Tüv report 2012: ecco le auto con meno difetti

12 dicembre 2012
L'ente che si occupa delle revisioni ha elaborando i risultati di 8,1 milioni di “collaudi” effettuati in Germania da luglio 2011 e giugno 2012.
Tüv report 2012: ecco le auto con meno difetti

LE REVISIONI COME BANCO DI PROVA - L’efficienza tedesca consente di avere a disposizione statistiche interessanti, non disponibili in altri Paesi. Per esempio un’analisi degli esiti delle revisioni effettuate dai centri Tüv (8,1 milioni di vetture revisionate tra il luglio del 2011 e il giugno del 2012), con i risultati ordinati per marca dei veicoli, la loro età e le difettosità riscontrate. Queste informazioni vengono raccolte e pubblicate ogni anno con il rapporto Tüv. 


Mazda 3.

SUPREMAZIA NIPPO-TEDESCA - L’esito della ricerca è un trionfo per le case tedesche e giapponesi, che occupano tutte le posizioni di eccellenza. Tra le auto d’età tra i due e tre anni a svettare è la Volkswagen Polo, con indice di difettosità del 2,2%, seguita dalla Mazda 3 (2,7%) e dall’Audi Q5 (2,8%). Dei dieci modelli in testa alla classifica della categoria, quattro sono di marca tedesca, sei sono giapponesi.
 

Audi Q5.
 
4-6 ANNI - Nella fascia da 4 a 6 anni, la più affidabile è risultata la Toyota Prius, con il 4% di difettosità. Dietro la Prius, la Mazda 2 (4,8%), Toyota Auris (5%). 4 le giapponesi nelle top ten del gruppo, le altre son tutte tedesche (considerando tedesca anche la Ford Fiesta). 
 

Toyota Prius.
 
6-7 ANNI - Situazione analoga tra le auto di 6 e 7 anni, con la Porsche 911 in testa (6,2% la percentuale di esemplari risultati con difetti). Dietro la Porsche la Toyota Corolla Verso (6,6%) e la Toyota Prius (7,0%). 7 giapponesi e 3 tedesche nel gruppett0o delle dieci auto più affidabili per questa età.
 

La Porsche 911 serie 997.
 
8-9 ANNI - Ancora la Porsche 911 leader anche per le auto di 8 e 9 anni, con indice dell’8,8%. Alle sue spalle la Toyota Avensis (9,9%) e la Honda Jazz (10,7%). Anche in questa fascia di età, 3 tedesche e sette giapponesi. 
 
10-11 ANNI - Stessa situazione anche tra le più anziane, di 10 e 11 anni: al primo posto la Porsche 911 (11%), seguita dalla Toyota RAV4 (14,2%) e dalla Mercedes SLK (16,9%). 4 tedesche e 6 giapponesi nelle prime dieci. 
 

Dacia Logan.
 
LE “MAGLIE NERE” - E se ci sono delle migliori inesorabilmente ci sono anche delle peggiori. La Dacia Logan è la “maglia nera” tra le auto più giovani, di due o tre anni, di cui sono stati classificati 132 modelli. Le Logan con difetti sono risultate il 13,3%. La penultima è la Fiat Doblò (12,3%), preceduta dalla Daihatsu Sirion (12%). Ancora la Dacia Logan in ultima posizione anche nella fascia delle auto di 4 e 5 anni (121 modelli in graduatoria). A precederla in questo caso sono la Renault Kangoo (23,2%) e la Renault Laguna (23%). Per la fascia di età di 6 e 7 anni la percentuale più alta di difettosità l’ha fatta registrare la Chrysler PT Cruiser, con il 32,6%. La precedono la Fiat Stilo (31,6%) e la Mercedes Classe M (30%) (toh, una tedesca, anche se costruita negli Usa). Con il 36,8% di esemplari difettosi, la Chrysler PT Cruiser è risultata avere la maggiore difettorità anche tra le auto di 8 e 9 anni (87 modelli classificati). Infine le più difettose tra le più vecchie, le auto di 10 e 11 anni (69 modelli classificati). Qui l’ultima è risultata l’accoppiata Fiat Bravo e Brava, con il 38,9% di esemplari difettosi. Davanti al duplice modello Fiat, la Ford Galaxy (38,3%) e la Ford Ka (37,8%).
 

Fiat Doblò.
 
AUMENTA LA DIFETTOSITÀ - A parte l’aspetto delle classifiche delle più e meno affidabili, il rapporto Tüv consente anche di cogliere alcuni dati più generali. Per esempio, il rapporto rileva che dall’anno precedente è aumentata la percentuale di auto su cui sono state riscontrate carenze significative: il 20% contro il 19,7% dell’anno prima. Al contrario sono diminuite quelle con difetti lievi: il 24,9% contro il 26,3% precedente, e ancora più notevole il fatto che è cresciuta la quota delle auto senza difetti: il 55,1% invece del 53,9%. 
 
