PROVATE PER VOI

Opel Insignia Grand Sport: più per viaggiare che per caricare

Prova pubblicata su alVolante di
agosto 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 34.550
  • Consumo medio rilevato

    15,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    136 grammi/km
  • Euro

    6
Opel Insignia Grand Sport
Opel Insignia Grand Sport 2.0 CDTI Innovation
L'AUTO IN SINTESI

La Opel Insignia Grand Sport è una grande berlina col portellone, che spicca per guidabilità (è agile come vetture ben più piccole) e comfort; molti i sistemi di sicurezza, e quasi sempre di serie. Il 2 litri a gasolio garantisce una spinta adeguata, mentre il cambio ha una corsa lunga della leva e innesti non molto agevoli. Ben fatto l’abitacolo (che, però, non brilla per originalità) e semplici da usare i comandi; un po’ piccolo in rapporto al tipo di auto il baule, che sconta anche una soglia di carico alta da terra.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
2
Average: 2 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Piacevole da guidare, senza essere scomoda

In questa nuova edizione, la Opel Insignia accentua il suo stile sportivo: più lunga di 6 cm e più bassa di 4, guadagna slancio. Pure il passo (la distanza tra il centro delle ruote anteriori e di quelle posteriori) è cresciuto, consentendo di  dare più spazio all’abitacolo, ma il baule (che pure dispone di un pratico portellone) perde 40 litri di capienza. “Dimagrita” (fino a 175 kg, secondo le versioni), l’auto è agile e ha un rollio in curva contenuto, specie impostando sulla modalità Sport gli ammortizzatori elettronici FlexRide (optional). Lo sterzo è preciso e la frenata potente. Il 2.0 turbodiesel da 170 CV, corposo nella spinta fin dai 1500 giri e non troppo assetato (sebbene alcune rivali facciano meglio), è un po’ rumoroso in piena accelerazione. Il cambio manuale (l’automatico a sei marce si paga a parte) non è dei più precisi e la frizione (pesante) nel traffico può affaticare. Alla scarsa visibilità in manovra sopperiscono, in parte, i sensori di distanza e la retrocamera (di serie). Curata la sicurezza: tutte le versioni della Opel Insignia Grand Sport offrono senza sovrapprezzo la frenata automatica, l’allarme di uscita di corsia, la telecamera Opel Eye (rileva e mostra nel cruscotto i limiti di velocità) e l’assistenza a distanza OnStar, utile nelle emergenze. La ricca Innovation del test può avere il cruise control adattativo e i fari a matrice di led, il cui potente fascio di luce evita di abbagliare gli altri automobilisti. Curata, come è lecito aspettarsi, la sicurezza: nel 2017 si è meritata 5 stelle nei crash-test Euro NCAP, con un lodevole 93% punteggio nella protezione degli occupanti.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Bene i comandi, meno il baule

Plancia e comandi
La plancia della Opel Insignia Grand Sport si presenta ordinata ed elegante; gradevole la parte superiore in plastica morbida. Migliorata (rispetto alla precedente generazione) la disposizione dei comandi: sono intuitivi e non affollano la consolle. La strumentazione, analogica ai lati e digitale al centro, è chiara e decisamente ricca: ci sono anche l’indicatore della temperatura dell’olio del motore e il voltmetro per lo stato della batteria. Il sistema multimediale è intuitivo e si comanda dallo schermo di 8’’; Android Auto e Apple CarPlay sono di serie, mentre la radio digitale Dab è optional.

Abitabilità
In quattro si sta bene: dietro c’è agio per spalle, gambe (i 9 cm di passo in più rispetto alla precedente Insignia “si sentono”) e testa di due adulti (alti anche 190 cm). Al centro del divano si ha, però, un grosso tunnel tra i piedi.

