PROVATE PER VOI

Toyota Aygo: poco brio e pochissima benzina

Prova pubblicata su alVolante di
dicembre 2018
Pubblicato 21 maggio 2019
  • Prezzo (al momento del test)

    € 15.100
  • Consumo medio rilevato

    18,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    93 grammi/km
  • Euro

    6
Toyota Aygo
Toyota Aygo 1.0 VVT-i x-trend 5 porte

L'AUTO IN SINTESI

I ritocchi di giugno 2018, con le nuove luci a led nei fari (prima erano nel paraurti) e il motivo a “X” ancor più evidente, rendono davvero inconfondibile il frontale della Toyota Aygo. Tanta personalità anche dietro, dove inediti fanali con linee luminose a led accentuano il design tutto spigoli. L’abitabilità è buona davanti, mentre sul divano c’è poco spazio per le gambe, e salire a bordo è abbastanza difficoltoso; piccolo e di difficile accesso il baule. Maneggevole in città e sicura fra le curve, la vettura è mossa da un 1.0 a tre cilindri a benzina da 72 CV non molto brillante, ma parco nei consumi. Davvero curata per una citycar la sicurezza: tutte le Aygo hanno di serie sei airbag, la frenata automatica di emergenza e l’avviso in caso di uscita involontaria dalla corsia.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
2
Average: 2 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
3
Average: 3 (1 vote)
Motore
3
Average: 3 (1 vote)
Ripresa
2
Average: 2 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
3
Average: 3 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Aiuti alla guida
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

LA SICUREZZA È DI SERIE

Ringiovanita nella carrozzeria e negli interni, la Toyota Aygo (una delle auto più piccole oggi in vendita) è stata aggiornata anche nel motore. Il tre cilindri 1.0 a benzina, infatti, passa da 69 a 72 CV e migliora nell’efficienza (grazie all’aggiunta di un secondo iniettore per cilindro e alla fasatura variabile allo scarico), facendosi apprezzare per i consumi molto contenuti. Non è scomparsa, però, la rumorosità in accelerazione (pur con qualche progresso dovuto all’insonorizzazione più accurata) e la ripresa nelle marce alte resta lenta. Agile in città, l’auto è comoda, ha lo sterzo leggero e il cambio preciso. La x-trend della nostra prova (allestimento non più disponibile, offerto solo nel colore nero con dettagli azzurri), ha i cerchi in lega di 15” e la retrocamera di serie.

Interessante il pacchetto Toyota Safety Sense: è standard fin dalla versione base della Toyota Aygo e include l’allarme contro le uscite accidentali di corsia, la frenata automatica d’emergenza e il radar anti-tamponamento (attivo fino a 80 km/h) con avvisi sonori e visivi. Nella prova d’urto dell’ente europeo EuroNCAP (effettuata nel 2017, prima dell’aggiornamento del 2018, ma sostanzialmente la macchina non è cambiata molto), la Toyota Aygo è stata testata due volte, meritando 3 stelle senza il pacchetto sicurezza (allora optional) e 4 con il Safety Sense.

VITA A BORDO

3
Average: 3 (1 vote)
PER LA PRATICITÀ SI PUÒ FARE DI PIÙ 

Gli interni della Toyota Aygo hanno un look moderno, con particolari in colore a contrasto che lo rendono più vivace. Le plastiche sono rigide al tatto, ma gradevoli, e i montaggi curati. Raffinato il sistema multimediale, con lo schermo di 7” e la connettività Apple CarPlay e Android Auto, per riprodurre alcune applicazioni dello smartphone, come Google Maps per la navigazione. Le poltrone sono ben imbottite e hanno regolazioni precise: quella dello schienale è continua, tramite una manopola. Sul divano, invece, c’è poco spazio (l’auto è omologata per quattro persone). Non convincono alcuni dettagli, come i piccoli finestrini posteriori con l’apertura a compasso (fa entrare poca aria), le due sole bocchette di ventilazione orientabili nella plancia e l’assenza di maniglie nel soffitto.

Plancia e comandi
I nuovi elementi in plastica lucida nel cruscotto, nella plancia e nella consolle, danno un tocco di vivacità. Comodo il pulsante d’avviamento, che fa parte del pacchetto x-smart. La strumentazione, che si alza e si abbassa assieme al volante, ha uno stile sportivo, quasi motociclistico, ma non è  ricca. E il contagiri, a barre luminose, dà indicazioni molto approssimate.

Abitabilità
I sedili della Toyota Aygo, profilati con cura e dotati di grandi appoggiatesta integrati, sono comodi ed eleganti e hanno delle manopole per regolare l’inclinazione dello schienale, mentre sul divano (omologato per due), lo spazio non abbonda: i centimetri sono pochi sia per le gambe sia per la testa. Non molto agevole anche l’accesso.

Bagagliaio
Insieme alle “cugine” Citroën C1 e Peugeot 108 (ed escludendo la Smart biposto), la Toyota Aygo è la citycar più corta; logico che il suo baule sia piccolo. Inoltre, l’accesso è scomodo: si deve sollevare il lunotto (che funge da portellone) e superare una soglia distante (80 cm) dal suolo. Il vano si sviluppa molto in altezza e poco in profondità; accettabili le finiture. 

