PROVATE PER VOI

Opel Zafira: spazio e verve ok, dotazione così così

Prova pubblicata su alVolante di
maggio 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 33.070
  • Consumo medio rilevato

    16,1 km/l
  • Emissioni di CO2

    129 grammi/km
  • Euro

    6
Opel Zafira
Opel Zafira 2.0 CDTI 170 CV S&S Innovation 7 posti
L'AUTO IN SINTESI

Aggiornata nei fari e nella plancia (finalmente con meno tasti), la Opel Zafira (non più Tourer) conferma le sue qualità di comfort e facilità di guida (la meccanica è quella del modello precedente). I sette posti sono di serie (la configurazione a cinque permette di risparmiare, ma solo pochi euro) e lo spazio nelle prime due file abbonda. Con 170 CV, la diesel 2.0 CDTI provata è la più potente: vivaci lo scatto e la ripresa, bassi i consumi. Con l’aggiunta di una certa agilità. Tuttavia, neppure la più ricca Innovation può avere dotazioni quali il portellone e i sedili ad azionamento elettrico, la chiave elettronica e il sistema di sorveglianza dell’angolo cieco degli specchietti. Non costoso l’OpelEye: il sistema include la frenata automatica d’emergenza, il cruise control adattativo, l’avviso di abbandono della corsia e il riconoscimento dei cartelli. Con la Advance (la “base”) si risparmiano quasi 2.000 euro, ma occorre rinunciare a fendinebbia, luci e tergicristallo automatici, navigatore e retrocamera.

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
2
Average: 2 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
UN “ANGELO” TI AIUTA A DISTANZA

La versione aggiornata della Opel Zafira cambia soprattutto dentro, dove la plancia è più razionale e ha meno tasti. Il 2 litri a gasolio da 170 cavalli spinge vigoroso da 1500 giri a circa 4000, ma in accelerazione non fa nulla per nascondere la sua “voce” da diesel. Abbinato, c’è un cambio manuale preciso quanto serve in una monovolume; la leva (dalla corsa un po’ lunga) non presenta impuntamenti. Tranne che in modalità Tour, nei percorsi tortuosi l’auto è “aggrappata” all’asfalto e non difetta di agilità. Luci e ombre, invece, per la frenata: l’impianto è ben modulabile e la vettura stabile nelle frenate d’emergenza, ma gli spazi d’arresto non sono da record. La carrozzeria, poi, è lunga e, dietro, lascia vedere poco: in manovra si benedicono la retrocamera e i sensori di distanza (di serie). Luminosi i fari a led (optional). Dentro, più che le forme (rigorose e poco originali) si apprezza la qualità di montaggi e plastiche; la praticità abbonda. Il bracciolo centrale ha due vani chiudibili: scorre su una guida dotata di due portabibite e di un altro portaoggetti. Non mancano il cassetto posteriore e quelli sotto le poltrone. Col restyling, però, si è perso il secondo cassetto nella plancia; e mancano i pozzetti sotto il pavimento offerti da alcune rivali. Di serie c’è il sistema OnStar: chiamata d’emergenza (pure automatica) o per avere da un call center sempre attivo informazioni generali o per impostare e ricevere nel navigatore un itinerario di viaggio. L’omonima app permette poi di controllare lo stato dell’auto anche dal cellulare. Curata l’insonorizzazione, ma alcune vibrazioni del motore arrivano ai pedali e allo sterzo; gli ammortizzatori elettronici digeriscono bene le buche già in modalità “normale”.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
BENE LO SPAZIO, MENO I DETTAGLI

Plancia e comandi
La nuova plancia della Opel Zafira, meno “affollata” di tasti, ha pochi e chiari comandi per “clima” e audio. Volante e cruscotto sono quelli già in uso anche sull’utilitaria Corsa. Gli strumenti si consultano con facilità, ma lo schermo centrale è monocolore, poco ricco e non ripete le indicazioni del navigatore 

Abitabilità
Davanti lo spazio è generoso, e i sedili scorrevoli della seconda fila permettono di “cucirsi” lo spazio addosso. Un po’ sacrificati, invece, i posti estraibili nel baule.

Bagagliaio
Questa tedesca ha poche rivali in tema di spazio: in cinque o in sette a bordo, solo la Volkswagen Touran fa meglio. I sedili della terza fila, a scomparsa, e quelli della seconda (scorrevoli in maniera indipendente) aiutano a “ritagliarsi” lo spazio su misura.

