PROVATE PER VOI

Volkswagen ID.3: moderna, docile e “complicata”

Prova pubblicata su alVolante di
novembre 2020
Pubblicato 29 aprile 2021
  • Prezzo (al momento del test)

    € 42.900
  • Autonomia

    363 km
  • Tempo di ricarica

    9 ore 15' a 7,2 kW
  • Capacità batteria

    58 kWh
Volkswagen ID.3
Volkswagen ID.3 Business

L'AUTO IN SINTESI

La nuova media elettrica Volkswagen ID.3 è un’elegante e spaziosa cinque porte che porta al debutto la piattaforma MEB, sviluppata apposta per le auto a corrente. Ha un motore posteriore da 204 cavalli, alimentato da una batteria che in questa versione è da 58 kWh, e ci ha consentito di percorrere (in media) 363 km. L’abitacolo è arioso e ben assemblato, ma ha qualche comando poco pratico e uno stile un po’ spartano. L’auto è molto comoda e scattante, e vanta anche una notevole tenuta di strada e ridotti spazi di frenata. Bene la dotazione, ma con qualche pecca: di serie il navigatore, il cruise control adattativo e i fari a matrice di led, ma non i cerchi in lega.

Posizione di guida
4
Average: 4 (1 vote)
Cruscotto
2
Average: 2 (1 vote)
Visibilità
3
Average: 3 (1 vote)
Comfort
5
Average: 5 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
5
Average: 5 (1 vote)
Frenata
4
Average: 4 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
5
Average: 5 (1 vote)
Aiuti alla guida
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
3
Average: 3 (1 vote)

PERCHÈ COMPRARLA

TUTTA NUOVA E TANTO COMODA

Lunga in pratica come una Golf (ma più alta di 9 cm), la Volkswagen ID.3 è un’originale media elettrica tutta nuova, con frontale corto, tre finestrini per lato e grandi ruote. Con lei debutta la piattaforma MEB, sviluppata per le auto a batteria del gruppo tedesco; fra le particolarità, il motore posteriore e il pianale rialzato per fare posto alla “pila” sottostante, che in questa versione è da 58 kWh e si ricarica fino a 100 kW in corrente continua (40 minuti il tempo per portarla da 0 all’80%) e a 11 kW in alternata. In media, noi abbiamo percorso 363 km con un “pieno”: non male. E col servizio We Charge si accede a oltre 150.000 punti di ricarica pubblici (dei quali oltre 10.000 in Italia) con la stessa tariffa (si sceglie fra diversi contratti in base all’uso che si fa della vettura).

L’interno della Volkswagen ID.3 è arioso, ma non lussuoso e con qualche comando poco pratico; scomoda la soglia di carico. L’auto è molto confortevole, scattante e dotata di un’ottima tenuta di strada. Bene anche la frenata, pur con corsa lunga del pedale. In generale è una vettura sicura, come provano anche le cinque stelle raccolte nei test realizzati nel 2020 dall’Euro NCAP: molto brillanti i risultati riferiti agli aiuti elettronici alla guida e alla protezione dei bambini, buoni quelli per la salvaguardia degli adulti a bordo (cui ha contribuito l’airbag centrale, fra i sedili anteriori, per limitare le conseguenze negli urti laterali). Precisiamo che l’auto del test è una 1st Edition Plus, versione di lancio. Qui la trattiamo come una Business (identica, targhette a parte), che di serie ha il navigatore, il cruise control adattativo e i fari a matrice di led, ma fa pagare a parte i cerchi in lega e la pompa di calore (che accresce l’autonomia nei mesi freddi).

VITA A BORDO

3
Average: 3 (1 vote)
MODERNA E SPARTANA

Plancia e comandi
Le finiture sono robuste, ma l’abitacolo della Volkswagen ID.3 appare spoglio e i materiali non sono molto raffinati. Interessante la striscia di led alla base del parabrezza, che dà indicazioni a chi guida (per esempio, in base al percorso nel navigatore, si illumina solo la metà del lato in cui occorre svoltare), mentre il cruscotto digitale di 5,3” è chiaro, ma avaro di informazioni. Inoltre, l’azzeramento del contachilometri parziale richiede più passaggi dal display centrale, le piastrine nelle razze del volante non sono intuitive e il pomello per scegliere fra marcia avanti e indietro e avere più freno motore (posizione “B”) non è sotto mano. Il “clima” raffresca in fretta, ma è monozona e ha le bocchette solo davanti e senza regolazione indipendente della portata. Ok i portaoggetti, mentre il sistema multimediale ha una grafica intuitiva, con buona reattività del display di 10’’. Per il resto, giudizio sospeso: al momento della prova mancavano funzioni ora disponibili, come Android Auto, Apple CarPlay e la gestione online dell’auto. 

