PROVATE PER VOI

Peugeot 208: non va forte, ma beve ancora meno

Prova pubblicata su alVolante di
ottobre 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 18.250
  • Consumo medio rilevato

    19,2 km/l
  • Emissioni di CO2

    92 grammi/km
  • Euro

    6
Peugeot 208
Peugeot 208 1.6 BlueHDi 75 CV Allure 5p
L'AUTO IN SINTESI

In occasione dell’aggiornamento della primavera del 2015 (pochi ritocchi al frontale e ai fanali), la Peugeot 208 (che spicca per le finiture curate) ha ricevuto un nuovo motore: in luogo del 1.4 HDi da 68 CV, una versione da 75 cavalli del fluido 1.6 turbodiesel. Alla prova dei fatti, si è rivelato davvero poco assetato. Tuttavia le prestazioni non sono granché, anche se nell’impiego di tutti i giorni, ai bassi e medi regimi, non lo si nota più di tanto. Il cambio, invece, andrebbe migliorato: le cinque marce sono dure da inserire e la leva, benché corta, ha un’escursione lunga.

Posizione di guida
3
Average: 3 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
2
Average: 2 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
3
Average: 3 (1 vote)
Cambio
2
Average: 2 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
GRINTOSA NEL CURVARE, COMODA PER VIAGGARE

Nonostante l’assenza del dispositivo Stop&Start (riservato alla meno costosa Active), i consumi della Peugeot 208 1.6 BlueHDi Allure 5p sono davvero bassi: in media, i nostri strumenti hanno registrato 19,2 km con un litro di gasolio. È vero, lo sprint non è il massimo (abbiamo rilevato 13,4 secondi per lo scatto da zero a 100 km/h), ma nell’impiego di tutti i giorni non lo si nota: la spinta ai bassi e medi regimi non è affatto male. Del resto, lo stesso propulsore è disponibile anche con 99 o 120 cavalli. Sul misto, lo sterzo assai pronto e il piccolo volante (a cui, sulle prime, occorre un po’ abituarsi) danno la sensazione di guidare un kart. Peccato che il cambio manuale a cinque marce abbia innesti troppo rigidi e che la leva, per quanto corta, abbia un’escursione lunga. Nella guida si nota anche un assetto piuttosto morbido, che favorisce il comfort pur senza pregiudicare troppo la tenuta di strada, di buon livello per una vettura di questo genere. A proposito di sicurezza, va citato l’Active City Brake, optional che frena la vettura nel caso si rischi un tamponamento a velocità inferiori a 30 km/h (la distanza dal veicolo davanti è misurata da un laser dietro il parabrezza). Nei crash test Euro NCAP, realizzati nel 2012 in occasione del lancio della vettura, la Peugeot 208 ha meritato cinque stelle, spiccando sia nella protezione degli adulti a bordo sia per i sistemi di sicurezza.

VITA A BORDO
0
Nessun voto
SCIVOLA SOLO... SUGLI APPIGLI

Plancia e comandi
Salta all’occhio il cruscotto in posizione rialzata (un “marchio di fabbrica” delle ultime Peugeot); poi lo sguardo corre sullo schermo del sistema multimediale (di serie, mentre il navigatore è un extra). Ci vuole, invece, un po’ per trovare il tasto delle “quattro frecce”, seminascosto dalla parte più prominente della consolle. La qualità dei materiali è molto buona, come la dotazione: di serie pure il “clima” bizona, che manca però di un tasto per unificare la temperatura sui due lati dell’abitacolo.

Abitabilità
Per essere quello di una vettura sotto i quattro metri, l’abitacolo non è piccolo. Davanti, i sedili sono ben profilati e lo spazio in altezza è buono; inoltre, dietro due adulti stanno comodi: la parte posteriore delle due poltrone anteriori è incavata per lasciare più spazio per le gambe di chi siede sul divano, dove però viaggiando in tre è necessario stringersi un po’. Peccato anche che manchino le maniglie al soffitto per reggersi nelle curve. 