AUMENTA CONTA L’ETÀ - La percentuale delle auto con difetti gravi si è confermata molto sensibile agli anni di vita delle vetture. Rispetto al rapporto precedente in quattro fasce di età su cinque la relativa è aumentata. Soltanto per le auto di 6 e 7 anni c’è stata una diminuzione, da 17,5% a 17,2%). Una tendenza parallela e opposta è rilevabile per le auto su sono stati riscontrati difetti lievi. La percentuale è diminuita in tre fasce su cinque, mentre le altre due sono rimaste invariate). Sono anche cresciute le percentuali delle auto senza difetti delle fasce di età più “giovani”, fino a quelle di 7 anni, mentre si sono abbassate le percentuali delle due fasce di età più alte.
 

Daihatsu Sirion.
 
I CHILOMETRI PERCORSI - Interessanti anche i dati relativi alle percorrenze medie rilevate. Per le auto di 2-3 anni è stata rilevata una percorrenza media di 47 mila km (50 mila nel rapporto precedente); 72 mila km quella delle auto di 4-5 anni (70 mila nel rapporto dell’anno scorso); 92 mila quella per le auto di 6-7 anni; 111 mila per quelle di 8-9 anni e 126 mila per quelle di 10-11 anni (le percorrenze di queste fasce di età sono rimaste invariate). 
 
PROBLEMI AI FARI - La difettosità più frequenti sono state quelle relative all’impianto di illuminazione, questo per le auto di tutte le fasce di età, crescendo progressivamente dall’8,3% per le auto di 2-3 anni al 28,5% per quelle di 10-11 anni.

 

