Attenti, si scivola: i consigli per la guida sulla neve

13 gennaio 2010
Sicurezza
Su una strada innevata o ghiacciata spesso l'elettronica non basta per risolvere i problemi di scarsa aderenza. Ecco alcuni trucchi per limitare i classici problemi di guida sulla neve.
Cosa fare per muoversi sulla neve

La neve ai lati della strada può ridurne di molto la carreggiata. Inoltre, bisogna fare attenzione ai camion spargisale e spazzaneve che possono fermarsi all'improvviso.

L'ELETTRONICA - Di questi tempi neve e ghiaccio possono rappresentare un vero pericolo per chi guida. E non bisogna fare l'errore di pensare che l'elettronica risolve tutti i problemi.

Davanti a una strada innevata, i controlli elettronici di frenata, trazione e stabilità possono dare una mano, ma non fanno miracoli. Sulla neve e, ancor peggio, sul ghiaccio l'aderenza delle gomme scarseggia e spesso varia di continuo e in modo imprevedibile, rendendo l'auto difficile da controllare.

DISINSERIRE IL CONTROLLO DI TRAZIONE - Prima di tutto, per partire su una strada innevata è necessario disinserire il controllo di trazione. Di solito il tasto per disinserirlo ha la sigla ESP, TCS o ASR. Questo dispositivo, infatti, “taglia” la potenza per evitare che le gomme slittino. Ma sulla neve questa logica non funziona e la potenza “tagliata” può essere così tanta da impedire la partenza.

Una volta partiti, il pulsante del controllo di trazione va premuto nuovamente. L'elettronica si occuperà di ridurre al massimo qualunque perdita di aderenza e l'auto sarà più guidabile. 

Continua a pagina 2 >

Come frenare adeguatamente

Disattivare il controllo della trazione, in alcune situazioni può essere un buon modo per uscire da una situazione di "stallo".

FRENARE - La scarsa “presa” sulla neve diventa un problema anche quando si vuole frenare. Inoltre l'ABS, per legge, non è disinseribile, dunque non rimane che premere forte il freno e affidarsi all'elettronica. Se sentite il pedale che vibra, non preoccupatevi, è normale. Significa che il sistema sta regolando la forza da applicare ai freni per ridurre gli spazi di frenata.

PRIMA DI TUTTO, PRUDENZA - In ogni caso, una delle armi migliori contro la neve e il ghiacchio è moderare la velocità: per evitare i tamponamenti, le distanze di sicurezza vanno triplicate. Sarebbe opportuno anche montare le gomme da neve (guarda qui i video che ne spiegano l'efficienza), ma vanno bene anche le catene (leggi qui il “da sapere” sui diversi modelli in commercio).

Non è solo la scarsa aderenza che può dare problemi alla guida. La neve ammucchiata ai lati di una strada può renderla sensibilmente più stretta. Inoltre bisogna fare i conti con i camion spargisale e spazzaneve che rischiano di ingombrare la carreggiata e che spesso si fermano all'improvviso. Anche per questo è bene andare a velocità ridottissime (soprattutto nelle curve cieche) e tenere sempre le luci accese per essere più visibili. 

Continua a pagina 3 >

Cosa fare per uscire da un posteggio

Fare un po' di prove su un piazzale innevato e sgombro da altre vetture può aiutare a prendere confidenza con l'auto sulla neve.

IN PARCHEGGIO - Se ci sono mucchi di neve sparsi sulla strada, ricordatevi di non parcheggiare in modo “selvaggio”. Col fondo scivoloso si rischia di essere tamponati. Se l'auto è parcheggiata in pianura, non utilizzate il freno a mano. Sotto lo zero i cavi potrebbero gelare e disinserirlo potrebbe essere un problema. Inoltre, se faticate a uscire da un parcheggio, provate a prendere un po' di slancio con dei brevi “prima-retro”. Potreste riuscire a muovervi senza bisogno di qualcuno che spinga la vostra vettura.

PRENDERE CONFIDENZA CON LA NEVE  Se vi trovate su un piazzale innevato e sgombero da altre automobili, provate a prendere confidenza con la vostra auto sulla neve. A circa 30-40 km/h tentate qualche sterzata decisa, sia accelerando, sia rilasciando il gas. Non appena le ruote iniziano a slittare, bisogna subito togliere il piede dall'acceleratore. Se invece è la coda a perdere aderenza, girate il volante dalla parte opposta verso cui sta sbandando l'auto (controsterzo, come nella foto qui a destra) e appena la presa torna ricordatevi di raddrizzarlo per riprendere il controllo della vettura.

