PROVATE PER VOI

Subaru Legacy Station Wagon: scivola soltanto sulle… plastiche

Prova pubblicata su alVolante di
gennaio 2012

Listino prezzi Subaru Legacy Station Wagon non disponibile

  • Prezzo (al momento del test)

    € 36.750
  • Consumo medio rilevato

    15,6 km/l
  • Emissioni di CO2

    168 grammi/km
  • Euro

    Euro 5
Subaru Legacy Station Wagon
Subaru Legacy Station Wagon 2.0D-S Dynamic
L'AUTO IN SINTESI

Famigliare massiccia e spaziosa spinta da un 2.0 turbodiesel da 150 CV, offre comfort e grande precisione di guida: merito, anche, della trazione integrale permanente. Ricca la dotazione della Dynamic, con cerchi in lega di 18 pollici e fari bixeno; i materiali utilizzati per gli interni, però, non sono all’altezza.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
2
Average: 2 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Dotazione
3
Average: 3 (1 vote)
Qualità/prezzo
4
Average: 4 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
Offre grinta e sicurezza

Imponente e aggressiva, questa famigliare offre spazio e comfort, ma non eccelle nei materiali impiegati nell’abitacolo. Mossa da un turbodiesel boxer da 150 CV e dotata di assetto sportivo – la Dynamic ha sospensioni specifiche e cerchi di 18 pollici – è divertente da guidare e davvero sicura, anche grazie alla trazione integrale permanente e alle buone qualità dei freni. La dotazione è ricca e include, fra l’altro, i fari allo xeno, ma i sensori di distanza vanno acquistati a parte e il navigatore si può avere soltanto all’interno di un costoso pacchetto.

Questa spaziosa wagon si distingue per la linea massiccia e per alcuni particolari “da sportiva”, come per esempio la presa d’aria nel cofano (serve al raffreddamento dell’intercooler) o le sin troppo appariscenti minigonne sottoporta. Il ricco allestimento Dynamic include, fra l’altro, anche i cerchi di 18 pollici con gommatura ribassata (225/45), le sospensioni con ammortizzatori specifici e i fari bixeno, ma la finitura dell’abitacolo non è il massimo.

Il suo turbodiesel boxer (i quattro cilindri sono paralleli al terreno) eroga 150 CV con buona progressione ad alto regime, ma sotto i 1500 giri è un po’ fiacco. È abbinato a un cambio a sei marce dalla corsa breve e dagli innesti precisi (ma duri), adatto alla guida brillante, e alla trazione integrale permanente (una “specialità” della casa giapponese).

Su strada si fa apprezzare per la notevole tenuta di strada (anche sul bagnato) e per il limitato coricamento laterale: fra le curve è agile e divertente da guidare, e può pure contare su un impianto frenante in grado di assicurare spazi d’arresto contenuti e grande resistenza alla fatica. Buono anche il comfort: le sospensioni filtrano efficacemente le asperità e l’insonorizzazione dell’abitacolo è curata come si deve.

Il “clima” bizona è di serie, ma al momento di chiedere il preventivo conviene far aggiungere i sensori di distanza (forniti dalla concessionaria), utili dati i 478 cm di lunghezza della vettura; peccato che per avere anche il navigatore si debba acquistare il costoso pacchetto che include tetto apribile elettricamente e telecamera di retromarcia. Se l’obiettivo è, invece , il risparmio, ci si può orientare sulla più abbordabile Trend, con cerchi in lega di 16 pollici e sospensioni più “turistiche”.

VITA A BORDO
4
Average: 4 (1 vote)
È spaziosa, ma le finiture…

La qualità delle plastiche è sottotono per una vettura di questa classe, ma gli assemblaggi sono impeccabili e lo spazio non manca: si sta abbastanza comodi anche in cinque, nonostante il tunnel della trasmissione limiti un po’ lo spazio a disposizione dei piedi di chi siede al centro del divano. Il baule è abbastanza capiente, sebbene non molto sfruttabile in altezza, ma è un peccato che lo schienale sia privo della botola per gli sci.

