PROVATE PER VOI

Toyota Rav4: è un’ibrida per andature rilassate

Prova pubblicata su alVolante di
aprile 2019
Pubblicato 28 ottobre 2019
  • Prezzo (al momento del test)

    € 38.450
  • Consumo medio rilevato

    16,7 km/l
  • Emissioni di CO2

    105 grammi/km
  • Euro

    6d-Temp
Toyota Rav4
Toyota Rav4 2.5 HV 218 CV E-CVT Style

L'AUTO IN SINTESI

Fra le poche suv ibride di medie dimensioni, la Toyota Rav4 ha un 2.5 a benzina abbinato a un’unità elettrica, per 218 cavalli combinati. Ne derivano prestazioni brillanti, ma la vettura è più adatta a una guida rilassata, dove fa valere i consumi ridotti e il buon comfort, nonostante la trasmissione CVT tenda a far girare a un regime elevato il motore termico (che diventa rumoroso). Tanto, poi, lo spazio per persone e bagagli; ricca di sistemi di sicurezza la dotazione di serie.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
4
Average: 4 (1 vote)
Comfort
4
Average: 4 (1 vote)
Motore
4
Average: 4 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
3
Average: 3 (1 vote)
Frenata
3
Average: 3 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
3
Average: 3 (1 vote)
Aiuti alla guida
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

Va a benzina e a corrente

Forme spigolose e appariscenti per la quinta generazione della Toyota Rav4, suv dalle dimensioni non eccessive (460 cm la lunghezza) proposta solo in versione ibrida. Oltre a confermarsi spaziosa e confortevole, offre una migliorata dotazione di sicurezza: fra l’altro, è di serie la frenata automatica d’emergenza che “vede” anche i ciclisti e, pure in condizioni di bassa luminosità, i pedoni. Sempre in tema di sicurezza, nelle prove dell’Euro NCAP la Toyota Rav4 ha ottenuto il massimo punteggio, ovvero le cinque stelle (valida, in particolare, la protezione negli urti frontali). Nelle versioni a trazione anteriore (come quella del test) il rinnovato sistema ibrido è composto da un 2.5 a benzina abbinato a un motore elettrico: i 218 CV combinati (21 in più di prima) sono piuttosto arzilli e consumano poco (specie in città, dove spesso le “bimotore” beneficiano di agevolazioni alla circolazione). Le varianti a trazione integrale non hanno l’albero di trasmissione: le ruote posteriori sono mosse da un secondo propulsore elettrico e l’azione combinata dei tre motori produce 222 cavalli. 

La Toyota Rav4 2.5 HV Style 2WD si lascia condurre con un minimo impegno, ma non è fatta per “correre”: pur migliorata, l’agilità non è eccezionale. Meno evidente rispetto alle vecchie versioni, ma non scomparso, è poi il cosiddetto “effetto scooter”: specie nei sorpassi, o in salita, la particolare trasmissione automatica spinge il 2.5 a regimi di rotazioni elevati, facendo aumentare più il rumore che la spinta effettiva. Quanto all’ampio abitacolo, la plancia su due livelli amplifica la sensazione di ariosità e l’ambiente è impreziosito da finiture tipo alluminio e da rivestimenti in ecopelle (con vere cuciture) nella parte superiore delle porte e della plancia. Buona la disponibilità di portaoggetti: davanti al passeggero anteriore è ricavata una mensola, e nel pozzetto alla base della consolle è prevista la piastra per la ricarica senza fili del telefonini. Manca un vano refrigerato. La dotazione di serie della ricca Style include i cerchi di 18”, il cruise control adattativo con funzione Stop&Go, i fari full led e la retrocamera. Inoltre, il sistema ibrido è garantito cinque anni (o 100.000 km), raddoppiabili seguendo la manutenzione nella rete della casa. Fra gli optional, il navigatore mentre le funzionalità Android Auto e Apple CarPlay non sono (al momento della prova) previste. 

VITA A BORDO

4
Average: 4 (1 vote)
Si sta larghi

Plancia e comandi
La strumentazione della Toyota Rav4 è in parte digitale: lo schermo centrale fornisce in modo chiaro informazioni sulla velocità e sui servizi di bordo. Alla sua sinistra, al posto del classico contagiri, c’è l’indicatore analogico della potenza impiegata e di quella recuperata nelle decelerazioni. Nella consolle trovano posto due grandi e comode manopole per variare la temperatura del “clima”. È più complicato, invece, individuare i minuscoli tasti per gestire i flussi e il ricircolo dell’aria. Più in alto, ben visibile, spicca il monitor di 8” dell’impianto multimediale. La grafica, minimalista, è di facile lettura. I validi comandi vocali sono abbinati al navigatore, optional con tre anni di aggiornamento delle mappe.

