PROVATE PER VOI

Renault Talisman Sporter: maneggevole, a sorpresa

Prova pubblicata su alVolante di
settembre 2016
  • Prezzo (al momento del test)

    € 44.200
  • Consumo medio rilevato

    16,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    117 grammi/km
  • Euro

    6
Renault Talisman Sporter
Renault Talisman Sporter 1.6 dCi 160 CV Initiale Paris EDC 4Control
L'AUTO IN SINTESI

Classica wagon per “macinatori di chilometri”, la Renault Talisman Sporter ha tra i suoi punti di forza le finiture curate e lo spazio per passeggeri e bagagli. Nonostante i 487 cm di lunghezza, quest’auto offre una guida piacevole: merito anche delle quattro ruote sterzanti, degli ammortizzatori elettronici e dei cerchi di 19” (presenti nel Pacchetto multi-Sense 4Control, di serie). L’assorbimento delle sconnessioni, però, è penalizzato dai pneumatici sportivi (245/40). L’abbinamento tra il 1.6 biturbodiesel (160 CV, non pochi per la cilindrata) e il cambio robotizzato a doppia frizione EDC consente buone prestazioni; tuttavia, lo spunto da fermo e la ripresa da velocità molto basse non sono poi così pronti. Ricca la dotazione: la Initiale Paris è cara, ma ha di serie il cruise control adattativo, i sedili in pelle e le 4 ruote sterzanti.

Posizione di guida
5
Average: 5 (1 vote)
Cruscotto
5
Average: 5 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
ORIGINALE E BELLA DA GUIDARE

La Renault Talisman Sporter ha dimensioni imponenti, rese meno pesanti dalla parte bassa delle porte, incavata, e dalla base dei finestrini che risale verso il bagagliaio. Il frontale è elaborato, con la mascherina ampia e gli elementi cromati che sottolineano i fendinebbia. I fanali, estesi fin quasi a toccare il logo della casa, al centro del portellone, “snelliscono” visivamente l’insieme. Il lunotto inclinato e i grandi montanti, però, penalizzano la visibilità. Potente in relazione alla cilindrata, questo turbodiesel è, nel complesso, adeguato alla vettura. Tuttavia, specie quando si viaggia a pieno carico, il ritardo di risposta ai bassi regimi risulta fastidioso: le riprese sono vigorose, ma la spinta si fa davvero corposa soprattutto dai 1700 giri in su. Il cambio a doppia frizione è soprattutto dolce; in modalità Sport diventa più rapido, ma non quanto quelli della miglior concorrenza, e non si possono avere le palette al volante. La vettura si rivela sempre sicura (l’impianto frenante è potente e il pedale ben modulabile) e (a sorpresa, vista la mole) anche maneggevole. Lo sterzo della Renault Talisman Sporter, pensato per non affaticare nel traffico e in parcheggio, è piuttosto diretto e adatto anche alla guida brillante. Complici le quattro ruote sterzanti, in curva la vettura è agile e i cambi di direzione sono molto rapidi; in ogni caso, la stabilità è sempre rassicurante e l’Esp, ben tarato, interviene in modo tempestivo. Anche in tema di sicurezza il giudizio è positivo: nella versione berlina, la vettura ha ottenuto cinque stelle nei  crash test dell’Euro NCAP, con un punteggio dell’86% nella protezione degli occupanti adulti: un risultato molto buono. Da segnalare anche che la vettura offre di serie i fari full led, i sensori per l’angolo cieco dei retrovisori, la telecamera per il riconoscimento dei segnali stradali e il cruise control adattativo.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
COMODI E CON TANTI BAGAGLI

Plancia e comandi
La plancia della Renault Talisman Sporter non colpisce per originalità, ma si distingue per qualità delle finiture. È dominata dal display di 8,7”, a sviluppo verticale, che gestisce la maggior parte delle funzioni dell’auto (compreso il “clima”) e l’R-Link2 (che connette la vettura alla rete). Sempre tramite lo schermo, è possibile configurare il sistema Multi-Sense per modificare la risposta della meccanica (motore, sterzo, sospensioni), il colore delle luci d’ambiente (beige, blu, rosso, verde o viola) e quello ell’illuminazione del cruscotto, quest’ultimo completo e di aspetto moderno e tecnologico, oltre che caratterizzato da un riuscito abbinamento fra strumenti a lancetta e digitali. 