Bagagliaio
Rispetto a quello delle rivali, il baule della Peugeot 208 ha una capacità nella media con il divano in posizione d’uso, mentre reclinando quest’ultimo spicca per capacità. Peccato che in questo caso non manchi qualche scalino (nella media, invece, l’altezza della soglia di carico, a 69 cm da terra e 15 dal fondo del bagagliaio). Le finiture sono curate, come pure quelle dei vani portaoggetti (quello nella plancia è refrigerato dall’aria del climatizzatore bizona).

COME VA
3
Average: 3 (1 vote)
STERZO VIVACE, MOTORE NO

In città
Nel traffico, la Peugeot 208 non manca di agilità, anche se la visibilità è scarsa: il lunotto è piccolo (in manovra rimediano sensori e telecamera, a richiesta) e i montanti anteriori danno problemi nelle svolte a sinistra e nelle rotonde. Non male invece il brio ai semafori e il comfort, come pure i consumi: 17,9 km/litro stando ai nostri strumenti.

Fuori città
Sui percorsi tortuosi non sono tante le utilitarie che possono vantare uno sterzo così pronto: al punto che, almeno all’inizio, bisogna farci l’abitudine (anche perché il volante ha un diametro piccolo). La tenuta di strada e i freni non deludono; il motore, invece, fa quel che può quanto a vivacità, mentre si distingue per i 23,3 km/litro misurati dai nostri collaudatori.

In autostrada
La posizione di guida (il volante va tenuto basso per vedere bene gli strumenti) è inusuale, ma rilassante per le braccia. Ridotti consumi (15,9 km/l) e rumorosità: a 130 km/h, in quinta marcia il “millesei” lavora a 2250 giri. Certo, con una marcia in più si potrebbe fare ancor meglio…

PERCHÉ SÌ

Comfort 
Le sospensioni sono abbastanza morbide, i sedili comodi. L’abitacolo è ben insonorizzato e il climatizzatore efficiente.

Consumi 
Nonostante la sua cilindrata, elevata in rapporto alla modesta potenza, questo motore si è rivelato veramente poco assetato.

Finiture 
L’abitacolo è rifinito con cura: poche rivali impiegano materiali di qualità paragonabile, specialmente nei punti meno in vista.

Maneggevolezza 
Le dimensioni compatte e lo sterzo (pronto e leggero) rendono la vettura molto agile tra le curve.

PERCHÉ NO

Cambio 
Pur essendo corta, la leva presenta un’escursione piuttosto lunga. E ha innesti contrastati.

Dettagli 
L’assenza di maniglie nel soffitto stona con la buona cura degli interni. Scomodo, inoltre, regolare in modo univoco la temperatura del “clima” bizona: va fatto in due tempi, mentre in altre auto c’è un tasto “Mono”.

“Quattro frecce” 
Il tasto “hazard” è piccolo e seminascosto.

Visibilità 
Dal lunotto si vede poco (rimediano in parte i sensori e la telecamera, optional). Davanti, difficoltà nelle svolte a sinistra.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1560
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 55 (75)/3500
Coppia max Nm/giri 233/1750
Emissione di CO2 grammi/km 90
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 397/174/146
Passo cm 254
Peso in ordine di marcia kg 1075
Capacità bagagliaio litri 285/1152
Pneumatici (di serie) 195/55 R16

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 5a a 3000 giri   171,7 km/h 171 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 13,4   13,3 secondi
0-400 metri 18,8 115,8 km/h non dichiarata
0-1000 metri 35,1 145,4 km/h 34,9 secondi
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 38,5 139,8 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 37,7 133,8 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 11,4   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 17,3   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   17,9 km/litro 23,8 km/litro
Fuori città   23,3 km/litro 33,3 km/litro
In autostrada   15,9 km/litro non dichiarato
Medio   19,2 km/litro 28,6 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   38,7 metri non dichiarata
da 130 km/h   65,4 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   132 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,8 metri 10,4

 