Plancia e comandi
Pur massiccia e spigolosa, la plancia non è invadente. Peccato che sia realizzata in plastica economica, e che gli ampi inserti color alluminio nel tunnel e nella consolle (dominata dall’ampio schermo del navigatore, optional) non siano sufficienti a risollevare le sorti dell’insieme. Impeccabile, in compenso, la qualità degli assemblaggi, come pure è corretta la collocazione dei comandi (con l’eccezione della levetta del freno a mano ad azionamento elettrico, irraggiungibile per il passeggero in quanto dislocata a sinistra de volante). Quasi esagerata la  pedaliera in alluminio forato di sapore racing; il cruscotto, invece, non è ricco, e ha pure l’indicatore di consumo privo di cifre (dunque, poco utile).

Abitabilità
L’abitacolo – che in opzione si può avere con rivestimenti in pelle – è spazioso anche dietro e può comodamente ospitare quattro adulti, anche di corporatura robusta; volendo ci sta anche il quinto (il divano è piuttosto largo) che, però, deve fare i conti con l’ingombro del tunnel della trasmissione. Di ottima fattura le poltrone davanti, provviste di ampie regolazioni elettriche e riscaldabili. È più che soddisfacente anche la disponibilità di vani e tasche portaoggetti (fra i quali quello, piuttosto profondo, alla base della consolle).

Bagagliaio
La distanza fra pavimento e tendalino di soli 43 cm limita un po’ la sfruttabilità, ma lo spazio a disposizione non è poco; sufficientemente comoda anche la soglia di carico, che dista dal suolo 63 cm. A schienale abbattuto il volume si amplia da 526 a 1726 litri (quest’ultimo valore è fra i migliori della categoria) e il pavimento resta pressoché piatto, ma è un peccato che in una vettura adatta (grazie alla trazione integrale) alla marcia sulla neve non sia stata prevista una botola passante per caricare gli sci conservando quattro posti utili.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
Quasi sportiva, ma comoda

Date le dimensioni e il ridotto angolo di sterzata, in città non si può pretendere grande maneggevolezza; e anche se la visuale offerta dalle ampie vetrature è buona, i sensori di distanza restano un optional consigliabile. Senza essere rigide sulle buche, le sospensioni sono solide e adatte alla guida sportiva: fra le curve, la Legacy Dynamic è veloce e diverte in tutta sicurezza; all’altezza della situazione anche i freni. Silenzioso e poco assetato di gasolio, il brillante turbodiesel offre pure notevole souplesse: i lunghi viaggi autostradali scorrono in tutta serenità.

In città
Nel traffico questa Subaru non è agilissima, un po’ per le dimensioni della carrozzeria e un po’ per il raggio di sterzata, che risulta alquanto ampio; più “duri” della media anche lo sterzo e il cambio. In compenso la posizione di guida non è infossata e, complici le ampie superfici vetrate, favorisce la visibilità. In ogni caso, nelle manovre i sensori fanno davvero comodo: si possono avere sia quelli anteriori, sia quelli posteriori, ma si pagano a parte.

Fuori città
La Legacy non è una wagon compatta e neppure leggera, ma in questa versione Dynamic si giova di una generosa gommatura e ha sospensioni ben tarate: non penalizzano il comfort, ma sono abbastanza solide da controllare come si deve il rollio. Con il risultato che fra le curve si viaggia spediti, rassicurati dall’ottima tenuta di strada e dalla precisione dello sterzo. All’altezza della situazione il turbodiesel, che offre medi regimi robusti ed è abbinato a un cambio manuale davvero rapido. Inoltre non “beve” troppo: nonostante la trazione integrale (che accresce inevitabilmente l’assorbimento di potenza) fuori città superare i 15 km/l non è difficile.

