NEWS

Norvegia: elettriche e ibride sono più del 50%

20 marzo 2017

Le immatricolazioni hanno superato quelle delle auto a motore termico grazie a incentivi e strutture adeguate.

Norvegia: elettriche e ibride sono più del 50%

ELETTRICHE E IBRIDE IN TESTA - Le vendite dei veicoli elettrici e ibridi superano quelle delle auto con motore termico. Succede in Norvegia: nel gennaio scorso, le auto elettriche e ibride immatricolate sono state il 51,4% del totale (nel dettaglio, le elettriche hanno raggiunto il 17,6% e le ibride il 33,8%). Nel secondo mese del 2017, le vendite hanno fatto segnare un pari con un dato di vendita intorno al 50% tanto per le elettriche-ibride quanto per le auto a motore termiche. Cifre altissime per le immatricolazioni delle vetture meno inquinanti, quindi, che fanno della Norvegia il secondo Paese al mondo per vendite di vetture elettriche e ibride. Davanti c’è solo la Cina che però, dalla sua, ha l’altissimo numero di abitanti: a fronte dei 5 milioni di norvegesi, ci sono 1 miliardo e 300 mila cinesi.

ALCUNI CRITERI DI SCELTA - Il Governo norvegese ha introdotto incentivi significativi che invogliano  all’acquisto delle vetture EV e ibride. A partire dalle detrazioni fiscali per chi sceglie un’auto di questo tipo, aspetto non secondario in un bilancio familiare. Altri vantaggi pratici sono l’esenzione dal pagamento di autostrade e di traghetti, i posti riservati nei parcheggi. Senza dimenticare che le auto elettriche e ibride, nel Paese Nordico, possono circolare liberamente nelle corsie dedicate ai bus: di fatto, c’è quindi un vantaggio anche in termini di tempo trascorso nel traffico.

UNA COLONNINA OGNI 10 AUTO - Per sviluppare l’acquisto delle elettriche e delle ibride, è necessario anche aumentare la rete dei punti di ricarica. L’obiettivo del Governo norvegese è di arrivare ad una colonnina ogni 10 veicoli elettrici venduti entro il 2020. In soldoni, la Norvegia sta attuando in maniera pratica la politica di sostituzione delle vetture a motore termico: dal 2025, secondo i piani tracciati, saranno vietate le vendite di auto alimentate e carburanti fossili.

Aggiungi un commento
Ritratto di MatteFonta92
20 marzo 2017 - 14:04
3
È letteralmente un altro mondo, imparagonabile non solo con l'Italia ma con quasi tutti gli altri paesi d'Europa... lì in Norvegia, oltre ai vari incentivi governativi che favoriscono l'acquisto di questo tipo di auto, la gente è mediamente molto più ricca che altrove e quindi può permettersi più facilmente di comprare auto elettriche. Senza contare che, con una popolazione di soli 5 milioni di abitanti, si fa presto a "convertire" un parco auto tradizionale in uno composto perlopiù da ibride ed elettriche.
Ritratto di Mattia Bertero
20 marzo 2017 - 14:06
2
Da notare che notizie come queste ci fanno capire come l'Italia sia una paese retrogrado, con mentalità retrograda, indietro su tutto.
Ritratto di AMG
20 marzo 2017 - 14:59
Ma finiamola con queste critiche a vuoto, alla fine con i suoi mali, sei un uno dei paesi più belli del mondo. Vai pure a vivere in Norvegia, dove è presente in assoluto uno tra i più alti numeri di suicidi al mondo. Voglio vedere tra vent'anni, quando saremo sommersi da batterie che non sapremo come smaltire (come è successo con i pannelli solari, anche se nessuno ne parla troppo) come andranno le cose. Sì perché nella società consumistica si cambia, non si ripara, si consuma e si spreca senza pensare alle conseguenze perché oggi fanno fare soldi. Tutti parlano del basso impatto inquinante delle emissioni ma chi parla dell'impatto dello smaltimento delle batterie, che se prendono piede come i motori a scoppio ci sommergeranno???
Ritratto di jabadais
20 marzo 2017 - 19:14
Ti straquoto...
Ritratto di Zot27
20 marzo 2017 - 20:26
Le batterie si rigenerano (o si sostituisce l'elemento guasto)
Ritratto di puccipaolo
20 marzo 2017 - 21:53
3
Io aggiungerei un piccolo particolare...La Svezie è il paese con un tenore di vita, tra i più alti nel mondo, Dove appena ti affacci al mondo del lavoro ti becchi 2.300€/mese (a 20 anni) e con un tasso di disoccupazione del 7%...qui da noi ringrazia il signore se c'hai la citycar della mamma e i soldi per la benza. E' facile fare i fichi con le tasche piene...io vedo circolare macchine di 15anni e poco più giù di noi in Africa carrette di 30 sono ancora da rodare... Non giudicate l'inclinazione verde di un popolo senza inquadrarlo nel contesto
Ritratto di puccipaolo
20 marzo 2017 - 21:56
3
Scusate volevo dire Norvegia...
Ritratto di bijulino
21 marzo 2017 - 19:16
La Norvegia non è affatto al primo posto per i suicidi, non ci si può informare con le battute di checco zalone. È tra i primi posti invece il rispetto dell'ambiente e del prossimo. Basta andarci e si percepisce un grado di civiltà lontano anni luce rispetto, ai me, agli italiani. E anche se fossimo al secondo posto per auto elettriche saremmo ugualmente tra gli ultimi per grado di civiltà, basta girare un po' il mondo!
Ritratto di str
20 marzo 2017 - 16:30
In Italia le lampadine si spengono, in Norvegia si lasciano accese sempre. Questo fa molto piacere al consumismo.
Ritratto di bijulino
21 marzo 2017 - 19:19
In Norvegia sfruttano energia pulita prodotta dall'acqua, possono quindi permetterselo.in Italia invece facciamo le campagne "mi illumino di meno". Facciamo proprio ridere
Pagine