Abitabilità
La Toyota Rav4 è una suv spaziosa, con cinque posti “veri”: dietro, anche i più alti non hanno problemi per testa e gambe. Inoltre, il pavimento praticamente piatto non disturba un eventuale persona che viaggia in mezzo al divano. I sedili, in tessuto e finta pelle, hanno i fianchetti pronunciati ma sono larghi: anche chi è di corporatura robusta sta comodo. Le regolazioni elettriche e la funzione riscaldamento sono di serie. Ma l’ingombrante bracciolo fisso centrale  può essere d’intralcio per il gomito destro.

Bagagliaio
Nella Toyota Rav4 si carica “alla grande”: sono 580 i litri di capacità, che salgono a 1690 ripiegando il divano. Il portellone con apertura elettrica di serie garantisce un facile accesso e la soglia di carico non è troppo distante dal suolo (70 cm). Il vano, di forma regolare, ha il doppio fondo (può ospitare il tendalino quando non è montato) ed è ben sfruttabile, ma privo di ganci per le borse.

COME VA

4
Average: 4 (1 vote)
Beve pochissimo (quasi sempre)

In città
Anche se le dimensioni della Toyota Rav4 (con 460 cm di lunghezza) non sono a misura di centro storico, ci si muove in scioltezza grazie alla prontezza dei motori, alla fluidità del cambio e alla buona visibilità (la retrocamera è di serie). Le sospensioni incassano senza difficoltà buche e tombini. Da record il consumo di benzina: 20 km/l il valore rilevato.

Fuori città
Anche in queste condizioni di guida il consumo si mantiene decisamente basso: 19,6 km/l. Ad andature tranquille il comfort è elevato (l’azione combinata dei due motori è impercettibile). Spingendo un po’, si apprezzano lo sterzo preciso (un poco più pesante in Sport) e la tenuta di strada sicura. Ma il rollio accentuato limita l’agilità e il cambio che fa “girare alto” il 2.5 è fastidioso. Non brevi gli spazi d’arresto.

In autostrada
In questa situazione d’uso l’apporto della parte elettrica è minimo, perché si tende a viaggiare a velocità costante. Tuttavia, il consumo non è disprezzabile: 13,2 km/l. Oltre alla buona insonorizzazione (a 130 km/h il rumore del 2.5 è poco avvertibile), a rendere piacevoli le ore a bordo sono aiuti alla guida come il mantenimento in corsia (agisce sul volante per non far deviare involontariamente l’auto) e il cruise control adattativo (entrambi di serie). Brillanti le riprese dopo i rallentamenti.

PERCHÈ SÌ

BAULE
Ha una notevole capienza. E, per una suv, la soglia di carico non è affaticante.

COMFORT
I passeggeri viaggiano in un abitacolo spazioso che li isola come si deve dai rumori esterni e dagli scossoni delle buche e del pavé.

DOTAZIONE DI SICUREZZA
Fra i tanti aiuti alla guida (quasi tutti di serie) c’è il mantenimento in corsia.

GARANZIA
Sono tanti cinque anni sul sistema ibrido. E possono addirittura raddoppiare.

PERCHÈ NO

BRACCIOLO
Quello fra i sedili può intralciare la guida, quando si ruota il volante.

CONNESSIONE CON I TELEFONINI
Android Auto e Apple CarPlay (che “replicano” nel monitor della plancia alcune applicazioni degli smartphone) sarebbero comodi. Ma, per ora, non sono previsti.

“EFFETTO SCOOTER”
Seppur mitigata, resta la tendenza del cambio di far “girare troppo alto” il 2.5.

PORTAOGGETTI
Nemmeno un vano è refrigerato.

SCHEDA TECNICA

Motore a benzina  
Cilindrata cm3 2487
No cilindri e disposizione 4 in linea
Potenza massima kW (CV)/giri 131 (178)/5700
Coppia max Nm/giri 221/3600-5200
   
Motore elettrico  
Potenza massima kW (CV)/giri 88 (120)/n.d.
Coppia max Nm/giri 220/n.d.
   