Commenti
Ritratto di Montreal70
12 dicembre 2012 - 12:51
Queste classifiche dicono tutto e nulla, non considerano l'auto nella loro interezza. Così facendo, una Passat può far bella figura, pur essendo la croce dei suoi possessori, che ne rimpiangono l'acquisto. Il motore è la parte più importante di una vettura e non può restare fuori da un simile studio.
Ritratto di Fisto
12 dicembre 2012 - 17:33
Ci ho messo dentro una bellissima auto! http://youtu.be/YseajXWE1q4
Ritratto di money82
12 dicembre 2012 - 20:21
1
Penso che le case automobilistiche in grado di presentare auto a listino da più di 39 anni siano ben poche al mondo, poi se giudichi "inutile" la classifica del tuv dovresti proprio non considerare il commento di qualche conoscente o la lettura di qualche blog.
Ritratto di Montreal70
13 dicembre 2012 - 00:17
Classifiche come quelle Jd power vedono le giapponesi in vetta e le tedesche non proprio brillanti. Se poi vuoi fare della passat un esempio di affidabilità... Vallo a dire ai membri di Vw passat class action. Ognuno ha la sua. A leggere i loro post sembra che sia normale cambiare gli iniettori due volte nel ciclo vitale dell'auto. Ma se Money82 dice che non è così, di sicuro ha ragione. Chi sono io per contraddirlo?
Ritratto di money82
13 dicembre 2012 - 09:26
1
Quindi le classifiche che non hanno le tedesche in vetta sono veritiere mentre le altre fasulle? Molto democratico come ragionamento...quello che è certo è che nel tuv o nel j d power le tedesche sono davanti a fiat.
Ritratto di Montreal70
13 dicembre 2012 - 09:38
Fatto sta che ne Fiat, ne Chrysler, sono state obbligate dagli Stati Uniti a richiamare centinaia di migliaia di auto in una botta sola perchè pericolose. OBBLIGATE. Poi se insisti nel dire che lo studio del TUV sia veritiero sulla reale affidabilità, problema tuo.
Ritratto di money82
13 dicembre 2012 - 17:14
1
Ma il jd power è veritiero o no?
Ritratto di Montreal70
13 dicembre 2012 - 17:23
Non è un dogma assoluto, ma la sua credibilità è nettamente superiore. Anche perchè i polli sono solo qui. In America è il consumatore che comanda e ha tutti gli strumenti per non farsi abbindolare.
Ritratto di money82
13 dicembre 2012 - 20:48
1
Scusa Montreal ma il tuo mi sembra semplicemente un patetico stratagemma per mettere in buona luce fiat...la chrysler va a gonfie vele negli usa e ne capiscono di auto...qui la fiat fa pena e allora sono polli...peccato che l' articolo di alvolante che testimonia una crescita a livello mondiale delle premium tedesche non ti dia proprio ragione, visto che proprio negli usa ci siano dei picchi importanti audi +18%, bmw +40% mercedes +12%...e ho detto tutto....scommetto che quelli che le hanno acquistate sono i "polli" immigrati dall' europa...eh già...
Ritratto di Montreal70
14 dicembre 2012 - 09:28
Visto? Mi confermi quello che ho scritto sotto, sei un tifoso coi paraocchi che non perde occasione per infangare il nemico. E anche paranoico a quanto pare.
Ritratto di money82
14 dicembre 2012 - 11:03
1
veramente non sono io a infangare marchi che oggettivamente hanno i numeri e le statistiche a loro favore, chi fa il contrario non solo ha il paraocchi ma è mummificato.
Ritratto di Montreal70
14 dicembre 2012 - 16:33
Infangare? Che ci siano decine di gruppi sul web, di proprietari di Passat, nati con lo scopo di protestare contro la scarsa qualità dei loro acquisti è un dato di fatto. Non li ho creati io. E, anche se sei stato tu a tirere in mezzo Fiat e non io, non mi sembra esista nulla di simile per le auto italiane, che a tuo dire dovrebbero vantarne migliaia. E attenzione, ho menzionato solo quelli relativi ad un solo modello Vw.
Ritratto di Armadillo
17 dicembre 2012 - 19:10
l'acquirente medio Fiat considera i difetti una normalità, chi acquista una Passat, invece, pretende di più. Spesso è una questione di punti di vista. In casa mia negli ultimi vent'anni sone entrate Lancia, Fiat, VW, BMW e Audi. Posso elencarti i difetti e le rotture avute su ognuna di esse, ma una cosa è certa: a piedi sono rimasto solo con auto del gruppo Fiat.
Ritratto di Montreal70
18 dicembre 2012 - 01:04
Piuttosto opinabile come teoria. Chi spende dei soldi lo fa nel modo che crede migliore, e di sicuro non tollera difetti. Poi, non parliamo di lucine che si fulminano, ma di centinaia di migliaia di testate bruciate, iniettori rotti e quant'altro. Sarà poi che io e la mia famiglia, non siamo mai rimasti a piedi con le Fiat....
Ritratto di Porsche
12 dicembre 2012 - 13:37
Le Porsche affidabili ? NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO Non può essere !!! Che strano........ :)
Ritratto di Fisto
12 dicembre 2012 - 17:31
O credevi che i proprietari le usassero come fossero un Avensis SW o una Prius cioè strapazzandole?
Ritratto di 911 Carrera
13 dicembre 2012 - 00:51
Le cilindrate delle Posche gli permettono di essere usate anche x andare a fare la spesa, forse ti confondi con le Ferrari, quelle SI che sono sempre i BOX. Un mio conoscente vende un Testarossa, 21000km, in 15 anni, circa, interessa?.
Ritratto di gilrabbit
13 dicembre 2012 - 10:18
A Roma, e non parlo di Canicattì, le Porsche le incontri a spasso il sabato, se non piove, o alla sera davanti ai pochi locali rimasti. Non credo che chi acquista una Porsche la getta nel traffico come può fare chi ha una Golf o una Stilo o una Classe C che in molti casi hanno raggiunto il mezzo milione di kilometri. Ho un amico che ha una Z300 e una Aston Martin Db9 regolarmente chiuse in garage dalla nascita che non hanno ancora superato i 1000 kilometri in due!!!
Ritratto di 911 Carrera
13 dicembre 2012 - 18:32
