NEWS

24 Ore di Le Mans 2017: i risultati delle prove

16 giugno 2017

Una gara che si preannuncia più combattuta che mai: la Toyota fa segnare il giro record, conquista la pole e punta alla sospirata vittoria.

24 Ore di Le Mans 2017: i risultati delle prove

LA TOYOTA VUOLE FARE LA STORIA - Tira aria di battaglia alla 24 Ore di Le Mans. Le qualifiche dell’edizione 2017 della gara di durata più importante del mondo hanno visto Kamui Kobayashi, con la sua Toyota TS050 ibrida (qui sopra), frantumare il record della pista e aggiudicarsi la pole position. La TS050 numero 7, guidata in gara dal terzetto composto dal giapponese insieme a Mike Conway e Stephane Sarrazin, partirà dalla prima posizione in griglia della 24 Ore di Le Mans che scatterà alle 15 di oggi (sabato 17 giugno). Il tempo siglato dall’ex pilota di Formula 1 è di 3:14.791, 2.096 secondi più basso del precedente record del 2015 appartenuto alla Porsche e a Neel Jani del precedente record appartenente a Porsche e realizzato da Neel Jani. È partita la riscossa della Toyota per rifarsi della vittoria della 24 ore di Le Mans sfumata, l’anno scorso, solo all’ultimo giro dopo essere stata a lungo in vantaggio? Parliamo di un successo leggendario che deve ancora arrivare per la Casa giapponese. Le prove, in una gara così lunga, non sono così determinanti, certo. Ma i presupposti per la Toyota e per il Giappone sono incoraggianti: in seconda posizione c’è la TS050 numero 8 con Kazuki Nakajima; insieme a lui, Sebastian Buemi e Antonhy Davidson. 

LA PORSCHE È IN AGGUATO - Se la Toyota è alla caccia della prima vittoria sul circuito della Sarthe, La Porsche vuole raggiungere il suo successo numero 20. Sulla griglia, quella più avanti è la 919 Hybrid numero 2 (qui sopra) guidata da Andre Lotterer, Nick Tandy e Neel Jani. L’altra Porsche 919 è quarta pur avendo avuto un problema al motore che ha appiedato Brandon Hartley durante l’ultima qualifica notturna.

FERRARI IN PRIMA FILA - Nella vivace LMGTE Pro, la categoria regina della GT dove corrono solo piloti professionisti, l’Aston Martin numero 97 è stata la più veloce delle qualifiche. Subito dietro, però, c’è la Ferrari della AF Corse (foto qui sotto) guidata da Alessandro Pier Guidi, James Calado e Michele Rugolo; su questa 488 GTE, la numero 51, c’è stato un cambio pilota poche ore prima delle qualifiche. La terza guida doveva essere Lucas Di Grassi che, però, non ha superato i controlli medici per un problema a una caviglia. Nella LMGTE Am, categoria GT dove corrono anche piloti gentleman, la pole è della Corvette numero 50. Infine, la LMP2, la categoria dei prototipi minori e non ibridi, la prima posizione in griglia spetta all’Oreca numero 26.

LA 24 ORE IN TV - La gara scatta alle 15 di sabato 17 giugno per terminare esattamente 24 ore di dopo, alle 15 di domenica 18 giugno. È possibile seguirla su Eurosport, che fa parte del pacchetto di Sky, e trasmette in diretta tutto l’evento. In alternativa, anche in questo caso però bisogna essere abbonati o pagare la singola gara, ci si può collegare al sito www.fiawec.com dove trasmettono la diretta streaming in inglese.

Aggiungi un commento
Ritratto di Prrrrr
16 giugno 2017 - 21:07
Mamma mia che Gara epica, domani (Sabato) se non ricordo male, di mattina girano le auto Storiche... molto bello da vedere.
Ritratto di impala
17 giugno 2017 - 06:45
... Forza Ferrari !!! speriamo bene nella categoria GTpro