NEWS

In arrivo una coupé Maserati a motore centrale?

27 aprile 2012

Nel 2015 potrebbe debuttare una coupé con telaio in carbonio e motore V8 centrale abbinato al cambio a doppia frizione: potrebbe chiamarsi GranSport. Lo ha detto Harald Wester, amministratore delegato del Tridente.

SE LO DICE LUI... - Harald Wester, amministratore delegato di Maserati e Alfa Romeo ha progetti ambiziosi per il Tridente. La casa di Modena è impegnata ad ampliare e “rinfrescare” la propria gamma con l'erede della Quattroporte, l'inedita suv derivata dal prototipo Kubang e una nuova berlina per fare concorrenza alle tedesche Audi A6, BMW Serie 5 e Mercedes Classe E, ma le novità potrebbero non essere finite. In un'intervista rilasciata al mensile inglese Evo, Wester ha dichiarato che vorrebbe anche una sportiva pura, leggera e a motore centrale. Un modello che, per filosofia costruttiva e di marketing, sia come l'Alfa Romeo 4C e rappresenti la massima espressione della tecnologia e sportività della Maserati.

PREZZO DA MENO DI 150.000 EURO - Gli indizi perché un modello del genere possa arrivare alla produzione, presumibilmente nel 2015, e non restare sulla carta ci sono tutti. Come dichiarato dall'amministratore delegato, l'auto avrebbe già un nome, GranSport (usato già in passato per la versione più sportiva della Coupé, foto in alto) e sarebbero già stati previsti target e prezzi di vendita: 1.500-2.000 esemplari l'anno da proporre sul mercato a un prezzo inferiore ai 150.000 euro. Una cifra che permetterebbe alla Maserati GranSport di fare concorrenza diretta con sportive come la Porsche 911 Turbo e l'Audi R8. Inoltre, nella più generale ottica del gruppo Fiat, andrebbe ad occupare una fascia di mercato lasciata scoperta dalla “cugina” Ferrari: la 458 Italia parte da circa 200.000 euro.

maserati_bora_1971.jpg
Una delle tre Maserati a motore centrale (con Merak e MC12): la Maserati Bora è stata in produzione dal 1971 al 1978. Aveva un 4.7 V8 da 310 CV.

TELAIO IN CARBONIO - Nell'intervista Wester ha già indicato anche alcune delle possibili soluzioni tecniche della Maserati GranSport. L'auto verrebbe costruita su una piattaforma in carbonio, cosa che permetterebbe di contenere il peso in circa 1.100-1200 kg, e utilizzerebbe una versione rivista dell'attuale 4.7 V8 abbinato a un cambio robotizzato a doppia frizione derivato da quello della Ferrari. Difficilmente la Maserati GranSport potrà utilizzare l'ossatura della ben più piccola Alfa Romeo 4C: Wester parla di 440 cm di lunghezza.

maserati_merak.jpg
La Maserati Merak è stata in produzione dal 1972 al 1982. Motore 3.0 V6 da 190 CV.
 

SOLO UN PROGETTO - Così presentata, la Maserati GranSport sembra essere un progetto fattibile, anche se Wester nel corso dell'intervista ammette che si tratta solo di un proposta che i vertici del gruppo Fiat dovranno valutare. E, anche se il modello definitivo dovesse avere specifiche diverse, come un più “tradizionale” telaio in alluminio (magari condiviso con quello della Ferrari 458 Italia), anziché in carbonio, la GranSport promette di dare una volta di più lustro all'immagine sportiva della Maserati.

maserati_mc12_2004.jpg
La Maserati MC12, prodotta nel 2004 in 25 esemplari su base Ferrari Enzo, era dotata di un 6.0 V12 da 630 CV che le faceva raggiungere i 330 km/h e accelerare da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi.


UN PASSATO GLORIOSO
- Per quanto ci siamo abituati a considerare la Maserati come un costruttore di auto sportive di lusso, delle granturismo, la storia del Tridente è ricca di vetture che hanno scritto la storia delle competizioni e dettato legge tra le sportive. Tra i modelli stradali, non sono mancate in passato coupé a motore centrale come la Merak e Bora degli anni 70, mentre in tempi più recenti non si può dimenticare la MC12 (derivata dalla Ferrari Enzo) nata nel 2004 per partecipare al campionato FIA GT, vinto nel 2005: ha segnato il ritorno alle competizioni della Maserati dopo 37 anni di assenza.

