NEWS

Scatta l’obbligo di catene o gomme invernali

5 novembre 2012

In molte strade diventerà obbligatorio transitare con gomme invernali montate, o con catene da neve a bordo, dal 15 novembre. Ma non mancano i casi in cui le ordinanze sono già entrate in vigore.

MANCA CHIAREZZA - In Italia non esiste una normativa nazionale che obblighi a montare gomme invernali o a viaggiare con le catene a bordo, da montare in caso di nevicata: sono gli enti locali o i gestori delle strade a imporle sui rispettivi tratti di competenza (in base alla legge 120 del 29 luglio 2010). Così, lo scorso inverno si è arrivati a circa 200 ordinanze: una bella complicazione per l’automobilista che, nei tratti che si trova a percorrere, può incontrare o meno questi obblighi (che in ogni caso vanno segnalati con appositi cartelli). E neppure sulle date di entrata in vigore dei divieti il panorama è univoco: mentre diversi tratti autostradali della Val d’Aosta l’obbligo, come ogni anno, è scattato il 15 ottobre (e termina il 15 aprile), la maggior parte dei provvedimenti scatta a partire dal 15 novembre. Tuttavia, l’Anas (l’ente che gestisce le strade statali e diversi tratti di autostrada) ha previsto che, su alcuni tratti, si debba transitare “equipaggiati per l’inverno” già dal 1° novembre: sono alcune strade del Senese, dell’Umbria, dell’Emilia-Romagna e della Basilicata. Chi sgarra, oltre mettere a repentaglio la propria e altrui sicurezza, rischia una multa da 39 a 159 euro, se l’infrazione è commessa in città (art. 7 del codice della strada), o da 80 a 318 euro sui tratti extraurbani.

PER INFORMARVI… PAZIENTATE - Al momento non esiste ancora un elenco completo e dettagliato dei tratti soggetti all’obbligo di transito con gomme invernali o catene a bordo. Per quanto riguarda le strade gestite dall’Anas si potrà fare riferimento al sito www.stradeanas.it. Analogamente, nei prossimi giorni sui siti della polizia di stato (www.poliziadistato.it) e su quello creato dalle associazioni di produttori e di rivenditori di pneumatici (www.pneumaticisottocontrollo.it) saranno raccolte, come negli anni passati, le molte ordinanze locali emesse da regioni, comuni, province e gestori autostradali. 

 

Gomme m s invernali

M+S O “TERMICHE”? - Va ricordato che per gomme invernali il nostro codice considera tutte quelle coperture fornite della marcatura M+S (foto qui sopra, che sta per “mud and snow”, cioè “fango e neve”) sul fianco: quindi anche le cosiddette all season, adatte a più stagioni. Il consiglio, se possibile, è di scegliere delle vere e proprie gomme termiche, che fanno viaggiare più sicuri in caso di nevicate e, più in generale, su asfalto freddo e bagnato. Si riconoscono per il battistrada a lamelle e per il simbolo con il fiocco di neve e la montagna stilizzati (che tuttavia non sono obbligatori). Per quanto riguarda le catene, invece, devono riportare il codice di omologazione CUNA NC 178-01 o ON-V 5117. In alternativa alle catene, si possono usare i “ragni”, mentre le cosiddette “calze da neve” (o fasce di vario genere) non sono omologate, quindi non mettono al riparo dal rischio-contravvenzione.