Abitabilità
Tutti i guidatori troveranno facilmente l’assetto migliore: ampie le regolazioni del volante e quelle (elettriche) dell’accogliente poltrona in pelle, con i poggiatesta conformati “a libro”. Non mancano, anche per il passeggero anteriore, la funzione di massaggio e perfino la ventilazione. Pure il divano è ospitale, specialmente per due persone. Il tunnel e il mobiletto (con una presa Aux, due Usb e una a 12 V) rubano spazio a chi siede al centro. Buono, per gli altri, lo spazio per le gambe.

Bagagliaio
Il vano della Renault Talisman Sporter è ampio: apprezzabili, in particolare, la “bocca”, ampia e regolare, e la ridotta (58 cm) altezza da terra della soglia di carico. Peccato solo che, ripiegando lo schienale, sul piano si formi un gradino di 4 cm (ma la profondità a disposizione per i bagagli 
rimane notevole)
. Tra il fondo e il tendalino ci sono 48 cm: è quindi possibile sfruttare bene lo spazio anche in altezza. 

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
A SUO AGIO ANCHE TRA LE CURVE, OLTRE CHE IN AUTOSTRADA

In città
Nonostante gli ingombri, la Renault Talisman Sporter è maneggevole; facile manovrare anche in spazi ristretti, per merito delle quattro ruote sterzanti. Bisogna fare i conti, però, con la visibilità limitata (specie dietro, anche se c’è la retrocamera) e con qualche scossone di troppo che viene trasmesso quando si passa sui binari del tram.

Fuori città
Il peso e la mole dell’auto non sono trascurabili, ma guidarla è un piacere, anche nei percorsi tortuosi: il merito, oltre che al sistema 4Control, va alle sospensioni elettroniche. Il 1.6 a gasolio mostra un lieve ritardo nella risposta ai bassi giri (il che penalizza un po’ la ripresa), poi però fa il suo dovere e offre una buona spinta.

In autostrada
Ecco una vettura fatta per i lunghi viaggi: stabile nei curvoni autostradali, comoda e poco rumorosa (a 130 km/h, in sesta, il motore è a soli 2400 giri). Inoltre, il cruise control che regola automaticamente la velocità in base al traffico contribuisce a rendere i trasferimenti ancora meno stressanti.

PERCHÉ SÌ

Dotazione 
Ricca: navigatore, telecamera e cruise control adattatativo di serie. Non mancano “sfizi” come le poltrone massaggianti.

Finiture 
La qualità è molto buona: gli interni sono realizzati con cura e presentano materiali (come il rivestimento in pelle dei sedili) di pregio.
 
Maneggevolezza 
L’auto è agile, complice il buon funzionamento del sistema a quattro ruote sterzanti. Ok la stabilità, sempre rassicurante.

PERCHÉ NO

Prezzo 
Elevato: anche se si considera la dotazione ricca, l’assegno da staccare è corposo (si avvicina ai livelli delle tedesche premium). 

Quinto posto 
La macchina è grande e spaziosa, ma l’ingombro del tunnel e del mobiletto dietro le poltrone penalizza lo spazio al centro del divano. 

Visibilità posteriore
Con il lunotto inclinato e i montanti del tetto ingombranti, si fatica a valutare gli ingombri. Provvidenziale la telecamera di serie.

SCHEDA TECNICA
Carburante gasolio
Cilindrata cm3 1598
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 118 (160)/4000
Coppia max Nm/giri 380/1750
Emissione di CO2 grammi/km 117
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (robotizz. doppia friz.) + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 487/187/147
Passo cm 281
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 1540
Capacità bagagliaio litri 572/1681
Pneumatici (di serie) 245/40 R19

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 3800 giri   206,5 km/h 213 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 10   9,6 secondi
0-400 metri 17,2 129,8 km/h non dichiarata
0-1000 metri 31,6 165,8 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 29 169,5 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 27,6 171,5 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 3   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 7   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   15,4 km/litro 19,6 km/litro
Fuori città   18,2 km/litro 23,3 km/litro
In autostrada   14,9 km/litro non dichiarato
Medio   16,7 km/litro 22,2 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   35,6 metri non dichiarata
da 130 km/h   59,9 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,4 metri 10,8

 