Aggiungi un commento
Ritratto di Montreal70
27 aprile 2012 - 12:31
Wester lo odio. Detto questo, ben venga un modello simile, anche se preferirei l'alluminio. Sarebbe bello che questa vettura portasse di nuovo Maserati a primeggiare nelle competizioni, ultimamente, i marchi italiani non sono stati molto presenti. Nel vedere queste foto, mi torna l'orgoglio di essere italiano.
Ritratto di ilovemultijet
27 aprile 2012 - 13:08
2
...
Ritratto di Merigo
27 aprile 2012 - 15:04
1
Immagino tu abbia cenato più e più volte insieme all'ing. Wester e lo conosca quindi molto bene per odiarlo! E così vero? E davvero basta la sola possibilità che nel 2015 arrivi una nuova automobile per farti "tornare l'orgoglio di essere italiano" che quindi avevi perso per così profonde ragioni? E se non arriva straccerai il passaporto e chiederai asilo politico al Paese che al momento produrrà una bella Gran Turismo? Se il 70 del tuo nickname indica il tuo anno di nascita, significa che sei già grandicello per sfoggiare così spiccate insolenza e superficialità. Rifletti.
Ritratto di Montreal70
27 aprile 2012 - 17:06
Si può sapere cosa vuoi? L'orgoglio mi è tornato vedendo le foto delle gloriose Maserati passate, dopo essere scomparso successivamente alla lettura di certi articoli, come quello sulle assicurazioni. Riguardo Wester, è il nemico numero uno di Alfa e Maserati, fa gli interessi della concorrenza. 70, è l'anno di nascita della Montreal. Riguardo ai motivi che mi portano a fare certi commenti, credo non ti spetti sapere altro.
Ritratto di Merigo
27 aprile 2012 - 17:47
1
Adesso è tutto chiaro. Non potevi come nickname avere altro se non quello di un'auto che è stato il colpo di grazia all'Alfa Romeo IRI, da lì a poco regalata a Fiat, e non potevi non inneggiare ad una serie di "gloriose" ma invendibili ed infatti invendute auto, che di buono avevano unicamente il family name dei venti (lo sapevi che Bora, Ghibli, Kursall, ecc. sono nomi di venti così come i modelli Lamborghini portano nomi di tori: Miura, Gallardo, Murcelago, ecc. ?) ma che hanno costretto Citroen, allora proprietario, a dichiarare nel 1973 il fallimento e a (s)venderla a De Tomaso, farla vivacchiare con la Biturbo per un po' fino a regalarla guarda caso a Fiat nella quale ha continuato a vivacchiare in orbita Ferrari, fino a che Sergio Marchionne (che immagino consideri un inetto e incapace), l'ha presa sotto la Sua ala, ci ha messo a lavorare un Manager coi fiocchi (quello che odi e che secondo te lavora per la concorrenza) e la sta lentamente portando, con un occhio al mercato ed uno alla cassa, agli antichi splendori. Te lo ho già detto: rifletti. Passo e chiudo.
Ritratto di Montreal70
27 aprile 2012 - 18:04
Ma da dove sei uscito? Te sei un genio... A parte che un certo Henry Ford girava con una Ghibli (che secondo te non sarebbe un'auto gloriosa) perchè ne era innamorato... Vai a leggere tutti i miei commenti passati. Le cose che hai appena scritto, credo dovresti trovarle tra quelli dell'ultimo mese. Guarda te se devo essere preso per ignorante dal primo che arriva... Clicca sul mio nick e vai su articoli commentati. Da ridere sui nomi... Ma davvero? Venti? Tori? De Tomaso? Biturbo (a parte che ci si sono sposati i miei con la 4.2, guarda un pò)? E io che ignoravo tutto ciò! Ti ringrazio per le tue lezioni, ne avevo bisogno. Più che altro ti ringrazio per avermi fatto sorridere. Non passo, chiudo direttamente.
Ritratto di apm
27 aprile 2012 - 13:13
Per la redazione, le MC12 sono state prodotte 25 nel 2004 ok, ma anche 25 nel 2005, quindi ne esistono 50 stradali
Ritratto di Cinque porte
27 aprile 2012 - 13:40
Citroën non sono molto buone! Io amo e di conseguenza so quasi tutto di tutti i modelli Maserati e devo ammettere che la Bora (una coupé due posti a motore V8 in posizione centrale) non fantastica... Ma anche perchè quel genere di auto non erano fatte bene all'epoca (vedi Lamborghini Countach e Ferrari boxer) stesso vale per la Merak:simile alla Bora ma più piccola,concorrente di Ferrari Dino GT4 e Lamborghini Urraco... Però ora i tempi sono cambiati e,forse,Fiat sarà in grado di fare una Maserati degna di questo nome! FORZA MASERATI!!! P.S. Ho incontrato degli errori nella news:avete scritto che la Maserati Merak è stata in produzione dal 1972 a 1982 invece lo è stata fino al '83 e,come giá segnalato da apm,la MC12 (Maserati Corse 12 cilindri) è stata fatta in 50 esemplari,25 nel 2004 e 25 nel 2005!
Ritratto di supermax63
29 aprile 2012 - 03:55
Lamborghini Countach NON era fatta bene? Merak e Bora NON fantastiche? Countach è stato uno dei benchmark delle super sprotive.Ancora adesso sembra essere un modello appena uscito sia per la bellezza sia per la modernità delle linee che hanno poi ispirato la Diablo altro capolavoro. Facendo un riferimento al passato la fantastica Citroën SM ancora oggi attuale,moderna e a dir poco bellissima montava guarda caso proprio il Motore V6 3000cc da 190 CV della Merak
Ritratto di Cinque porte
29 aprile 2012 - 15:20
Come le avevo già detto non sono un esperto di Lamborghini e,a dir il vero,non ho mai visto una Countach dal vivo,quindi,forse,la mia affermazione su di essa è stata un pò affrettata... Lo stesso non posso dire per le Maserati: io ho visto e provato dal vero la Merak e la Bora e,oltre ad avere diversi difetti non mi ha entusiasmato il motore,come di solito fanno le Maserati,soprattutto nella Merak... Lei dice:"la fantastica Citroën SM ancora oggi attuale,moderna e a dir poco bellissima " se le interessa è proprio a causa di quell'auto se la Citroën è fallita ed è stata acquistata da Pegeot... Ho provato anche una Merak del 77 (quando il tridente era già di proprietà di De Tomaso e che non condivide niente con la SM) e devo ammettere che è molto migliorata dalla precedente! Distinti saluti...
Pagine