PROVATE PER VOI

Renault Espace: i cinque metri non li senti, i fruscii sì

Prova pubblicata su alVolante di
luglio 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 45.500
  • Consumo medio rilevato

    15,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    123 grammi/km
  • Euro

    6
Renault Espace
Renault Espace 1.6 dCi 160 CV Initiale Paris EDC
L'AUTO IN SINTESI

La Renault Espace 1.6 dCi 160 Initiale Paris EDC è dotata di una forte personalità, con le sue forme a metà strada tra una monovolume e una crossover. Spaziosa per cinque (e con la possibilità di avere due posti supplementari), ha un abitacolo lussuoso e moderno, anche se non manca qualche svista. Il comfort è disturbato solo da qualche fruscio di troppo, mentre la guida è molto facile e gradevole; adeguate le prestazioni e bassi i consumi.

Posizione di guida
5
Average: 5 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Ora è più alla moda
 
Per più di trent’anni, la Renault Espace è stata un modello di riferimento tra le monovolume di grandi dimensioni. In quest’ultima versione, però, lo stile è più ricercato, con forme morbide e abbondanti cromature, e non manca qualche “tocco” da crossover. Spiccano le ruote di ben 19 pollici e una distanza da terra di 16 centimetri (invece di 12), che può essere utile sia nella marcia sulla neve sia quando ci si muove su sentieri non asfaltati.
 
L’abitacolo è sempre comodo per cinque (e per sette, pagando 1.250 euro in più), ma non ha più spazio “da vendere” in altezza. Inoltre, il vano di carico si trasforma più facilmente (le due file di sedili posteriori si reclinano al tocco di un pulsante e non sono più estraibili) ma la capacità massima cala da 3050 litri a 2101 (2035 per la versione a sette posti, come quella della prova). 
 
La Renault Espace, nuova da cima a fondo, è basata sulla piattaforma già usata nelle Nissan Qashqai e X-Trail (il marchio giapponese e quello francese sono alleati), nonché nella recentissima suv Renault Kadjar. Questa Initiale Paris ha in più le ruote posteriori sterzanti (sistema 4Control), che le danno un’agilità inaspettata anche sui percorsi più tortuosi; notevole la sicurezza in curva, anche in velocità. Il comfort è molto buono, solo un po’ disturbato dai fruscii delll’aria che scorre sulla carrozzeria; molto “docile” e dotato di una spinta adeguata il 1.6 biturbodiesel, che lavora bene insieme al fluido cambio a doppia frizione. Decisamente apprezzabili i consumi. 
 
La Renault Espace 1.6 dCi 160 Initiale Paris EDC è la più ricca della gamma, e non costa poco. In compenso, la dotazione è davvero “abbondante”. Facendo a meno di quattro ruote sterzanti, sospensioni elettroniche e cruise control adattativo c’è la Intens, che fa spendere 7.300 euro in meno e ha comunque i fari a led, il navigatore, la retrocamera, i cerchi in lega (di 18”) e il “clima” bizona.
VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
TECNOLOGIA E LUSSO, CON PICCOLE SVISTE
 
Plancia e comandi
Nell’abitacolo della Renault Espace, moderno e personale, spicca la consolle centrale “a ponte” (sotto, in posizione non facile da raggiungere, ci sono due portabevande e la presa a 12 volt) messa in evidenza da un profilo satinato. Davanti alla leva del cambio a forma di 7 (non proprio comoda) c’è il display a sfioramento di 8,7” del sistema multimediale; a sviluppo verticale e con un’ottima definizione, consente di passare da una schermata all’altra facendo scorrere il dito sul display (proprio come un tablet). Il giudizio sulle finiture è complessivamente positivo, con il rivestimento in pelle dei sedili che fa indubbiamente scena. Qualche particolare (come il rivestimento della consolle) non è però montato con la massima precisione, e qua e là si nota anche qualche difettuccio di progettazione. Per dire, le alette parasole proteggono poco di lato, il cassetto portaoggetti (che si apre sfiorando un sensore) finisce inevitabilmente contro le gambe del passeggero e le maniglie delle porte posteriori non garantiscono una presa molto salda, perché poco profonde.
 
