PROVATE PER VOI

Abarth 124 Spider: emozioni da scoprire

Prova pubblicata su alVolante di
febbraio 2017
  • Prezzo (al momento del test)

    € 40.000
  • Consumo medio rilevato

    13,9 km/l
  • Emissioni di CO2

    148 grammi/km
  • Euro

    6
Abarth 124 Spider
Abarth 124 Spider 1.4 Turbo MultiAir
L'AUTO IN SINTESI

Realizzata sulla base della Mazda MX-5, l’Abarth 124 Spider è ispirata nello stile all’omonimo modello di 40 anni fa: dal frontale alla coda, senza trascurare i cofani di colore nero (ma volendo si possono avere in tinta col resto della carrozzeria). A differenza della spider giapponese con cui viene prodotta, la scoperta dello Scorpione monta (anziché un motore aspirato) un pepato 1.4 turbo, fluido nell’impiego di tutti i giorni, ma rabbioso quando si può dar sfogo ai suoi 170 cavalli. Personale e coinvolgente il rombo, mentre il differenziale autobloccante meccanico migliora la trazione delle ruote posteriori in uscita di curva. A dare un elevato piacere di guida contribuisce il peso ridotto dell’auto (solo 1060 kg), tra l’altro distribuito in modo ottimale sui due assi. Ben rifinito l’abitacolo; tuttavia, il navigatore è un extra, a sua volta vincolato all’acquisto di un costoso pacchetto. Peccato anche per il volante non regolabile in profondità.

Posizione di guida
2
Average: 2 (1 vote)
Cruscotto
4
Average: 4 (1 vote)
Visibilità
2
Average: 2 (1 vote)
Comfort
2
Average: 2 (1 vote)
Motore
5
Average: 5 (1 vote)
Ripresa
4
Average: 4 (1 vote)
Cambio
4
Average: 4 (1 vote)
Frenata
5
Average: 5 (1 vote)
Sterzo
4
Average: 4 (1 vote)
Tenuta di strada
4
Average: 4 (1 vote)
Qualità/prezzo
2
Average: 2 (1 vote)
PERCHÉ COMPRARLA
HA UN BEL CARATTERINO

Non è solo per i 30 cavalli in più rispetto alla Fiat 124 Spider che questa Abarth 124 Spider conquista. È il carattere che è diverso: questa variante con logo dello Scorpione è più “pungente” in termini di prestazioni, di sonorità (inebriante il rombo emesso dallo scarico a quattro uscite Record Monza), di assetto (più rigido) e di freni (quelli anteriori hanno le pinze della Brembo). E anche gli interni, dove spicca un largo uso di Alcantara sono da vera Abarth. L’auto viene prodotta in Giappone, insieme alla Mazda MX-5, con la quale oltre al telaio, condivide il differenziale autobloccante e i dischi dei freni anteriori di 280 mm (nella spider nipponica impiegati per la versione con motore 2.0). Specifici per la due posti dello Scorpione gli ammortizzatori e le molle. Inoltre alcune lavorazioni vengono realizzate a Torino dalle Officine Abarth di Mirafiori: la verniciatura nera dei cofani e la personalizzazione degli interni con i rivestimenti in pelle e Alcantara. Leggera, agile e ben bilanciata, l’Abarth 124 Spider ha inserimenti in curva precisi, mentre il differenziale posteriore autobloccante garantisce la miglior trazione anche quando (in pista, disinserito l’Esp) ci si cimenta in spettacolari sbandate. In Sport il 1.4 turbo (prodotto dal gruppo FCA) dà il meglio di sé dai 2000 ai 6500 giri, poco prima che il limitatore intervenga; in Normal, invece, le prestazioni (e i consumi) sono persino inferiori a quelle della spider marchiata Fiat. Piacevole l’utilizzo del cambio, dalla leva corta e dagli innesti precisi, leggermente contrastati. Ma per i più “pigri” si può scegliere pure l’automatico, sempre a sei marce. Tra gli optional, anche gli indispensabili sensori di distanza (a vettura chiusa, la visibilità posteriore è scarsa): sono però in un costoso pacchetto (chiamato Visibility), con i fari e le luci diurne a led. In un altro pacchetto (Sound Plus) ci sono il “clima” automatico, il sistema multimediale con schermo di 7”, la radio Dab e l’hi-fi Bose da 231 watt.

VITA A BORDO
3
Average: 3 (1 vote)
ABITACOLO BEN RIFINITO, MA POCO PRATICO

Plancia e comandi
La sportività traspira da ogni dettaglio dell'Abarth 124 Spider: dal volante in pelle con cuciture rosse e con un inserto nello stesso colore per segnalare la posizione a ruote dritte, ai rivestimenti in Alcantara per la parte inferiore della plancia, oltre che per le cuffie del cambio e del freno a mano e per il bracciolo tra i sedili. “Racing” pure il contagiri con sfondo rosso e la pedaliera in alluminio con l’acceleratore incernierato in basso. Tutti i comandi, incluso il Drive Mood Selector (che varia la risposta del motore), sono vicini al guidatore, ma il volante non si regola in profondità: non tutti troveranno la propria posizione di guida ideale. 