Peugeot 208
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
59
34
25
4
13
VOTO MEDIO
3,9
3.903705
135
Aggiungi un commento
Ritratto di niko91
15 maggio 2016 - 13:45
Eheheh! Grazie :)
Ritratto di Roby-Ford
14 maggio 2016 - 00:34
Ciao a tutti!!L uso di un motore diesel relativamente di alta cilindrata con potenze relativamente basse consente di diminuire la temperatura di combustione e di conseguenza gli NOx. Il motore puo essere così ottimizzato per il consumo di combustibile come in questo caso:) grazie anche alle basse sollecitazione meccaniche rispetto ad un motore con potenze/coppie più elevate permette una durabilità maggiore:)
Ritratto di faustopeano94
13 maggio 2016 - 13:23
Trovo che la linea inizialmente originale ora sappia già di vecchio lo stesso vale per Clio. In effetti nel seg.B di auto fresche non c'è ne: Fiesta, Polo, Punto, Mito, C3 tutte paleolitiche! Si salva un po' la Corsa (ma ha della mancanze clamorose: alzacristalli posteriori e specchietto di cortesia nelle alette parasole non pervenuto, poi un quadro strumenti da Dacia...) e a chi piace la Yaris. La migliore sicuramente è l'Audi A1, ma ha un prezzo 18.600€!! per una 5porte 1.0 TFSI cioè?!
Ritratto di faustopeano94
13 maggio 2016 - 13:52
Mi rendo conto solamente ora di aver dimenticato la Seg.B che più mi piace ancor più della A1 la Mazda 2 ! Un vero peccato che in generale i prodotti Madza facciano dei numeri così insignificanti solamente perchè ignorati di cui non se ne sa neanche dell'esistenza! Mi sento uno dei tanti che sto criticando! Credo che una Madza 3 sia parimenti a molte Seg.C blasonate eppure... Mazda Sveglia !! E' incredibile che si vendano più Skoda Fabia che Mazda 2 !
Ritratto di Luzzo
13 maggio 2016 - 14:29
Motore da valutare bene in fase di acquisto, in base al previsto utilizzo: consumo ottimo su statale ma pessimo ( viste le premesse e le prestazioni ) in autostrada. Auto da 'commerciale' o 'agente di zona.
Ritratto di Mattia Bertero
13 maggio 2016 - 14:53
3
208. Bella macchina e costruita come si deve. Non mi piace molto il volante piccolo e la strumentazione alta, tutte le volte che sono salito su una 208 non mi ci sono mai trovato bene. Questo Diesel 1.6 lo trovo davvero efficiente, volto ad avere consumi contenuti ed ad avere una bella rotondità, mia morosa ha la Fiesta con il 1.5 TDCI 75 Cv (quindi paragonabile a questo) ed ho apprezzato queste due caratteristiche, credo che il comportamento di questo propulsore francese sia simile a giudicare dalla prova.
Ritratto di lordpba
18 maggio 2016 - 16:12
7
vero, la strumentazione e' alta, non "calza" bene. Per il resto una macchina senza infamia ne' lode. Se possibile, consiglio versioni con piu' cavalli Interni comodi.
Ritratto di Avant88
13 maggio 2016 - 15:42
Oltre diciottomila euro per questo coso ambulante quando con duemila euro in meno ti prendi una A1 1.4 tdi 90 cavalli a chilometri zero. Io le persone non le capisco
Ritratto di fiattaro
13 maggio 2016 - 16:23
quoto in pieno.
Ritratto di torque
13 maggio 2016 - 20:26
Naturalmente, a km0 la 208 costa meno e la Audi A1 non costa 18.000 euro di listino. Sono due pesi e due misure. Neanch'io effettivamente certi ragionamenti li capisco.
Pagine
Annunci

Peugeot 208 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Peugeot 208 usate 20123.9007.38024 annunci
Peugeot 208 usate 20134.9007.83036 annunci
Peugeot 208 usate 20144.7508.38028 annunci
Peugeot 208 usate 20154.9999.33032 annunci
Peugeot 208 usate 20162.5009.13026 annunci
Peugeot 208 usate 20178.95011.05036 annunci
Peugeot 208 usate 201819911.27035 annunci

Peugeot 208 km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Peugeot 208 km 0 201611.90011.9001 annuncio
Peugeot 208 km 0 201710.70012.96020 annunci
Peugeot 208 km 0 201810.49013.220101 annunci