PROVATE PER VOI

Skoda Fabia: se vai piano, col pieno vai lontano

Prova pubblicata su alVolante di
luglio 2015
  • Prezzo (al momento del test)

    € 14.330
  • Consumo medio rilevato

    15,6 km/l
  • Emissioni di CO2

    108 grammi/km
  • Euro

    6
Skoda Fabia
Skoda Fabia 1.0 MPI 75 CV Ambition
L'AUTO IN SINTESI

Piccola cinque porte che punta soprattutto sulla praticità d’uso e sulla spaziosità (il baule sarebbe adeguato anche a una macchina di dimensioni maggiori), la Skoda Fabia offre un valido comportamento stradale ed è molto curata dal punto di vista della sicurezza: può vantare cinque stelle nel test Euro NCAP (realizzato nel 2014) e una buona dotazione di accessori. Il tre cilindri 1.0 garantisce consumi contenuti, a patto di non volere (o dovere) sfruttare a fondo i suoi 75 cavalli, davvero poco vivaci: è un’auto che dà il meglio di sé quando viene guidata in maniera tranquilla.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Pratica e sicura, ma non briosa
 
 
Questa piccola a cinque porte, dalle forme moderne e decisamente spigolose, spicca per praticità e spazio: la capienza del bagagliaio (330 litri) è tra le migliori della categoria, e l’abitacolo (arioso e ampio) è ricco di portaoggetti. Basata su una nuova piattaforma, la Skoda Fabia è appena più corta (399 cm) del modello precedente, ma è più larga di nove e più bassa di tre; l’armonia delle proporzioni ne guadagna. La vettura da noi provata era spinta dalla versione più potente del tre cilindri 1.0, con 75 cavalli (c’è anche quella da 60); tuttavia, anche a causa delle “maxi-gomme” di 17” (optional a 880 euro), che peggiorano aerodinamica e scorrevolezza, le prestazioni sono risultate inferiori al dichiarato, e assai “tranquille”. Per muoversi con un po’ di brio occorre sfruttare a fondo il motore usando spesso il cambio (che si manovra molto bene), ma così i consumi di benzina, di solito bassi, crescono parecchio. Le ruote maggiorate, in compenso, migliorano il comportamento stradale: tenuta di strada, stabilità e spazi di frenata sono decisamente soddisfacenti, a livello di una piccola sportiva, e il comfort non è male. Unico neo: i freni, se sfruttati a fondo in situazioni-limite (discese ripide e tortuose affrontate con la vettura a pieno carico) tendono a perdere un po’ di mordente. La dotazione della Ambition è buona, in particolare per quanto riguarda la sicurezza: sei airbag, cruise control, specchi sbrinabili, frenata automatica d’emergenza. E l’avviso anti-colpo di sonno costa soli 50 euro. Scegliendo invece una Skoda Fabia Active si risparmiano 1.960 euro, ma occorre rassegnarsi al motore da 60 cavalli e rinunciare a dotazioni importanti (la chiusura delle porte con telecomando, i fendinebbia, il divano in due parti reclinabili e la radio). Di serie per entrambe, invece, il “clima” manuale. Da segnalare che, pur essendo un’utilitaria “tutta sostanza”, la Skoda Fabia può assumere un tocco sbarazzino scegliendo uno dei pacchetti optional Color Concept: tetto, cerchi in lega e gusci dei retrovisori esterni in colore bianco, nero o grigio metallizzato, a contrasto con il resto della carrozzeria.
VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
Ha un bagagliaio ampio
 
 
Plancia e comandi
Di facile accesso e luminoso, anche l’abitacolo della Skoda Fabia ha pannelli di forma spigolosa e si può personalizzare a piacere. L’auto del test aveva i sedili con rivestimento Blu Jeans (60 euro) e la plancia alleggerita visivamente da un’estesa fascia orizzontale bianca lucida. Le poltrone, dall’imbottitura piuttosto rigida, sono comode anche nei lunghi tragitti, mentre la posizione di guida è ampiamente personalizzabile, in base alla corporatura e alle proprie preferenze; c’è anche, di serie, la regolazione in altezza del sedile di guida. Tasche e cassettini sono distribuiti un po’ ovunque e i montaggi sono accurati, precisi e, all’apparenza, fatti per durare; un po’ sotto tono, invece, la qualità delle plastiche. La Skoda Fabia della prova montava la radio Bolero. Si tratta di un optional (330 euro) che include il Bluetooth e la funzione Mirror Link: tramite la presa Usb, sullo schermo “touch” di 6,5” (più grande di quello della radio di serie, che è di 5”) permette di visualizzare le app (inclusa quelle per navigare) degli smartphone compatibili.
 
