NEWS

I Google Glass per controllare la tua Hyundai

9 gennaio 2014

Il nuovo sistema multimediale Blue Link, che comunica con i Google Glass, debutta sulla Hyundai Genesis, ma sarà adottato anche da altri modelli.

I Google Glass per controllare la tua Hyundai
A NOVE MESI DAL LANCIO - Appena il 16 aprile dello scorso anno Google ne aveva rivelato al mondo le specifiche tecniche; oggi, gli occhiali speciali che portano il nome del celebre motore di ricerca americano approdano su un'automobile. Il merito è della Hyundai che, insieme ad altre innovazioni in grado di far dialogare al meglio conducente, automobile e smartphone come un “unico processore”, ha presentato il proprio sistema di integrazione con i Google Glass al Consumer Electronics Show di Las Vegas, ormai per certi versi un “doppione” o un'anticipazione del Salone di Detroit, vista la fitta presenza di costruttori automobilistici e di novità a quattro ruote e non soltanto.
 
COME FIDELIZZARE I CLIENTI - I Google Glass, i primi al mondo dotati di realtà aumentata, cioè capaci di arricchire la percezione sensoriale umana mediante informazioni rielaborate e convogliate elettronicamente, approdano su un'automobile grazie alla filiale yankee del marchio coreano. “Questo strumento offre un'innovativa opportunità per la nostra azienda di definire meglio e di estendere l'esperienza del cliente al di fuori del veicolo di sua proprietà o in suo possesso", ha affermato Barry Ratzlaff della Hyundai. "Il nostro sistema Blue Link, combinato con i Google Glass, propone un'esperienza unica per i guidatori perché renderà alcune funzioni dei veicoli ancora più popolari e decisamente convenienti nell'approccio per il loro fruitore”. 
 

Il nuovo sistema multimediale Blue Link debutta sulla nuova Hyundai Genesis e sarà adottato anche da altri modelli. Guarda il video del suo funzionamento che trovi in fondo alla news.
 
CONTROLLO REMOTO DEL VEICOLO - La Hyundai Motor America prevede di espandere le funzionalità delle varie App integrate nei Google Glass, per permettere al conducente o al proprietario dell'auto di accedere in remoto a tutte le funzioni di servizio, di sicurezza e di infotainment. Eccone alcuni esempi: accensione del veicolo a distanza; apertura/chiusura delle portiere a distanza; ricerca a distanza del proprio veicolo, in maniera da ricevere indicazioni dallo stesso su come raggiungerlo; trasmissione dei luoghi di destinazione o di interesse al sistema di navigazione, tramite gli occhiali stessi; invio all'auto dell'ordine di cercare un distributore di carburante; chiamata del soccorso stradale; contatto con un agente del servizio Blue Link di assistenza Hyundai; individuazione delle concessionarie o delle officine autorizzate nelle vicinanze; possibilità per i Google Glass di scaricare la nuova piattaforma telematica Blue Link dal sito MyGlass, già predisposto dal motore di ricerca statunitense.
 
COME UNA TV DA 25 POLLICI - Naturalmente, per accedere ai servizi, effettuare il login e impiegare la App è necessario un abbonamento Blue Link in corso di validità, cioè attivo, e un veicolo compatibile. È bene ricordare che i Google Glass, oggi disponibili nella versione Explorer, prevedono naselli regolabili e telaio resistente, adatti a qualsiasi conformazione del viso; display ad alta risoluzione, equivalente ad uno schermo ad alta definizione da 25 pollici posto a due metri di distanza; fotocamera da 5 mega-pixel e registrazioni video a 720 p; audio a conduzione ossea; Wi-Fi; 12 giga-byte di memoria utilizzabile, sincronizzato con Google Cloud; compatibilità con qualsiasi cellulare dotato di Bluetooth.
VIDEO
loading.......
Hyundai Genesis
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
34
38
26
14
18
VOTO MEDIO
3,4
3.43077
130
Aggiungi un commento
Ritratto di Porsche
9 gennaio 2014 - 15:23
Prevedo un futuro pieno zeppo di celebrolesi. Mamma mia che brutta fine
Ritratto di V1rgi00
9 gennaio 2014 - 22:43
1
Hahahahahahaha quoto in pieno!!
Ritratto di Erdadda
11 gennaio 2014 - 08:00
1
Come non darti ragione hahahahaha. Dove sono i miei occhialiiiii? Non li trovo oggi non posso guidare. Mi sento nudo. Un altro aggeggio per distrarsi
Ritratto di NURS
10 gennaio 2014 - 12:22
Capisco sti occhiali in moto, dove non si ha mai un posto decente per uno schermo, ma qui si esagera!
Ritratto di Porsche
10 gennaio 2014 - 13:11
L'auto ti dirà dove si trova ? ahahahaaha Le comiche. Perchè sapere dove la si è lasciata qualche secondo prima è troppo complicato ? ahahahahaa Non ce la posso fare a resistere !!! ahahahah
Ritratto di PariTheBest93
10 gennaio 2014 - 13:34
3
Esistono già alcune app che ti dicono dove hai lasciato l'auto... Te troveresti la tua auto in una città che non conosci, magari parcheggiata qualche km lontano? Se si ti faccio i complimenti...
Ritratto di Porsche
10 gennaio 2014 - 14:03
fra poco la gente non si ricorderà nemmeno il proprio nome.... Tanto c'è la tessera... Non si ricordano compleanni dei figli.... Numeri civici di amici e parenti.... Messaggi in bozza invia a tutti... Ma siamo impazziti ? Questo non è l'uso della tecnologia, è l'ABUSO !!! Delegando ad un sistema informatico/elettronico, sapendo che puoi farlo sempre, ti rende il cervello un optional.... E' questo il punto. Poi ognuno la pensa come vuole. Io personalmente lo trovo comico/tragico
Ritratto di PariTheBest93
10 gennaio 2014 - 16:03
3
Ahahahah infatti il compleanno e nome te lo ricorda FB ;) Anche secondo me ora come ora c'è l'abuso di tecnologia, senza bisogno di aspettare realtà fantascietifiche...
Ritratto di Franchigno
11 gennaio 2014 - 11:10
Diciamo che in gioventù ammetto che dopo aver alzato un po il gomito mi è successo qualche volta di non ricordare dove avevo parcheggiato l'auto,oppure può succedere se sei in una città in qui non conosci le vie.Ho detto tutto ciò per dire che tutto sommato nell'esagerazione tecnologica forse quella di dirti dov'è l'auto e la più comoda e meno"stu-pida".Ciao.
Ritratto di Franchigno
11 gennaio 2014 - 11:17
Prepariamoci,su Skype hanno già detto che fra 100 anni ci saranno dei robot completamente autonomi.Tutto sommato sarà come vediamo già in parecchi film di fantascienza...Unico inconveniente se a qualche robot gli gireranno non vorrei essere al posto del padrone..he he.