Abitabilità
Davanti, ci sono delle vere e proprie poltrone: ampie, imbottite e riscaldabili, con regolazioni di tipo elettrico e varie funzioni di massaggio (selezionabili dal display centrale). In seconda fila non c’è un divano, ma tre sedili identici fra loro e che possono scorrere (separatamente) per 17 cm. In cinque si sta comodi, anche se l’aria sopra le teste dei passeggeri posteriori non è molta. Anzi: in presenza del tetto apribile (optional) già chi supera i 180 cm arriva a sfiorare il soffitto. Infine, i due strapuntini estraibili dal baule (offerti a richiesta) sono senz’altro adeguati per delle persone di statura medio-bassa, ma solo se si portano avanti i sedili della seconda fila (altrimenti, le gambe non ci stanno).
 
Bagagliaio
Il vano della Renault Espace è molto ben rifinito, profondo e di facile accesso (la soglia, a 65 cm da terra, è a filo con il piano interno). Tuttavia, è molto meno sviluppato in altezza rispetto al modello precedente. C’è da dire che anche viaggiando in sette rimane un po’ di spazio per i bagagli (247 litri), e che i sedili di seconda e terza fila si abbassano elettricamente, con dei pulsanti: facilissimo.
COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
COMODA, MANEGGEVOLE E… FRUSCIANTE 
 
In città
La Renault Espace è lunga quasi cinque metri, ma non mette in soggezione. La buona visibilità (merito anche dalla posizione di guida dominante), il raggio di svolta di soli 11 metri garantito dalle quattro ruote sterzanti e la pronta risposta del turbodiesel consentono di trarsi d’impaccio senza fatica. Bene anche il cambio robotizzato a doppia frizione e il sistema di parcheggio semiautomatico.  
 
Fuori città
In modalità Comfort, si viaggia in pieno relax: l’auto è silenziosa, le sconnessioni della strada sono filtrate molto bene e il 1.6, pur senza essere aggressivo, riprende con prontezza. Certo, non è il modello giusto per “correre”, ma aumentando l’andatura si apprezzano la buona maneggevolezza, la rassicurante tenuta di strada e, anche, il vigore dei freni.  
 
In autostrada
La Renault Espace è stabile e rilassante anche sui percorsi più veloci; il comfort sarebbe più che buono, se non fosse per i noiosi fruscii dell’aria (più evidenti nelle auto dotate del tetto apribile optional). Invece il motore, che a 130 orari lavora a soli 2200 giri, proprio non si sente.
PERCHÉ SÌ
Comodità
Si apprezzano la risposta “dolce” di motore (silenziosissimo) e cambio, la grande facilità di guida e il buon comportamento sullo sconnesso.  
 
Dotazione
Il prezzo elevato si giustifica con una dotazione di serie davvero generosa. 
 
Maneggevolezza
L’auto si muove con un’agilità insospettabile in rapporto alle dimensioni.   
 
Visibilità
Si vede bene anche di notte (ci sono potenti fari a led), mentre per i parcheggi c’è addirittura un sistema semiautomatico.
PERCHÉ NO
Dettagli interni
Alcune pecche limitano un po’ la praticità d’uso. 
 
Fruscii
In autostrada, l’ottimo comfort viene disturbato dal rumore dell’aria. 
 
Riflessi
In pieno sole, la plancia si riflette nel parabrezza. La visuale non è compromessa, ma può dare fastidio.
 