Abitabilità
Lo spazio è generoso per gambe e testa. Riscaldabili e regolabili in altezza, i sedili anteriori sono bene imbottiti; ciascuno ha un bracciolo centrale sollevabile, posto subito sopra a un ampio vano richiudibile che ospita due prese Usb di tipo “C”. Anche il divano è comodo. Nella Volkswagen ID.3 ci sono ampie tasche nelle porte e dietro i sedili, nonché il bracciolo centrale a scomparsa, ma non le bocchette del “clima”. Il pavimento è piatto, ma vicino al fondo delle sedute anteriori: resta meno agio per muovere i piedi. Due prese Usb-“C” per la ricarica sono nello spigoloso mobiletto centrale.

Bagagliaio
Dati gli ingombri contenuti della Volkswagen ID.3, la capienza di 385/1267 litri non delude (pur non essendo eccezionale) e l’altezza di 55 cm sotto la cappelliera è un buon valore. Solo discreta l’accessibilità: il portello non è tanto grande, si apre a ben 78 cm da terra e a 19 cm dal piano interno; questi gradini (a cui si somma quello che si crea a divano abbassato) rendono più faticose le manovre di carico e scarico. Il vano è ben rifinito e ha una presa a 12 volt e 2 ganci appendiborse; utile la botola nello schienale per infilare gli sci e viaggiare in quattro.

COME VA

5
Average: 5 (1 vote)
BRIOSA E PRECISA 

In città
La Volkswagen ID.3 è molto confortevole: lo sconnesso non causa saltellamenti, l’abitacolo è ben insonorizzato ed è facile accelerare con dolcezza (ma a portata “di piede” c’è uno sprint notevole); di grande aiuto nelle manovre il raggio di sterzata da citycar, mentre la frenata è potente, ma la corsa lunga del pedale ritarda un po’ i rallentamenti.

Fuori città
La Volkswagen ID.3 davvero silenziosa, e piace anche nella guida spigliata: la distribuzione dei pesi equilibrata e la trazione posteriore garantiscono un’ottima tenuta di strada., con un comportamento preciso e senza sorprese. Tuttavia, vorremmo poter variare il recupero di energia (e quindi il freno motore) su più livelli e con le palette al volante (invece che con il pomello solidale al cruscotto, non così comodo). Sul nostro tragitto di prova, i 58 kWh della batteria sono bastati per 420 km: non male.

In autostrada
La distanza che abbiamo percorso con un “pieno” di elettroni (250 km, che diventano 318 riducendo l’andatura da 130 km/h a 110) è discreta per un’elettrica di questo tipo. Molto bene il resto. La Volkswagen ID.3 è stabile e silenziosa (ridotti al minimo anche i fruscii) e riprende rapidamente; ben tarati il cruise control adattativo e il mantenimento in corsia, che lavorano dolcemente e senza incertezze.

PERCHÈ SÌ

ABITABILITÀ 
La carrozzeria è compatta, ma lo spazio a disposizione è notevole.
comfort Si apprezzano l’ottima insonorizzazione, il valido lavoro delle sospensioni e il motore “docile”.

GUIDA 
Facilissima da condurre, tiene molto bene la strada e, volendo, scatta con decisione. Il diametro di sterzata è molto ridotto.

SICUREZZA 
Oltre all’ottima guidabilità, ha accessori come i fari a matrice di led e l’airbag centrale. 

PERCHÈ NO

ACCESSIBILITÀ AL BAULE 
Il portellone non è molto ampio, la soglia di carico è alta e ci sono dei gradini rispetto al pavimento.

CLIMA” 
Le bocchette sono solo davanti e poste molto in basso; troppo semplificate le regolazioni.

COMANDI 
Sono presenti delle complicazioni o scomodità, e il pedale del freno ha la corsa lunga.

PLASTICHE 
Per quanto ben assemblati, molti elementi dell’abitacolo appaiono un po’ “economici”.