Abitabilità
In rapporto alle misure esterne contenute, gli interni sono molto ospitali: in quattro si viaggia senza problemi. La particolare conformazione del divano (che è anche piuttosto infossato) lo rende invece scomodo nel caso si voglia stare in tre dietro.
  
Bagagliaio
Sono davvero poche le vetture lunghe non più di quattro metri capaci di offrire un baule di oltre 300 litri. La Skoda Fabia è fra di quelle: il vano è di ben 330 litri. La forma non è delle più regolari (i passaruota sono prominenti e, abbassando il divano, il piano di carico presenta un alto gradino), ma ci sono utili vani supplementari e ganci appendiborse. Non eccezionale la finitura, con feltro e (sulle pareti laterali) plastica, mentre il ruotino di scorta costa 80 euro (di serie c’è il kit gonfia&ripara).
COME VA
3
Average: 3 (1 vote)
Maneggevole, ma non “sveglia” 
 
 
In città
La Skoda Fabia è compatta e offre una visibilità più che accettabile: muoversi nel traffico non è un problema, anche perché il 1.0 risponde con apprezzabile fluidità e prontezza, mentre sterzo e cambio richiedono uno sforzo minimo e si fanno apprezzare per precisione e fluidità di azionamento. Niente male anche i consumi: lungo il nostro percorso di prova, abbiamo ottenuto 14,9 km/litro.  
 
Fuori città
È un’auto che mette subito a proprio agio: sterzo preciso, ottima tenuta di strada e stabilità notevole. Potente la frenata, che può perdere un po’ di efficienza solo nelle discese lunghe e affrontate di fretta, mentre il tre cilindri è fiacco ma, se non gli si “tira il collo”, consuma davvero poco: i nostri strumenti hanno misurato 20,2 km/litro.  
 
In autostrada
Tenendo conto che la punta massima è inferiore ai 160 km/h, quando si viaggia a 130 orari si chiede già molto al piccolo tre cilindri (che, in quinta, lavora a 4400 giri). Non ci sono problemi né per il rumore né per l’affidabilità, ma il consumo ne risente: abbiamo percorso 12,5 km con un litro di benzina. Se non si ha proprio fretta, allora, è meglio viaggiare sui 110-120 orari: si risparmia parecchio, e si ha più margine per le riprese.
PERCHÉ SÌ
Cambio 
La leva ha movimenti brevi e innesti precisi e non duri: meno male, perché il cambio va usato spesso.
 
Guidabilità
Lo sterzo è preciso anche alle andature più elevate, e la tenuta di strada più che buona.
 
Praticità
La Fabia ha porte ampie, portaoggetti in quantità e un bagagliaio da record tra le piccole.
 
Sicurezza
Stabilità e spazi d’arresto sono di alto livello per un’utilitaria; numerosi i dispositivi che aiutano a evitare gli incidenti (o a ridurne le conseguenze). 
PERCHÉ NO
Consumo in autostrada
A 130 km/h non si è lontani dal limite dell’auto, e il tre cilindri “tracanna” benzina.
 
Materiali interni
Le plastiche sono meno raffinate di quelle di molte rivali.
 
Prestazioni
Anche per colpa delle maxi-gomme (optional), la Fabia accelera e riprende con molta flemma.
 
Quinto posto
Il divano è fatto per due; in tre, si viaggia davvero scomodi.
SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 999
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 55 (75)/6200
Coppia max Nm/giri 95/3000-4000
Emissione di CO2 grammi/km 108
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 399/173/147
Passo cm 247
Peso in ordine di marcia kg 980
Capacità bagagliaio litri 330/1150
Pneumatici (di serie) 185/60 R15

 

 

I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
    158,1 km/h 172 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 16,2   14,7 secondi
0-400 metri 20,2 112,1 km/h non dichiarata
0-1000 metri 37,3 138,2 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 39,7 131,2 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 38 123,7 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 11   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 24,1   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   14,9 km/litro 17,2 km/litro
Fuori città   20,2 km/litro 23,8 km/litro
In autostrada   12,5 km/litro non dichiarato
Medio   15,6 km/litro 20,8 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,9 metri non dichiarata
da 130 km/h   61,8 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,9 metri 10,4

 

 

