienta il cinquino sotto tutti gli aspetti.... però far combattere 2018 vs 2006 non è una gara equilibrata...
Ritratto di Toooooop
4 maggio 2019 - 19:13
poche storie, la mini è segmento B e la 500 è segmento A
Ritratto di Rikolas
3 maggio 2019 - 10:19
500 e Mini fanno parte di una categoria particolare, hanno clientele che non si accontentano di una "sportivetta" qualsiasi. "Spanna sopra" in cosa? Sono diverse di concezione, chi critica la cinquina no ha ancora capito la sua essenza, è una piccoletta nata per divertirsi, non per fare i record al ring, Abarth è una casa che offre da sempre piccole vetture modificate, la 595 degli anni 60 non era certo una Ferrari ma a permesso a tutti di divertisi con poco, propri come oggi. Non capisco questa ossessiome infantile della ricerca esasperata delle prestazioni, ma chi se ne importa, un auto deve anzitutto essere piacevole da guidare, inutile avere 1000cv e condurre un auto elettrica, questo è l'equivoco.
Ritratto di ForzaItalia
3 maggio 2019 - 11:05
Stai tranqui rikio, ho precisato che 2006 vs 2018 non è una gara equilibrata... argina la bile
Ritratto di money82
3 maggio 2019 - 19:10
1
ragazzi una 595 da 180 cv la si prende a 22/23.000 euro ben accessoriata...questa 32.300 euro non ha nemmeno la radio quindi costa oltre il 30% in più, ci mancherebbe che non sia più curata e più veloce...sono paragonabili per il piglio sportivo ma non certo per le finiture e i prezzi...la 595 abarth di sicuro ha un sound più coinvolgente, con gli scarichi monza pure gli scoppiettii però ha una seduta alta e questo la penalizza un po.
Ritratto di ForzaItalia
4 maggio 2019 - 15:30
La competizione parte da 27 e con gli optional arriva a 32.000 cosa stai dicendo.......
Ritratto di money82
5 maggio 2019 - 12:11
1
I listini lasciano il tempo che trovano...il modello competizione è già ben accessoriato di serie, su autoscout ne trovi in pronta consegna da 23/24 mila euro...prova a guardare quanto vengono le cooper s 2.0 hype..7/8.000 euro di differenza ci sono sempre.
Ritratto di Alfiere
2 maggio 2019 - 18:54
1
Un buon motore a benzina che consuma poco, potrei valutarla come alternativa compatta alla Civic 1.5
Ritratto di The_Duke
2 maggio 2019 - 20:41
Che schifo. Ma sapete quanto costa?? Ma avete visto gli interni?
Pagine
Annunci

Mini Mini usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Mini Mini usate 201510.50013.96025 annunci
Mini Mini usate 201611.50016.19035 annunci
Mini Mini usate 201710.50020.49033 annunci
Mini Mini usate 20188.80023.660127 annunci
Mini Mini usate 201916.94924.84043 annunci
Mini Mini usate 202022.90030.17044 annunci
Mini Mini usate 202122.90031.71037 annunci

Mini Mini km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Mini Mini km 0 201823.89025.1504 annunci
Mini Mini km 0 201926.50026.5001 annuncio
Mini Mini km 0 202028.50032.7703 annunci
Mini Mini km 0 202131.90034.0506 annunci