Aggiungi un commento
Ritratto di Motorsport
5 novembre 2012 - 19:47
con le gomme invernali la macchina e molto più sicura d'inverno....
Ritratto di alebri78
5 novembre 2012 - 19:58
con quello che costa un treno di gomme invernali per una berlina media avoja a infrazioni..
Ritratto di lucios
6 novembre 2012 - 15:47
...dopo un po' di anni ne cambi solo 2......io faccio così da 7 anni e non sto avendo problemi, l'anno scorso in montagna andavo una meraviglia........
Ritratto di fabri99
5 novembre 2012 - 20:01
4
Sono contrario all'obbligo di imbrattare le auto di aggeggi elettronici per una sicurezza iperavanzata e costosa, come l'airbag per i pedoni presentato dalla Volvo(palesemente a scopo pubblicitario, magari non volontario), ma trovo che la sicurezza propria e altrui debba essere garantita sempre, non esageratamente, ma almeno il necessario. Perciò sono favorevole all'obbligo di montare gomme invernali su certe strade, per garantire la sicurezza. Certo non sono proprio economiche(le ho appena montate), ma mi pare giusto siano obbligatorie. Non dico questo da non interessato: vivo in Valtellina, probabilmente la maggior parte delle strade principali(il vialetto sterrato di casa mia non credo) saranno "colpite" da questa legge... Saluti ;)
Ritratto di MaCiao5
5 novembre 2012 - 20:25
3
Dove sei tu quasi in montagna (non so quanti metri sia Berbenno) lo posso anche capire...ma io in provincia di Milano.....figuratevi! Mi spendo una paccata di soldi per delle gomme...W LE CATENE, tanto quasi tutti gli inverni fa una bella nevicata....e io vado a piedi! Cosa me ne frega! Se poi devo andare all'universita prendo il tram e la metro. Se proprio proprio devo muovermi in auto monto le catene...e vado senza farmi grossi problemi. Voglio vedere qui da me in quanti montano delle gomme invernali sulla loro auto....della gente che conosco io nessuno, poi degli altri non so. Se costavano di meno si poteva anche fare, ma dare via 150€ non mi sembra proprio il caso. Poi ognuno la pensa come vuole!
Ritratto di fabri99
5 novembre 2012 - 20:50
4
Monterai le catene quando dovrai, oppure non userai l'auto... Noi abbiamo preso direttamente le gomme termiche con i cerchi in lamiera, tanto sicuramente nevica... Berbenno dovrebbero essere 500, ma probabilmente mio papà dovrà spostarsi per lavoro a Bormio(ora è lì, ma è perchè ha fatto il corso di caposquadra e ora "lo ricollocano"), che, non vorrei dirla grossa, almeno 800 dovrebbe essere... Non lo so... Ciao ;)
Ritratto di MaCiao5
6 novembre 2012 - 13:58
3
Quando ero vicino a dove abiti sono stato sia a Bormio che a Livigno!
Ritratto di fabri99
6 novembre 2012 - 15:02
4
Non pensavo fosse così in alto... Ciao ;)
Ritratto di osmica
6 novembre 2012 - 10:39
a) con le catene non vai quanto con le invernali b) con le invernali hai trazione e controllo su tutte le 4 ruote (e non solo sull'asse di trazione) c) con le invernali non danneggi (il già pessimo) manto stradale (a spese della collettività) d) con le invernali hai una vettura più sicura anche sull'asciutto. Nonchè sul bangato e) con le invernali non spendi soldi, alternando tutti i pneumatici, consumi tutti.
Ritratto di gaspro
6 novembre 2012 - 13:53
tranne che sul punto e): Dipende da quanta strada fai. Io penso di essere tuo concittadino (dal nickname...) e per lavoro faccio 40k km all'anno, le gomme le consumo facilmente. C'è da considerare però che le gomme invernali si deteriorano prima a causa della mescola più morbida. Consigliano di usarle al max per 3 anni. Ad esempio in 3 anni, al ritmo di 20k/anno, sono 60k totali, diciamo per semplicità 30k in estate e 30k in inverno, quindi potrebbe ancora starci (anche se sarebbero sfruttate poco). (teniamo conto che c'è anche il costo del montaggio/smontaggio ed eventuale stoccaggio...) Per percorrenze superiori ai 20k/anno, sono sempre convenienti anche se si vive in zone più miti: il prezzo d'acquisto lo recupero ed in più aumento la sicurezza *sempre*. Per percorrenze inferiori, secondo me iniziano a non essere tanto convenienti, e vanno presi in considerazione altri elementi (ad esempio se spesso nevica o vivo in montagna, sarebbe assurdo non avercele). Tutto IMHO :) Carlo
Pagine