SCHEDA TECNICA

Motore elettrico trifase  
Potenza massima kW (CV)/giri 150 (204)/n.d.
Coppia max Nm/giri 310/0-6000
Tipo di batteria ioni di litio
Tensione-capacità n.d. - 58 kWh
Pot. max ricarica da colonnine  
in corr. alternata 11 kW
in corr. continua 100 kWh
Tempo max di ricarica 9 ore 15' (a 7,4 kWh)
Trazione posteriore
Freni anteriori dischi autoventilanti
Freni posteriori tamburi
Traino non consentito
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 426/181/155
Passo cm 277
Posti 5
Peso in ordine di marcia kg 1720
Capacità bagagliaio litri 385/1267
Pneumatici (di serie) 215/55 R18


Auto in prova con gomme Continental EcoContact 6 215/50 R 19

I NOSTRI RILEVAMENTI

VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
    162,7 km/h 160 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 7,2   7,3 secondi
0-400 metri 15,4 145,7 km/h non dichiarata
0-1000 metri 29,0 162,7 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h 27,0 162,7 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h 2,0   non dichiarata
da 80 a 120 km/h 5,1   non dichiarata
       
AUTONOMIA   Rilevato Dichiarato
Fuori città   420 km non dichiarata
In autostrada   250 km non dichiarata
Medio   363 km 422* km
       
CONSUMO      
medio   5,8 km/kWh 6,4* km/kWh
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   35,3 metri non dichiarata
da 130 km/h   59,5 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   133 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   9,7 metri 10,2 metri

 

*In base al ciclo WLTP (valore combinato).

Volkswagen ID.3
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
184
107
45
39
84
VOTO MEDIO
3,6
3.58388
459