Bagagliaio
Il baule dell’Insignia non è tra i più grandi della categoria, e carica meno di quello del vecchio modello (la cui capienza era di 530/1470 litri); limitato lo spazio sotto il tendalino (appena 44 cm). L’ampio portellone si apre su una bocca di carico di forma regolare, ma la soglia è distante dal suolo ben 76 cm, e più alta (di 17 cm) del fondo. Col divano giù (basta tirare due comode levette sulle pareti del vano) il baule è lungo, ma il piano che si forma non è piatto.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Agile e comoda, meriterebbe un cambio migliore

In città
I 490 cm di lunghezza della Opel Insignia Grand Sport si avvertono, specie nel traffico, dove anche la pesantezza della frizione non aiuta. Negli spazi stretti è difficile fare manovra: i sensori di distanza e la telecamera di retromarcia (di serie) danno una mano, ma non risolvono del tutto il problema. Discreto il consumo rilevato: 13,3 km/l di media.

Fuori città
Comoda (anche se non troppo morbida e con poco rollio pure nella modalità di guida Tour, la più tranquilla), l’auto diventa più reattiva in Sport, rendendo divertente ed efficace la guida. Nei sorpassi e in salita ci si gode la prontezza di risposta del motore; in discesa, la potenza e la resistenza dei freni. Non preoccupanti i consumi: 17,5 km/l in media, mentre gli innesti del cambio sono a volte legnosi.

In autostrada
La Opel Insignia Grand Sport è molto adatta ai lunghi trasferimenti: a 130 km/h, in sesta marcia, il motore lavora senza sforzo a 2300 giri (16,1 km/l la percorrenza rilevata in queste condizioni), il rumore nell’abitacolo non è fastidioso e le sospensioni isolano bene da avvallamenti e giunzioni dell’asfalto.

PERCHÉ SÌ

Abitacolo
Ampio, confortevole e ricco di vani. Pratica la doppia presa Usb dietro.

Comandi
Tutti quelli principali sono ben dimensionati, facili da usare e intuitivi da trovare.

Guida
Berlina grande, ma agile, convince per efficacia delle sospensioni e precisione dello sterzo.

Sicurezza
La frenata automatica e l’avviso di cambio di corsia sono di serie. E tra gli optional figurano i fari a matrice di led.

PERCHÉ NO

Bagagliaio
Pur non essendo piccolo in assoluto, è meno capiente di quello del vecchio modello, ha la soglia alta e il fondo poco regolare.

Cambio
Dovrebbe avere innesti più rapidi e meno contrastati. La frizione è piuttosto pesante.

Quinto posto
Il tunnel sul pavimento, molto pronunciato, penalizza chi siede al centro del divano.

Visibilità
Sensori e retrocamera sono utili, ma in manovra è difficile valutare gli ingombri dell’auto.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1956
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 125 (170)/3750
Coppia max Nm/giri 400/1750-2500
Emissione di CO2 grammi/km 136
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 490/186/146
Passo cm 283
Peso in ordine di marcia kg 1507
Capacità bagagliaio litri 490/1450
Serbatoio litri 62
Pneumatici (di serie) 245/45 R18

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 4050 giri   229,1 km/h 226 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 8,3   8,7 secondi
0-400 metri 16,0 141,9 km/h non dichiarata
0-1000 metri 29,2 181,6 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 34,7 173,9 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 32,5 167,4 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 11,0   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 10,1   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   13,3 km/litro 14,9 km/litro
Fuori città   17,5 km/litro 23,3 km/litro
In autostrada   16,1 km/litro non dichiarato
Medio   15,9 km/litro 19,2 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,2 metri non dichiarata
da 130 km/h   61,2 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,9 metri 11,1

 

Opel Insignia Grand Sport
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
71
46
25
8
12
VOTO MEDIO
4,0
3.962965
162
Aggiungi un commento
Ritratto di Rendi
31 agosto 2018 - 20:03
So che infrangero' il cuore di qualche appassionato del marchio Opel ma trovo la nuova Insignia esteticamente mostruosa (non parlo della qualita' che non discudo). Mi chiedo come abbiano dato l autorizzazione alla costruzione di un modello che e' completamente anonimo e imparagonabile all emozione che creo' il primo modello al suo lancio. Faccio migliaia di km per le strade del Nord Italia e se ne vedono pochissime e ci sara' una ragione che ritengo non sia legata solo al prezzo elevato, il tutto avvalorato dal fatto che l Insignia dovrebbe essere una classica macinatrice di km e quindi se ne dovrebbero vedere. Mi auguro che non insistano sulle varianti di questo modello ma che lo rifacciano completamente se vorranno venderlo....
Pagine