NEWS

Model K-EV: la Qoros che studia da elettrica

20 aprile 2017

Il nuovo modello, atteso nel 2019, ha prestazioni elevate e portiere apribili in maniera asimmetrica.

Model K-EV: la Qoros che studia da elettrica

NUOVA PERCEZIONE - Nei programmi della casa cinese Qoros c’è un modello a zero emissioni, che avrà un grosso impatto sul modo in cui l’azienda verrà percepita: il costruttore ambisce a migliorare la propria reputazione e realizzerà per questo motivo una vettura elaborata e coraggiosa, che farà parlare della Qoros molto più della berlina Qoros 3 e della suv media Qoros 5, modelli giunti per un breve periodo anche in alcuni mercati europei. L’auto sarà lanciata nel 2019 e riprenderà lo stile del prototipo Model K-EV, che debutta in questi giorni al Salone dell’auto di Shanghai e anticipa la direzione in cui si muoveranno i disegnatori, al lavoro su una berlina dalla carrozzeria affusolata in stile coupé.

PORTIERE SCORREVOLI - Il tetto spiovente e il posteriore raccolto conferiscono alla Qoros Model K-EV una maggiore sensazione di sportività, accentuata dall’originale meccanismo per l’apertura delle portiere: quella sul lato sinistro è unica e si solleva elettricamente verso l’alto, ad ala di gabbiano, mentre sul lato destro ce ne sono due e si aprono una in maniera tradizionale (ma può anche scorrere) e l’altra scorrendo verso la coda. Il portellone è in vetro. Il prototipo riprende la tecnologia costruttiva Clever Carbon Cabin e si avvale di un telaio monoscocca in fibra di carbonio, più leggero di quelli in acciaio, che fa aumentare la rigidità della struttura e diminuire il peso complessivo. Per il motore la Qoros dichiara un’autonomia di 500 chilometri e un’accelerazione 0-100 km/h in 2,6 secondi. A novembre la Qoros mostrerà l’esemplare di prova della Model K-EV, che fornirà dettagli in più sulla vettura di produzione.

Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
20 aprile 2017 - 16:33
Ma a noi cosa interessa? E' evidente che questa Qoros è fortemente pubblicizzata nei medi italiani (almeno) ma non ho capito perché. Di fatto, di concreto, non sono nemmeno ancora arrivati in Europa giusto? E allora perché parlarne in continuazione di nuovi modelli e cose varie, se resta un marchio cinese che vende esclusivamente in cina? A me cosa interessa? Di concreto non c'è nulla, e pertanto non è nemmeno stata valutata con tutti i crismi... Magari è un prodotto mediocre che non prenderà mai mercato qua!
Ritratto di Leonal1980
22 aprile 2017 - 15:04
È arrivata in alcuni mercati europei con è dice l'articolo, cmq arriverà..