Aggiungi un commento
Ritratto di Clementina Milingo
30 aprile 2021 - 09:24
è una autovettura onesta, non ho critiche per Vw ma se avesse una rete di ricarica come quella di Tesla venderebbe almeno 30.000 esemplari al mese senza spendere un euro in pubblicità.
Ritratto di gv83
1 maggio 2021 - 15:13
Come design e' veramente oscena pero'...col motore termico non l'avrebbero mai venduta!
Ritratto di Miti
30 aprile 2021 - 10:22
1
Ragazzi , una semplice domanda. Ma semplice. Se non ci sono i cerchi in lega cosa monta quest'auto per camminare ? E non azzardatevi dirmi cerchi "in ferro " perché a questo botto di soldi che io dovrei sborsare già mando giù il boccone amaro delle plastiche economiche (che poi cosa vuol dire plastiche economiche ? Per me tutte le plastiche sono così su un'auto, la plastica è economica per definizione ). Poi ancora una cosa che non capisco. E non vado adesso a cercare il ruolo della pompaa di calore in un'auto. Presumo che così si porta il comparto batterie ad una certa temperatura durante l'inverno, la butto così a cecca. Aumentando così i km che la vettura può percorrere. Se è così perché ...( stavo per dire un grossa brutta parolaccia perché appena mi sono svegliato ) ... parolaccia .... perché non è di serie ? Perché tu VW ( scusate la ripetizione del perché ) a questo punto in 42k euro non mi dai solo un sedile e mezzo invece di tutti quanti per il modello base ? O ,che ne so io, con le carica da un alimentatore per un tel così mi servirà il resto della mia vita e forse di più per caricarla ? Intanto sono solo 42k , no ? Ma noooo , sono anche gli incentivi qualcuno dirà. Si che sono ma visto che gli incentivi probabilmente sono presi dalle tasse che tutti noi paghiamo scusate ma sapete una cosa ? Non chiamatela un elettrodomestico con le ruote , perché il mio nuovo frigo si poterebbe sentire offeso. "E io pago" lo disse qualcuno una volta. Il grande Totò. ( Scusate ho scritto "pompaa" perché se scrivo la parola normale non posso mandare il messaggio... ahahahah ... grande AV)
Ritratto di Mbutu
30 aprile 2021 - 13:06
Miti, non ho capito quale sia il collegamento tra gli incentivi e le pecche di questo modello. La pomp di calore optional è una poverata pazzesca. Specialmente su un modello su cui vag ha costruito tutto sto popó di narrazione.
Ritratto di Miti
30 aprile 2021 - 18:52
1
@Mbutu # 1."Bene la dotazione, ma con qualche pecca: di serie il navigatore, il cruise control adattativo e i fari a matrice di led, ma non i cerchi in lega." Secondo te è una cosa normale ? 2.Le finiture sono robuste, ma l’abitacolo della Volkswagen ID.3 appare spoglio e i materiali non sono molto raffinati.Il “clima” raffresca in fretta, ma è monozona e ha le bocchette solo davanti e senza regolazione indipendente della portata. 3.Per quanto ben assemblati, molti elementi dell’abitacolo appaiono un po’ “economici”. ...... Con la mia popò di narrazione voglio dire che la Vag fa semplicemente quello che sa fare meglio. Quello che ha fatto per anni la VW &co nel era del gasolio. Fregarci. Forse io non capisco nulla di elettrico e ci può stare. Te la concedo Mbutu. Ma quando in 42k euro tu non mi dai i cerchi in lega scusami ma puoi tenerti il catorcio tranquillamente. Poi se tu Mbutu consideri che in questo prezzo, tutto che ho elencato nella mia narrazione "popò" sono cavolate da due soldi ... Sui incentivi adesso. Gli incentivi possono arrivare da due sorse. Uno è il budget nazionale ( in questo sono incluse anche le tasse che ogni tot paghiamo ) l'altro possono essere fondi europei. Come che i fondi europei difficilmente in una pandemia arrivano in tempo presumo che è o moneta stampata della Banca nazionale o semplicemente dalle casse del governo. Sia nel primo caso che nel secondo si tratta di soldi pubblici. Nostri soldi. Non so se il concetto è chiaro. Se un auto costa 42k euro e diciamo 30% del prezzo sono gli incentivi chi gli paga caro mio Mbutu ? Io un paio di idee avrei. Così la Vag si mette nelle sue tasche per ogni auto venduta 42k eurini. Io scommetterei che in Germania o dove saranno fabbricate in modo " ecologico " hanno già aiuti statali. Perché fanno le auto elettriche. E come mungere tre vacche contemporaneamente ( il paese di fabbricazione, il paese di vendita e non per l'ultimo il compratore ). Sinceramente io sono stufo di questa politica di tre soldi. Forse sono io che non capisco di economie, di questa transizione da una mobilità ad alta , da una tecnologia ad altra . Forse. Se tu Mbutu potrai darmi altre indicazioni o idee volentieri le accetterò. Ti saluto.
Ritratto di Mbutu
30 aprile 2021 - 19:27
Miti, forse non ci siamo capiti. Io concordo sul fatto che questa auto abbia notevoli pecche. Il "popó" di narrazione è quella che ha fatto vag intorno al lancio della id.3, non la tua. Io mi chiedevo solo perché mettessi in relazione la scarsezza di questo prodotto con gli incentivi visto che sono due ambiti differenti. Nel secondo messaggio li hai separati, e allora la cosa assume un senso. Non ti piace questa auto (e condivido) E non ti piacciono gli ecoincentivi (e qui non sono d'accordo).
Ritratto di Miti
30 aprile 2021 - 19:48
1
No Mbutu, credimi . Meno male che esistono gli incentivi per acquistare queste auto. Se no chi potrebbe permettere questi prezzi ? Poi non la macchina mi dispiace. La macchina può andare. Anche con cerchi di ferro Mbutu. Ma non a 42k. Che per averli non bastano mille euro sai perché ? I fantastici "pacchetti" di funzioni / accessori con quale ci svuotano le nostre tasche. Altri soldi e non pochi. Poi Mbutu sono veramente sicuro che una fabbrica di auto elettriche che vuole dire ecologiche ha di sicuro qualche "regalino" in materie di tassazione dai governi locali. Per capirci bene. Si ai incentivi per la gente , no per la case automobilistiche che con la pandemia mi sembra che hanno già avuto la loro parte. Spero che ci siamo capiti. Ti saluto Mbutu.
Ritratto di Check_mate
1 maggio 2021 - 16:49
Miti, in effetti i prezzi sono eccessivi per quello che, ai fatti, offre quest’auto. Se fosse stata termica, difficilmente andava sopra i 27k, ma molto difficilmente. Ma è comprensibile, fin quando non si abbassano i prezzi per i produttori, non bisogna neanche scandalizzarsi più di tanto
Ritratto di OB2016
1 maggio 2021 - 02:35
1
E’ da un po’ che mi chiedo: come faranno, i puristi del piacere di guida col cambio manuale, a guidare le auto elettriche?
Ritratto di Paul79
6 maggio 2021 - 14:35
Trovo il design molto classico, davanti ricorda un po' l'Up...i prezzi però devono scendere ancora per farla passare come auto del popolo...
Pagine
Annunci

Volkswagen Id.3 usate

Prezzo minimoPrezzo medio
Volkswagen Id.3 usate 202032.90034.9502 annunci

Volkswagen Id.3 km 0 per anno

Prezzo minimoPrezzo medio
Volkswagen Id.3 km 0 202035.90037.5104 annunci