COME VA
0
Nessun voto
GRANDE E GROSSA, MA NON GOFFA

In città
Le dimensioni della Opel Zafira sono abbondanti, ma la frizione ben modulabile e la spinta ai bassi giri aiutano; utili pure lo sterzo leggero e, in manovra, i sensori di distanza (di serie pure davanti) e la retrocamera. In modalità Tour, gli ammortizzatori elettronici del sistema FlexRide (910 euro) si “ammorbidiscono” molto. Non male i 14,3 km/l che abbiamo letto sui nostri strumenti.

Fuori città
Nei percorsi tortuosi consigliamo la modalità normale o la Sport (sterzo e ammortizzatori s’induriscono un po’, e il motore si fa più reattivo): il rollio in curva si riduce ed è più facile impostare e seguire con precisione le traiettorie. Il motore non allunga molto, ma ha grinta. Solo discreta, invece, la resistenza dei freni alla fatica. Apprezzabili i 18,9 km/l rilevati in media.

In autostrada
Ben insonorizzata, a 130 km/h in sesta marcia il quattro cilindri lavora a 2350 giri, senza farsi sentire, e la sete non è eccessiva: abbiamo percorso 14,1 km/l. Davvero stabile, la monovolume tedesca infonde sicurezza anche per via della buona riserva di potenza: i sorpassi non sono un problema (persino a pieno carico) e, spesso, non serve neppure scalare.

PERCHÉ SÌ

Finiture
La casa bada più alla sostanza che alla forma: curati materiali e montaggi.

Motore
Il 2.0 è brillante fin dai bassi giri e beve anche poco: gli si perdonano le piccole vibrazione trasmesse ai pedali e allo sterzo.

Sistema Onstar
L’assistenza vocale a distanza (utile non soltanto nelle emergenze, ma anche per programmare a distanza il navigatore o per controllare con il telefonino lo stato dell’auto) è di serie.

PERCHÉ NO

Cruscotto
Le informazioni dello schermo multifunzione monocromatico sono ridotte all’osso: per 33.000 euro, si vorrebbe avere di più.

Dotazione
Anche nella più costosa Innovation della nostra prova, sono optional il sistema Opel Eye con frenata automatica, la radio Dab e i posti della seconda fila configurabili.

Terza fila
I due posti a scomparsa nel baule sono poco adatti a far viaggiare due persone adulte.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1956
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 125 (170)/3750
Coppia max Nm/giri 400/1750-2500
Emissione di CO2 grammi/km 129
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 467/188/166
Passo cm 276
Posti 7
Peso in ordine di marcia kg 1658
Capacità bagagliaio litri 152/610-785/1792
Pneumatici (di serie) 225/50 R17
Serbatoio litri 58
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 3700 giri   208,8 km/h 208 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 9,2   9,8 secondi
0-400 metri 16,7 134,8 km/h non dichiarata
0-1000 metri 30,7 170,4 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 35,6 164,3 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 33,3 158,4 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 11,1   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 11,2   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   14,3 km/litro 16,4 km/litro
Fuori città   18,9 km/litro 23,8 km/litro
In autostrada   14,1 km/litro non dichiarato
Medio   16,1 km/litro 20,4 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   28,4 metri non dichiarata
da 130 km/h   66,3 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   137 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,5 metri non dichiarato
Opel Zafira
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
17
9
20
9
19
VOTO MEDIO
2,9
2.945945
74
Aggiungi un commento
Ritratto di ziobell0
10 febbraio 2018 - 00:01
design ed impostazione stilistica che tende al vecchio. Vedere renault come è riuscita ad evolvere nel settore monovolumi,
Ritratto di isi76
10 febbraio 2018 - 13:57
Ok come concetto di auto; le monovolumi le ho sempre considerate auto versatilissime per chi ha bisogno di spazio. Per quanto riguarda l'estetica non mi piace, linee che sanno di minestra riscaldata (preferivo la Toyota Verso), così come gli interni troppo anonimi e filo-coreani
Ritratto di Rav
10 febbraio 2018 - 14:31
2
La preferivo coi fari a boomerang. Resta un'auto concreta e spaziosa anche se ormai parecchie concorrenti sono avanti di una o due generazioni con tutto quel che ne consegue in termini di linea, sistemi e dotazioni.
Ritratto di Moreno1999
11 febbraio 2018 - 11:31
4
Mi piaceva quando era uscita, soprattutto nel muso con quei fari a boomerang. Ora questo restyling la ha decisamente spenta e in generale sta soffrendo il problema del 90% delle Opel: invecchia e neanche benissimo
Ritratto di grande_punto
11 febbraio 2018 - 12:32
3
Concordo in pieno..
Ritratto di Leonal1980
11 febbraio 2018 - 14:29
3
L'unica opel che prenderei è insigna country tourer, le altre mi fanno schif
Ritratto di Carlitos91
11 febbraio 2018 - 15:48
non so perchè, ma già mi sembra più francese rispetto a prima :/
Pagine