In autostrada
La souplesse è da vera passista: in sesta marcia, i 130 km/h vengono raggiunti a soli 2400 giri, un regime in corrispondenza del quale il turbodiesel si accontenta di poco gasolio (abbiamo rilevato oltre 14 km/l) e si fa sentire poco (ma non che in altre condizioni sia rumoroso); buono anche l’isolamento acustico rispetto al rotolamento delle gomme e ai fruscii aerodinamici. Fra i pregi annoveriamo anche la precisione alle andature elevate e le qualità dell’impianto frenante, che soddisfa sia per potenza, sia per resistenza alla fatica.

 

QUANTO È SICURA
5
Average: 5 (1 vote)
Integrale e coi bixeno

Al di là della trazione integrale che, pure, è un importante elemento di sicurezza attiva, questa Subaru offre di serie tutto l’indispensabile, a cominciare dall’Esp e dal classico set di sei airbag; inoltre, nel prezzo della Dynamic sono inclusi i fari bixeno. Dai crash test Euro NCAP è arrivata la promozione con punteggio pieno, ossia le cinque stelle.

 

Nei crash test Euro NCAP la Legacy ha ottenuto le cinque stelle (ossia il massimo), col supporto di buone valutazioni parziali: 79 punti percentuali per la protezione dei passeggeri adulti, 73 per i bambini assicurati a seggiolini Isofix e 58 per la tutela dei pedoni in caso di investimento; è, invece, del 71% il “rating” relativo ai sistemi di assistenza alla sicurezza. D’altra parte la dotazione di serie è quella standard per questo tipo di vetture e include immancabilmente l’Esp con sistema antiarretramento nelle partenze in salita, sei airbag (con quelli a tendina che proteggono anche la testa di chi viaggia dietro), il cruise control, i fendinebbia e i fari bixeno (di serie anche nella Trend, ma esclusi nella “base” Comfort). A favore della sicurezza attiva gioca pure la trazione integrale, soprattutto sul bagnato o in condizioni di aderenza critiche.

NE VALE LA PENA?
3
Average: 3 (1 vote)
È comoda e ha personalità

Brillante e ben dotata, la Legacy SW offre l’abitabilità che ci si attende da una grande famigliare; in più, il particolare assetto di questa versione Dynamic permette di sfruttare appieno le potenzialità del motore e della trazione integrale, ma senza rinunciare al comfort. Adeguata anche la capacità di carico, mentre lo stesso non si può dire di alcuni dettagli dell’abitacolo e della qualità delle plastiche.

La luce a terra di 15 cm non ne fa una fuoristrada, perciò nella neve alta e affrontando percorsi accidentati si rischia di “spanciare” (d’altronde, per avere maggior libertà in questo senso c’è la “cugina” Outback). Ma è innegabile che la trazione integrale permanente – una soluzione che da tempo è il fiore all’occhiello della Subaru – offra vantaggi decisivi a chi percorre spesso strade di montagna: questa spaziosa wagon, dunque, è adatta a coloro che desiderano qualcosa in più in termini di mobilità, ma senza rinunciare né a qualità di guida quasi da sportiva, né a un livello di comfort superiore alla media. A parte qualche “scivolone” sulla qualità delle plastiche e su alcuni dettagli dell’abitacolo, è una vettura ben costruita e provvista di una meccanica di qualità, a cominciare dal vivace e silenzioso turbodiesel. L’eventuale risparmio consentito dalla più “turistica” Trend è da valutare con attenzione: percentualmente non incide molto, ma fa rinunciare ad accessori – come i cerchi di 18 pollici o le efficienti sospensioni sportive – che “fanno” la personalità della vettura.

PERCHÉ SÌ
Perché sì
 

Abitabilità
C’è spazio in tutte le direzioni, e quattro adulti – anche corpulenti – sono ospitati adeguatamente. Inoltre il divano, ampio e poco rialzato al centro, può accogliere il quinto passeggero senza eccessivi sacrifici.

Comfort 
Nonostante i cerchi di grande diametro e la gommatura sportiva, non si soffre nemmeno sui fondi tormentati: merito delle sospensioni ben tarate. Inoltre, l’insonorizzazione dell’abitacolo è efficace anche ad andatura elevata.

