NEWS

Nissan Micra: da marzo 2017 nelle concessionarie

11 gennaio 2017

La nuova Nissan Micra, già ordinabile, ha prezzi da 12.600 euro e tre motori: i benzina da 73 CV e 90 CV e il diesel da 90 CV.

Nissan Micra: da marzo 2017 nelle concessionarie

TURBO O ASPIRATO - La quinta generazione della Nissan Micra (leggi QUI il primo contatto) arriverà nelle concessionarie italiane a marzo 2017 ma si può già ordinare con prezzi che partono da 12.600 euro per la versione Visia con il motore a benzina 1.0. Il listino è composto dagli allestimenti Visia, Visia+ (da 13.800 euro), Acenta (da 14.800 euro), N-Connecta (da 16.700 euro) e Tekna (da 17.700 euro). A comporre la gamma sono tre motori: quello più economico è il già citato tre cilindri da 1 litro e 73 CV, ma sono presenti anche lo 0.9 IG-T (sempre a tre cilindri, ma turbo e con 90 CV) e il quattro cilindri a gasolio 1.5 dCi (90 CV).

TANTA SICUREZZA - Al momento dell’ordine si può scegliere fra dieci colori esterni per la nuova Nissan Micra e numerosi accessori in materia di sicurezza e assistenza alla guida, ambiti sui quali la Nissan ha puntato molto: la frenata automatica d’emergenza e il sistema per il riconoscimento dei pedoni sono disponibili in opzione per tutti gli allestimenti, ad eccezione della Visia (non previsto) e della Tekna (di serie), ed è disponibile anche il sistema che riconosce ed evita il salto involontario della corsia. Tra i dispositivi più raffinati c'è il sistema audio della Bose (di serie per la Tekna) dotato di altoparlanti anche nel poggiatesta del guidatore. 

MADE IN FRANCE - La Nissan Micra è stata realizzata in sinergia con la Renault e onora le politiche industriali del gruppo Renault-Nissan. Per questo motivo viene assemblata a Flins, in Francia, all’interno dello stabilimento in cui vengono realizzate le berline Clio e Zoe. La produzione è iniziata proprio in questi giorni.

Nissan Micra
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
38
46
24
11
11
VOTO MEDIO
3,7
3.684615
130
Aggiungi un commento
Ritratto di alfabeto
11 gennaio 2017 - 17:40
Auto molto bella anche se ha tratti già visti. Questo dimostra quanto sia veramente difficile dire qualcosa di nuovo nel segmento B e, in generale, nel mondo dell'auto.
Ritratto di MAXTONE
11 gennaio 2017 - 18:44
Se non ti chiami Lexus si.
Ritratto di sarco92
11 gennaio 2017 - 17:50
1
"il sistema che riconosce il salto involontario della corsia è un’esclusiva della Micra" non credo proprio dato che guido una i20 e lo ha di serie
Ritratto di admin
11 gennaio 2017 - 18:22
1
L'errore è stato corretto, grazie della segnalazione.
Ritratto di nicktwo
12 gennaio 2017 - 09:53
in effetti le koreane di oggi sono quelle che furono le japponesi tot anni fa, quindi difficilmente gli cedono il passo su qualcosa in certi segmenti... e' risaputo... saluti
Ritratto di sarco92
12 gennaio 2017 - 10:11
1
La pensavo un po' anche io così ma possedendone una mi devo ricredere. Sono decisamente più avanti sotto tanti aspetti rispetto alle giapponesi che negli ultimi anni sono rimaste secondo me un po' in stallo. Per fare un paragone eque (ovvero con un auto di prezzo simile e simile dotazione) l i20 non ha nulla da invidiare a una Yaris, un i10 nulla da invidiare a una panda o a una Up (anzi) o un tucson a un qashqai. La nuova generazione di coreane ha fatto un passo avanti immenso, credimi
Ritratto di nicktwo
12 gennaio 2017 - 10:15
ho l'impressione che ci siamo fraintesi... anche io dicevo che i koreani hanno preso il passo, soprattutto in certi segmenti, ai jappo sostituendoli in quel ruolo che al tempo fu loro... saluti
Ritratto di sarco92
12 gennaio 2017 - 10:28
1
Si avevo capito l opposto infatti! Grazie del chiarimento! Saluti
Ritratto di cicciosalciccio
12 gennaio 2017 - 11:27
3
e infatti costano come le europee ... e sono koreane.
Ritratto di nicktwo
12 gennaio 2017 - 12:42
sono koreane e non europee e' un fatto per me marginale... cioe' se mi dice sono koreane e non italiane mi schiero a favore, e infatti una punto km0 la paghi molto meno di una i20... mentre, premesso che una polo darei per scontato che costera' piu' di una i20, se e' essa o una ibiza o una fabia o una sandero mi fa abbastanza indifferente lasciarle in concessionaria per eventualmente valutare una koreana (o japponese o indiana) nel momento in cui dal confronto verra' fuori la eventuale convenienza dell'ultima, tanto sempre estera e'... che poi molte europee sono assemblate in paesi che non hanno certo piu' tradizione di avanguardia automobilistica di un paese orientale, quindi se il discorso era su un eventuale paragone di qualita' costruttiva si aprirebbe un capitolo tutto a parte di discussione... saluti
Pagine