Skoda Fabia
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
45
37
67
48
90
VOTO MEDIO
2,6
2.648085
287
Aggiungi un commento
Ritratto di Vrooooom
18 aprile 2016 - 21:59
c'è scritto *Potente la frenata, che può perdere un po’ di efficienza solo nelle discese lunghe e affrontate di fretta* e abitando in montagna per me questo non è bene: magari per un uso di fondovalle ( dove si pensa di meno pure per il motore) può essere sufficiente, ma se l'hanno fatto notare nel testo, qualche dubbio viene, aldilà delle stelle
Ritratto di Francesco110
18 aprile 2016 - 22:21
36,9 metri sono molto buoni per una piccola auto. Se anche aumentasse di 2-3 metri non farebbe altro che raggiungere la 500L che già in partenza ne impiega 38,9 e non è certo immune agli affaticamenti in discesa. Inoltre con 90€ si prendono i dischi che magari migliorano anche le prestazioni.
Ritratto di Vrooooom
19 aprile 2016 - 09:12
e quindi? l'articolo di alvolante parla chiaro : ha spazi soddisfacenti ma in determinate condizioni ( per me MOLTO rilevanti) ' perde mordente' ( tradotto: si allunga la frenata, anche se non sappiamo quanto, ma deve essere un bel po' per notarsi nell'uso) . Che la 500L ci metta il doppio a fermarsi è non rilevante, visto che parliamo di fabia che, tra le altre cose, pesa il 50% in meno ( 4 quintali) della 500L che è di altro segmento: e cmq nella prova di ALVOLANTE non si parla di fading dell'impianto della 500L, come non se ne parla in nessuna prova di altre auto della categoria ( altro che 500L) come la Clio o la Fiesta . Poi se per te frena bene perché fa UNA frenata a 37m fai pure, per me no di certo, e cmq le altre magagne - benissimo evidenziate nell'articolo e nei commenti - restano tutte . Scaffale!!
Ritratto di littlesea
19 aprile 2016 - 19:31
2
ancora con sta 500L...stai confrontando due vetture di diversa categoria e, magari, con diversa gommatura...lo capisci o hai bisogno del vocabolario?
Ritratto di phoenix
20 aprile 2016 - 14:28
Io ho una mii con la stessa motorizzazzione, sceso dai nebrodi abbastanza sciolto e da quel giorno i freni ballano un pochino quando freno. Quindi non elogerei tanto questo tipo di auto come frenata, possibilmente hanno uno spazio d'arresto inferiore, ma ho dovuto spesso sostituire pastiglie e olio prima dei tagliandi per evitate di cambiare i dischi.
Ritratto di alemontini
22 aprile 2016 - 10:48
Che brutta sta macchina..
Ritratto di francu
19 aprile 2016 - 07:20
se vai piano consuma poco,ma a parte che tutte le auto se vai piano consumano poco ma questa con sto motore va anche forte
Ritratto di francoborgu
18 aprile 2016 - 15:41
ho lo stesso motore sulla citigo e siamo abbastanza all limite per le prestazioni, pure sulla citigo ci vedrei il 1000 tre cil. turbo della A1 con 90cv figuriamoci sulla Fabia, macchina per me riuscita ed in certi allestimenti bicolore molto bella. I consumi concordo, consuma davvero poco fintanto non si va a richiamare i cavalli (pochi appunto). Come si comincia a sfruttare i giri del motore il consumo aumenta di parecchio.
Ritratto di Helio
18 aprile 2016 - 15:43
Sulla ripresa i valori ci stanno pure: uno dà per scontato che l'ultima / le ultime 2 marce sono lunghe e che eventualmente va messo mano al cambio se vuole più sprint per sorpassi e affini. Ma col dato dell'accelerazione alla mano significa che anche se tirata/strozzata l'auto non si muove, e così diventa pure pericoloso andarci in giro. Cioè 16.2 sec nello 0-100 sono un'eternità che fanno sembrare i 75CV dichiarati poco realistici; non oso immaginare il dato per la 60CV, roba da ritrovarsi superati da 16enni in microcar e anziani con la bici elettrica. Ovviamente il giochetto, lo si capisce, è quello di spingere l'acquirente verso il macinino turbo (che poi nel caso di vw è un 1.2, quindi nemmeno tanto macinino) da 90CV. Solo che già quella del presente articolo fa 14.330e di listino che, se non ho capito male come funzionano gli sconti in skoda, significa difficilmente meno di 12.700-13.000e chiavi in mano. Ora senza voler ripiegare sulle coreane a, prezzi chiavi in mano, 10-11.000e col 1.2 86cv o su una Punto sì da 69CV ma trovabilissima a Km0 a 9.000-9.500e, conviene di certo molto di più una Clio a 11.000e oppure suppergiù a 13.000e una Fiesta 100Cv che rispetto a questa Fabia ci fa la figura dell'auto da corsa.
Ritratto di francoborgu
19 aprile 2016 - 15:09
il 1.2 va in pensione, arriva il mille 3 cil turbo, lo monteranno pure da subito sulla octavia, per la octavia avrà 116cv sulla fabia vedremo, news fresche, vivo in rep. ceca quindi fonti certe. ribadisco quello che ho già scritto sopra, ho una citigo che pur essendo più leggera nei sorpassi è lenta e ha bisogno di scalare in 3a ma essendo una macchina che consuma poco per andare al lavoro come seconda mi va bene
Pagine