Abitabilità
L’abitacolo è sportivo e raccolto, ma non angusto (neppure con la capote chiusa). Si sta seduti in basso, e solo i più alti sfiorano la pratica capote manuale con la testa. Così così le regolazioni delle poltrone: quella degli schienali è a scatti.

Bagagliaio
Tutto rivestito in feltro, il baule si carica dall’alto: l’apertura, a 80 cm da terra, non è piccola. Al centro, il fondo è scavato di 10 centimetri. Lo spazio si sfrutta meglio suddividendo i bagagli in più borse piccole: due trolley e uno zaino, giusto per una breve vacanza. Pochi i portaoggetti nell’abitacolo, tutti dietro le poltrone: quello centrale è il più ampio, nonché l’unico dotato di serratura. Dietro gli schienali ce ne sono altri due, ma è scomodo accedervi: occorre tirare avanti le poltrone.

COME VA
4
Average: 4 (1 vote)
AFFAMATA DI CURVE

In città     
L’Abarth 124 Spider è maneggevole nel traffico, ma (a capote chiusa) crea qualche problema di visibilità. Comunque, pur avendo sospensioni sportive, non fa patire troppo pavé e tombini. E il 1.4 turbo ha una spinta fluida, non soltanto in modalità Normal. Ma è in questa modalità, ovviamente, che si ottengono le percorrenza migliori: 11,8 km/litro stando ai nostri test. Non male per una sportiva. 

Fuori città
Leggerezza, passo ridotto, sterzo pronto e assetto “piatto” favoriscono l’agilità nel misto. Ma l’Abarth 124 Spider diverte anche grazie al brio: in Sport il 1.4 turbo ha un bel tiro, oltre che un rombo coinvolgente. Bassi i fruscii a capote aperta. Potente la frenata, contrastati (ma precisi) gli innesti del cambio. E, tenendo una guida accorta, abbiamo percorso in media 16,4 km/litro.

In autostrada
Il comfort delle sospensioni non è male (anche sui giunti dei viadotti), e il cruise control riduce lo “stress da autovelox”, evitando di superare involontariamente i limiti di velocità: eventualità molto probabile, visto quanto è coinvolgente sentir allungare il motore. Anche a 130 km/h (in sesta marcia, lavora a 3350 giri ) la sua voce si avverte, ma risulta gradevole (non vale altrettanto per il rumore di rotolamento delle gomme). Nella norma i consumi: 13,3 km/litro. 

PERCHÉ SÌ

Agilità 
Grazie al peso ridotto, alle sospensioni rigide e allo sterzo pronto, l’Abarth 124 Spider sguscia via bene tra le curve.

Finiture 
Gli interni risultano curati, e sono di serie i rivestimenti in pelle e Alcantara.

Motore 
Il 1.4 turbo sa essere brillante nella guida sportiva, e fluido quando si “va a passeggio”. E, in modalità Normal, i consumi sono più bassi che nella Fiat 124 Spider.

PERCHÉ NO

Navigatore 
Questo irrinunciabile accessorio vincola all’acquisto di un costoso pacchetto. Considerato che parliamo di un’auto da 40.000 euro, sarebbe lecito pretenderlo di serie.

Portaoggetti 
Non ci sono tasche nelle porte né un uno sportello nella plancia. Scomodi i vani dietro le poltrone, minuscolo quello sotto il bracciolo. 

Regolazione volante 
Ormai anche le utilitarie e persino qualche citycar ha il volante registrabile in profondità. Grave che una sportiva come l’Abarth 124 Spider non lo preveda.

SCHEDA TECNICA
Cilindrata cm3 1.368
No cilindri e disposizione 4
Potenza massima kW (CV)/giri 125 (170)/5500
Coppia max Nm/giri 250/2500-
Emissione di CO2 grammi/km 148
Distribuzione 4 valvole per cilindro
No rapporti del cambio 6 (manuale) + retromarcia
Trazione Posteriore
Freni anteriori  
Freni posteriori  
   
Quanto è grande  
Lunghezza/larghezza/altezza cm 408/174/123
Passo cm 231
Peso in ordine di marcia kg 1060
Capacità bagagliaio litri 140//XXX
Pneumatici (di serie) 205/45 R 17
I NOSTRI RILEVAMENTI
VELOCITÀ MASSIMA   Rilevata Dichiarata
in 6a a 5700 giri   221,4 km/h 232 km/h
       
ACCELERAZIONE Secondi Velocità di uscita Dichiarata
0-100 km/h 6,9   6,8 secondi
0-400 metri 14,9 149,0 km/h non dichiarata
0-1000 metri 27,4 188,2 km/h non dichiarata
       
RIPRESA Secondi Velocità di uscita Dichiarata
1 km da 40 km/h in 5a 31,4 183,3 km/h non dichiarata
1 km da 60 km/h in 6a 29,8 175,4 km/h non dichiarata
da 40 a 70 km/h in 5a 7,7   non dichiarata
da 80 a 120 km/h in 6a 8,3   non dichiarata
       