Motore
Sebbene non sia fra i più potenti della categoria, il 2.0 a gasolio convince per la qualità dell’erogazione e per la facilità con cui guadagna i giri, paragonabile a quella di un motore a benzina. Ed è anche molto silenzioso.

Trazione 4x4
Raffinata dal punto di vista tecnico e molto efficiente, la trazione integrale esalta la guidabilità dell’auto sull’asciutto e consente di affrontare in sicurezza anche i fondi insidiosi e le strade innevate.

PERCHÉ NO
Perché no
 

Altezza baule
Se si trasportano bagagli voluminosi, si è spesso costretti a lasciarli a vista riavvolgendo il tendalino: questo, infatti, dista dal pavimento soltanto 43 cm, che per una grande station wagon sono pochini.

Cambio
La precisione è inappuntabile e la leva vanta una corsa piuttosto breve, che favorisce nella guida sportiva; ma gli innesti delle sei marce sono troppo contrastati: nella guida in città, è un difetto che disturba.

Interni
Agli assemblaggi non deludono, ma la qualità delle plastiche è inadeguata al prezzo dell’auto e alcuni dettagli (come il freno a mano elettrico fuori dalla portata del passeggero) potevano essere realizzati con più attenzione.

Spinta ai bassi regimi
Finché il turbo non inizia a soffia- re per bene (verso i 1500 giri), il 2.0 boxer è decisamente fiacco.