Emissione di CO2 grammi/km 105
No rapporti del cambio variazione continua + retromarcia
Trazione anteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori dischi
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 460/186/165
Passo cm 269
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 1590
Capacità bagagliaio litri 580/1690
Pneumatici (di serie) 225/60 R18
Serbatoio litri 55

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in DRIVE   188,0 km/h 180 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 8,5   8,4 secondi
0-400 metri 16,3 142,5 km/h non dichiarata
0-1000 metri 29,4 183,4 km/h non dichiarata
       
RIPRESA IN DRIVE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 27,0 184,0 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h 25,9 185,8 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,5   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 5,6   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   20,0 km/litro 21,3 km/litro
Fuori città   19,6 km/litro 21,3 km/litro
In autostrada   13,2 km/litro non dichiarato
Medio   16,7 km/litro 21,7 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   39,0 metri non dichiarata
da 130 km/h   67,0 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   132 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   11,3 metri non dichiarato

 

Toyota Rav4
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
70
69
42
47
65
VOTO MEDIO
3,1
3.109215
293


Aggiungi un commento
Ritratto di Ale767
30 ottobre 2019 - 09:40
1
Ha solo il reddito di cittadinanza
Ritratto di andrea999
30 ottobre 2019 - 13:18
La E-tron sulla prova di AlVolante a 130 consuma (in euro) il doppio di una KONA elettrica e 3 volte la civic diesel.
Ritratto di Roomy79
28 ottobre 2019 - 22:07
1
Guarda che le plug-in quando hanno le batterie che non permettono di andare solo elettrico (50-60 km di solito) diventano come un ibrido normale...
Ritratto di Ale767
29 ottobre 2019 - 04:55
1
Appunto, solo i possessori delle Toyota ibride non riescono a capirlo, o fan finta di non capire perché altrimenti inizia a fargli male il fegato nel vedere quanto le plug-in (soprattutto quelle tedesche) siano più prestazionali ed efficienti dei loro frullatori CVT.
Ritratto di Melancholia
29 ottobre 2019 - 14:51
Roomy: A me non risulta davvero. E se lo fanno, non sono tutte a farlo. Non per nulla i consumi dichiarati delle plug in vengono sempre riscontrati con le batterie cariche al massimo. Perché non si fa una bella rilevazione, ciclo WLTP ovviamente, con le batterie completamente scariche? Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di Roomy79
29 ottobre 2019 - 16:40
1
Ciao maxtone, da uno appassionato come te questa non me la aspettavo...ti incollo questo A garantire questo risultato sono gli accumulatori che, se confrontati con quelli presenti nei modelli ibridi “classici”, si rivelano più potenti. Tali accumulatori, inoltre, sono ricaricabili non solo nelle fasi di decelerazione, ma anche ricorrendo alle colonnine pubbliche o, volendo, alla rete elettrica domestica. Differente è anche l’elettronica di gestione. Lo schema delle plug-in è identico a quello delle full hybrid – dove il motore elettrico può collaborare con quello termico o funzionare da solo – con l’unica differenza che le batterie sono più capienti e soprattutto possono essere ricaricate con una normale presa di corrente domestica (nelle full hybrid la batteria è caricata esclusivamente con il recupero di energia di rilascio).
Ritratto di neuro
29 ottobre 2019 - 06:02
@Jumputer: ancora con sta storia delle plug-in che a batterie scariche si portano dietro l'inutile peso? aggiornatevi!!!
Ritratto di Mbutu
29 ottobre 2019 - 10:15
Jumputer, non capisco questa tua avversione alle plug-in. In realtà a batterie scariche diventano delle full hybrid (poi, per carità, possiamo satre a discutere su quale sia il Full hybrid più efficente). Riguardo al peso, è vero che ci ballano 150-200 kg ma su auto del genere non è che facciano tutta questa differenza. Vengono penalizzate sopratutto in città ...condizione in cui non dovrebbero però mai avere la batteria scarica.
Ritratto di Melancholia
29 ottobre 2019 - 14:54
Ti sei risposto da solo: Il full hybrid è di gran lunga più versatile senza contare che una full hybrid Toyota/Lexus la sera la parcheggi ndo' te pare. La plug-in necessita di colonnina come se fosse un EV. A questo punto prendi direttamente un EV. Naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di Mbutu
29 ottobre 2019 - 15:39
"A questo punto prendi direttamente una EV" non merita neppure risposta. Sai cosa penso di te e dei tuoi gravi problemi. Lascia perdere.
Pagine
Annunci

Toyota Rav4 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Toyota Rav4 usate 201512.50014.42021 annunci
Toyota Rav4 usate 201614.49018.28043 annunci
Toyota Rav4 usate 201716.00020.97026 annunci
Toyota Rav4 usate 201818.40023.42011 annunci
Toyota Rav4 usate 201928.94932.6308 annunci
Toyota Rav4 usate 202029.80032.8504 annunci

Toyota Rav4 km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Toyota Rav4 km 0 201930.95030.9501 annuncio
Toyota Rav4 km 0 202031.90038.5703 annunci