CONSUMO   Rilevato Dichiarato
In città   11,8 km/litro 11,8 km/litro
Fuori città   16,4 km/litro 19,6 km/litro
In autostrada   13,3 km/litro non dichiarato
Medio   13,9 km/litro 12,0 km/litro
       
FRENATA   Rilevata Dichiarata
da 100 km/h   35,8 metri non dichiarata
da 130 km/h   60,9 metri non dichiarata
       
ALTRI VALORI   Rilevati Dichiarati
A 130 km/h effettivi il tachimetro indica   135 km/h non dichiarata
Diametro di sterzata tra due marciapiede   10,0 metri 9,4 metri

 

Abarth 124 Spider
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
126
39
22
8
15
VOTO MEDIO
4,2
4.20476
210
Aggiungi un commento
Ritratto di Claus90
10 luglio 2017 - 16:27
Dimenticato il prezzo è un gran bel giocattolino ben accessoriato e divertente molto più sensata questa Abarth che una slc mercedes 180 da 36.000 euro o della slc 200 da 41.000 euro.
Ritratto di basti73
10 luglio 2017 - 16:34
Passi il "bel giocattolino", ma "ben accessoriato" non direi visto che Abarth è famosa per non regalare nulla.
Ritratto di MaurizioSbrana
10 luglio 2017 - 19:20
1
Infatti anche fra i difetti elencati da alvolante c'è la mancanza del navigatore, che per 40000 euro è il minimo... A quelle cifre assolutamente preferirei slc o z4 o tt... o spendendo molto meno prendo "l'originale" di cui questa abarth è copia, vale a dire la mazda mx-5 con il 2.0 da 160cv
Ritratto di napolmen4
10 luglio 2017 - 20:36
A 40mila nemmeno le altre le hanno...anzi neanke un differenziare post sportivo hanno...cioe' un qlk ben piu' "succoso" per tipologia d'auto
Ritratto di MaurizioSbrana
10 luglio 2017 - 21:31
1
A 40 la mx-5 il navigatore ce l'ha... anzi, a dire il vero a molto meno come spesa... e ha anche il differenziale, già di serie sulla 2.0 allestimento base... però va bene, la fiat è superiore se ti fa piacere sentirlo dire... poco importa che per fare questa arabarth ha dovuto chiedere aiuto ai ben piu esperti ingegneri mazda che hanno fatto della mx-5 la spider sportiva più venduta al mondo!!! SVEGLIAAAAAAAA
Ritratto di napolmen4
10 luglio 2017 - 21:39
Se non erro sono stati i JAP a chiedere aiuto se non c'era la nuova mx-5 dato i costi!! Detto questo parliamo di una versione Abarth che nn ce' in gamma Mazda (a ben vedere il listino Mazda) e cioe' una preparazione e messa appunto diversa con elementi esclusivi (anche interni) ...!!
Ritratto di MaurizioSbrana
10 luglio 2017 - 21:43
1
Perdonami ma erri e di molto... mazda l'avrebbe fatta lo stesso, magari non con questi tempi, senza un partner che condividesse i costi l'avrebbero lanciata piu avanti come piano industriale... basta che guardi quanto investono sul wankel in solitaria... loro la mx-5 la facevano lo stesso... fca la 124 senza partner l'avrebbe fatta lo stesso? Se lo dici tu... ah, a proposito, hanno anche perso una buona occasione per rispolverare un nome come alfa duetto... ma poco male, quel genio di marchionne riesce a dormire lo stesso la sera...
Ritratto di flavio84
10 luglio 2017 - 22:26
Veramente il duetto lse lo faranno deve essere made in italy, non made in jap!ed è x questo che hanno fatto la 124al posto del duetto
Ritratto di MaurizioSbrana
10 luglio 2017 - 22:39
1
Magari... ma visto che noi non siamo capaci tanto valeva osare su un prodotto piu emozionale
Ritratto di NeroneLanzi
11 luglio 2017 - 09:10
Maurizio, a dirlo, più che Napolmen, stata Mazda stessa. Si tratta di una affermazione credibile? A mio parere no. Per quanto Mazda affermi il contrario, la ND sarebbe probabilmente uscita comunque. Non sarebbe però stata quella che conosciamo. Probabilmente avremmo visto una revisione pesante della NC, più che una vettura nuova. Insomma, lo stesso che abbiamo visto nel passaggio da NA ad NB. Per quanto riguarda il confronto con le tedesche, non c'è nemmeno da stare a discutere, sono prodotti diversi. A 40k€ su SLC hai un prodotto da struscio/aperitivo, nulla che abbia a che fare con ND o con 124. Z4 è ormai defunta, TT ha la trazione dalla parte sbagliata. Per il confronto tra ND e 124, si tratta anche di vedere l'effettivo prezzo in concessionaria. E del tipo di cliente. Se parliamo infatti di un cliente che ci tiene all'infotainment, al pack safety e agli ausili alla guida, allora la ND è molto più conveniente. Per un cliente più interessato al comportamento della vettura, è invece più interessante la 124. Alla fine non tutti i clienti sono uguali, se no se ne venderebbe solo una delle due.
Pagine