Chi compra un 911 GT2 da + di 240.000e. o 1 GT3 RS 4.0 da 185.000e., ovvio che non le usa sempre, ma 2 che conosco di persona, hanno affiancato a questi gioielli le 3.600 da 80/85.000e., e le usano TUTTI i giorni, costano poco + di 1 Cayenne, e loro le preferiscono, se vai in Liguria vedrai molte 911 da "poco" circolare. Ti do ragione se mi dici che DOPO il superbollo se ne vedono meno, ma prima, posso garantirti che nel segmento in cui si trova , era 1 di quelle che circolavano di +, giro tutto il nord d' Italia x lavoro, non ti parlo di 1 sola città.
Ritratto di 911 Carrera
13 dicembre 2012 - 18:38
il loro CX da supercar le rende meno assetate di 1 SUV, mi ricordo che vidi il computer di bordo, e la media mi lasciò stupito, ma non la ricordo, purtroppo, ricordo che esclamai :" non l' avrei mai detto", ma non ricordo proprio il numero, e non vorrei sbagliare. (forse 11 con 1 litro, DI MEDIA, ma riscrivo, non ricordo con esattezza). I modelli citati avevano +o- 1 anno di vita entrambe, x questo i prezzi sono 80.000, 85.000e.
Ritratto di Luzzo
14 dicembre 2012 - 07:28
in effetti porsche fa auto prorpoio senza possibilità di guasti http://www-odi.nhtsa.dot.gov/recalls/results.cfm?rcl_id=12V558000&searchtype=quicksearch&summary=true&refurl=rss
Ritratto di gilrabbit
14 dicembre 2012 - 09:32
Nel 1974 avevo l'Alfa Giulia 1600 Super che era una vera bestia. Una sera mi è capitato di provare una Targa 911 e, abituato con i freni della mia, mi avventurai per una stetta via di Roma e dopo un'allungata mi trovai ad un incrocio con un muro che mi veniva contro. Frena frena ma la macchina non frenava anche se alla fine ce l'ho fatta. Chiedendo lumi al mio passeggero non vorrei sbagliare ma si trattava di un modello ancora con i freni a tamburo!!! Due anni prima a bordo di una Volkwagen 1600 KarmanGhia con un amico siamo finiti fuori strada dopo che la macchina si era girata su una curva uscendone salvi per miracolo. Sempre in quegli anni ricordo le atroci esperienze alla guida di una Bmw 2002 che galleggiava alle prime gocce di pioggia. Forse il mio peccato originale era quello di guidare la migliore auto dell'epoca che per velocità tenuta e guida era al top e questo ha fatto si che con le tedesche non ci sia mai stato un gran feeling. Certo oggi la musica è cambiata ma ciò che impari da piccolo ti resta per la vita.
Ritratto di 911 Carrera
15 dicembre 2012 - 04:17
La Giulia, come scrissi già, non so se questo articolo, offriva 1 tenuta di strada e un telaio che molte auto di oggi SI SOGNANO, e compensano con l' elettronica. Ma la 911 Carrera, non conosco l' altra, e quasi da piloti, se si decide di farla camminare, non rimane x TUTTI, come il 90% delle trazioni posteriori, anche la 75 non era certo facile da domare, peggiore di Giulia come tenuta, ci volevano anni di esperienza con le T.P. x poterla guidare.
Ritratto di mattias93
15 dicembre 2012 - 16:10
mmm in realtà nelle supercar il cx non è molto basso, quello della Lexus LFA è uguale ad una Astra H SW, ovvero 0,32. Questo perché hanno bisogno di piu spinta verso il basso alle alte velocità, per avere una maggiore stabilità. Consumano meno perché pesano meno e i motori sono più efficienti.
Ritratto di Armadillo
17 dicembre 2012 - 19:23
usate e noterai che mediamente le Porsche hanno chilometraggi piuttosto elevati. Infatti è l'unica supercar che può essere utilizzata tutti i giorni: ha consumi accettabili, tagliandi longlife e si guida bene. Ho amici che utilizzano dei carrera 997 come prima auto.
Ritratto di 911 Carrera
18 dicembre 2012 - 02:51
Certamente tra le sportive + versatili. Poi in 1 solo modello trovi 2 motori, trazione posteriore o integrale, aspirato o turbo, cambio manuale o PDK, ANCHE cabriolet, usata con 45/50.000 e. la porti a casa, nei modelli + "economici" ma cosa si vuole di + da Porsche?. Le 345 cv costano poco + di molti SUV. MA fanno la loro bella figura.(un po ranzaniana, ma molte usate sono ben accessoriate, e non sembrano le BASI).
Ritratto di Zack TS
13 dicembre 2012 - 18:09
1
ecco appunto
Ritratto di ayrton
12 dicembre 2012 - 13:49
Sarebbe interessante anche capire l'entità dei problemi. Un conto è se ti ci sono problemi frequenti a lampadine o altre cose da niente, ben altro conto invece se magari ci sono problemi meno frequenti ma di entità ben superiore. Parlando con un meccanico, mi ha confermato il fatto che le tedesche abbiano minori problemi delle altre, ma quando si verificano, per i possessori sono dolori (in termine di costo).
Ritratto di 911 Carrera
13 dicembre 2012 - 00:56
tedesco, soprattutto diesel, x molto con l' olio al minimo, si CREPA la testata, ma la colpa rimane del motore, che può essere visto come fragile, o del ganzo che si compra un' auto tedesca senza avere i soldi x l' olio?, se tieni l' olio a livello, ti arrivano a mezzo milione di KM, ma le butti prima x NOIA.
Ritratto di gilrabbit
13 dicembre 2012 - 10:26
considerata il peggio del peggio in molti casi ha gi àraggiunto mezzo milione di km. Per la mia Bravo Fiat prescrive il cambio olio ogni 35000 km ma io me ne fego e lo cambio ogni 15/20000. Pensi raggiungerò il mezzo milione di km? Ero in officina e arriva un tizio con una Audi A6 3000. Dice che non tira! Il chek diagnostica la rottura del comando delle farfalle apertura aria poste sopra il motore. Rapida telefonata al fornitore il quale dice che il componente costa 2500 euro!!! Il tizio l'ho visto piangere...sicuramente è stato sfortunato ma uno che paga una macchina quel che costa un'Audi A6 può accettare un simile guasto? Per un clientt Fiat sarebbe normale anche se non accade ma per un Audi no!!!
Pagine