Renault Talisman Sporter
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
46
38
17
15
11
VOTO MEDIO
3,7
3.732285
127
Aggiungi un commento
Ritratto di MaurizioSbrana
23 giugno 2017 - 14:29
1
Concordo... tipo il va a cuccia e stai buon che mi ha rifilato autolog. Purtroppo i commenti poi in alcuni casi vengono anche da eslatati nazionalisti che ritengono che solo fca sa fare auto e tutto il resto è spazzatura, e lo vedi anche dai commenti relativi a questo articolo. Per come la vedo io invece bisogna tornare ad essere realisti, apprezzare e ammettere la qualità e la capacità di alcune vetture e lavorare e basta. Non è che siccome una casa automobilistica produce 2 vetture ok si può sorvolare sul resto della gamma che fa acqua... ripeto, obiettività e onestà intellettuale dovrebbero essere alla base. Chi epiteta gli altri dicendo vai a cuccia come se fossi un cane credo manchi di queste basilari qualità
Ritratto di nicktwo
21 giugno 2017 - 15:34
io invece ho visto qualche mondeo in giro e, al volo, mi ha fatto una più che buona inpressione estetica... onestamente non seconda a una passat, superb o a4 che dir si voglia... il nuovo corso di questa nuova grafica led by renault invece non mi convince al quanto (un po' pesante anche al posteriore)... himo... saluti
Ritratto di MaurizioSbrana
21 giugno 2017 - 18:54
1
Su questo finalmente concordiamo... mondeo ha veramente molto appeal... in effetti le luci della talisman sono un po pesanti... del tipo che o le ami o le odi... però hanno il pregio dell'originalità almeno...
Ritratto di mika69
21 giugno 2017 - 12:57
Che dire...certo così messa è apprezzabile. Continuo a ritenere che un 2.0 ci starebbe tutto, anche a parità di potenza. Estetica gradevole, e l'equilibrio generale c'è. Detto questo 44.000 euro per un Renault 1.6 non li spenderei.
Ritratto di Dirk
21 giugno 2017 - 13:03
Interni niente male. Apprezzo molto quel display verticale. A me non piacciono molto quei 'baffi' sotto ai fanali anteriori ed il prolungamento verso il centro della vettura di quelli posteriori ma è un gusto personale. Concorrenza agguerrita nel segmento, comunque.
Ritratto di Babbalaa
21 giugno 2017 - 15:38
Mi hai tolto la fatica di scrivere un commento simile: anche per me meritava un 2l, anche della stessa potenza, migliore in "corpo", piu affidabile e c'è mezzo che consumi pure meno nell'uso reale
Ritratto di francu
22 giugno 2017 - 06:34
invece per una MB col motore francese monoturbo li spendono e vanno fieri
Ritratto di mika69
22 giugno 2017 - 08:38
Non certo io. ne ho spesi tanti nella Subaru, ma mai spesi meglio.
Ritratto di Massi VT
21 giugno 2017 - 13:00
1
"Inoltre, il cruise control che regola automaticamente la velocità in base al traffico contribuisce a rendere i trasferimenti ancora meno stressanti." Peccato che l'esemplare in foto - da voi provato, lo stesso di riviste concorrenti - ne sia privo, di "Cruise Control adattivo". Manca il pulsantino dedicato sulla razza sinistra del volante, tra "R" ed "O" del regolatore/limitatore di velocità. O le provate davvero, le cose che scrivete. Oppure, rifacendosi a quanto canta De Gregori, "le avete inventate solo per scandalizzarci"; e non è molto, come dire, "professionale".
Ritratto di Massi VT
21 giugno 2017 - 13:10
1
Per il resto, io ce l'ho questa versione della Talisman Sporter e tutto questo ritardo di risposta non c'è: un po' di indecisione del doppia frizione nelle ripartenze da fermo, specie in "ECO". L'auto è davvero molto valida, sono a 14.000 km circa e ne sono assai soddisfatto nel complesso. Unica cosa - su cui concordo con chi ha scritto sopra - se per caso si decideranno a montare un 2.0 dCi, magari biturbo: allora ne riparleremo. N.B. Se 59.9 metri da 130 km/h li avesse fatti una vettura di altre marche, si leggerebbero di presunti miracoli ed apparizioni benedicenti del dio Brembo.
Pagine