NEWS

Walter de Silva torna all’automobile

19 giugno 2017

Dopo l’addio al gruppo Volkswagen, circa 18 mesi fa, il designer italiano riparte dal gruppo d’ingegneria Edag.

Walter de Silva torna all’automobile

PROGETTO AMBIZIOSO - L’ex responsabile dello stile per il gruppo Volkswagen, l’italiano Walter de Silva (a sinistra nella foto), collaborerà con la società tedesca d’ingegneria e progettazione Edag. De Silva sarà responsabile del design nel centro di sviluppo che la Edag possiede a Barcellona (nella foto sopra i responsabili Barbara Kersten e Jaime Lozoya) e guiderà una squadra composta da 560 fra disegnatori, ingegneri e tecnici. Il primo progetto sul quale si troverà impegnato è lo sviluppo di una gamma di modelli elettrici commissionati da un grosso costruttore di automobili cinese.

VECCHIE PASSIONI - Walter de Silva, oggi 66enne, torna nel mondo dell'automobile dopo aver abbandonato il gruppo Volkswagen a dicembre 2015. Da allora si è dedicato ad alti progetti: a ottobre 2016 mostrò una collezione di scarpe femminili di alta moda, ispirandosi al lavoro della madre, che realizzava scarpe per il calzaturificio di famiglia. De Silva ha lavorato per il gruppo Volkswagen dal 1999 al 2015, dopo aver diretto il Centro Stile Alfa Romeo (1986-1999). I suoi modelli più celebri e apprezzati sono le Alfa Romeo 156 e 147, la prima edizione dell’Audi A5 e il prototipo ispirato alla Lamborghini Miura.

Aggiungi un commento
Ritratto di Claus90
19 giugno 2017 - 16:04
Ha fatto bene il Sig.De silva ad abbandonare il gruppo VW disegnare e ridisegnare le stesse auto ricarrozzate credo sia andato in depressione, ben venga il nuovo progetto auguri.
Ritratto di bridge
19 giugno 2017 - 17:14
Povero Walter...
Ritratto di Prrrrr
19 giugno 2017 - 17:18
Beh se le Auto elettriche peccano in qualcosa, quello è sicuramente lo Stile. De Silva è un gigante in questo senso, certo in VW doveva rientrare nei canoni Germanici... ma spero che in questo nuovo progetto, gli sia consentita più libertà, in Bocca al Lupo Maestro!
Ritratto di Gasswagen
19 giugno 2017 - 17:36
Più cha cànoni direi "cannoni". Perchè quelli sono da sempre.
Ritratto di ogiad
19 giugno 2017 - 17:48
Ma lasciare spazio ai giovani e godersi la pensione no eh ?
Ritratto di Dirk
19 giugno 2017 - 21:14
Auguri a Walter de Silva e buon lavoro.
Ritratto di Alfiere
19 giugno 2017 - 22:44
Giovani tipo Bangle?
Ritratto di lucios
19 giugno 2017 - 21:17
3
Magari tornasse a disegnare auto nostrane!
Ritratto di Blade Runner
20 giugno 2017 - 01:58
Auguri Walter. Dopo aver disegnato le orride Fiat Bravo e Brava (due elettrodomestici su ruote), rovinato lo stile Alfa (una 156 inguardabile e una 147 passabile), finalmente anche il gruppo VW ha preso le distanze dal designer italiano. Adesso potrà giganteggiare su 560 poveri dipendenti a progettare modelli elettrici (lì potrà fare meno danni). Ma non era meglio se rimaneva nelle scarpe?
Ritratto di Freccia979
20 giugno 2017 - 08:31
Ma per favore Io ho una 156 del 2003 e ricevo ancora oggi tanti complimenti da conoscenti o semplici sconosciuti all'autolavaggio! ONORE A WALTER!
Pagine