Aggiungi un commento
Ritratto di Al86
13 gennaio 2010 - 21:05
... ricordarsi che il miglior controllo che esista è il cervello di chi guida e mai pensare che facciano tutto gli altri controlli elettronici
Ritratto di tonino
17 gennaio 2010 - 22:00
1
Insostituibile..
Ritratto di cristian71
23 gennaio 2010 - 17:39
quoto pienamente al86
Ritratto di Impreza2.0Rsport
23 gennaio 2010 - 17:47
L'unico modo per stare mediamente tranquilli è avere auto 4wd e gomme termiche....altro che elettronica (che casualmente bisgona disinserire). Poi ovviamente non si può non dare ragione a chi dice di usare il cervello!
Ritratto di leone
26 gennaio 2010 - 20:15
bravi al volante,consigli molto utili.
Ritratto di osmica
28 marzo 2010 - 23:21
Dipende dal tipo di controllo trazione. Se "taglia" la potenza, riducendo i giri motore, va disinderito. Ma se il controllo trazione "gioca" sul differenziale dando piu' motricita' alla gomma che gira di meno non va disinserito! Se non sbaglio simile controllo trazione hanno la alfa rome con il Q2 e BMW (non so quale modello) Prima di tutto, cmq, il cervello!
Ritratto di MotoriFumanti
31 ottobre 2010 - 02:36
Quando non vuole partire non c'è elettronica che tenga! Non và!
Ritratto di George8213
3 novembre 2010 - 13:57
Ciao a tutti, sono nuovo e vorrei chiedere un consiglio. Ho una bmw 320d modello nuovo da 177cv con gomme 225/45 R17. Vorrei sapere quali gomme invernali mi consigliate sulla mia macchina.
Ritratto di gerry1967
12 novembre 2010 - 18:46
CIAO A TUTTI, vorrei chiarire una notizia pubblicata su AL VOLANTE che ho comprato ieri, che parla a pag,137 di PNEUMATICI INVERNALI QUALI MONTARE.AL VOLANTE non dice la verità,dopo informazioni approfondite e parlato con persone della motorizz. civile, ho saputo che I DATI RIPORTATI SUL LIBRETTO DI CIRCOLAZIONE VANNO INTERPRETATI, IN CHE SENSO: IO POSSIEDO UNA FOCUS, IL LIBRETTO DI CIRCOLAZ. MI DICE CHE IO POSSO MONTARE GOMME INVERNALI M+S 195 /55/15,IL MIO GOMMISTA MI HA MONTATO LE 205 /55/16,LEGGENDO QUELLO CHE DICE AL VOLANTE, IO SAREI FUORILEGGE PENA UNA MULTA DA 389 EURO A 1.559 EURO E IL RITIRO DEL LIBRETTO DI CIRCOLAZIONE.fALSO, IO SONO PERFETTAMENTE IN REGOLA, PERCHè LA MIA AUTO è OMOLOGATA PER I CERCHI E GOMME 205/50/17 QUINDI IO POSSO MONTARE GOMME INVERNALI CHE VARIANO DALLE 205/50/17(NON CONSIGLIATE PER LE INVERNALI, MEGLIO 205/55/16) ALLE 195/55/15 MISURA RIPORTATA SUL LIBRETTO CHE SI INTENDE COME MISURA MINIMA. SPERO DI ESSERE STATO CHIARO A RIGUARDO.
Ritratto di mino 51
29 gennaio 2013 - 01:55
a tre anni di distanza...ora sto leggendo,e non so se qualcuno ti ha detto,che puoi montare solo le gomme con misura riportata sul libretto,non da ad a cioè da 195/55/15 a 205/50/17,ma solo quelle scritte sul libretto....calcolando che x le gomme termiche può variare solo il codice di velocità,poi ognuno dice sempre la sua...ma la legge...e sopratutto le assicurazioni,non ammettono ignoranza....
Pagine

DA SAPERE PER CATEGORIA

listino
Le ultime entrate
  • Porsche Panamera Sport Turismo
    Porsche Panamera Sport Turismo
    da € 103.502 a € 166.088
  • Infiniti QX30
    Infiniti QX30
    da € 39.990 a € 44.560
  • Opel Corsa
    Opel Corsa
    da € 12.590 a € 22.450
  • Chevrolet Corvette Cabriolet
    Chevrolet Corvette Cabriolet
    da € 88.000 a € 129.340
  • Chevrolet Corvette Coupé
    Chevrolet Corvette Coupé
    da € 82.900 a € 124.240

PROVATE PER VOI

I PRIMI CONTATTI

  • Suzuki Swift 1.0 Boosterjet S
    € 18.890
    La nuova Suzuki Swift è una piccola ma spaziosa cinque porte, che si guida molto bene; ottimo il “mille” a tre cilindri. Piuttosto povere le plastiche nell'abitacolo.
  • Mazda CX-5 2.2 D Exceed 4WD
    € 40.000*
    Rifatta nella carrozzeria e negli interni, la Mazda CX-5 appare più affilata e moderna, nonché meglio rifinita. Vivace il 2.2 a gasolio da 175 CV.
  • Ferrari GTC4Lusso T 3.9 V8 DCT HELE
    € 234.745
    La nuova Ferrari GTC4Lusso T è la versione a trazione posteriore della granturismo presentata nel 2016. Ed è la prima quattro posti del Cavallino a montare un inebriante V8 biturbo.