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
SGUSCIA BENE NEL TRAFFICO

In città
La Toyota Aygo è corta, ha uno sterzo leggero e una buona visibilità: nella guida in città si muove con grande disinvoltura. È estremamente maneggevole (solo nelle svolte a “U” ci si accorge che il raggio di sterzata non è dei più ridotti) e ha sospensioni morbide, efficaci su pavé e tombini. Rumoroso in accelerazione il 1.0, che si riscatta ampiamente con consumi da auto ibrida: 18,2 km con un litro di benzina.

Fuori città
Il 1.0 poco potente non invoglia a correre: la Toyota Aygo dà il meglio ad andatura turistica, quando si apprezza il comfort assicurato dalle sospensioni; guidata in modo brillante, “dondola” un po’ in curva (senza mettere a rischio, comunque, la tenuta di strada). Pigra la ripresa: nei sorpassi il consiglio è di scalare. Davvero contenuto il consumo: in media l’auto ha percorso 22,7  km con un litro di benzina.

In autostrada
Com’è prevedibile per una cittycar, i viaggi non sono il suo forte. Ciò detto, la vettura si rivela abbastanza comoda, anche se a 130 km/h il 1.0 a tre cilindri lavora a 3750 giri in quinta, facendo sentire la sua voce. Buone la stabilità nei curvoni e la frenata, efficace l’assorbimento dei giunti dei viadotti, scarsa la ripresa dopo i rallentamenti. Il consumo rilevato è di 15,6 km/l: proprio niente male.

PERCHÈ SÌ

Consumo
Con il piccolo tre cilindri, è una delle auto a benzina che bevono meno. 

Dotazione di sicurezza
È ricca per una citycar: frenata automatica d’emergenza e avviso di uscita involontaria di corsia sono di serie fin dalla base.

Sedili
Comodi e ben profilati, hanno regolazioni semplici e precise.

Sistema multimediale
Consente la connessione con gli smartphone, grazie a Apple CarPlay e Android Auto, e offre uno schermo a colori di 7”.

PERCHÈ NO

Praticità
Il climatizzatore ha solo due bocchette dell’aria frontali, i vetri posteriori si aprono a compasso e la soglia di carico del baule è alta da terra.

Ripresa
I rapporti lunghi, con la quinta di riposo, costringono a scalare spesso per recuperare velocità in fretta.

Rumore
Il motore fa sentire parecchio la sua voce, tanto da diventare un po’ invadente in fase di accelerazione.

Spazio
Il vano bagagli è piccolo, e sul divano due adulti non hanno molto agio.

SCHEDA TECNICA

Carburante benzina
Cilindrata cm3 998
No cilindri e disposizione 3 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 53 (72)/6000
Coppia max Nm/giri 93/4400
Emissione di CO2 grammi/km 93
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 5 + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 347/162/146
Passo cm 234
Peso in ordine di marcia kg 855
Capacità bagagliaio litri 168/754
Pneumatici (di serie) 165/60 R15