Spazio in altezza
Tra pavimento e soffitto i centimetri non sono tanti; in seconda fila, gli alti stanno scomodi.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1598
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 118 (160)/4000
Coppia max Nm/giri 380/1750
Emissione di CO2 grammi/km 123
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (robotizzato) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 486/189/168
Passo cm 288
Peso in ordine di marcia kg 1659
Capacità bagagliaio litri 660/2101
Pneumatici (di serie) 235/55 R19

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
    202,1 km/h 202 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10,9   9,9 secondi
0-400 metri 17,7 127,1 km/h 17,1 secondi
0-1000 metri 32,3 163,6 km/h 31,3 secondi
       
RIPRESA IN DRIVE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 29,9 163,8 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 28,4 164,8 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 3,4   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 7,9   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   14,3 km/litro 19,6 km/litro
Fuori città   17,9 km/litro 22,7 km/litro
In autostrada   13,9 km/litro non dichiarato
Medio   15,9 km/litro 21,3 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   39,0 metri non dichiarata
da 130 km/h   66,9 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,0 metri 11,1

 

 

Renault Espace
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
61
63
32
11
36
VOTO MEDIO
3,5
3.502465
203
Aggiungi un commento
Ritratto di fastidio
21 ottobre 2015 - 14:09
3
Quarantacinquemilacinquecentoeuro per un 1600? Non sembra andare male come motore e siamo all'allestimento top però mi fa un pò senso..
Ritratto di Flavio Pancione
21 ottobre 2015 - 14:13
7
Questo quindi è lo stesso motore che monta la classe C?
Ritratto di AlexTurbo90
22 ottobre 2015 - 02:00
La Classe C non monta il 1.6 dci bi-turbodiesel da 160 cv... o perlomeno a me non risulta questo...
Ritratto di Flavio Pancione
22 ottobre 2015 - 08:55
7
Monta mille sei mono turbo, ma mi sembra che il motore sia questo
Ritratto di AlexTurbo90
22 ottobre 2015 - 19:33
Mi sono perso qualcosa allora? Io sapevo solo del 1.5 dci 110 cv sulla A e CLA... Se questa cosa è vera la riterrei alquanto grave per Mercedes... cioè, mi sta anche bene il 1.5 dci sulla Classe A, ma un altro motore Renault sulla Classe C, NO! Non mi sta bene per niente!
Ritratto di SuperMaserati
21 ottobre 2015 - 14:52
Bellissima, ha una linea estremamente all'avanguardia e elegante, gli interni sono stupendi, la comodità è eccelsa e lo spazio a disposizione moltissimo. A mio parere è la monovolume più bella sul mercato, peccato per il prezzo, decisamente troppo alto soprattutto considerando che monta un 1600. Non so di preciso perché ma questa vettura mi ha letteralmente conquistato.
Ritratto di Mercedes-AMG
21 ottobre 2015 - 15:01
L'ho vista dal vivo e analizza ancor prima a Parigi. E' indubbiamente una bella auto e fortemente valida oltre che una nuova generazione riuscitissima per risollevare il modello e riflettere la nuova luce che ha avuto la Renault (praticamente da questo modello in poi). Unica pecca vera, oltre a piccoli difetti, che ho riscontrato è che è uj po' troppo cromata. Questo nel vederla l'altro ieri in strada, ovviamente in relazione ai miei gusti
Ritratto di Mattia Bertero
21 ottobre 2015 - 16:11
3
ESPACE. Il mito si evolve, diventando un po' più meno distinguibile rispetto al passato ma che ha ancora qualcosa da dire. Ormai le monovolume stanno lentamente lasciando il posto ai SUV di ogni dimensione, normale che la Renault propone colei che ha lanciato il segmento delle monovolumi in una veste più da crossover. Esternamente molto bella invece non stimo particolarmente gli interni, fin troppo appariscente quello schermo touch screen.
Ritratto di lucios
21 ottobre 2015 - 16:21
4
NCC, tenetevi pronti!
Ritratto di rikykadjar
21 ottobre 2015 - 21:03
3
Mi piace troppo, tranne quel nero luicdo davanti al passeggero
Pagine