SCHEDA TECNICA
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 3800 giri   203,7 km/h 203 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 9,9   9,6 secondi
0-400 metri 17,0 130,8 km/h non dichiarata
0-1000 metri 31,3 166, 4 km/h  
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 41,5 149,6 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 36,3 147,2 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 17,5    
da 80 a 120 km/h in 6a 13,7   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,5 km/litro 12,7 km/litro
Fuori città   15,6 km/litro 18,2 km/litro
In autostrada   14,1 km/litro non dichiarato
Medio   13,9 km/litro 15,6 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,7 metri non dichiarata
da 130 km/h   63,2 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   137 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,9 metri 11
Cilindrata cm3 1.998
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 110 (150)/3600
Coppia max Nm/giri 350/1800-2400
Emissione di CO2 grammi/km 168
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione Integrale
Freni anteriori Dischi autoventilanti
Freni posteriori Dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 478/178/154
Passo cm 275
Peso in ordine di marcia kg 1649
Capacità bagagliaio litri 526/1726
Pneumatici (di serie) 225/45 R 18
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 3800 giri   203,7 km/h 203 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 9,9   9,6 secondi
0-400 metri 17,0 130,8 km/h non dichiarata
0-1000 metri 31,3 166, 4 km/h  
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 41,5 149,6 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 36,3 147,2 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 17,5    
da 80 a 120 km/h in 6a 13,7   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,5 km/litro 12,7 km/litro
Fuori città   15,6 km/litro 18,2 km/litro
In autostrada   14,1 km/litro non dichiarato
Medio   13,9 km/litro 15,6 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   36,7 metri non dichiarata
da 130 km/h   63,2 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   137 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,9 metri 11
Cilindrata cm3 1.998
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 110 (150)/3600
Coppia max Nm/giri 350/1800-2400
Emissione di CO2 grammi/km 168
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione Integrale
Freni anteriori Dischi autoventilanti
Freni posteriori Dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 478/178/154
Passo cm 275
Peso in ordine di marcia kg 1649
Capacità bagagliaio litri 526/1726
Pneumatici (di serie) 225/45 R 18
Subaru Legacy Station Wagon
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
9
8
10
3
2
VOTO MEDIO
3,6
3.59375
32
Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
24 settembre 2012 - 19:48
3
Sarà anche confortevole e spaziosa, ma... che brutta! E poi, 36.750 € per un'auto con delle plastiche un po' troppo economiche mi pare una presa in giro bella e buona!
Ritratto di fabri99
24 settembre 2012 - 20:26
4
Mi piace anche, ma sopratutto mi pare valida: comoda, spaziosa e con un buon comportamento, un buon prezzo e anche una buona dotazione... Certo, le plastiche sono così così, ma è come non comprare la Subaru BRZ perchè gli assemblaggi non arrivano ai livelli di Scirocco... Non mi sembra il fine ultimo, come dicono nel commento sotto... Certo, è importante che sia ben fatta, ma preferisci miglior qualità e meno spazio e confort?! Magari anche meno baule?! Su una Wagon?! In cambio di che poi...?! Un po' di plastica un po' più carina...?! Non concordo... Ciao ;)
Ritratto di MatteFonta92
24 settembre 2012 - 20:30
3
Non si potrebbe semplicemente avere miglior qualità lasciando invariato tutto il resto? A questa cifra io personalmente preferisco prendermi una Passat SW: certo, è tutt'altro che originale, ma dentro è fatta meglio, e ha lo stesso comfort e un grande baule.
Ritratto di fabri99
24 settembre 2012 - 20:41
4
Ma non aspetteresti la 6 Wagon?! Io forse sì, ma terrei in considerazione pure la Passat, molto valida e bella, con quel frontale... Comunque pure questa Subaru sarebbe una delle possibili scelte, davvero molto buona... Comunque ripeto, non sacrificherei niente, tranne qualche inutile optional, per plastiche un po' più belle... Niente! Comunque, tra le tre(in queste prove c'è anche 508) la Subaru mi convince di più: nella Passat il 5° viaggia scomodo e lo sterzo fa schifo, nella 508 non è bella alla guida(conta per me, pure su una wagon), mentre la Subaru, ha un cambio troppo sportivo e inadatto alla città... Boh, non so, tutte e tre hanno molte frecce nei loro archi, chi contenuti e chi qualità... Ciao ;)
Ritratto di Gianluu
24 settembre 2012 - 22:06
1
AAHAHHAHA fabri ho appena finito di vedere top gear il quale stava facendo una gara sul ghiaccio di chi andava più veloce, una cadillac cts sportiva, una chevy corvette e una dodge challanger indovina chi ha vinto?! Ovviamente la corvette con 284 km/h la cadilac 265 km/h e la dodge 240.. Salutii ;)
Ritratto di omeros1
24 settembre 2012 - 20:41
Ma davvero preferisci pagare le finiture piuttosto che le doti stradali (Quelle della Legacy sono enormemente superiori a quelle della Passat. Puoi leggere ad esempio il giudizio recente proprio di Al Volante a proposito dello sterzo di quest'ultima)?
Ritratto di fabri99
24 settembre 2012 - 20:43
4
Divertirmi alla guida, piuttosto che vedere plastiche un po' più carine(neanche troppo) sulla plancia... Sì, quindi, sacrificherei plastica per guida... Ciao ;)
Ritratto di Gianluu
24 settembre 2012 - 21:39
1
Concordo con fabri, preferisco di gran lunga la subaru alla volkswagen anche perchè la passat non ha di certo la trazione integrale della subaru, anche se pensandoci la passat costa 2.000 in meno che aggiungendo i fari bi-xeno navigatore e tetto panoramico ( sempre se il prezzo che scrive al volante sopra è quello con gli optional!! ) supera il prezzo della subaru ... Comunque se dovrei scegliere non prenderei nessuna delle due perchè sinceramente le sw non sono auto che preferisco ;) Salutii :))
Ritratto di fabri99
25 settembre 2012 - 14:40
4
In italiano comunque, fa piangere: non fanno ridere, parlano come dementi... Ciao ;)
Ritratto di juvefc87
25 settembre 2012 - 10:56
legacy mi sono sempre piaciute, voglio sapere dov'è quel tipo che commenta che ostenta la qualità costruttiva delle subaru a discapito del gruppo hyundai in particolare??? dove seiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii?????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????''
Pagine