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 4a a 5500 giri   161,0 km/h 160 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 13,8   13,8 secondi
0-400 metri 19,2 115,0 km/h non dichiarata
0-1000 metri 35,8 142,6 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 4a 40,7 128,1 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 5a 40,0 117,9 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 4a 11,3   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 5a 30,5   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   18,2 km/litro 20,4 km/litro
Fuori città   22,7 km/litro 27,8 km/litro
In autostrada   15,6 km/litro non dichiarato
Medio   18,7 km/litro 24,4 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   39,3 metri non dichiarata
da 130 km/h   66,1 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   134 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,5 metri 10,8
Toyota Aygo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
69
50
34
39
56
VOTO MEDIO
3,1
3.149195
248
Aggiungi un commento
Ritratto di remor
21 maggio 2019 - 21:16
La Mercedes non la ho citata perché fra una generazione e l'altra cambia parecchio lo stile, da un po' di tempo. Quindi non rientrava nei tuoi parametri. La Golf ho fatto io un errore a non specificare Audi e Bmw come premium ma se proprio dovessi prendere una generalista che ancora abbia le caratteristiche di appeal e riconoscibilità nelle varie generazioni allora sarebbe Golf. Ripeto, nel caso mi mai accodassi a tali ---valori---
Ritratto di remor
21 maggio 2019 - 21:29
Toyota Lexus grazie all'ibrido hanno accresciuto la loro immagine, però in Europa non a livello delle tedesche, a torto o a ragione. Inoltre vero anche che ultimamente nel passaggio da una generazione all'altra lo stile è più riconscibile e univoco e uniforme in gamma però è veramente un fatto delle ultissime generazioni. La seconda con la prima yaris non si assomigliano, ancora di più la terza con la seconda. Solo la attuale con la precedente. Le uniche 2 Corolla che si assomigliano sono quella appena fuori produzione con la precedente, in verità la nuova già è diversa. Le 3 generazioni di avensis non ne parliamo, 3 macchine che più dissimili non saprei. Poi non so
Ritratto di remor
21 maggio 2019 - 21:46
Del marchio però penso la cosa più storicamente rinomata sia che fanno alcuni mezzi indistruttibili, nei vari tg e telefilm e film quando si va nelle zone più disastrate del pianeta si vedono circolare quasi esclusivamente pickup e fuoristrada Toyota, probabilmente mezzi con 20-30 anni sulle spalle che ancora circolano per deserti, giungle e distese innevate. Un valore aggiunto da tenere in considerazione, penso
Ritratto di Cosworth141090
21 maggio 2019 - 23:03
Paragonare la Picanto alla panda lo trovo del tutto insensato. Non per incompatibilità di fetta di mercato (d'altronde fanno parte della stessa categoria), bensì perché la Picanto è un auto fresca e di progetto recente, la panda ha sul groppone svariate "primavere". Il che si traduce con due ovvie considerazioni, che sono poi alla base della loro imparagonabililità: 1) finiture, dotazione e sicurezza sono nettamente a favore della Picanto (che in famiglia ho, e la mia migliore amica ha una panda....non c'è paragone); la Panda sarà anche più rivendibile, ma ciò è anche da ricondurre alla "svendita" che le concessionarie operano su di essa (non a caso continua a vendere tantissimo e, quindi, ad essere molto richiesta anche nell'usato)...la Picanto gode senza dubbio di sconti dalle concessionarie, ma non certo a questi livelli. Per concludere, l'estetica è senza dubbio soggettiva, ma mi chiedo: può davvero un auto non certo fresca di debutto essere addirittura più "sbarazzina" di un auto fresca di debutto ed al passo con il nuovo trend estetico? Mah....a me personalmente la linea della Picanto piace molto più di quella della panda (che pur non posso definire brutta, e ribadisco che qui siamo nella soggettività).
Ritratto di remor
22 maggio 2019 - 08:23
Non penso ci sia niente di strano se a uno piace la linea della Picanto, spesso viene elogiata anche nelle recensioni per il suo aspetto. Mi aspetterei più un fuori dal coro per chi invece non la apprezza. Tolta la 500, che però è un altro genere e ha altre finalità, onestamente non mi viene in mente niente che distacchi la coreana in fatto di estetica. In quanto agli interni poi confermo che, nei limiti del discorso, danno quasi l'impressione di essere di un segmento superiore (in particolare dall'allestimento cool in su)
Ritratto di orsogol
26 maggio 2019 - 21:31
1
Il pregio della Aygo è che è 20-25 cm. più corta delle altre: ovvio che ha meno spazio. Ma in compenso io con la Aygo in garage ci metto tre biciclette, e riesco a parcheggiare dove la Panda non entrerebbe mai: questi per me sono grandi vantaggi, mentre non saprei che farmene di più spazio dietro, dove nel mio caso non sale quasi nessuno. A parte questo, concordo con Brixio: chi se ne frega se è lenta in ripresa e se bisogna scalare: è un'auto da città e alle velocità cittadine e nelle partenze da fermo è scattante e briosa.
Ritratto di deutsch
21 maggio 2019 - 15:02
4
tanto di cappello con sistemi adas di serie già dalla base. che gli altri prendano esempio
Ritratto di remor
21 maggio 2019 - 15:38
---Per fortuna---, pare, dal 2022-2024 saranno obbligatori perché c'è veramente tantissima gente superdistratta alla guida ultimamente. L'unica questione è che non ho capito se poi oltre ad essere obbligatoriamente installati dovranno essere obbligatoriamente anche attivi, altrimenti l'obiettivo sarà centrato in parte. Curiosità invece su quanto questo finirà per incidere sul costo delle auto, soprattutto l'incidenza percentuale sulle piccole
Ritratto di Gwent
21 maggio 2019 - 16:03
2
Non credo molto dal momento che Toyota li monta di serie su tutti i modelli con qualunque allestimento.
Ritratto di deutsch
21 maggio 2019 - 16:18
4
esatto gwent. per remor, anche quando hanno reso obbligatorio l'abs tutti erano pronti a staccarlo poi passa la scimmia. dubito che la gente voglia passare i primi 5 minuti in macchina a disattivare tutti i sistemi. prorpio per questo ad ogni avvio sono attivi di default e se staccati si riavviano alla successiva accensione
Pagine
Annunci

Toyota Aygo usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Toyota Aygo usate 20145.4906.77013 annunci
Toyota Aygo usate 20151.9007.03017 annunci
Toyota Aygo usate 20167.4008.28027 annunci
Toyota Aygo usate 20177.5008.49020 annunci
Toyota Aygo usate 20187.2008.89017 annunci
Toyota Aygo usate 20195.5009.83048 annunci
Toyota Aygo usate 202010.00010.7205 annunci

Toyota Aygo km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Toyota Aygo km 0 20189.90010.6503 annunci
Toyota Aygo km 0 20198.90010.74072 annunci
Toyota Aygo km 0 20206.95010.34050 annunci